com stampa / Nino D'Angelo canta davanti ad una platea di poveri ed anziani - Teatro Trianon, 7 gennaio

06/gen/2009 12.28.06 Daniele Mignardi promopressagency Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato Stampa

Nino D’Angelo CANTA Sergio Bruni

DAVANTI AD UNA PLATEA DI POVERI ED ANZIANI

 

D’INTESA CON IL CARDINALE SEPE, l’ARTISTA ED IL TEATRO TRIANON VIVIANI “REGALANO” UNA REPLICA DELLO SPETTACOLO “DANGELOCANTABRUNI”,

LA NUOVA PRODUZIONE TEATRALE E DISCOGRAFICA DI NINO D’ANGELO

 

Mercoledì 7 gennaio 2009, ore 17, Teatro Trianon VIVIANI - NAPOLI

 

L’opportunità di cantare per tutti coloro che non hanno mai assistito ad uno spettacolo teatrale. La volontà di condividere con poveri ed anziani la bellezza e le emozioni della musica napoletana.

D’intesa con il Cardinale di Napoli Crescenzio Sepe, il Teatro Trianon Viviani e Nino D’Angelo (protagonista dello spettacolo e direttore artistico del teatro stesso) “regaleranno” mercoledi 7 gennaio, alle ore 17, una replica di “Dangelocantabruni”, in cartellone con grande successo in queste settimane proprio al Trianon; inoltre, del nuovo progetto artistico di Nino D’Angelo fa parte anche un disco omonimo, che raccoglie gran parte delle canzoni dello spettacolo teatrale.

L’Iniziativa di mercoledi 7 gennaio è stata accolta da tutti con grande entusiasmo: infatti, impegno sociale ed attenzione ai più deboli hanno dato impulso all’iniziativa nata da un’intesa tra l’artista, il teatro e Sua Eminenza, affinché si “dedicasse”  uno spettacolo alle fasce sociali meno abbienti.

“Già a suo tempo”, dice Nino D’Angelo, commentando l’iniziativa di solidarietà, “mi misi a disposizione del Cardinale Sepe - che mi ha sempre “colpito” per la sua umanità, per la sua “normalità” – promettendogli che avrei fatto qualcosa per la gente di Napoli, un evento per i meno fortunati, e lo spettacolo-omaggio a Sergio Bruni è l’occasione giusta perché il Maestro era un artista che “veniva dal popolo”. Grazie a Sua Eminenza è stata colta questa opportunità di portare a teatro la gente emarginata, le tante persone che non hanno la possibilità di acquistare un biglietto, e soprattutto le più anziane, che, attraverso “Dangelocantabruni”, potranno rivivere il loro passato, con una Napoli che non c’è più”.

Sul palco del Trianon, quindi, mercoledi 7 gennaio, alle ore 17, Nino D’Angelo si esibirà davanti ad una platea di poveri, disagiati e anziani: 450 i biglietti distribuiti, grazie al lavoro delle associazioni di volontariato che operano sul territorio e della diocesi attraverso i punti Caritas. Destinatari dell’iniziativa poveri e “nuovi poveri”, che appartengono alle famiglie napoletane sulla soglia dell’indigenza, le stesse persone che il 27 dicembre scorso sono state ospitate dal Cardinale Sepe per il tradizionale “pranzo di Natale”. L’invito allo spettacolo è stato esteso anche a 150 anziani ed ai fedeli di Forcella appartenenti alle comunità parrocchiali di San Giorgio Maggiore, Santa Maria Egiziaca e Annunziata.

Ufficio stampa Nino D’Angelo: Daniele Mignardi Promopressagency

Tel. 06.32651758 – info@danielemignardi.it

rif.Napoli: Antonella Ambrosio (347.6761434)

 

Promozione radio-tv Nino D’Angelo: Paola Pezzolla

Cell.340.0645770 ppezzolla@hotmail.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl