LAGO D'ORTA SI PROMUOVE A FRANCOFORTE

LAGO D'ORTA SI PROMUOVE A FRANCOFORTE LAGO D'ORTA IN VETRINA A FRANCOFORTE Alla fiera Ish, occasione per promuovere il binomio industria/turismo Lago d'Orta (No), 16 marzo 2009 Quasi 220.000 visitatori da 114 paesi e una superficie espositiva totale di oltre 250.000 mq.

16/mar/2009 15.13.17 Consorzio Cusio Turismo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 LAGO D'ORTA IN VETRINA A FRANCOFORTE

Alla fiera Ish, occasione per promuovere il binomio industria/turismo


 

Lago d'Orta (No), 16 marzo 2009

 

Quasi 220.000 visitatori da 114 paesi e una superficie espositiva totale di oltre 250.000 mq. Sono i numeri dell'edizione 2009 della fiera ISH di Francoforte, alla quale quest'anno ha partecipato anche il Consorzio Cusio Turismo.

Dunque, Lago d'Orta in vetrina grazie a canali di promozione e di comunicazione diversi dal solito. La ISH è infatti uno degli eventi mondiali di maggior rilievo per il settore dell'edilizia, del termosanitario, dell'energia e dell'innovazione tecnologica.

Nulla di strano o di curioso: da tempo infatti, sul Lago d'Orta, industriali e istituzioni stanno investendo fortemente sul binomio industria-turismo, nella convinzione che questo nuovo mix possa contribuire a dare serenità e futuro all'economia del territorio. Insomma dal lago piemontese un richiamo all'ottimismo, pur senza perdere di vista i problemi e le difficoltà del momento Sul nostro lago - spiega Andrea Giacomini, presidente del Consorzio Cusio Turismo e imprenditore del territorio - esistono opportunità e prerogative che ci consentono di guardare al futuro con una certa fiducia. Il segreto? Un'imprenditoria vocata all'innovazione e al made in Italy e un turismo che si rinnova, attento ai temi della sostenibilità ambientale, della valorizzazione culturale e della promozione delle tipicità e delle eccellenze, da quelle culturali a quelle enogastronomiche, senza dimenticare lo sport, l'arte e il turismo religioso”.

Le occasioni e le opportunità non mancano. E così, a Francoforte, il Consorzio Cusio Turismo ha presentato le iniziative che rilanceranno l'immagine del lago a livello internazionale. Sono già una realtà concreta gli alberghi dedicati al made in Italy e gli edifici che si alimentano con energie alternative, grazie ai brevetti delle aziende locali. Inoltre, per richiamare l'attenzione di turisti e visitatori, sono allo studio numerosi progetti di valorizzazione territoriale e turistica: dalla bike-hospitality, alle manifestazioni culturali e sportive di livello nazionale e internazionale.

Un'offerta decisamente ampia, illustrata anche attraverso un convegno rivolto alla stampa internazionale. Un dibattito, quello voluto dal Consorzio, che ha coinvolto anche le imprese del territorio presenti in fiera (Frattini, Zucchetti, Cristina, Raf, Fantini, Vir, Pettinaroli, Giacomini) e al quale ha partecipato, in videoconferenza, la presidente di Confindustria Piemonte Mariella Enoc. “La sinergia tra industria e turismo è importante – ha detto Enoc – perché consente di promuovere il territorio e le sue aziende. Abbiamo prodotti d'eccellenza e brevetti unici al mondo. Il messaggio che lanciamo oggi è che chi vuole “toccare con mano” può venire sul nostro Lago. Da questa sinergia può nascere un'occasione importante di promozione”. Al dibattito ha partecipato anche il Consorzio Ruvaris, ente che raggruppa oltre una ventina di aziende virtuose, attive nel settore della rubinetteria e del valvolame. Presente in videoconferenza anche Paolo Rovellotti, presidente di Coldiretti Piemonte. “Nella promozione territoriale occorre fare sistema. Ancora una volta l'unione fa la forza ed è per questa ragione che collaboriamo con il Consorzio Cusio Turismo e con il Lago d'Orta, territorio d'eccellenza anche dal punto di vista enogastronomico. Soddisfare il palato di turisti e visitatori che vengono a trovarci sul Lago vuol dire farli tornare e contribuire a far girare l'economia”. E a proposito di enogastronomia, con l'occasione è stato anche presentato l'ecovino del Lago d'Orta, Giacosun, produzione di nicchia in edizione limitata, interamente ecologico, dal contenuto all'etichetta in ecopelle.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl