SKY MUSICA: TULLIO DE PISCOPO IN CONCERTO LIVE GRATUITO A VIDEO ITALIA E RADIO ITALIA SOLO MUSICA ITALIANA - giovedì 22 aprile - ore 21:00

SKY MUSICA: TULLIO DE PISCOPO IN CONCERTO LIVE GRATUITO A VIDEO ITALIA E RADIO ITALIA SOLO MUSICA ITALIANA - giovedì 22 aprile - ore 21:00

Allegati

20/apr/2004 14.15.28 comunicami Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ComunicaMI - Ufficio Stampa per Radio e Video Italia (SKY)

 

 

                                 

 

GIOVEDI' 22 APRILE 2004 - ORE 21:00 -

in diretta dagli studi di viale Europa, 49 - Cologno Monzese – Milano

 VIDEO ITALIA (canale 712 SKY)

e RADIO ITALIA solo musica italiana

presentano

TULLIO DE PISCOPO in concerto

Regia di Tiziana Martinengo

 

INGRESSO GRATUITO

 

 

Ultimo appuntamento di aprile con la buona musica italiana a Video Italia (SKY) e Radio Italia solo musica italiana. L'emittente radiotelevisiva tricolore ospita, nei suoi studi di Cologno Monzese, un artista napoletano definito dagli esperti come il più autorevole rappresentante di musica jazz italiana nel mondo. Percussionista nel midollo, mago della batteria, Tullio De Piscopo arriva sul palco dell' Auditorium di Radio e Video Italia, in viale Europa, 49, giovedì 22 aprile, a partire dalle ore 21:00. In scena a “Serata con...”, le melodie spumeggianti del suo ultimissimo album intitolato “Pummarola Blues Band” e in vendita dal 20 aprile. Tra le domande del pubblico, degli ascoltatori e degli addetti ai lavori, ospitati come da tradizione nella sala stampa allestita nelle prime file dell'Auditorium, Tullio svelerà i segreti del suo lavoro e anticiperà, con uno spettacolo esclusivo, il suo prossimo tour in partenza il prossimo 1° maggio e riservato alle più belle piazze italiane. L'occasione è di quelle da non perdere: musica, intrattenimento e divertimento vi accompagneranno all'interno del palinsesto serale fiore all'occhiello della programmazione di Radio e Video Italia.

 

Come ogni sera, l’ingresso è gratuito (con obbligo di prenotazione). Per prenotare i posti e garantirsi l’ingresso, è indispensabile telefonare allo 02/25444304 oppure collegarsi al sito www.radioitalia.it e seguire le istruzioni cliccando su Serata con… Per parlare in diretta con gli artisti, telefonare allo 02/25444222. Per mandare una e-mail, l’indirizzo di posta a cui scrivere è diretta@radioitalia.it.

 

 

 

Milano, 19 aprile 2004

 

 

 

Arianna Chiapponi per ComunicaMi, Ufficio Stampa Gruppo Radio Italia S.p.A.

Per foto, accrediti stampa e fotografi:

ComunicaMI

Emanuela Ferrari 348/7120917

Arianna Chiapponi 02/2151024

 

 

 

 

 

Una vita tutta Pummarola e Blues

Nato da una famiglia di musicisti/percussionisti, Tullio De Piscopo familiarizza fin da bambino con percussioni d'ogni genere, bacchette e tamburi vari. Il padre Giuseppe, batterista e percussionista nella più importante orchestra napoletana diretta dal Maestro Giuseppe Anepeta, e il fratello Romeo, batterista con vari gruppi di jazz nell'ambito del circolo Nato di Bagnoli, lo spronano a seguire la via della musica e, negli anni giovanili, Tullio cresce a pane e dischi di grandi musicisti quali Charlie Parker, Miles Davis, Kenny Klarke, Art Blakey e tanti altri. La sua esperienza, comunque, si forma in gran parte da autodidatta. Artista d'avanspettacolo, nel 1969 si trasferisce a Milano dove trova la sua giusta posizione nel mondo del jazz: suona fra gli altri con Enrico Intra e Franco Cerri. Nel '71 occupa il posto di batterista nel mitico gruppo di Gianni Basso ed Oscar Valdambrini, partecipa ai festival più importanti di quel periodo in Italia e incide il suo primo disco da solo con la batteria per l'etichetta "Vedette Records".  Due anni dopo, assieme a Renato Sellani, Dino Piana e Gianni Basso, forma il Jazz Power Group. Del '74 il sodalizio con Eumir Deodato che lo consiglia a Bob James in Italia per uno special televisivo e poi, fino al 1980, accompagna Astor Piazzolla in tournèe in tutto il mondo e registra con lui ben 6 LP. Nel 1976 dirige il gruppo dei Future Percussion e accompagna sempre più frequentemente musicisti americani in tournee in Italia. Con Mulligan incide due dischi. Collabora all'incisione di “Duo Bones” di Kay Winding e nel '79 riceve il riconoscimento quale musicista dell'anno dal popolare referendum di TV Sorrisi e Canzoni.  In tournée con Severino Gazzelloni, all'insegna del flauto danzante, Tullio dirige una Big Band con Attilio Donadio, partecipa all'Eurofestival di Ivrea, suona con Chef Baker e Tony Scott ed incide un disco Dave Samuel, vibrafonista del gruppo Spyrogyra. Partecipa poi al jazz Jamboree di Varsavia con il gruppo Italian All Stars con Franco D'Andrea, Riccardo De Frà e Gianni Basso. Nel 1981 incide il suo primo album live con Larry Nocella, Lucky Milanese e Riccardo Zegna, si avvicina al pop  collaborando a “Vai Mò” e “Bella M'Briana” di Pino Daniele. Compone musica per film: "Razza Selvaggia" di Pasquale Squitieri, "Mi manda Picone" di Nanny Loi, "Naso di cane" ancora di Squitieri e "32 Dicembre" di Luciano De Crescenzo. Protagonista della scena musicale degli anni '80, a cavallo tra l'87 e l'88:per la prima volta porta, la batteria nell'orchestra Scarlatti ed il jazz al Teatro San Carlo di Napoli, tra un recital di musica contemporanea. Compie tournée negli Stati Uniti, Canada, Estremo Oriente, Brasile e Australia. Nel Dicembre del 1987 De Piscopo rappresenta Napoli con Edoardo Bennato, James Senese, Tony Esposito, Joe Amoruso, Rino Zurzolo, Ernesto Vitolo nel mitico Apollo Theatre di Harlem con ospiti come James Brown, The Temptation, Eumir Deodato, Lester Bowie, Steve Thornton, Famadou Don Moyèe, Alphonso Jhonson. Nel 1988 De Piscopo è “Mister Andamento Lento” e rimane in vetta a tutte le classifiche discografiche per ben sette mesi. Sempre nel 1988 vince l'Arena d'oro con “Bello Carico” come disco più venduto nell'ambito del FestivalBar all'Arena di Verona. Dal 1990 al 1991 tiene concerti con un suo gruppo completato da Mario Rusca, Luciano Milanese, Claudio Chiara, Andrea Pozza; costituisce una Big Band con Gianni Basso suonando alla Festa dei Lavoratori il Primo Maggio 1991 a Roma, al Festival "Ai Confini tra Sardegna e Jazz" e con Sal Nistico, scomparso in questo stesso periodo, ha inciso un disco dal titolo “Three for One”. Invitato al "Festival Jazz Italiano" al teatro Ciak di Milano con una Big Band da lui capitanata, e con ospiti del calibro di Lester Bowie e Famadou Don Moye, nel luglio '92 chiude la rassegna internazionale Asti Teatro assieme a Gianni Basso ed una Big Band di giovani musicisti formatasi per l'occasione. Nel '94 vede finalmente la luce il lavoro del 1991 con Sal Nistico "Three for One" pubblicato esclusivamente su CD. Nel 1995: esce il disco provocazione dal titolo "Zzacotturtaic"; nel '96 partecipa suonando batteria e percussioni alla realizzazione della colonna sonora del film kolossal "Sansone e Dalila". Il 1998 vede l'artista e la sua Banda del Mediterraneo all'evento "Artisti per la Pace - Ghandi 50 anni dopo", in scena a Milano con il patrocinio del Consolato Generale dell'India. Negli studi di registrazione, intanto, prende forma il disco documento 1998…"i miei grandi successi" con la collaborazione di grandi musicisti internazionali. Nel maggio del 1998 De Piscopo partecipa al grande evento dell'anno assieme a Carla Fracci e la Compagnia italiana del balletto: lo spettacolo "La Muta di Portici e L'Eccidio di Pietrarsa" scritto da Beppe Menegazzi, Luc Bouy, Francesco Sodini e Annamaria Morelli. Il 14 Luglio '98 al Blue Note di New York, in occasione della prima mondiale di Count Basie Orchestra, la commissione culturale della Windtel Communication ha deciso all'unanimità di assegnargli il premio alla carriera, in quanto riconosciuto il più autorevole esponente nell'affermare la musica jazz italiana nel mondo. Nel 2000 De Piscopo è ospite del Campidoglio con il Presidente della Repubblica "CIAMPI" al Vittoriano di Roma in diretta televisiva davanti a 3000 giovani per un concerto di Buon augurio per l'inizio dell'anno scolastico 2000/2001; in novembre partecipa al Giubileo della Terra per un concerto in onore dei lavoratori nel Mondo, con la presenza di Sua Santità il Papa. Il 1 Maggio 2001, alla Fiera di Rimini, De Piscopo presenta il suo nuovo lavoro didattico "JAZZ WALKING". Nel dicembre 2002 suona col grande clarinettista BUDDY DE FRANCO e con lui  registra un cd con il brano dal titolo "BETTER SWEET". Del 2003 il disco "Live in Zurigo" , un cd che contiene tutti i brani di successo e brani inediti come "Better Sweet" con Buddy De Franco, Pummarola Blues  con  Alex  Britti, e  “Sarà  sarà  chissà”  con  l’autore ed arrangiatore Leonardo Rosi.

 

 

 

 

ComunicaMi – Emanuela Ferrari 348/7120917 - Arianna Chiapponi 02/2151024 

Le informazioni contenute nella comunicazione che precede possono essere riservate e sono, comunque, destinate esclusivamente alla persona o all'ente sopraindicati. La diffusione, distribuzione e/o copiatura del documento trasmesso da parte di qualsiasi soggetto diverso dal destinatario è proibita. La sicurezza e la correttezza dei messaggi di posta elettronica non possono essere garantite. Se avete ricevuto questo messaggio per errore, Vi preghiamo di contattarci all'indirizzo:
comunicami@comunicami.it

 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl