Comunicati.net - Comunicati pubblicati - PressMilano Comunicati.net - Comunicati pubblicati - PressMilano Thu, 22 Oct 2020 06:00:06 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://www.comunicati.net/utenti/23317/1 LisolaStore per il secondo anno consecutivo fornirà i tessuti alla casa del Grande Fratello VIP Mon, 12 Oct 2020 17:56:36 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/665789.html http://www.comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/665789.html PressMilano PressMilano Lo store milanese di biancheria per la casa protagonista anche nella quinta edizione del reality show più seguito d'Italia.

Milano, Settembre 2020 – LisolaStore, punto di riferimento nel milanese – e non solo – per la vendita di biancheria della casa dei migliori marchi, sarà ancora una volta protagonista nella casa più spiata d'Italia, fornendo la biancheria per la casa (e non solo) in occasione della quinta edizione del Grande Fratello VIP, popolare reality show condotto da Alfonso Signorini con la partecipazione di Antonella Elia e Pupo, nel ruolo di opinionisti.

Alcune tipologie di prodotti presenti all’interno della casa sono già stati provati qualche mese fa dai concorrenti, che li hanno trovati di altissima qualità, esprimendo pareri molto positivi anche sulla raffinatezza e lo stile delle finiture.

Come per la passata edizione del GF VIP, anche questa volta LisolaStore proporrà i prodotti a marchio Lisola by LisolaStore, una collezione artigianale e 100% Made in Italy che comprende lenzuola, piumini da letto, copripiumini, plaid e molto altro ancora, il tutto disponibile in numerose varianti di colore e finitura. Gli articoli di questa collezione possono essere acquistati anche sul sito ufficiale del negozio (lisolastore.it).

Ma le sorprese non finiscono qui. Gli ospiti della casa del GF VIP avranno infatti a disposizione anche un’ampia gamma di tessuti per la cucina, dai grembiuli alle tovagliette all’americana, dai runner agli strofinacci, fino alle presine. Inoltre, i concorrenti dell’edizione 2020 del reality show potranno anche usufruire di comodi e pratici sacchetti per la lavanderia da appendere alle pareti.

Per LisolaStore il rinnovo della partnership con il GF VIP rappresenta un’occasione importante per mostrare al pubblico la qualità dei prodotti del negozio e anche un prestigioso riconoscimento per il lavoro portato avanti negli ultimi vent’anni, che ha permesso allo store milanese di affermarsi come uno dei principali punti di riferimento per il settore dei tessuti per la casa. LisolaStore, infatti, si impegna quotidianamente al fine di proporre ai propri clienti un’offerta sempre più ampia e articolata, che include prodotti di alta qualità, facili da utilizzare nel quotidiano e, al tempo stesso, raffinati e alla moda. 

]]>
Safety Partner - Sicurezza sul lavoro: quali sono le responsabilità e i doveri del datore di lavoro? Mon, 12 Oct 2020 11:13:14 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/665693.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/665693.html PressMilano PressMilano Safety Partner, società di consulenza specializzata in materia di salute e sicurezza sul lavoro, formazione e medicina del lavoro, spiega quali sono le responsabilità del datore di lavoro per garantire ai lavoratori la massima sicurezza

Milano, ottobre 2020 – La sicurezza sul lavoro è un diritto inalienabile dei lavoratori. Lo sanno bene i professionisti di Safety Partner, società di consulenza milanese nata nel 2003 e specializzata negli ambiti della salute e della sicurezza sul lavoro, della formazione e della medicina sul lavoro, diventata in quasi 20 anni di attività un importante punto di riferimento nel milanese – e non solo – per servizi di consulenza inerenti a questo settore.

Per lo staff di Safety Partner, la sicurezza sul lavoro deve rappresentare una priorità assoluta per le aziende, tanto quanto la qualità dei prodotti o dei servizi offerti. Il datore di lavoro deve quindi essere conscio delle proprie responsabilità in materia di sicurezza sul lavoro e mettere in atto tutte le misure cautelative volte a eliminare o ridurre al minimo il rischio. Da parte loro, i lavoratori hanno il dovere di attenersi alle norme e ai comportamenti indicati, al fine di tutelarsi e svolgere le proprie attività in totale sicurezza. Per fare in modo che le best practices a livello di sicurezza sul lavoro siano effettivamente applicate, gli esperti di Safety Partner consigliano di focalizzarsi sui rischi concreti delle diverse attività, adottando tutti gli accorgimenti possibili per quanto riguarda prevenzione e protezione.

Tra i diritti e i doveri del datore di lavoro è inclusa anche l’individuazione di figure ad hoc deputate alla gestione delle attività inerenti la sicurezza sul lavoro, come per esempio l’RSPP – Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, che può essere esterno o interno all’organizzazione e ha il compito di coordinare il servizio di prevenzione e protezione dei rischi. Questa figura è prevista per legge e, come sottolineano i professionisti di Safety Partner, rappresenta un’importante garanzia tanto per il datore di lavoro quanto per i lavoratori stessi per garantire la sicurezza sul lavoro in azienda.

]]>
Electric Mobility For You: l'evento Renord per presentare la gamma elettrificata Renault Fri, 09 Oct 2020 12:05:15 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/665406.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/665406.html PressMilano PressMilano La gamma elettrificata Renault è stata presentata nel corso di un grande evento andato in scena nello showroom Renord di Sesto San Giovanni, venerdì 2 ottobre.

Electric Mobility For You è stato un evento unico. Dalla sede dello showroom Renord di Sesto San Giovanni, infatti, è stata svelata la gamma ibrida ed elettrica Renault alla presenza di volti di spicco come quelli del re della tecnologia Andrea Galeazzi, del mito dei manager Germano Lanzoni e di Olga la conduttrice di Discoradio.

Le tre guest star hanno introdotto la nuova gamma ibrida ed elettrica Renault sia al pubblico presente in showroom che a quello collegato in diretta sulla piattaforma Renord e in streaming sulla pagina Facebook.

Durante la serata sono state presentate la nuova Renault Clio Full Hybrid, l’utilitaria giunta alla quinta generazione e adesso dotata di una nuova motorizzazione ibrida ideale per gli spostamenti cittadini, la nuova Renault Captur plug-in Hybrid, il crossover in grado di percorrere sino a 65 Km in modalità 100% elettrica, la Renault Megane plug-in Hybrid, la cui tecnologia la rende la scelta ideale per le flotte, e le due regine del settore a zero emissioni, la Renault Zoe e la nuovissima Renault Twingo Electric.

Oltre alla presenza dei tre ospiti di spicco, all’evento Electric Mobility For You di Renord hanno partecipato anche gli esperti della concessionaria e questo ha consentito non solo di svelare e ammirare le novità della gamma ibrida ed elettrica Renault, ma anche di capire ed approfondire alcuni aspetti legati all’elettrificazione del mondo automotive.

Sono stati molti gli argomenti trattati nel corso della serata. Si è parlato di batterie e delle differenti tipologie di ricarica, domestica o da colonnina, per poi analizzare le differenze tra le tecnologie mild hybrid, plug-in hybrid e full hybrid.

Grande attenzione è stata poi posta alla spiegazione degli ADAS, i sistemi di assistenza alla guida ormai irrinunciabili e presenti in numero sempre maggiore sulle moderne vetture.

Nel corso dell’evento, infine, gli esperti Renord hanno anche soddisfatto le curiosità del pubblico fornendo spiegazioni dettagliate non solo di carattere tecnico ma anche commerciale.



]]>
Gli specialisti di Politerapico spiegano quello che c'è da sapere sui denti del giudizio Thu, 08 Oct 2020 19:01:16 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/665287.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/665287.html PressMilano PressMilano Gli esperti di Politerapico, importante centro polispecialistico di Monza, spiegano l’importanza di questi denti “tardivi” e della loro cura nel tempo.

Milano, ottobre 2020 – Politerapico rappresenta un importante punto di riferimento in Lombardia e in tutta Italia per la cura e il trattamento di diverse patologie. Il centro polispecialistico di Monza, infatti, conta un team di professionisti altamente qualificati in diverse branche della medicina, offrendo ai pazienti un expertise in grado di rispondere compiutamente alle loro necessità.

Tra le discipline mediche di cui ci si occupa al Politerapico è inclusa anche l’odontoiatria. Tutti noi, del resto, abbiamo il dovere di prenderci cura dei nostri denti, onde evitare l’insorgenza di disturbi, come carie e tartaro, che potrebbero causare danni anche irreparabili. In campo odontoiatrico, uno degli interventi più richiesti consiste nell’estrazione dei denti del giudizio, quelli che compaiono attorno ai 18 anni di età. Ma cosa c’è da sapere riguardo a questi particolari denti? E perché tante persone sono costrette a rimuoverli? I professionisti di odontoiatria del Politerapico fanno chiarezza sull’argomento.

I denti del giudizio sono un’eredità “antica”: i primi uomini, infatti, si nutrivano principalmente di cibi crudi e di conseguenza avevano bisogno di una dentatura che fosse sufficientemente forte e potente per strappare e lacerare. Con l’evoluzione della specie, anche il modo di masticare i cibi è cambiato e oggi non dobbiamo più avere denti e mascelle particolarmente robusti per nutrirci. Ciononostante, i denti del giudizio sono rimasti e per molte persone rappresentano un serio problema.

In molti casi i denti del giudizio erompono regolarmente e sono allineati; di conseguenza, l’intervento del dentista non è necessario. In altre situazioni, invece, i denti del giudizio crescono in orizzontale, magari rimanendo nascosti dentro la gengiva, oppure sporgono solo in parte e, talvolta, premono sui molari, causando dolore e infiammazione. In questi frangenti, sottolineano gli esperti del Politerapico, l’intervento di rimozione diventa necessario; addirittura, alcuni professionisti optano per l’estrazione precoce, cioè a prescindere dalla possibile insorgenza di problematiche, allo scopo di prevenire infezioni e altre patologie. 

 

È bene sapere anche che l’eruzione dei denti del giudizio può essere dolorosa o comunque fastidiosa; per questo, potrebbe essere utile fare impacchi di ghiaccio, consumare cibi freddi.

]]>
Le tipologie di vaccini per la tutela dei dipendenti su Safety Partner.it Wed, 23 Sep 2020 09:45:27 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/662514.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/662514.html PressMilano PressMilano Esistono norme ben precise in tema di medicina del lavoro: i Datori di Lavoro devono garantire ai lavoratori la possibilità di effettuare tutte le vaccinazioni necessarie alla tutela dei lavoratori


Milano, settembre 2020 – Le tipologie di vaccini obbligatori in ambito lavorativo variano a seconda del campo in cui si opera e dei conseguenti possibili rischi biologici: spetta al Datore di Lavoro mettere in sicurezza i propri lavoratori, adottando tutte le misure preventive per garantire loro totale protezione. 

Tra questi interventi si possono elencare le vaccinazioni: ad esempio, per coloro che lavorano a stretto contatto con i bambini (personale della scuola d’infanzia primaria e secondaria o altre istituzioni che accolgono minori, operatori sanitari in aree infantili e di malattie infettive) è previsto il vaccino anti-morbillo-parotite-rosolia (MPR) e varicella; ad esempio per minatori, manovali, operai dell’edilizia, metallurgici e metalmeccanici, manipolazione immondizie, lavoratori agricoli, lavoratori del legno e lavoratori di settori analoghi è obbligatoria l’antitetanica (legge n. 292/1963). La vaccinazione contro l’epatite B, ancora, è fortemente consigliata ai membri delle Forze dell’Ordine e al personale medico-sanitario e assistenziale a rischio di contrarre il virus sul lavoro.

Su base volontaria, inoltre, si può scegliere di effettuare vaccini che fanno parte di programmi di prevenzione salute, come il vaccino anti-influenzale che si può fare ogni anno. 

Esistono tre diverse classificazioni delle vaccinazioni per i lavoratori: vaccinazione come requisito di legge, obbligatoria per specifici lavori; vaccinazione come raccomandazione, da far valutare al Medico Competente e necessaria per garantire totale sicurezza sul lavoro; vaccinazione come requisito richiesto da Paesi esteri, per l’ingresso per motivi lavorativi.

 A livello legislativo, la gestione dei vaccini sul lavoro è regolata dall’articolo 2087 del Codice Civile e dal Decreto legislativo 81/08, che affermano che “l’imprenditore è tenuto ad adottare, nell’esercizio dell’impresa, le misure che, secondo la particolarità del lavoro, l’esperienza e la tecnica, sono necessarie a tutelare l’integrità fisica e la personalità morale dei prestatori di lavoro.” 

Se il lavoratore ha effettuato le vaccinazioni previste viene considerato idoneo e può svolgere le sue specifiche mansioni; in caso contrario il Medico Competente deve proporre un piano vaccinale al dipendente per garantirgli la massima tutela sul lavoro.

Safety Partner


]]>
Come realizzare un angolo relax nel salotto? Ecco 5 consigli di Mondoflex Fri, 18 Sep 2020 18:26:52 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/661596.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/661596.html PressMilano PressMilano Uno spazio relax nel salotto dove chiacchierare in compagnia o leggere un buon libro? Realizzarlo è semplice, basta seguire alcuni accorgimenti per sfruttare al meglio il proprio arredo. Mondoflex ha alcuni preziosi consigli da darti per far sì che il vostro angolo relax sia unico, speciale e confortevole


Il salotto, si sa, è il luogo della casa deputato al relax per antonomasia: eppure, spesso si tende ad arredare con cura la parete attrezzata con lo spazio per il televisore e non ci si rende conto che con qualche accortezza e un po' di stile è possibile quasi sempre ricavare un angolo relax, dandogli un tocco decisamente personale.


Che tu sia amante della lettura o voglia semplicemente schiacciare un pisolino oppure ancora sorseggiare un calice di buon vino dopo una lunga e faticosa giornata di lavoro, infatti, avere uno spazio tutto tuo è sicuramente un toccasana per rigenerare corpo e mente. I danesi uniscono l'angolo relax in salotto al concetto di hygge, una filosofia che è in pratica un vero e proprio vademecum della felicità, raggiungibile con un'estetica e un arredo minimal ma assolutamente accogliente. 


Mondoflex, azienda leader nella vendita di materassi, reti, guanciali, divani e poltrone, sa bene cosa significhi e quanto sia importante sentirsi al sicuro e rilassati all'interno della propria abitazione. 


Ecco 5 consigli per arredare alla perfezione il tuo personale angolo relax in casa!


  1. Crea la giusta atmosfera: non si tratta solo delle luci, che comunque fanno ampiamente la loro parte, ma anche della scelta dei colori. Punta sulla cromoterapia!

  2. Sfrutta una base d'appoggio: angolo studio o rifugio per la lettura di un libro? Scegli tra una scrivania in stile scandinavo, dalle linee semplici, o un tavolino poco ingombrante. 

  3. Datti al decluttering: fai ordine nel tuo spazio relax per avere lo stesso effetto sul caos mentale. Parola d'ordine: pulizia, con pochi suppellettili!

  4. Arreda secondo le tue passioni: hai il pollice verde? Niente di meglio che ornare il tuo angolo relax con una bella pianta, magari scelta tra quelle in grado di depurare l'aria.

  5. La seduta perfetta: fondamentale per rilassarsi e sentirsi comodi. Scegli una chaise lounge su cui distendere le gambe o una poltrona relax regolabile con telecomando... Amerai la sensazione di comfort!

]]>
Termoarredo alluminio o acciaio? La risposta dagli esperti di LoveBrico Tue, 15 Sep 2020 18:18:37 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/660834.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/660834.html PressMilano PressMilano Nella scelta dei termoarredi bisogna tenere conto di due fattori importanti: la conducibilità termica e la durata nel tempo del materiale di cui sono fatti. Alluminio o acciaio? Lovebrico vi spiega perché i termosifoni in alluminio sono migliori e più efficienti da un punto di vista energetico rispetto a quelli in acciaio.


Quando le giornate di sole e di alta temperatura lasceranno il posto ai primi giorni di freddo invernale allora sarà il momento di mettere da parte i ventilatori e spegnere i condizionatori per lasciare la scena ai termoarredi. Se state pensando di rinnovare il vostro termoarredo, Lovebrico – lo store online con i migliori prodotti delle grandi marche nel mondo del fai da te, dell'arredo bagno, edilizia e giardino – è pronta a dispensare qualche buon consiglio e ad aiutarvi nella scelta del materiale dei vostri termosifoni.


Termoarredo e risparmio energetico? Meglio quelli in alluminio


I termosifoni in ghisa sono ormai più che datati e adesso sul mercato si fanno concorrenza due tipi di materiali con cui vengono realizzati i nuovi caloriferi: l'alluminio e l'acciaio. In un tempo in cui si presta la massima attenzione alla sostenibilità e al risparmio energetico, ecco che ci si trova a dover fare una scelta spesso non immediata.


L'alluminio e l'acciaio sono i due materiali che vanno per la maggiore: ma qual è la differenza tra i due? La risposta è: più di una. 


Un termoarredo in acciaio ha il vantaggio di avere un costo d’acquisto iniziale inferiore rispetto a quelli in alluminio. Per quanto riguarda la conducibilità termica, è in grado di riscaldarsi velocemente, ma altrettanto in fretta disperde il calore e si raffredda: non si può quindi godere del calore emesso anche dopo che lo si è spento.

Inoltre, dopo qualche anno tende ad arrugginirsi e rovinarsi.


I termoarredi in alluminio, invece, hanno un prezzo iniziale maggiore rispetto a quelli in acciaio, ma presentano comunque un vantaggio economico importante: godono infatti di una maggiore durata nel tempo (non si arrugginiscono e durano almeno 15/20 anni) , una migliore conducibilità termica e maggiore efficienza energetica poiché – nonostante si riscaldino in fretta – non si raffreddano in breve tempo e quindi permettono all'ambiente di godere di ulteriore calore anche dopo il loro spegnimento. 

 

I termoarredi in alluminio quindi, presentano un vantaggio economico maggiore rispetto a quelli in acciaio e un risparmio nel medio-lungo periodo, grazie ad un'efficienza energetica maggiore. 

 

Ecco perché, sia in termini di conducibilità termica che di investimento economico i termoarredi in alluminio sono la scelta migliore che si possa fare oggi sul mercato del termoarredo. 

]]>
Safety Partner - I fattori di rischio per i lavoratori: l'importanza della loro valutazione Thu, 10 Sep 2020 10:38:03 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/659887.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/659887.html PressMilano PressMilano Safety Partner mette la propria esperienza a servizio delle aziende per eseguire una valutazione e una classificazione dei rischi per i lavoratori, con lo scopo di stabilire adeguate misure preventive e protettive


Milano, settembre 2020 – Il datore di lavoro ha l’obbligo legale di eseguire una corretta analisi dei rischi in cui il lavoratore potrebbe incorrere all’interno dell’azienda

Safety Partner è in grado di supportare l’azienda nella valutazione dei rischi fisici e specifici, caso per caso, grazie alle attrezzature ad hoc di cui dispone e alla competenza dei suoi tecnici specializzati in materia. La valutazione viene svolta almeno ogni quattro anni, in ottemperanza all’articolo 181, comma 2, del D.Lgs. 81/200.

I principali fattori di rischio fisici in azienda sono riassumibili nelle vibrazioni, nella movimentazione manuale dei carichi, nel rumore in ambiente di lavoro, nella presenza di amianto e in ciò che concerne l’aspetto chimico.

I rilievi fonometrici vengono svolti da tecnici competenti. In seguito alle operazioni di rilievo fonometrico, Safety Partner elabora una relazione tecnica in cui spiega i possibili danni causati dall’esposizione a fonti di rumore e fornisce al datore di lavoro le adeguate misure di prevenzione e protezione. Un servizio analogo è offerto per la rilevazione di vibrazioni, che viene effettuata tramite un apposito strumento, chiamato accelerometro.

La valutazione del rischio legato alla movimentazione manuale dei carichi tiene in considerazione tutte le attività svolte per spostare un carico: sollevamento, traino, spinta, movimenti ripetitivi etc. La sicurezza dei lavoratori nell’adempimento di queste attività è fondamentale, poiché sono quelle che causano maggiori problematiche fisiche: in seguito all’analisi di questi rischi è possibile intervenire con misure migliorative a livello tecnico, organizzativo ed ergonomico.

Il monitoraggio di amianto per la ricerca di fibre aerodisperse in azienda o nei cantieri è regolato dal D. M. 6 settembre 1994: è necessario conoscere la presenza, la concentrazione e il tipo di amianto, analizzando i campioni in laboratorio, per poter programmare adeguati interventi di bonifica sul luogo di lavoro.

Per tutelare i lavoratori a stretto contatto con agenti chimici potenzialmente pericolosi è necessario valutare i rischi legati all’esposizione e all’eventuale inalazione e assorbimento cutaneo degli stessi, come regolato dal titolo IX, capo I del d.lgs. 81/200.


]]>
Ecco come Mondoflex sterilizza i materassi con i raggi UV-C Thu, 27 Aug 2020 15:47:17 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/657599.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/657599.html PressMilano PressMilano

L’azienda lombarda, punto di riferimento per la produzione e la vendita di materassi, cuscini, reti e affini, esegue anche la sterilizzazione dei materassi con raggi UV-C, un’operazione fondamentale nell’ambito del processo produttivo diventata indispensabile con l’emergenza Covid-19.

Milano, Agosto 2020 – Mondoflex è un’azienda specializzata nella produzione e nella vendita di materassi, cuscini, reti e affini. Con diverse sedi presenti in tutta la Lombardia, Mondoflex rappresenta un importante punto di riferimento nel settore, affermandosi come una delle eccellenze produttive del Made in Italy.

Per realizzare prodotti di alta qualità, in grado di soddisfare anche le richieste più esigenti, è necessario prestare la massima attenzione a ogni fase del processo produttivo, tra cui anche le operazioni di sterilizzazione dei materassi, che Mondoflex esegue con il metodo dei raggi UV-C. Si tratta di una procedura semplice, veloce e a basso impatto ambientale in confronto ai processi di sanificazione chimica, che viene effettuata nella fase finale della produzione, prima di preparare i materassi per la consegna. Dopo il processo di rivestimento, infatti, il materasso viene fatto scorrere su un’apposita pedana munita di lampade germicide che lo sanificano tramite i raggi UV-C, per poi approdare nell’area dedicata al confezionamento, dove avviene avvolto nel cellophane e chiuso sottovuoto.

Questa metodologia di sterilizzazione sfrutta l’azione germicida dei raggi ultravioletti di tipo C (nota fin dal XIX secolo), che intervengono direttamente sui filamenti di RNA-DNA di virus, batteri e spore, impedendone la riproduzione e, di conseguenza, annullandone il potenziale nocivo.  La durata del processo di sterilizzazione con raggi UV-C varia in relazione alla dimensione della superficie da trattare e alla potenza delle lampade utilizzate, collocandosi in un range compreso tra i 5 e i 60 minuti. 

Assicurare una completa e profonda sanificazione dei materassi è una necessità diventata quanto mai indispensabile in questo particolare periodo storico, con l’emergenza Covid-19 ancora presente in Italia e nel resto del mondo. I rischi collegati alla diffusione del virus, infatti, impongono di porre un’attenzione ancora maggiore ai processi di sterilizzazione delle superfici, con l’obiettivo di offrire ai clienti prodotti non solo di ottima fattura e qualità, ma anche perfettamente igienizzati. 

]]>
50 anni Renord: un concorso su Instagram tra le iniziative Wed, 26 Aug 2020 13:00:50 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/657326.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/657326.html PressMilano PressMilano Continuano le iniziative per celebrare il cinquantesimo della storica concessionaria Renord: ecco come partecipare al concorso partito il 20 luglio.


Renord premia chi è social: #rimettitinmoto


Nell’ambito delle iniziative 2020 per celebrare il cinquantesimo anniversario di Renord, la concessionaria prosegue i festeggiamenti lanciando un concorso dedicato esclusivamente ai suoi clienti e al mondo dei social media. 

 

 La sfida da cogliere è quella di pubblicare sul proprio profilo Instagram - social media per eccellenza delle immagini - una foto a tema vacanze: con la ripartenza del Paese sono in molti gli italiani che non rinunciano a qualche giorno di relax al mare o in città d’arte. Chi sceglie come compagna di viaggio e di avventure on the road la propria auto potrà raccontarlo a Renord postando la più bella tra le foto delle vacanze estive e taggando il profilo ufficiale della concessionaria @renord1970, seguito dall’hashtag #rimettitinmoto.

 

 Per partecipare al concorso è necessario registrarsi anche al sito www.50esimorenord.it e inserire i propri dati caricando la foto con la quale si concorre alla vincita del premio. Le foto non possono violare alcun copyright e pertanto è necessario che si tratti di immagini originali e personali.


Come e cosa si vince al concorso Renord


Il concorso Renord #rimettitinmoto è di tipo Instant Win, ciò significa che non sarà un solo vincitore ad essere premiato, ma ci saranno ben 15 fortunati vincitori. Dal momento dell’iscrizione sulla Landing Page del concorso l’utente accetta di partecipare alla vincita del premio e l’assegnazione sarà di tipo casuale - sarà inoltre possibile partecipare più volte, senza limiti, ma si potrà vincere il premio un’unica volta. 


Il premio in palio è una coppia di biglietti per una visita allo splendido Acquario di Genova! 

 Le iniziative celebrative dei 50 anni di Renord continueranno per tutto il 2020, per festeggiare l’importante traguardo della storica concessionaria leader nel Nord Italia per la vendita dei marchi Renault, Nissan e Dacia. Inoltre, i follower delle pagine social di Renord potranno ricevere altre sorprese e venire a conoscenza di novità esclusive: con Renord essere social conviene!


 


]]>
Gli esperti di Safety Partner spiegano l'importanza per le aziende della sicurezza sul lavoro Thu, 20 Aug 2020 09:58:33 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/656399.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/656399.html PressMilano PressMilano Safety Partner, società di consulenza che offre servizi inerenti anche al tema della sicurezza sul lavoro, spiega l’importanza di rivolgersi a un partner affidabile e con una solida esperienza nel settore.

Milano, agosto 2020 – La sicurezza sul lavoro rappresenta un aspetto fondamentale per le aziende e gli enti pubblici. Ne sono fermamente convinti anche gli esperti di Safety Partner, società di consulenza milanese che offre servizi negli ambiti della salute, sicurezza, formazione e medicina del lavoro, i quali sostengono che, per un’azienda, garantire ai lavoratori di svolgere le proprie attività in totale sicurezza abbia la stessa importanza di assicurare la migliore qualità dei beni o dei servizi offerti. 

Come sottolineano i professionisti di Safety Partner, la sicurezza sul lavoro non riguarda solo le professioni considerate “a rischio” (per esempio quelle afferenti al settore dell’edilizia) ma anche gli ambienti dove solitamente il rischio di infortuni sul lavoro è basso, come gli uffici. Per fare in modo che non solo le leggi inerenti al tema della sicurezza sul lavoro vengano rispettate in ogni contesto ma anche che il rischio venga effettivamente ridotto al minimo è necessario effettuare un’attenta valutazione di ogni singolo caso. Il servizio di consulenza proposto da Safety Partner si declina in un accurato esame dei rischi “veri” delle diverse attività e professioni, premessa indispensabile per poi delineare le strategie più efficaci in materia di prevenzione e protezione. Così facendo, le misure messe in atto dall’azienda risultano effettivamente proporzionate ai rischi reali e non a quelli che non ci sono o comunque che hanno scarsa rilevanza. 

 Gli ambiti di applicazione delle misure per la sicurezza sul lavoro che rientrano nei servizi proposti da Safety Partner riguardano quindi innanzitutto l’analisi del rischio, che permette di disegnare un’offerta personalizzata per le esigenze delle diverse aziende. La consulenza di Safety Partner si estende anche ad altri ambiti, tra cui gli incarichi, la prevenzione degli incendi, i campionatori ambientali, i presidi antincendio e manutenzione e la sicurezza alimentare, con l’obiettivo di proporre un’offerta completa e di alta qualità dal punto di vista professionale.


]]>
La formazione online di Safety Partner per sicurezza e salute Fri, 31 Jul 2020 10:54:23 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/653375.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/653375.html PressMilano PressMilano Safety Partner, società milanese leader nell’ambito della sicurezza, della salute, della formazione e della medicina del lavoro, offre, tra gli altri servizi, anche corsi di formazione online dedicati.

Milano, luglio 2020 – La salute e la sicurezza sul lavoro sono le fondamenta di ogni organizzazione, sia pubblica che privata. Lo sanno bene i professionisti di Safety Partner, società di consulenza milanese che dal 2003 organizza corsi di formazione rivolti alle aziende e che dal 2018 ha ottenuto la prestigiosa Certificazione del Sistema di Gestione della Qualità, in ottemperanza alla norma internazionale ISO 9001:2015, accreditandosi successivamente quale Ente di Formazione presso la Regione Lombardia.

Tra i servizi offerti, Safety Partner propone anche corsi online che si svolgono attraverso una piattaforma di e-learning dedicata e in videoconferenza. La possibilità di partecipare alle lezioni online rappresenta un valore aggiunto per l’azienda, perché è una modalità pratica e comoda per coinvolgere più persone – anche fisicamente distanti – interessate a uno stesso argomento, con le quali il docente può interagire attivamente nello stesso momento. Intervenire alle lezioni è facilissimo: basta infatti avere una connessione internet e utilizzare un computer dotato di ingresso e uscita audio e di webcam.

La formazione online offre diversi vantaggi, a partire dalla riduzione dei costi: sfruttando la connessione internet, infatti, vengono meno tutte le spese relative a spostamenti, pernottamenti e risorse coinvolte nel processo formativo. Inoltre, grazie ai corsi online, aumenta anche la fruibilità della formazione, poiché Safety Partner offre la possibilità di progettare a scelta corsi da svolgere in modo asincrono, ossia non contemporaneamente per tutti i partecipanti. In questa maniera, ognuno può programmare il proprio percorso formativo nella modalità che gli è più comoda.

 Tutti i corsi online proposti da Safety Partner sono progettati per essere semplici ma allo stesso tempo innovativi e stimolanti e, per far questo, la società impiega anche per la formazione online le tecniche di comunicazione più all’avanguardia e fa affidamento sull’esperienza dei docenti che aderiscono all’iniziativa, che sono anche professionisti della sicurezza. 


]]>
Come lavare i piumini da letto? Ecco i consigli degli esperti di LisolaStore Wed, 29 Jul 2020 11:46:33 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/varie/652955.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/varie/652955.html PressMilano PressMilano Stai pensando di conservare il tuo piumino? LisolaStore è pronta a dispensare qualche consiglio su come lavare in lavatrice e conservare adeguatamente il proprio piumino da letto


Forse non tutti lo sanno, ma il lavaggio del piumino da letto può essere effettuato anche in casa in lavatrice. LisolaStore, azienda esperta nella vendita di biancheria per la casa di qualità e dei migliori brand, consiglia come lavare il piumino in lavatrice e come conservarlo nella maniera più adeguata.


Lavare il piumino da letto: come farlo in lavatrice e come conservarlo 


Se si decide di lavare il piumino da letto in lavatrice, LisolaStore raccomanda per prima cosa di assicurarsi che il cestello della lavatrice abbia una capienza di almeno 7 kg nel caso in cui il piumino sia per letto singolo e di 9-10 kg se si tratta di un piumino matrimoniale, dal momento che il tessuto una volta avviato il lavaggio crescerà notevolmente di volume. Inoltre, occorre accertarsi di non inserire nel cestello altri tipi di indumenti. La tipologia del piumino - facendo particolare attenzione a quelli realizzati in fibre naturali o in vero piumino - determinerà anche il tipo di lavaggio opportuno. 


Nel caso di un piumino con imbottitura in vera piuma occorre impostare un programma per tessuti in cotone a 800 giri e con una temperatura di massimo 40°, mentre per le altre tipologie la centrifuga può essere anche impostata su 900 giri. 


Il detersivo è bene sia di tipo liquido e unito a una piccola dose di aceto, mentre un altro trucco che LisolaStore vi consiglia di provare è quello di inserire nel cestello qualche pallina da tennis per assicurarsi che l’imbottitura rimanga omogenea.


A lavaggio terminato, scuotete il vostro piumino e lasciatelo ad asciugare all’aria aperta, in posizione orizzontale - se invece avete un’asciugatrice ricordatevi di impostare una temperatura bassa. Il piumino impiegherà un paio di giorni ad asciugarsi del tutto e in modo uniforme.


Per una conservazione ottimale del vostro piumino da letto, invece, LisolaStore consiglia di servirsi degli specifici sacchi copri-piumino che sono in grado di garantirne l’ottimale areazione e di riporre il piumino in un armadio o comunque in un luogo buio e asciutto a distanza da eventuali fonti di calore. 

 

Ricordatevi che nel caso si tratti di un piumino con imbottitura a piume d’oca è invece del tutto sconsigliato l’uso dei sacchi copri-piumino (come quelli che si ricevaono una volta che il piumino da letto viene acquistato) per non rischiare di far sfaldare l’imbottitura.


]]>
Renord - Renault verso vetture sempre più ecologiche con la Renault Zoe Wed, 29 Jul 2020 10:28:14 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/652935.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/652935.html PressMilano PressMilano Innovazione e cambiamento per vetture sempre più green

Milano, 2020 - Il mondo dell’auto sta cambiando molto velocemente. Le sempre più stringenti normative comunitarie in materia di emissioni, e gli ormai costanti divieti alla circolazione nei centri urbani adottati dalla maggior parte dei comuni italiani, stanno spingendo i costruttori a virare con decisione sull’elettrificazione della gamma.

Il futuro dell’automobile è elettrico e non sono soltanto le norme europee ad imporlo, ma anche la nostra coscienza. L’aria delle grandi città è divenuta ormai irrespirabile e non sono rare le limitazioni del traffico imposte dalle varie amministrazioni per tentare di far scendere i valori delle polveri sottili.

Serve avere consapevolezza che soltanto con un passaggio alle auto elettriche si potrà tentare di porre un freno al problema e ci sono numerose Case che hanno fatto di questa rivoluzione una missione.

Il Gruppo Renault è senza dubbio in prima linea in questa fase di cambiamento e già da parecchi anni ha offerto sul mercato modelli completamente elettrificati in grado di affrontare le sfide della nuova mobilità urbana.

Un esempio concreto è dato dalla Renault Zoe, la citycar 100% elettrica giunta alla sua seconda generazione. Il design della vettura è gradevole ed armonioso, ed il recente aggiornamento ha reso la nuova Renault Zoe in linea con il recente linguaggio stilistico introdotto dalla Casa. 

Oltre alla forma, però, la Renault Zoe offre molta sostanza. La seconda generazione della citycar francese è stata aggiornata anche nel motore ed offre adesso a listino la versione denominata R135, dotata di un powertrain da 135 CV e 245 Nm di coppia in grado di assicurare un’autonomia pari a 390 Km grazie al pacco batterie da 52 kWh.

Di tutto rispetto le prestazioni. Per coprire lo 0-100 sono sufficienti meno di 10 secondi, mentre la velocità massima è di 140 Km/h. Interessanti anche i tempi di ricarica. Usufruendo di una colonnina da 50 kW basta mezz'ora per arrivare all'80% di energia, mentre per un pieno da zero, utilizzando una wallbox da 7 kW, servono poco meno di nove ore e mezza.

Fonte: Renord

]]>
Bonus climatizzatori 2020: Lovebrico.com ci spiega di cosa si tratta Fri, 17 Jul 2020 09:37:59 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/651014.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/651014.html PressMilano PressMilano ecco come poter richiedere l’ecobnous al 110%

 per l'installazione dei condizionatori


Milano, 1 luglio 2020 – È arrivata l’estate, e per combattere il caldo in questa stagione è importante avere in casa un buon condizionatore. Per installarlo, si può usufruire del bonus climatizzatori 2020, una detrazione fiscale che fa parte dell’ecobonus al 110% del Decreto Rilancio. L’Agenzia delle Entrate ha di recente chiarito quali sono i requisiti per fare la richiesta: ecco come poter accedere al bonus.


Come prima cosa, per ottenere l’ecobonus al 110% è necessario acquistare e installare un impianto di climatizzazione di ultima generazione che, oltre a rinfrescare l’ambiente, possa anche riscaldarlo, consentendo così un risparmio energetico e l’innalzamento della classe energetica. 

Inoltre, l’impianto di climatizzazione deve essere installato all’interno di un appartamento che si possiede o si detiene con un idoneo titolo, e deve essere mostrata la documentazione che certifichi che il condizionatore acquistato sia dotato delle caratteristiche sopra descritte.


L’installazione delle pompe di calore rientra tra i lavori per cui, secondo l’Agenzia delle Entrate, è possibile richiedere una detrazione fiscale che va dal 50% al 65%, comunicandola all’Enea entro e non oltre 90 giorni dal termine dei lavori.

Se si installa un impianto di climatizzazione in una casa parzialmente o totalmente ristrutturata, si può sfruttare il bonus ristrutturazione, che copre il 50% delle spese, o il bonus mobili, sempre al 50%, acquistando il condizionatore dopo la data di inizio dei lavori.


L’ecobonus al 110% si può invece ottenere a patto che l’installazione dell’impianto di climatizzazione avvenga tra il 1 luglio 2020 e il 31 dicembre 2021 e in contemporanea ad altri tipi di interventi quali: “l’isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali relative l'involucro dell'edificio per almeno un quarto della stessa superficie (noto come cappotto termico) con un limite di 60.000 euro moltiplicato per le unità abitative presenti"; "la sostituzione della caldaia con impianti centralizzati a condensazione per un massimo di 30.000 euro moltiplicato per ogni singola unità abitativa"; "per le unità unifamiliari, in seguito a sostituzione della caldaia con impianti centralizzati, con un ammontare delle spese non superiore a 30.000 euro, comprese le spese per lo smaltimento e la bonifica dell'impianto sostituito". 


 

Fonte informazioni: Lovebrico.com

]]>
Safety Partner: la certificazione ISO 45001 Mon, 13 Jul 2020 10:07:33 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/650117.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/650117.html PressMilano PressMilano Gli esperti di Safety Partner, società di consulenza specializzata in sicurezza, salute, formazione e medicina del lavoro, spiegano cos’è e perché è importante questo standard di riferimento globale.

Milano, luglio 2020 – Safety Partner è una delle società di consulenza più accreditate nel milanese per quanto riguarda l’offerta di servizi inerenti la sicurezza e la salute sul lavoro, nonché la formazione e la medicina del lavoro. La filosofia dell’azienda è sempre stata improntata a dare valore alla sicurezza sul lavoro, che deve essere un elemento fondamentale per ogni realtà, pubblica o privata che sia, al pari della qualità dei prodotti o dei servizi offerti. Per questo motivo, sottolineano i professionisti di Safety Partner, è fondamentale conoscere tutte le normative di riferimento riguardanti i sistemi di gestione, quali per esempio la certificazione ISO 45001 sui Sistemi di Gestione per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro. 

La norma, nella sua versione 2018, ha sostituito la BS OHSAS 18001, uno standard britannico che non sarà più in vigore a partire da marzo 2021. Le principali novità della nuova certificazione riguardano in particolare la valutazione del rischio, con un’attenzione specifica nei confronti del contesto e del business aziendale. Inoltre, la normativa pone l’accento sulla necessità di coinvolgere e sensibilizzare tutti i reparti aziendali, dal management agli operatori, fino, naturalmente alle parti interessate. Tra queste, sottolineano gli esperti di Safety Partner, figurano innanzitutto i lavoratori, che l’azienda, secondo la nuova norma, deve includere nei processi di consultazione e partecipazione, raccogliendone le istanze e coinvolgendoli nei processi decisionali.

I vantaggi della certificazione ISO 45001 sono molteplici: dall’implementazione della sicurezza aziendale, con la conseguente riduzione del rischio e, quindi, dell’aumento della produttività al calo dei costi, fino al miglioramento complessivo dell’immagine aziendale, in particolare per quanto riguarda appunto la sicurezza e la salute sul lavoro. 





]]>
Mondoflex ci spiega in che modo scegliere una poltrona relax Mon, 06 Jul 2020 14:58:29 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/649009.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/649009.html PressMilano PressMilano Mondoflex, azienda leader per la produzione e la vendita di materassi di diverse tipologie, reti, cuscini e affini, illustra le caratteristiche delle poltrone relax di qualità, per aiutare i clienti a scegliere il prodotto più adatto alle proprie esigenze.


Milano, Giugno 2020 – Comfort, estetica e funzionalità: questo è ciò che vogliono le persone che intendono acquistare una poltrona relax, un oggetto che può rivelarsi utile in diverse occasioni e che, in molti casi, rappresenta un ausilio medico che agevola la gestione di persone anziane o con ridotta capacità motoria da parte di chi se ne prende cura.

Per guidare i clienti nella scelta del prodotto più in linea con le proprie necessità, Mondoflex, azienda lombarda nata nel 1999 e affermatasi nel tempo come leader per la produzione e la vendita di materassi, reti, cuscini e affini, ha scelto di illustrare quelli che sono gli elementi distintivi delle poltrone relax di qualità. A partire dalla struttura, che deve essere adeguata a chi le utilizzerà: altezza e peso della persona, infatti, costituiscono due parametri fondamentali per scegliere una poltrona relax, innanzitutto perché è importante che i piedi siano ben appoggiati a terra, in modo da facilitare il sollevamento quando ci si alza o si deve aiutare un’altra persona ad alzarsi e in secondo luogo per garantire il massimo comfort, evitando l’insorgenza di tensioni muscolari. Per quanto riguarda il peso, inoltre, è bene sapere che queste poltrone riescono generalmente a reggere fino a 120 kg; nel caso l’utilizzatore abbia un peso maggiore, dunque, è necessario introdurre alcuni specifici accorgimenti per non sforzare le meccaniche del prodotto. 

Da non dimenticare, in fase di scelta, anche un’attenta valutazione delle caratteristiche tecniche della poltrona relax che si intende acquistare, come per esempio il numero dei motori – che può variare da 1 a 4, a seconda delle funzionalità che offre il prodotto – o la batteria, dal momento che esistono poltrone ricaricabili, che possono quindi essere utilizzate senza filo. 

Da ultimo (ma non meno importante), gli esperti di Mondoflex consigliano di considerare, per l’acquisto di una poltrona relax, anche eventuali esigenze mediche, in modo da aggiungere al prodotto specifici accessori o funzioni che possano essere d’aiuto in ambito terapeutico e, in generale, la motivazione per la quale si utilizzerà la poltrona, così da scegliere effettivamente il dispositivo più adatto alle proprie esigenze. 


Mondoflex.it

sede Centrale: Treviolo (BG) in v. S.ta Caterina 31.

Contatti: info@mondoflex.it

Siamo anche a: Castel Mella (BS), Chieve (CR), Desenzano (BS), Erba (CO), Melzo (MI) e Monza.

]]>
Politerapico - L'importanza della visita allergologica Mon, 06 Jul 2020 11:32:06 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/648933.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/648933.html PressMilano PressMilano I professionisti di Politerapico, centro polispecialistico di Monza, fanno chiarezza su cosa si intende per visita allergologica, spiegando l’importanza di rivolgersi solo a medici qualificati.

Milano, luglio 2020 – Tra i servizi medici offerti da Politerapico, prestigioso centro polispecialistico di Monza, è inclusa anche la visita allergologica. Si tratta di un controllo importante, soprattutto con l’avvio della bella stagione, periodo dell’anno in cui si diffondono maggiormente le allergie causate dalle piante. Oltre a queste, tuttavia, molte persone soffrono anche di allergie alimentari oppure dovute a determinate sostanze: per questo motivo è bene rivolgersi a un professionista qualificato, che possa effettuare tutti gli esami di accertamento necessari e individuare insieme al paziente una terapia mirata.

Come per tutte le visite specialistiche, anche quella allergologica dovrebbe partire con una dettagliata anamnesi del paziente: un excursus della sua storia clinica, infatti, è indispensabile per aiutare il medico a capire la portata del problema e ad avviare un percorso terapeutico efficace. Dai sintomi principali alla familiarità, fino alla presenza di altre patologie parallele alle allergie, è importante che il medico curante sappia tutto ciò che serve prima di eseguire gli esami diagnostici del caso. Successivamente all’anamnesi, viene effettuata la visita vera e propria, che prevede un check up generale circa lo stato di salute del paziente, con un approfondimento sui segni fisici dovuti all’allergia, quali per esempio congiuntivite, respiro affannoso, gonfiore, infiammazione della gola, congestione nasale o eruzioni cutanee. 

L’allergologo può quindi decidere di eseguire specifici test per valutare la tipologia e la portata dell’allergia. Tra i più comuni c’è il prick test per le allergie ambientali e alimentari, che consiste nel pungere l’epidermide del paziente con un ago imbevuto nell’allergene e verificare così il manifestarsi di gonfiore, rossore o prurito; il patch test (noto anche come test epicutaneo), che riguarda le allergie da contatto con determinate sostanze e si effettua applicando sulla pelle una piccola quantità della sostanza allergica e controllando nell’arco di 48 ore se emergono sintomi e, infine, le analisi del sangue specifiche per le allergie. Una volta effettuati gli accertamenti necessari, l’allergologo prescrive al paziente un piano terapeutico personalizzato, seguito da controlli periodici per monitorarne l’efficacia. 



]]>
Politerapico - L'importanza della visita allergologica Mon, 06 Jul 2020 11:31:44 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/648932.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/648932.html PressMilano PressMilano I professionisti di Politerapico, centro polispecialistico di Monza, fanno chiarezza su cosa si intende per visita allergologica, spiegando l’importanza di rivolgersi solo a medici qualificati.

Milano, luglio 2020 – Tra i servizi medici offerti da Politerapico, prestigioso centro polispecialistico di Monza, è inclusa anche la visita allergologica. Si tratta di un controllo importante, soprattutto con l’avvio della bella stagione, periodo dell’anno in cui si diffondono maggiormente le allergie causate dalle piante. Oltre a queste, tuttavia, molte persone soffrono anche di allergie alimentari oppure dovute a determinate sostanze: per questo motivo è bene rivolgersi a un professionista qualificato, che possa effettuare tutti gli esami di accertamento necessari e individuare insieme al paziente una terapia mirata.

Come per tutte le visite specialistiche, anche quella allergologica dovrebbe partire con una dettagliata anamnesi del paziente: un excursus della sua storia clinica, infatti, è indispensabile per aiutare il medico a capire la portata del problema e ad avviare un percorso terapeutico efficace. Dai sintomi principali alla familiarità, fino alla presenza di altre patologie parallele alle allergie, è importante che il medico curante sappia tutto ciò che serve prima di eseguire gli esami diagnostici del caso. Successivamente all’anamnesi, viene effettuata la visita vera e propria, che prevede un check up generale circa lo stato di salute del paziente, con un approfondimento sui segni fisici dovuti all’allergia, quali per esempio congiuntivite, respiro affannoso, gonfiore, infiammazione della gola, congestione nasale o eruzioni cutanee. 

L’allergologo può quindi decidere di eseguire specifici test per valutare la tipologia e la portata dell’allergia. Tra i più comuni c’è il prick test per le allergie ambientali e alimentari, che consiste nel pungere l’epidermide del paziente con un ago imbevuto nell’allergene e verificare così il manifestarsi di gonfiore, rossore o prurito; il patch test (noto anche come test epicutaneo), che riguarda le allergie da contatto con determinate sostanze e si effettua applicando sulla pelle una piccola quantità della sostanza allergica e controllando nell’arco di 48 ore se emergono sintomi e, infine, le analisi del sangue specifiche per le allergie. Una volta effettuati gli accertamenti necessari, l’allergologo prescrive al paziente un piano terapeutico personalizzato, seguito da controlli periodici per monitorarne l’efficacia. 



]]>
Safety Partner - Idoneità al lavoro: in cosa consiste la visita medica aziendale Mon, 06 Jul 2020 10:31:32 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/648906.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/648906.html PressMilano PressMilano Safety Partner, società di consulenza milanese, tra gli altri servizi offerti, si occupa anche di medicina del lavoro. Gli esperti della società spiegano di cosa si occupa questa branca della medicina e il suo ruolo nei diversi contesti aziendali.

Milano, luglio 2020 – Safety Partner è una delle società di consulenza più accreditate nel milanese. Attiva dal 2003, offre un’ampia gamma di servizi, tra cui quelli inerenti all’ambito della medicina del lavoro, ossia la branca della medicina che riguarda la prevenzione, la diagnosi e la cura di tutti i problemi e le patologie legate alle diverse attività professionali.

Come spiegano gli esperti di Safety Partner, il Medico Competente è una figura fondamentale al fine di garantire la salute dei lavoratori all’interno delle aziende e degli enti pubblici: per questo motivo i datori di lavoro sono tenuti a nominarlo laddove esiste l’eventualità di rischi per la salute. 

Durante la visita medica del lavoro, in primo luogo viene stabilita l’idoneità alla mansione specifica del Lavoratore in relazione alla sua mansione: si tratta di un diritto imprescindibile, indipendentemente dal tipo di contratto stipulato, come stabilito nel Testo Unico del D.Lgs. n.81/08 e s.m.i., che riguarda salute e sicurezza sul luogo di lavoro. Esistono diversi tipi di visita medica del lavoro, da quella preventiva a quella periodica, senza dimenticare quella richiesta dal Lavoratore, quella successiva al cambio di mansione, quella in concomitanza con la cessazione del rapporto di lavoro e, infine, quella precedente alla ripresa del lavoro, che viene effettuata nel momento in cui il Lavoratore è stato assente per malattia per più di 60 giorni consecutivi, al fine di verificare che sia nuovamente idoneo alla mansione che deve svolgere all’interno dell’azienda. 

Le spese riguardanti la medicina del lavoro spettano al Datore di Lavoro, così come eventuali esami e accertamenti clinici richiesti dal Medico Competente; da parte sua, quest’ultimo è tenuto per legge a eseguire la sorveglianza sanitaria, in ottemperanza alla legge nazionale ed europea e a effettuare la visita medica anche se espressamente richiesto dal lavoratore. 

La visita medica per il lavoro, inoltre – come ribadiscono i professionisti di Safety Partner – ha anche l’obiettivo di verificare l’assenza di dipendenze, come quelle da alcol e/o droghe. 




]]>