Rete Teatrale Aretina: Marina Massironi e Antonio Catania al Verdi di Monte San Savino (Arezzo)- 17 marzo '09

Rete Teatrale Aretina: Marina Massironi e Antonio Catania al Verdi di Monte San Savino (Arezzo)- 17 marzo '09 TEATRO VERDI MONTE SAN SAVINO- Arezzo stagione teatrale 2008 2009 teatropolis martedì 17 marzo 2009 - ore 21.15 CHERESTANÌ PRODUZIONI SOTTO PAGA NON SI PAGA!

14/mar/2009 09.03.14 Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

TEATRO VERDI

MONTE SAN SAVINO- Arezzo

stagione teatrale 2008 2009

teatropolis

 

martedì 17 marzo 2009 - ore 21.15

CHERESTANÌ PRODUZIONI

SOTTO PAGA NON SI PAGA!

testo e regia di Dario Fo

con Marina Massironi - Antonio Catania - Marina De Juli - Renato Marchetti

Sergio Valastro

 

           

Marina Massironi, star femminile dei film di Aldo, Giovanni e Giacomo, in questi giorni nelle sale cinematografiche in "DUE PARTITE - Quello che le donne non dicono" il film di Enzo Monteleone, tratto dalla commedia teatrale di Cristina Comencini, continua anche  la tournée di "SOTTOPAGA NON SI PAGA" di e con la regia di Dario Fo. Insieme a lei Antonio Catania, uno dei “comedian” di Gabriele Salvatore, tra i volti più noti di tante fiction tv (Ho sposato uno sbirro, Il giudice Mastrangelo…)

 

Il debutto di questa commedia - "Sotto paga! Non si paga!" - risale al 1974. La storia narrata appariva piuttosto surreale: si raccontava di avvenimenti che non erano ancora accaduti. Il pubblico, era ovviamente perplesso, e guardava Dario Fo e compagnia come fossero dei pazzi.  Si raccontava e si racconterà, al Teatro Verdi di Monte San Savino martedì 17 marzo alle ore 21.15, di donne che nella periferia di Milano, andando a fare la spesa, si ritrovavano con i costi aumentati a dismisura e, furenti, decidevano di pagare metà prezzo rispetto alla cifra imposta.  Il racconto di Fo era pura fantasia, ma aveva un'ottima fonte: le vere lamentele delle massaie a proposito dell’arbitrio ladresco dei commercianti. Ovviamente, la commedia ispirò privati cittadini ad intraprendere le stesse battaglie: c'è chi pagò esattamente la metà della cifra che si ritrovava sullo scontrino. C'è chi fu anche arrestato (e poi prosciolto).

 “Di lì a qualche mese ci rubarono l’idea che avevamo messo in scena nella commedia - racconta l’autore e regista Fo - La chiave dello spettacolo si ripropose nella realtà con una similitudine impressionante. Donne e uomini presero d’assalto due supermercati e pagarono la loro spesa esattamente la metà della cifra che si ritrovarono sullo scontrino.   Il nostro copione fu addirittura superato in immaginazione, perchè qualcuno andò via portandosi appresso qualche pacco di riso e qualche bottiglia senza pagare. In molti furono arrestati. Il processo fu istruito in brevissimo tempo. Qualche mese dopo, in un altro supermercato di zona Garibaldi, sempre a Milano, si ripeté esattamente la stessa scena. Esattamente!  Leggemmo sui giornali che un centinaio di donne partecipanti all'azione reale, appoggiate da alcuni operai “casualmente” in sciopero, avevano addirittura ripetuto le stesse battute che Franca recitava ogni sera sulla scena.  Volevamo chiedere i diritti d'autore, ma poi abbiamo lasciato correre… Ad ogni modo durante il processo venne riconosciuto che i prezzi imposti dal supermercato erano delle vere e proprie rapine. Alla fine furono tutti prosciolti da ogni accusa, perché il fatto non costituiva reato.  In poche parole, il tribunale stabilì che quei clienti avevano pagato il giusto valore della merce!”.  Ora, questo nuovo allestimento potrebbe davvero ripetere lo stesso iter satirico e grottesco che si verificò al suo debutto? In fondo, stiamo rivivendo lo stesso (e forse peggiore) delicato momento: i prezzi di ogni merce  sono aumentati all'inverosimile…

 

Nel cast Marina Massironi e Antonio Catania che ricordiamo insieme nel film Pane e tulipani” di Silvio Soldini, pellicola pluripremiata che consegnò a Marina Massironi il Nastro D’Argento e il David di Donatello come miglior attrice non protagonista. Antonio Catania, inoltre, grazie a Salvatores, si è avvicinato al grande schermo debuttando nel 1987 in “Kamikazen-Ultima notte a Milano” e partecipando poi a “Mediterraneo”; “Puerto Escondido” e “Sud”.

 

 

Antonio Catania, Marina Massironi e la compagnia  saranno all’Interno 43

(davanti al Teatro Verdi) alle ore 18.30,  per un incontro-aperitivo con il pubblico.

 

 


PREZZI DEI BIGLIETTI      intero   ridotto*

platea/palchi I e II ordine     12.00         10.00

palchi III ordine                     10.00       8.00

* ridotto: soci Rete Teatrale Aretina, Arci, studenti, minorenni, ultra sessantacinquenni, abbonati alle stagioni dei teatri aderenti alla Rete Teatrale Aretina.

Info: Officine della Cultura - viale Michelangelo 36 - Tel 0575 27961 - info@officinedellacultura.org - Monte Ufficio Informazioni Turistiche Piazza Gamurrini, 73 (c/o Il cassero)  tel. 0575 849418

 

 

www.reteteatralearetina.it


--
Ufficio stampa:
Gloria Peruzzi Tel. + 39 349 3588645
gloriaperuzzi@gmail.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl