Zirconia tossica e inquinamente ambientale

31/lug/2009 18.27.49 Rosario Muto Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Sapete quando si parla di ambiente?
Delle micropolveri sottili?
E della diossina?
Sapete cos'è la nano tecnologia?
E della PM 10?

La zirconia non è altro che un agglomerato di PM 10, contenuto in un neosilicato altrettanto pericoloso e tossico.
La lega agli ossidi di zirconia è solubile in presenza saliva, di liquidi organici (elettrolita, soluzione liquida fortemente ossidante, rappresentato dal gruppo oH, a base di tutta una serie di elementi quali: sali, minerali, acidi e basici, vitamine e proteine, enzimi etc., regolati da un pH variabile in presenza di campi elettrici, determinanti per tutte le varie, infinite reazioni chimiche fisiologiche e determinanti per l'attacco a tutto ciò di estraneo al sistema biofisiologico umano.
La zirconia così solubile è responsabile di tutta una serie di patologie, solo che a differenza di tutti gli altri inquinanti ionici, questa nanotecnologia, questi elementi rilasciati, hanno la capacità di insidiarsi ed oltrepassare la barriera cellulare ed attivare processi come lesioni tumorali e leucemie.

Questa è la schifezza che attualmente offrono le aziende e che lavorate per il prossimo. Diciamo! lavorate sulla cacca più schifosa

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl