Due degli appuntamenti top di febbraio '09 al Mazoom Le Plaisir di Sirmione Bs. 14/2: Danilo Vigorito, 21/2 Pasta Boys

14/gen/2009 00.07.01 Lorenzo Tiezzi Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Due degli appuntamenti top di febbraio '09 al Mazoom Le Plaisir di Sirmione Bs. 14/2: Danilo Vigorito, 21/2 Pasta Boys 

MAZOOM LE PLAISIR SIMIONE BS
via Colli Storici n. 179, San Martino Della Battaglia (Bs). A4: Sirmione. 
Telefono club e liste: 030 99 10 319, +39 328 6811111

sabato 14/02 @ Mazoom Le Plaisir (Sirmione, Bs): DANILO VIGORITO + IDRISS D

Danilo Vigorito è uno dei DJ/produttori attualmente più rispettati nel mondo della musica techno.  Nato a Napoli il 4 dicembre 1974, si appassiona alla musica all’età di 11 anni studiando chitarra classica.  Precocemente iniziato all’agitazione degli ambienti musicali di fine anni ‘80, nel 1991 avvia la carriera di DJ e a soli 17 anni è già DJ-culto: fonda i ‘Three Imaginary Boys’, il primo gruppo underground della club life partenopea, contributo decisivo alla nascita del circuito techno napoletano che ben presto avrebbe attirato su di sè l’attenzione di tutto il mondo. Sin dai primi passi, Danilo manifesta una particolare tensione artistica, mutuata in parte dalle calde atmosfere - romantiche ed inquiete al tempo stesso - della Napoli underground, di cui oggi è testimone nel mondo, guadagnandosi l’appellativo di “Naples techno guru”.  Sette intensi e significativi anni di esperienza come sound engineer formano il solido background tecnico che arricchirà la futura produzione musicale di un tratto inconfondibile.  Passando attraverso etichette di successo, come Zenit (alle cui release si deve la nascita e la diffusione del nickname ‘Imaginary Boy’ con cui tutto il mondo ricorda Danilo), Speaker Attack, Primate, Conform, Genetic, raggiunge una notorietà internazionale e la sua produzione incontra importanti riconoscimenti nelle charts di nomi illustri come Richie Hawtin e Sven Vath (per il quale Danilo remixerà la traccia SHOCK RALLEY, pubblicata nel 2003 su Virgin Records).  L’impressionante discografia, caratterizzata da quel tipico neapolitan funky style, richiama una intensissima attività come DJ che vede l’Artista impegnato in innumerevoli showcase attorno al globo. Dal 2000, Danilo viaggia per il mondo esibendo e diffondendo il suo sound fresco e brillante divenendo una pietra miliare della scena techno internazionale.  Solamente nel biennio 2002-2003 Danilo pubblica ventinove EP, oltre ad una decina di remix, senza contare le numerose apparizioni sulle più importanti compilation internazionali.

sabato 21/02  @ Mazoom Le Plaisi: PASTA BOYS LIVE IN MAZOOM (Presentazione della nuova compilation della dj band bolognese che si chiama proprio Pasta Boys Live in Mazoom)

Accomunati da una grande passione per la musica house, ma soprattutto dal desiderio di utilizzare la pista ballo come luogo di sperimentazione sonora (oltre che di intrattenimento), lavorano insieme dal 1995, muovendosi con disinvoltura, tra citazioni che arrivano dalla disco più classica, sino a lambire il soul, il blues ed il latin jazz. Per loro, insomma, la ‘club culture’ deve riscoprire (e valorizzare) l’essenza veramente ‘black’ della house, avvicinarsi alle radici di questa musica, che sono quelle strettamente connesse con il suono afro americano. 

Il jazz ed il soul come esperienza ‘spirituale’, insomma, caratterizza la ‘scrittura’ dei loro dj set e delle loro produzioni, che riescono ad attraversare i linguaggio più vivaci della musica elettronica contemporanea. E’ come se i Pasta Boys offrissero all’ascoltatore la possibilità, irripetibile, di compiere un ‘viaggio nel suono’, che dai suoni sentimentali e rarefatti della house delle origini (Chicago naturalmente), spazia sino a raggiungere il versante minimale della techno (Detroit, ma anche tutta la scena teutonica), la passione della melodia conciliata allo spunto elettronico e tecnologico. 

Tutto questa ricchezza sonora, questo esuberante desiderio di ‘azzeramento’ dei confini, sempre più labili, tra gli stili, é la ‘cifra’ che caratterizza anche i loro lavori discografici. L’album ‘Daylight in the Invisible World’ - uscito su Irma Records qualche anno fa - é il frutto di un ‘work in progress’ che ha riversato, nel loro studio di Bologna, esperienze, amori e citazioni assimilate in anni di dj style. Con la collaborazione fattiva di Osunlade (che li ha voluti sulla sua etichetta Yoruba) e della cantante Wunmi, il disco é un racconto, in presa diretta, del versante autenticamente ‘black’ della club culture. Al cd i Pasta Boys sono arrivato dopo una intensa attività produttiva e innumerevoli remix realizzati in collaborazione con i più prestigiosi nomi della scena planetaria. Basterebbe citare il rework di ‘I Love to Love’ di Jody Watley con Roy Ayers, uscito per la prestigiosa Maw Records, o i tanti lavori su Strictly Rhythm ed Nrk o il super successo ‘Soul Heaven, realizzato insieme a Bini&Martini, con il nome di The Goodfellas.

Oppure, giusto per arrivare ai giorni nostri, i remix per Stylophonic, Terry Brooks e il pezzo Joga Bola per la campagna Nike, l’inserimento di due loro tracce nel mix del Fabric da parte di un maestro assoluto come Carl Craig (che già da tempi non sospetti si è innamorato di questo terzetto italiano) o il recente ep Tribute che ha ricevuto moltissimi passaggi radiofonici ed è stato portato in trionfo su Bbc1 da un guru come Pete Tong. 

Se il versante discografico li vede occupatissimi – anche per i restyling alla loro label Manocalda – il lato del clubbing non è da meno: oltre alle storiche residenze al Kinki di Bologna e alle Folies De Pigalle (entrambe, da oltre 10 anni!), i Pasta Boys continuano a sedurre con la loro personalissima miscela sonora le più importanti situazioni italiane, da Miss America - Maffia al Kama Kama, dal Mazoom al Fluid, passando per Area City, Red Zone, Echoes, Nafoura, Guendalina e tante altre. E’ un periodo talmente importante per il terzetto che anche GQ ha deciso di tributargli un servizio fotografico – realizzato da Fabrizio Ferri – insieme ai più importanti produttori e dj italiani. I Pasta Boys sono entrati nel gotha ed anche dall’estero la cosa è risaputa: ormai le date internazionali, sia come trio che singolarmente, sono all’ordine del giorno e quello che era iniziato come un progetto prettamente italiano, sta sempre più assumendo i contorni di un vero enomeno mondiale.



///////////////////////////////////////////////////
www.lorenzotiezzi.it : FOTO hi res sezione DOWNLOAD
www.lorenzotiezzicomunicazione.blogspot.com : COMUNICATI

mobile +39 339 3433962
SKYPE lorenzotiezzi  
ADDRESS via Repubblica Argentina 114/d 25124 Brescia Italy
no fax please, it's 2009!






blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl