Caserta. Chiusura dei centri di riabilitazione, la Cgil Fp chiede tavolo regionale

Sulla delicata questione si stanno impegnando - continua - anche i sindaci.

12/nov/2009 16.25.26 Maria Beatrice Crisci Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Funzione Pubblica CGIL

Caserta

Caserta, giovedì 12 novembre 2009

Agli organi di informazione

Comunicato stampa

Caserta. Chiusura dei centri di riabilitazione, la Cgil Fp chiede tavolo regionale

“La situazione è gravissima poiché avrà ripercussioni so­ciali, sanitarie e occupazionali di grossa entità. Chiediamo alla Regione un tavolo regionale per discutere delle problematiche che riguardano i centri dei centri di riabilitazione e fisio­kinesiterapia privati che il 18 novembre saranno chiusi”. A parlare è Salvatore Allocca della Cgil Fp riferendosi al provvedimento dell’assessorato alla Sanità che ha deciso la cessazione dell’attivi­tà assistenziale demandata al­le strutture private in regime di convenzione, per il raggiungimento dei tet­ti di spesa programmati.

“Ad essere pe­nalizzati – dice Allocca - non saranno soltan­to i gestori delle strutture pri­vate, costretti a intuibili tagli occupazionali, ma soprattut­to quella utenza portatrice di disabilità fisiche che risulte­ranno aggravate dalla interru­zione dei trattamenti riabilita­tivi. Sulla delicata questione si stanno impegnando – continua – anche i sindaci. Si sta cercando tutti insieme di trovare presto una soluzione per la riattivazione delle strutture a cui è stato sospeso l’accreditamento ad inizio del mese di ottobre ovvero la Clinica San Paolo di Aversa, Santa Maria della Salute di Santa Maria Capua Vetere e Villa Ortensia di Capua”. 

La Cgil Fp sarà presente oggi, insieme alle altre sigle sindacali, alla conferenza stampa organizzata al teatro Città di Pace di Caserta per discutere della situazio­ne assistenziale per i disabili.

 

 Con preghiera di cortese pubblicazione e radio-tele-web-diffusione. I giornalisti che volessero richiedere foto in formato jpeg o contattare l’ufficio stampa per ogni altra informazione possono rispondere a questa e-mail.

 

L’Ufficio Stampa

Questo messaggio e-mail, inviato in Ccn a una lista di destinatari, non contiene pubblicità né promozione di tipo commerciale. Coscienti che invii di posta elettronica indesiderati siano oggetto di disturbo, La preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse se la presente non dovesse essere di Suo interesse. A norma della Legge 675/96 abbiamo reperito il Suo indirizzo e-mail di persona, navigando in rete o da messaggi di posta elettronica che l’hanno reso pubblico. Questo messaggio non può essere considerato spam poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualora non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, La preghiamo di inviare una risposta con oggetto: “Cancella”. Grazie.

Ai sensi e per gli effetti del D. Lgs. 196/03, le informazioni contenute in questo messaggio e-mail sono dirette esclusivamente al destinatario, e come tali sono da considerare riservate. È vietato pertanto utilizzare il contenuto dell’e-mail, prenderne visone o diffonderlo senza autorizzazione. Qualora fosse da Lei ricevuto per errore voglia cortesemente rinviarlo al mittente e successivamente distruggerlo.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl