Gli italiani bloccati a Bangkok, il ministero che fa? - da Stefano Nincevich (ore 15 del 30/11/08)

- da Stefano Nincevich (ore 15 del 30/11/08) Da Stefano Nincevich, room 911 Sheraton Royal Orchid Bangkok Amici e colleghi, vi scrivo da Bangkok dove sono bloccato da quattro giorni perche', come saprete, l'aeroporto e' occupato dai manifestanti del partito Pad.

01/dic/2008 09.17.03 Lorenzo Tiezzi Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Da Stefano Nincevich, room 911 Sheraton Royal Orchid Bangkok

Amici e colleghi, vi scrivo da Bangkok dove sono
bloccato da quattro giorni perche', come saprete,
l'aeroporto e' occupato dai manifestanti del partito
Pad. Sono arrivato il 23 fino a qui per coprire
"Barfestival" un evento organizzato dalla mia rivista
(Bargiornale - gruppo Sole 24 Ore Business Media).
Saremmo dovuti partire (siamo una cinquantina) il 27
ma niente da fare. Poi ci hanno rimandato a stasera,
ma ancora nulla da fare. Almeno per 48 ore, nulla da
fare.  Lo slot dell'aeroporto militare di Bangkok (U
Tapao) non c'e' piu'. L'unico check in e' intasato da
code chilometriche di turisti che vogliono tornare a
casa. Chi ci ha organizzato il viaggio sta facendo di
tutto per risolvere la situazione. E' in stretto contatto sia con la Thai
Airlines, sia con l'ambasciata e Farnesina. Ma qui non
si muove niente. L'ambasciata sostiene che la
situazione non e' cosi' grave da giustificare l'invio
di un aereo che ci venga a riprendere. Faccio presente
che sia il governo francese sia quello spagnolo, cosi'
come riportato dalle agenzie che ho letto sul Web,
hanno inviato i loro aerei per riportare a casa i loro cittadini. Intanto la
situazione di disagio cresce. Siamo in una
cinquantina del nostro gruppo all'hotel Sheraton Royal
Orchid, trattati coi guanti non c'e' che dire, ma
molti iniziano a sentirsi prigionieri degli eventi.
Intanto poche ore fa all'aeroporto e' esplosa una
granata che ha causato diversi feriti. E la tensione
sociale cresce. Vi chiedo di girare questa
mail ai colleghi e agli amici
giornalisti. Spero che loro ci aiutino a fare
pressione sul ministero degli Esteri e sulla nostra
ambasciata qui a Bangkok per far sapere che siamo qui
e che vogliamo tornare presto a casa. Sembra assurdo
ma per noi e' molto complesso agire da qui.
A presto, spero proprio.
Stefano Nincevich
room 911 Sheraton Royal Orchid Bangkok


www.lorenzotiezzi.it : FOTO hi res sezione DOWNLOAD
www.lorenzotiezzicomunicazione.blogspot.com : COMUNICATI

mobile +39 339 3433962
SKYPE lorenzotiezzi  
ADDRESS via Repubblica Argentina 114/d 25124 Brescia Italy
FAX +39 030 2620887 - CARE OF "Lucilla De Cinque for Lorenzo Tiezzi"






blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl