Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Sara Borsari Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Sara Borsari Thu, 22 Oct 2020 06:16:31 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://www.comunicati.net/utenti/10350/1 Pannelli solari, più che un costo un investimento Tue, 27 Aug 2013 17:30:19 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/290605.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/290605.html Sara Borsari Sara Borsari Oggi si va sempre alla ricerca delle modalità per risparmiare e spendere il meno possibile in qualsiasi spesa si affronta quotidianamente. Tra le spese necessarie di un’abitazione o di un’azienda c’è quella per l’energia. Solitamente in tanti quanto valutano un risparmio economico lo misurano esclusivamente nel breve periodo, tralasciando del tutto o quasi il vantaggio di lungo termina che una determinata scelta piuttosto che un’altra porterebbe al portafoglio. Si tratta del caso dell’installazione dei pannelli solari (http://www.gruppouniversal.com/) che garantiscono di risparmiare sulla bolletta, offrendo nel corso degli anni non solo un rientro dell’investimento iniziale ma anche un guadagno negli anni successivi grazie all’opportunità di non pagare la bolletta e di “vendere” in rete l’energia prodotta in eccesso rispetto a quella utilizzata.

I prezzi dei pannelli solari proposti dalla Universal Srl costituiscono una delle parti di un investimento a lungo periodo che sia che venga fatto per abitazioni private o per aziende deve in ogni caso essere valutato a lungo termine. In Italia inoltre è possibile beneficiare degli incentivi statali destinati a coloro che installano degli impianti energetici con pannelli solari e che soddisfino il proprio fabbisogno energetico grazie all’energia prodotta dai raggi del sole. Quanto costa un impianto con pannelli solari è una delle prime domande che si fa chi ha intenzione di installarlo. Come già detto più che di costo bisogna considerarlo come un investimento visto che col passare degli anni consente non solo di risparmiare ma addirittura di guadagnare. In linea di massima considerando una durata ventennale dell’impianto con gli incentivi statali l’investimento iniziale rientra in 7-8 anni, mentre ce ne vogliono circa 10 senza l’utilizzo degli incentivi.

]]>
Vacanze con Campobase: escursioni, rafting e tanti laboratori Wed, 13 Mar 2013 10:35:34 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/turismo/varie/269494.html http://www.comunicati.net/comunicati/turismo/varie/269494.html Sara Borsari Sara Borsari

Da giugno a settembre il Tour Operator Campobase Travel (www.campobase.travel) ha organizzato una settimana di vacanza con programma pensato appositamente per il divertimento dei più piccoli. Un’ottima idea per premiare i nostri bimbi dopo l’anno scolastico oppure un modo costruttivo e divertente per trascorrere delle vacanze pasquali davvero indimenticabili.

La cosa che più attrae del programma proposto da Campobase è la possibilità, da parte dei più piccoli, di sperimentare e vivere in prima persona esperienze che altrimenti potrebbero vedere solo in tv. Il tutto accompagnato dalla serietà ed esperienza dello staff Campobase. Qualche esempio? Per la prima giornata c’è in programma il rafting sul fiume Noce, il secondo giorno ci sarà un divertente laboratorio incentrato sulla costruzione di giochi.

A seguire una bella passeggiata nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio per imparare a conoscere le leggende di questa terra e capire il delicato eco-sistema della montagna. Il giovedi ci sarà invece un’esperienza davvero speciale: la mungitura delle capre.

I bambini potranno vedere con i loro occhi e capire come si produce il latte di capra e come si trasforma diventando yogurt e prodotti caseari. Il venerdi ci sarà un altro laboratorio didattico, un’occasione divertente per imparare a costruire qualcosa con le proprie mani, collaborando con gli altri bambini ed ascoltando i consigli degli educatori. Che dire? Gioco, divertimento, adrenalina, amicizia. Nella settimana Campobase ci sono tutti gli ingredienti per una vacanza davvero speciale.

]]>
La Venezia sconosciuta. Itinerari tra le isole minori veneziane. Sun, 20 Jan 2013 12:24:19 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/turismo/zone/262789.html http://www.comunicati.net/comunicati/turismo/zone/262789.html Sara Borsari Sara Borsari Se vi dico Isola di Sant’Erasmo, isola di San Lazzaro degli Armeni, Isola della Certosa, Isola di San Servolo. Solo i più appassionati di storia e cultura sapranno forse ricondurre questi nomi alla laguna veneziana. Dietro i fasti e i palcoscenici maestosi di Piazza San Marco, Palazzo Ducale, la Basilica di San Marco e le patinate Gallerie dell’Accademia, di Palazzo Grassi e Museo Guggenheim esiste un’altra faccia della laguna.

Parliamo delle isole minori veneziane, un tempo centri strategici ed urbani per l’economia e la cultura della Repubblica marinara, oggi luoghi pressoché spopolati ma non per questo sprovvisti di una carica magnetica derivata da secoli di storia e cultura.

Non possiamo fare a meno di citare l’isola di San Erasmo, un tempo terra dedicata all’orticultura e vera e propria zona di villeggiatura per i cittadini. San Lazzaro degli Armeni, un tempo isola lebbrosario, oggi è uno dei più importanti centri di cultura armena in Europa.

San Giacomo in Palude con i suoi resti di architetture medievali e l’isola di San Francesco nel deserto: straordinario luogo carico di spiritualità scelto anche da San Francesco d’Assisi come luogo di preghiera. E poi non possiamo dimenticarci la penisola di Cavallino, un tempo area dedicata all’allevamento di cavalli, oggi sede ideale per un turismo orientato alla natura.

Cavallino è famosa per i suoi itinerari ciclistici, per le belle spiagge dorate, le pinete profumate, e il grande senso di pace e tranquillità che si può respirare anche a pochi passi dal centro storico di Venezia. Ecco perché Cavallino può essere il naturale punto di partenza per il vostro itinerario per scoprire le isole minori di Venezia. E’ possibile soggiornare in uno dei bungalow a dei fiori Cavallinodeifiori.it – per regalarvi una vacanza completa all’insegna della natura, del mare e della cultura. 

]]>
Il modo migliore per visitare Venezia Fri, 16 Nov 2012 09:52:43 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/turismo/zone/254647.html http://www.comunicati.net/comunicati/turismo/zone/254647.html Sara Borsari Sara Borsari Venezia è una delle più belle città al mondo. Ogni anno migliaia di visitatori, italiani e stranieri, la scelgono come meta per le loro vacanze, sicuri di trovare tutto il fascino magnetico di questa città sospesa nell’acqua. Venezia è un universo tutto da scoprire, da visitare non c’è solo la magnificenza di Piazza San Marco, con la Basilica, Palazzo Ducale, la Torre dei Mori e gli altri itinerari battuti dal turismo di massa dal Ponte di Rialto, all’Accademia, Campo Santo Stefano e tutti mi musei (Museo Guggenheim, Il Museo di Arte Orientale, Palazzo Grassi).

Venezia sa regalare anche momenti di vera bellezza anche nei silenzio dei suoi campi e campielli nascosti tra un intrico di calli. Magari seduti in un tipico “bacaro” si potrà ammirare tutta la bellezza di un tramonto alle Zattere oppure perdersi e ritrovarsi nelle calli della Giudecca, prendere il vaporetto e visitare tutte le isole minori da San Giorgio a San Lazzaro degli Armeni.

Murano, Burano e Torcello, famose per le loro tradizioni artigianali della lavorazione del vetro e dei merletti sono il luogo ideale per vedere un’altra faccia di Venezia, fatta di case colorate, locali tipici e calli dove il tempo sembra esserci fermato.

Il modo migliore per visitare Venezia è soggiornare nelle strutture ricettive situate nelle vicinanze come ad esempio il camping dei Fiori Cavallino. Qui, a circa 10 chilometri in linea d’aria da Venezia, è possibile avere tutto il confort di un camping a 4 stelle coniugando una vacanza all’insegna della cultura con la bellezza del litorale dell’Alto Adriatico. Per informazioni clicca su camping dei fiori Venezia e prenota la tua vacanza!

]]>
Arriva l’inverno è tempo di stufe. Sat, 20 Oct 2012 20:54:43 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/250822.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/250822.html Sara Borsari Sara Borsari

Con l’inverno alle porte non si può non parlare di stufe, ce ne sono di tutti i tipi e stili; moderne, antiche, all’avanguardia tecnologica, sobrie ed eccentriche; e ovviamente ad ogni tipo di casa si addice un determinato stile di stufa. Per gli amanti del classico o l’antico le stufe in maiolica sono l’ideale, per fortuna ancora oggi si trovano modelli originari o ricostruiti fedelmente addirittura restaurati a regola d’arte.

In Trentino Alto Adige si possono trovare molti laboratori che ne producono, ma le stufe in maiolica Lauro Defrancesco hanno davvero qualcosa da raccontare. Innanzitutto la passione del titolare per questo elemento d’arredo, infatti oltre a svolgere la funzione pratica di riscaldare la casa questo tipo di stufa è cosi particolare e decorativa che può diventare il punto focale della stanza. Secondo punto a favore è sicuramente l’innovazione e l’utilizzo di materiali di alta qualità e rivolti al rispetto della natura; terzo ma non meno importante la competenza di tutto il personale.

Visita il sito per maggiori info e al suo interno troverai una galleria fotografica di alcune stufe, infatti il laboratorio possiede un’invidiabile collezione che comprende tutti gli stili delle svariate epoche a cui appartengono le stufe; solo guardandolo ci si può rendere conto del tipo di lavoro artistico che viene effettuato su ogni singolo pezzo. Visionare la collezione dal vivo l’effetto sarà certamente più gratificante e interessante. 

]]>
Nel cuore della laguna Sun, 14 Oct 2012 23:49:20 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/turismo/varie/249832.html http://www.comunicati.net/comunicati/turismo/varie/249832.html Sara Borsari Sara Borsari  

Abbastanza vicina a Venezia, a Murano e a Jesolo, la penisola del Cavallino, è un’oasi di pace e di verde, che offre ristoro, relax e divertimento, in qualsiasi periodo dell’anno.  

La zona ricca di cultura e bellezze naturali offre davvero il meglio per quanti sono alla ricerca di un posto tranquillo che consenta di divertirsi e scoprire tesori artistici e borghi suggestivi. Da Treporti, percorrendo la panoramica strada agricola che porta fino a Lio Piccolo sarà possibile scoprire un paesaggio fatto di canali lagunari e orti. Questa località, definita erroneamente isola, è formata da diverse zone separate dai canali. Nell’ambientazione così particolare, nel ‘700 venna edificata la chiesa di S.Maria della Neve, che successivamente venne ampliata con una canonica ed un suggestivo campanile di 22 metri. Molte le opere e i tesori conservati al suo interno: statue, simulacri. Questa località, da scoprire, oggi è costituito da un piccolo borgo e i pochi abitanti vivono prevalentemente di agricoltura e pesca. Questo e molti altri borghi possono essere davvero interessanti da visitare se si alloggia nei pressi di Treponti. Chi ama scoprire nuovi posti vivendo una vacanza all’insegna del divertimento e del relax non avrà che da scegliere la struttura più idonea per le proprie esigenze. Cercando “Mediterraneo Camping Village a Cavallino Treporti" ad esempio, si avrà la possibilità di scoprire un villaggio adatto ad ogni tipologia di turista e ad ogni età. Una struttura idonea a garantire un sereno soggiorno, ben collegata e che permette di muoversi agilmente nella laguna veneta per conoscere posti belli e insoliti.

Vai al sito e scegli la sistemazione che fa per te, tra piazzole e  bungalow ci sarà solo l’imbarazzo della scelta. 

 

]]>
Comprare decorazioni on line Sun, 14 Oct 2012 16:34:02 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/moda/249817.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/moda/249817.html Sara Borsari Sara Borsari

Se sei una persona che ama curare il proprio look in autonomia e costruisci, disegni e modifichi i tuoi vestiti per far in modo che corrispondano alla tua personalità, sei sicuramente sempre alla ricerca di nuovi filati da ricamo, decorazioni e accessori per assecondare la tua creatività.

Filmont Srl è una società che opera sul mercato fin dall’inizio degli anni Ottanta e con il passare del tempo è diventata una realtà consolidata che opera in tutto il nord est, vendendo all’ingrosso materiali per il ricamo industriale. Il catalogo della società si è espanso per offrire ai propri clienti filati delle migliori marche, decorazioni a nastro, strass, fliselline, paillettes, pellicole e accessori come forbici e adesivi. Per essere sempre al passo con i tempi la Filmont ha sfruttato le potenzialità del web già dal 1994, con un sito vetrina che dal 1999 si è evoluto in un completo sito di e-commerce. Navigando tra i menu troverai le soluzioni perfette per tutte le tue necessità, in modo che ogni idea che hai possa essere messa in pratica nel migliore dei modi possibili. Per esempio scopri la linea di strass termoadesivi in vendita online, insieme agli altri tipi di decorazione come le catenelle, le paillettes a nastro o le borchie termoadesive.

Se trovi qualche problema nella navigazione o hai qualche dubbio, la pratica guida all’acquisto, facilmente accessibile dall’home page, risolverà ogni perplessità. Ti scorterà passo passo nelle fasi della registrazione, dell’utilizzo del carrello e del pagamento.

 

 

 

]]>
Jeans A/I 2012: novità e tendenze Wed, 03 Oct 2012 19:56:03 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/moda/247858.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/moda/247858.html Sara Borsari Sara Borsari Cosa ci riserva il mondo dei jeans per lui e per lei in quest’autunno-inverno targati 2012/2013? Le sue parole d’ordine sono stretch, skinny, sbiancature ma anche applicazioni decorative e colori per tutti i gusti. La tendenza a proporre linee elasticizzate ultra-aderenti, “stretch” o “skinny” appunto, non si traduce sempre o inevitabilmente in pantaloni per gambe “sottovuoto”, specie se si tratta di jeans da uomo. Per esempio, i jeans del marchio cycle sono proposti in diverse versioni maschili skinny ma morbide, senza inguantare così le gambe di chi li indossa. 

Possono essere in tela bull di cotone stretch e cerata, magari con bordi e tasche appositamente usurati per un effetto leggermente used. Oppure skinny in gabardina blu con sfumature più o meno evidenti, solo sul davanti o su entrambi i lati del pantalone. Per lei, Cycle ha invece lanciato delle proposte super stretch in molteplici declinazioni e tinture. Jeans a quattro tasche super stretch e slavati, con applicazioni di piccole borchie a forma di stella sulle tasche anteriori, spacchi laterali sul fondo per renderli ancora più femminili, vestibilità decisamente skinny e chiusura con bottoni. Ancora, jeans super stretch caratterizzati non soltanto da un tessuto slavato ma anche ricco di “sporcature”, ovvero di quelle tracce di schiaritura simmetriche e molto naturali che rendono ancora più speciale e grintoso il mitico pantalone di origine californiana.

E poi, jeans in tela Kurabo giapponese, un tipo di tessuto di altissima qualità che, grazie a una particolare tecnica di trattamento, è definito da una trama in cotone di rara compattezza e omogeneità. Per di più la tela Kurabo, perfino dopo molti lavaggi, rimane perfettamente morbida e di soffice vestibilità, senza registrare nemmeno quegli antiestetici segni di pieghe e restringimenti, tipici delle puliture in lavatrice. Infine, un must autunnale saranno i jeans in tela colorata con innumerevoli dettagli, compresi i bottoni di chiusura, tutti borchiati. Le tinte? Fashion e in armonia con le cromie classiche della stagione: senape, rosso bordeau e rosso mattone,  terra bruciata, verde oliva, salvia, tabacco, piombo e ottanio.

]]>
Il campeggio, ideale per tutti. Sun, 30 Sep 2012 21:56:55 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/turismo/zone/247117.html http://www.comunicati.net/comunicati/turismo/zone/247117.html Sara Borsari Sara Borsari

E chi lo ha detto che il campeggio è adatto solo ad un tipo di vacanzieri? Oggi i campeggi sono adatti a tutti, perché si sono sviluppati per dare alloggio sia agli amanti della natura sia alle persone più esigenti che amano il confort della casa. Solo venti anni fa la tenda, il camper e la roulotte erano indispensabili per fare campeggio e le comodità non erano certo di casa; adesso si trovano anche tutti gli agi di un appartamento, in spazi ridotti ma pur sempre agi.

Un esempio di campeggio moderno potrebbe essere in Camping Mediterraneo, si trova in Veneto ed esattamente a Jesolo, conosciutissimo litorale amato soprattutto dai giovani per la sua vita mondana. Cosi come a Jesolo ce ne sono sparsi in tutta Italia basta semplicemente ricercarli. 

Al suo interno possiamo trovare ristoranti, per chi non ha voglia di stare davanti a i fornelli; negozi per gli amanti dello shopping; supermercati e alimentari per chi invece ama cucinare in casa; discoteche per i più giovani; personale specializzato che cercherà di far divertire gli ospiti proponendo attività per tutto il periodo di soggiorno.

Oltre all’area preposta per le tende e i camper, all’interno del camping ci sono strutture atte ad ospitare i clienti che amano la comodità; sono appartamenti dove sapientemente viene gestito lo spazio e che al loro interno hanno: bagno, cucina, camere da letto, elettrodomestici quali frigorifero, lavastoviglie, e condizionatori, nonché angolo tv e possono ospitare da un minimo di quattro persone fino a sei. Il Villaggio Mediterraneo è praticamente un vero e proprio villaggio turistico ed è l’ideale da scegliere per ogni tipo di vacanziere. 

]]>
Una passeggiata a Caorle Fri, 21 Sep 2012 18:28:40 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/turismo/zone/245375.html http://www.comunicati.net/comunicati/turismo/zone/245375.html Sara Borsari Sara Borsari Ecco un’idea per un weekend autunnale: Caorle, perla del Veneto costiero.

Si tratta di una città che fu insediamento di paleoveneti e castrum romano, massivamente abitata all’epoca delle invasioni barbariche che qui spinsero molti a cercar rifugio.

Una passeggiata in centro vi condurrà a visitare diverse testimonianze della storia caorlotta. Il Museo Liturgico contiene piccoli tesori di oreficeria ecclesiastica e molti interessanti reperti, oltre alle reliquie di Santo Stefano. Attiguo sorge l’imponente duomo, cattedrale fino al 1807, dall’aspetto molto austero che contrasta con il più gentile campanile, uno slanciato cilindro sormontato da una cuspide conica e movimentato da bifore, monofore e colonnine. Nel duomo sono conservate numerose opere d’arte, fra le quali la Pala d’Oro, che si vuole donata dalla regina Cornaro, “L’ultima cena” del pittore Lazzarini e una particolare “Pietà” di legno, in parte dorata.

La chiesa più cara ai pescatori di Caorle è il santuario della Madonna dell’Angelo, molto affrescato.

La passeggiata culturale potrà concludersi felicemente sul Rio Terà (che significa canale interrato) dove potrete fare acquisti e prendere un aperitivo in un ambiente a metà fra Venezia e Burano.

Per rifocillarvi dopo le passeggiate in centro e sul lungomare, provate le specialità locali di pesce di laguna e di mare.

Per gli alberghi a Caorle, non dovrete faticare: ce ne sono per tutte le tasche; se, invece, prediligete il plein air, consultate, ad esempio, questa pagina: http://www.caorle.it/it/campeggi-villaggi.

]]>
Combattere il problema-parcheggi su due ruote Wed, 19 Sep 2012 10:40:44 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/244737.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/244737.html Sara Borsari Sara Borsari  

Sarà capitato a tutti voi almeno una volta di trovare la macchina bloccata nel parcheggio a causa di un incauto automobilista che ha lasciato la propria vettura ferma in seconda fila: questa è infatti una delle motivazioni che più fanno innervosire i guidatori italiani. Le nostre città sono tra le più colpite dal problema-parcheggi: troviamo auto in ogni angolo della strada, infilate dentro le aiuole o nelle aree spartitraffico, sopra le strisce di un attraversamento pedonale o in prossimità di una curva. I più maleducati non si fanno scrupoli ad abbandonare i mezzi sopra gli scivoli per i disabili o nei posti loro riservati. Ma non tutte le colpe sono degli automobilisti: tanti lascerebbero a casa la macchina, evitando di ingolfare le strade del centro, se potessero contare su un servizio di mobilità pubblica adeguato. Oggi questa è una chimera in quasi tutte le principali città italiane, così l’unica soluzione per arrivare in orario a lavoro o ad un appuntamento è prendere l’auto e sperare nella buona sorte. Eppure questi problemi potrebbero essere eliminati se molti nostri connazionali passassero dalle quattro alle due ruote: chi infatti deve percorrere un tragitto limitato per muoversi dalla propria abitazione verso il centro-città avrebbe notevoli vantaggi a farlo su una moto che, oltre ad allontanare varie nevrosi, consuma anche meno carburante. Inoltre chi già possiede una patente B può guidare senza problemi anche una moto con una cilindrata fino a 125 cc. Se l’idea vi stuzzica fate una piccola ricerca sul web: scegliete il modello che può fare al caso vostro, scoprite come assicurare uno scooter 125 e i costi relativi, e avrete un’idea delle spese necessarie per regalarvi questa novità e liberarvi definitivamente dall’ansia del parcheggio!

]]>
Evviva il pellet! Sun, 16 Sep 2012 12:43:07 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/244097.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/244097.html Sara Borsari Sara Borsari Nell’ultimo decennio sta prendendo sempre più piede questo simpatico combustibile che non puzza, non sporca, non inquina e ci aiuta a risparmiare: si tratta del pellet, quei piccoli cilindretti che servono ad alimentare sistemi di riscaldamento come i termocamini a pellet o le caldaie a pellet.

Questo combustibile viene ottenuto dagli scarti della lavorazione del legno, che vengono semplicemente pressati senza l’utilizzo di alcun additivo, tanto che, una volta bruciato, le sue ceneri (molto poche, perché brucia quasi completamente) possono tranquillamente essere utilizzate come fertilizzante.

I vantaggi principali del pellet sono quattro: 1) è decisamente più economico di gasolio e metano; 2) è ecologico poiché rilascia pochi fumi ed è CO2 neutro, inoltre proviene da una fonte rinnovabile; 3) è pratico da conservare ed utilizzare; 4) è sicuro, perché meno infiammabile e privo di additivi tossici.

Nell’approvvigionamento del pellet bisogna cercare di acquistare materiale di qualità, quindi per prima cosa bisogna accertarsi che sull’involucro siano riportate le certificazioni di qualità e che l’involucro stesso sia integro, in quanto l’umidità riduce il potere calorifico ed aumenta l’emissione di fumo (oltre al fatto che potrebbe compromettere il buon funzionamento della stufa, del termocamino o della caldaia).

La presenza di poca polvere all’interno della confezione è anch’essa indice di buona qualità del prodotto. Una prova empirica è gettare un pugno di pellet in una bacinella d’acqua: se affonda vuol dire che si è fatto un buon acquisto.

]]>
L’auto all’italiana: Alfa Romeo Wed, 22 Aug 2012 14:30:02 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/239554.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/239554.html Sara Borsari Sara Borsari Fondata nel 1910, l’Anonima Lombarda Fabbrica Automobili (ALFA), si è sempre caratterizzata per la costruzione di auto sportive. L’ingegnere Nicola Romeo entrò nel capitale dell'Alfa e ne modificò il nome in Alfa Romeo Milano, il 3 febbraio 1918.  

Durante il primo conflitto mondiale, parte della produzione fu convertita a supporto dell’industria bellica e, la produzione di veicoli riprese solo nel 1920 con la Torpedo 20-30 HP.

Alfa, fu per un periodo anche di proprietà dello Stato Italiano e dall’86 è entrata a far parte del gruppo Fiat. Dopo la seconda guerra mondiale l'Alfa Romeo abbandonò il metodo della costruzione a mano e cominciò a fabbricare automobili realizzando profitti grazie alla vendita di veicoli sportivi.

Gli anni ’50 rappresentato un periodo fiorente ed importante per la casa automobilistica italiana: vennero prodotte due automobili destinate a fare storia: la 1900 e la Giulietta.

Negli stessi anni, anche nel campo delle corse sportive, l’Alfa Romeo riuscì a vincere due Campionati Mondiali di Formula 1 (1950 e 1951) con Nino Farina e Juan Manuel Fangio.

Un’altra auto che ha fatto la storia è stata l’Alfa 33 che soppiantò l’Alfasud. Entrambe le auto hanno conquistato il pubblico e hanno realizzato consistenti vendite.

La storia dell’Alfa Romeo, delle tecnologie e della storia della meccanica è ricostruibile attraverso l’osservazione dei vari modelli prodotti: dall’Alfa 164 alla Alfa 156 GTA dalla 8C Competizione fino alle ultime arrivate: l’Alfa Romeo Giulietta e la Mito. Due automobili splendide che si aggiungono ai precedenti modelli per tenere alto il nome della casa automobilistica italiana.

]]>
Un'automobile che ha fatto la storia Tue, 21 Aug 2012 10:40:48 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/239272.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/239272.html Sara Borsari Sara Borsari <!-- @page { size: 21cm 29.7cm; margin: 2cm } P { margin-bottom: 0.21cm } -->

Quando si pronuncia il suo nome, ben pochi non riescono a focalizzare l'immagine di quest'auto che ha davvero oltrepassato i decenni. Stiamo parlando della Cadillac Deville. In produzione del 1956, è stata l'auto del boom economico e dell'american dream, veicolata anche attraverso i film, è diventata leggenda.

Oggi sono molti gli appassionati che non rinunciano ad avere un modello così. Un'auto di lusso dalle dimensioni improponibili per il traffico cittadino odierno ma di una bellezza indescrivibile. Nel 1994, la Geneal Motors, ha optato per un restyling dei vecchi modelli, ottenendo un modello elegante, figlio dei suoi tempi, senza rinunciare alle caratteristiche di base della Cadillac.

Certo, a bordo di uno di questi giganti della strada ci si sente un po' padroni di tutto ciò che è nei paraggi ed è difficile non farsi conquistare. È un'automobile da sogno che riesce a dare sensazioni splendide. La serie del 2000, è stata completamente ridisegnata e le linee hanno assunto i contorni più aerodinamici ed eleganti, se vogliamo è stata resa anche più sportiva. Anche gli interni hanno subito delle modifiche e, in prima assoluta proprio su questo modello, furono installate le prime luci posteriori a Led.

L'ultima serie è stato prodotta nel 2005 e tra le maggiori modifiche apportate sicuramente le luci a led e il visore notturno.

Qualunque sia il modello ricercato, per gli appassionati queste auto sono davvero eccezionali che hanno fatto la storia. Del resto, tutti abbiamo nella mente le immagini della serie Hazzard e dei due cugini, Bo e Luke, che saltano nella loro Cadillac per scappare dallo sceriffo Rosco.

]]>
In montagna alla scoperta di bellezze e gusti Mon, 20 Aug 2012 16:22:50 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/turismo/zone/239164.html http://www.comunicati.net/comunicati/turismo/zone/239164.html Sara Borsari Sara Borsari Secondo i sondaggi sono sempre di più i nostri connazionali che vedono la montagna non solo come luogo in cui trascorrere le proprie vacanze invernali, ma anche come zona per trascorrere delle vacanze estive all'insegna di sport, di aria pura, di relax e di tranquillità. Se gli uomini, da sempre i più sportivi in famiglia, possono dedicarsi a escursioni, trekking, o sport più avventurosi come il rafting, il canyoning o il kayak, le donne, invece, assai più stressate nella vita di ogni giorni, possono finalmente rilassarsi nei tanti centri wellness della zona oppure ammirando gli splendidi specchi d'acqua dei laghi o i bellissimi parchi con flora e fauna incontaminata, come quella della Val di Fiemme, per esempio, così ricca di bellezze tutte da scoprire! Curiosi di conoscere da vicini questa realtà? E allora accendete il computer e cercate tutte le informazioni su Pampeago...un luogo che grazie alla sua magia rimarrà impresso a lungo nel vostro cuore. E per avere ulteriori informazioni su cosa fare collegati a Internet e vedi la mappa della zona...troverai escursioni davvero stupende! Ma anche il cibo merita una menzione speciale. La valle, infatti, non si può dire conosciuta se non si assaggiano i suoi prodotti tipici: formaggi, miele, salumi, piccolo frutti, dolci golosi e bevande fresche sono pronte a soddisfare ogni vostro gusto.

]]>
Grembiulini per tutti Mon, 20 Aug 2012 14:56:56 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/moda/239152.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/moda/239152.html Sara Borsari Sara Borsari Sono belli simpatici e colorati, sono i grembiulini per l'asilo! Di colori sgargianti come il blu o più classici come il rosa o il bianco, sono sempre teneri da vedere per le mamme e i papà – ma anche per tutto l'entourage familiare, diciamocelo - . E adesso che si avvicina la data di inizio delle scuole, sono molti i negozi che propongono variopinti grembiuli adatti a tutte le età e le taglie (naturalmente per i bambini dell'asilo!). Per approfondire clicca qui! Troverai tutte le informazioni di cui necessiti per la scelta del grembiulino più adatto! Così potrai conoscere tutto quello di cui hai bisogno per scegliere nel modo migliore taglia, colori e fantasie di questo accessorio. Accessorio che nel corso degli ani sta diventando sempre più bello e alla moda, con rifiniture perfette e particolareggiate. Non ha bisogno di presentazioni, invece, la cartella da asilo. Comprata soprattutto per riempirla con dolcetti e merendine, la troviamo in vari colori e con diversi personaggi animati: da hello kitty a disney.

Se allora vuoi diventare onnisciente su ciò di cui il tuo bambino necessita per l'asilo, non aspettare e per approfondire clicca qui! Scoprirai tantissimi consigli utili perchè tuo figlio sia trendy ma anche comodo in una delle tappe più importanti della sua vita: l'asilo!  

]]>
Ultimi giorni di vacanza? Trentino Alto Adige, allora! Sat, 18 Aug 2012 18:20:44 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/turismo/zone/238963.html http://www.comunicati.net/comunicati/turismo/zone/238963.html Sara Borsari Sara Borsari Ti avanzano dei giorni di ferie e non sai dove trascorrerli? Bè una risposta al tuo dubbio potrebbe essere in montagna! E, in particolar modo, in Trentino Alto Adige. La regione, circondata dalle Dolomiti, dichiarate patrimonio dell'umanità da parte dell'Unesco, e dotata di meravigliose e magiche vallate, è pronta ad accogliervi a braccia aperte e a mostrarvi i suoi tesori. E qui è possibile sia trascorrere vacanze all'insegna dello sport, grazie alle numerosissime occasioni in cui praticare diverse attività, come la corsa, il trekking, il rafting, il canyonig e il kayak, sia vacanze a tutto relax grazie alla presenza di diversi centri termali che sfruttano le proprietà delle diverse acque presenti nella regione per curare diversi disturbi, da quelli di più lieve entità a quelli più seri. E poi volete metter il cibo? Strudel, canederli, vino, formaggi e insaccati sono già pronti per voi a tavola.! E poi mille occasioni di cultura e arte grazie alle chiesette e ai manieri presenti. Già, ma l'alloggio? Niente paura, la regione è pronta a soddisfare ogni vostra sorta di richiesta: qui, infatti, troverete ogni genere di risposta alle vostre domande: da lussuosi hotel con spa, a bread and breakfast da camere private ad appartamenti. Per avere maggiori informazioni clicca qui!

 

]]>
Quante cose da fare in Trentino Alto Adige! Fri, 17 Aug 2012 15:24:31 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/turismo/zone/238847.html http://www.comunicati.net/comunicati/turismo/zone/238847.html Sara Borsari Sara Borsari Il caldo vi va stretto? Avete ancora alcuni giorni di vacanza da spendere? Volete passare un week end diverso dal solito al fresco? Volete riempirvi gli occhi di bei paesaggi? Bè allora la risposta che fa per voi si chiama Trentino Alto Adige. Si perchè qui potrete ammirare paesaggi stupendi e una cultura da favola in zone in cui la gente è ancora ancorata alle tradizioni ma non disdegna di guardare al futuro assicurando delle deliziose opportunità ai propri ospiti. E così qui il benessere la fa da padrona: l'aria pura che si respira, la possibilità di dedicarsi a cure nelle spa e a coccole e bagni di fieno, rendono la vacanza l'occasione giusta per ritemprarsi e rimettersi in sesto. E allora perchè non provare il massaggio alla pietra preistorica in Val di Vizze o i prodotti a base di fieno sulle Alpi di Siusi? E perchè non scoprire gli splendidi paesaggi delle Dolomiti, dichiarati patrimonio dell'umanità da parte dell'Unesco e scoprire la loro storia e la loro bellezza? O ancora perchè non provare i mille e più sport che la regione offre ai suoi visitatori? Trekking, passeggiate, wellness qui non ci si può proprio annoiare! E da non dimenticar il cibo! Una vera delizia: vino, formaggi, mele, frutti di bosco, canederli e dolci vi aspettano a braccia aperte! Per saperne di più visita il sito!

]]>
Un'auto dalla visibilità totale. Fri, 17 Aug 2012 12:00:30 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/238817.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/238817.html Sara Borsari Sara Borsari

Cosa si può chiedere di più ad un’auto che di per sè è spaziosa, comoda, sicura e stabile e che, inoltre, consente una visibilità raddoppiata rispetto alle altre? Non possono coesistere tutte queste caratteristiche? Certo, sono tutte quelle della Citroen c4 Picasso. Sicuramente il particolare più evidente e che rende accattivante questo ultimo modello è senza dubbio il tettuccio in vetro che consente al guidatore una luce maggiore ed una visibilità migliorata.

Inoltre, sono state apportate altre piccole modifiche alla Citroen C4 Picasso, quali i led nella parte anteriore, in basso, che rende il muso dell’auto ancor più rifinito e spunta il nuovo logo, dalle linee più morbide rispetto al passato.

Definito da molti esperti “un monovolume tra i più belli in circolazione” per il suo design sia esterno che interno. Innovativa, sportiva, giovane, un’automobile da vivere. Spaziosa e comoda, accoglie al suo interno fino a 7 persone. I colori, sono tanti e la scelta è tutta nelle mani di chi la sceglie.

Una vettura che può essere sinonimo di sportività e stabilità, di modernità e di certezza, una monovolume che offre tanto spazio anche per riporre documenti, pacchi e che ha scomparti a non finire. Un’auto funzionale verrebbe da dire. Un ulteriore ritocco è stato fatto per il posteriore, leggermente accorciato è più agile e compatta per maggiore libertà di movimento e guida.

Ma il vero punto di forza resta il parabrezza panoramico che dona maggior luce ai passeggeri, donando la sensazione di viaggiare a contatto con la natura. Insomma una automobile che lascia stupiti per la sua bellezza, da guidare e da vivere, si potrebbe dire.

]]>
In montagna in estate Thu, 16 Aug 2012 21:12:16 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/turismo/zone/238740.html http://www.comunicati.net/comunicati/turismo/zone/238740.html Sara Borsari Sara Borsari Dire montagna è dire divertimento, aria pulita, relax e tranquillità. In una sola parola una vacanza perfetta! E allora cosa aspettate? Prenotate subito una vacanza in una delle meravigliose regioni montagnose della nostra bella penisola: potrete passare dei giorni veramente stupendi prima di riprendere a pieno regime con il lavoro e le incombenze invernali. Ad esempio il Trentino Alto Adige è da sempre una regione che rappresenta un must nel campo del turismo in alta quota. Grazie ai suoi meravigliosi paesaggi, alla flora e fauna, all'aria pulita che si respira una vacanza in queste zone resta un ricordo indimenticabile per il resto della vita! E allora collegatevi ad Internet e prenotate subito la vostra vacanza scegliendo una delle molteplici possibilità di alloggio messe a disposizione dalla regione: dagli alberghi con spa, agli appartamenti privati, ai bread and breakfast agli hotel di super lusso...non avrete che l'imbarazzo della scelta: qui, infatti, l'ospite viene prima di qualsiasi cosa e tutto viene concepito attorno a lui per soddisfare i suoi desideri. E allora vai su Internet e vedi l'elenco delle strutture ricettive: troverai sicuramente la proposta su misura per te.

]]>