Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Cia Alessandria Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Cia Alessandria Thu, 14 Nov 2019 14:15:04 +0100 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://www.comunicati.net/utenti/23361/1 cs - Salute, sicurezza alimentare e fake news Wed, 13 Nov 2019 16:47:25 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/606751.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/606751.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

si svolgerà lunedì prossimo, in Camera di Commercio, il convegno dedicato ai temi della Salute e della Sicurezza Alimentare, organizzato da Cia Alessandria in collaborazione all’Università del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro. Dettagli e locandina in allegato.

Grazie, vi aspettiamo!
Genny Notarianni

 

 

Salute, sicurezza alimentare e fake news

Cia Alessandria e Università Avogadro per la corretta informazione

 

Si svolgerà lunedì 18 novembre prossimo, dalle ore 9:30 in Camera di Commercio ad Alessandria, il convegno dal titolo “Salute e Sicurezza in agricoltura”, organizzato da Cia Alessandria in collaborazione all’Università del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro.

Spiega Simone Nicola, responsabile Sicurezza Cia Alessandria: “I consumatori prestano sempre maggiore attenzione al cibo e ai metodi di produzione, lo dimostrano i clienti che frequentano i mercati di vendita diretta che Cia organizza insieme ai produttori associati. Attraverso un momento di divulgazione e confronto vogliamo fare chiarezza su alcuni aspetti della salute in relazione al cibo, alle pratiche agrotecniche di produzione biologica e convenzionale, sulle professionalità che ruotano trasversalmente in questi settori”.

Cia ha coinvolto anche l’Università del Piemonte Orientale con la partecipazione di due docenti dei Dipartimenti di Infermieristica e Biologia; gli studenti presenti avranno riconosciuti dei crediti formativi.

Le relazioni previste, dopo i saluti e l’introduzione del direttore Cia Paolo Viarenghi, saranno di: Giancarlo Faragli, medico del Lavoro: “Alimentazione e fake news”; Fabrizio Bullano, responsabile tecnico Cia: “Fitosanitari, agricoltura biologica e lotta integrata”; Milena Zoppi, Tutor didattica professionale (ASO AL e UPO): “L’infermiere e la promozione della salute. Ruolo e percorsi formativi”; Guido Lingua, docente Botanica generale UPO: “I microrganismi biostimolanti delle piante e il loro ruolo sulla qualità e salubrità dei prodotti agroalimentari”. A seguire, ci sarà anche una sorta di “question time” al dottor Faragli, che spiegherà in breve quali sono i principali luoghi comuni da sfatare riguardo l’alimentazione e la nutrizione. Le conclusioni saranno a cura del presidente provinciale Cia Gian Piero Ameglio.

 

 

http://www.comunicati.net/allegati/219606/cs71_convegno-salute-sicurezza.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://www.comunicati.net/allegati/219606/cs71_convegno-salute-sicurezza.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/219606/cs71_convegno-salute-sicurezza.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/219606/cs71_convegno-salute-sicurezza.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/219606/cs71_convegno-salute-sicurezza.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/022b01d59a39%24a5e8d2d0%24f1ba7870%24%40cia.it.
]]>
cs - "Bandiera Verde Agricoltura" premia due volte l'Alessandrino Wed, 13 Nov 2019 09:36:43 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/606603.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/606603.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

si è svolta ieri a Roma la cerimonia del premio nazionale “Bandiera Verde Agricoltura” della Cia.

Nell’Alessandrino sono stati assegnati due premi: a Maurizio Carucci, titolare di Cascina Barban di Albera Ligure e fron man degli Ex Otago, e all’Istituto Penitenziario Cantiello e Gaeta, per il progetto di formazione tecnica agricola svolto all’interno della Casa circondariale con Cia Alessandria.

Dettagli in allegato.

Nella foto di gruppo in allegato, da sinistra: i premiati Maurizio Carucci e Alberto Valentini (vicedirettore Istituti Penitenziari), Paolo Viarenghi (direttore Cia Alessandria), Gian Piero Ameglio (presidente Cia Alessandria), Dino Scanavino (presidente nazionale Cia), Gabriele Carenini (presidente regionale Cia Piemonte).

Negli altri due scatti, un momento della premiazione di Carucci (con l’altro premio speciale, chef Giorgione) e Valentini.

Altre foto sulla pagina Facebook “Cia-Agricoltori Italiani Alessandria”.

Grazie!
Genny Notarianni

 

“Bandiera Verde Agricoltura” premia due volte l’Alessandrino

Maurizio Carucci e gli Istituti carcerari per la migliore agricoltura italiana

 

Di 21 premi assegnati in tutta Italia nell’ambito di Bandiera Verde Agricoltura 2019, ben 2 sono finiti nella nostra provincia. Con una cerimonia svolta ieri in Campidoglio a Roma, Cia è tornata premiare, per la XVII edizione, l’agricoltura migliore secondo specifiche categorie.

Nell’Alessandrino le Bandiere Verdi sono state consegnate agli Istituti Penitenziari Cantiello G. e Gaeta S. di Alessandria (sezione Agri-Culture delle attività extra-aziendali) e a Maurizio Carucci (Premio Speciale), titolare di Cascina Barban e front-man degli Ex Otago.

Gli Istituti Penitenziari “Cantiello G. e Gaeta S” sez. di Alessandria sono quotidianamente impegnati per agevolare i soggetti in esecuzione penale nell’acquisizione di competenze spendibili una volta rientrati nella società libera, secondo i principi sanciti nell’Ordinamento Penitenziario e nella Costituzione Italiana. In tale ambito, l’acquisizione di competenze ed abilitazioni in campo culturale connesse anche al mondo del lavoro rientra a pieno titolo nella “mission” dell’Istituto, la cui principale finalità sta nel fornire delle concrete opportunità di recupero alle persone che stanno scontando una pena, in modo da poter ipotizzare un proficuo ed adeguato reinserimento sociale. Iniziative in campo formativo legate alle tradizioni agricole, recupero di attività tradizionali e percorsi culturali legati al territorio: sono queste alcune tra le misure intraprese per la riqualificazione personale e sociale di chi è in regime carcerario adottate, nel corso degli anni, dall’Istituto oggi diretto dalla d.ssa Elena Lombardi Vallauri. A ritirare il premio è stato il vicedirettore Alberto Valentini.

Invece, il leader del gruppo musicale Ex-Otago, Maurizio Carucci, è stato ideatore di ampio progetto di sviluppo territoriale che si basa sul recupero di una vecchia cascina nell’alta Val Borbera, Cascina Barban ad Albera Ligure, diventata negli anni azienda vitivinicola, valorizzando le risorse agricole e ambientali della zona. Carucci è anche ideatore del Boscadrà Festival, evento che mette al centro il rapporto tra terra e d’arte nell’Appennino ligure-piemontese, organizzato tutti gli anni nel mese di luglio.

I premi Bandiera Verde - spiega il presidente provinciale Cia Alessandria Gian Piero Ameglio, presente alla cerimonia di assegnazione - dimostrano ancora una volta l’evoluzione della figura dell’agricoltore come imprenditore multitasking, capace non solo di produrre dai campi ma di preservare il territorio e qualificarlo attraverso la custodia delle tradizioni rurali. Inoltre, l’esperienza formativa svolta da Cia Alessandria all’interno della Casa Circondariale è una testimonianza di come il legame tra agricoltura e cultura possa essere inteso in senso più ampio e rappresentare un elemento vincente anche sul fronte del recupero e della riabilitazione della popolazione carceraria”. 

Altri riconoscimenti nazionali, oltre alle aziende, sono andati al film “Aspromonte-la terra degli ultimi”, in sala dal 21 novembre, diretto da Mimmo Calopresti e interpretato da Valeria Bruni Tedeschi e Marcello Fonte (“Dogman”) e allo chef Giorgione, straordinario interprete di una cucina ispirata alle tradizioni del mondo rurale e accessibile al vasto pubblico di Gambero Rosso Channel, dallo stile autentico, lontano dai clamori mediatici e dalle diffuse tendenze verso la cucina gourmet, molto vicino agli agricoltori, agli allevatori, agli artigiani del buon cibo.

 

 

http://www.comunicati.net/allegati/219580/cs70_bandiera-verde_premiazione.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://www.comunicati.net/allegati/219580/cs70_bandiera-verde_premiazione.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/219580/cs70_bandiera-verde_premiazione.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/219580/cs70_bandiera-verde_premiazione.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/219580/cs70_bandiera-verde_premiazione.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/01ae01d599fd%247ad36e70%24707a4b50%24%40cia.it.
]]>
cs - Agli Istituti penitenziari e a Maurizio Carucci il premio nazionale "Bandiera Verde 2019" Wed, 06 Nov 2019 12:56:00 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/605802.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/605802.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

Maurizio Carucci e gli Istituti detentivi di Alessandria vincono il Premio nazionale Bandiera Verde Agricoltura 2019, della Cia. La premiazione il prossimo martedì a Roma in Campidoglio. Dettagli in allegato.

Nelle foto: Maurizio Carucci a Cascina Barban e la firma dell’accordo del progetto di formazione in carcere tra Elena Lombradi Vallauri (direttore Istituti Penitenziari Cantiello e Gaeta) e Gian Piero Ameglio (presidente provinciale Cia Alessandria).

Grazie!
Genny Notarianni

 

 

Agli Istituti penitenziari e a Maurizio Carucci il premio nazionale “Bandiera Verde 2019”

La cerimonia in Campidoglio a Roma il prossimo 12 novembre

 

 

Maurizio Carucci, imprenditore agricolo titolare di Cascina Barban e front-man degli Ex-Otago, e gli Istituti Penitenziari Cantiello G. e Gaeta S. di Alessandria sono i destinatari del premio nazionale “Bandiera Verde Agricoltura 2019”. La cerimonia di premiazione si svolgerà in Campidoglio a Roma (sala Protomoteca) il prossimo 12 novembre alle ore 10:30.

“Bandiera Verde Agricoltura”, giunta alla sua XVII edizione, è un’iniziativa promossa dalla

Cia-Agricoltori italiani, attraverso la quale si intendono premiare aziende agricole, enti locali, associazioni, comuni, scuole e personalità che si sono particolarmente distinti nelle azioni e politiche svolte a favore dell’agricoltura, dell’ambiente, dello sviluppo territoriale, nonché di progetti didattici e di welfare relativi ad una migliore conoscenza del mondo agricolo, alla tutela dell’ambiente, della storia e dell’economia delle aree rurali.

A Maurizio Carucci sarà conferito il “premio speciale”, un riconoscimento simbolico per la passione, l’impegno e il suo ruolo di testimonial che ha messo al centro del progetto Cascina Barban. Un progetto collettivo e di ampia portata orientato allo sviluppo territoriale, al recupero e alla valorizzazione delle risorse agricole e ambientali legate alle specificità locali.

Nell’ambito delle iniziative strategiche “extra-aziendali”, sezione “Agri-culture”, il Premio “Bandiera Verde Agricoltura” 2019 è stato assegnato, con l’unanimità del Comitato esaminatore, agli Istituti Penitenziari Cantiello G. e Gaeta S. di Alessandria, per il progetto di formazione in ambito agricolo avviato e sviluppato (primo caso in Italia) con Cia Alessandria all’interno della Casa di reclusione di San Michele.

Commenta Gian Piero Ameglio, presidente provinciale Cia Alessandria: "Il premio Bandiera Verde è un momento importante per noi, che valorizza il ruolo dell’agricoltura sul territorio.  I requisiti richiesti dal bando nazionale sono legati alla storia, alle azioni svolte, ai piani di investimento per le imprese volte a salvaguardia, a valorizzazione e promozione dell’agricoltura, dell’ambiente e della qualità e tipicità agricole. Cascina Barban è un esempio di imprenditoria per la custodia delle zone marginali pre-montane, gli Istituti Penitenziari sono una significativa testimonianza di riqualificazione sociale anche attraverso il mondo agricolo. I premi assegnati a livello nazionale sono 22 in tutta Italia, e averne due nella nostra provincia ci riempie di orgoglio".

 

 

 

 

http://www.comunicati.net/allegati/219457/cs69_bandiera-verde_lancio.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://www.comunicati.net/allegati/219457/cs69_bandiera-verde_lancio.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/219457/cs69_bandiera-verde_lancio.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/219457/cs69_bandiera-verde_lancio.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/219457/cs69_bandiera-verde_lancio.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/043101d59499%242907ecb0%247b17c610%24%40cia.it.
]]>
cs - Cimice asiatica, Cia: presentata al Ministro la proposta per uscire dalla crisi Thu, 31 Oct 2019 15:50:39 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/605080.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/605080.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

Cia Piemonte ha presentato al ministro Bellanova (ospite nella sede Cia nazionale a Roma) un documento congiunto ad altre Cia di Italia per l’emergenza cimice asiatica.

Nella foto: Gabriele Carenini (primo da sinistra) e il ministro all’Agricoltura Teresa Bellanova (terza da sinistra).

Grazie, cordiali saluti

Genny Notarianni

 

 

Cimice asiatica, Cia: presentata al Ministro la proposta per uscire dalla crisi

Documento Cia piemontese con colleghi di Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Lombardia


Una proposta articolata per dare risposte urgenti agli agricoltori danneggiati dalla cimice asiatica. Cia Piemonte, insieme a Cia Veneto, Cia Friuli Venezia Giulia, Cia Trentino Alto Adige, Cia Lombardia - tutte regioni accomunate dall'emergenza cimice - ha consegnato un documento congiunto al ministro delle Politiche agricole Teresa Bellanova, in occasione della sua partecipazione alla Direzione nazionale di Cia-Agricoltori Italiani a Roma.

Cia-Agricoltori Italiani - spiega il presidente della Cia Piemonte Gabriele Carenini - ritiene necessario un sostegno finanziario che si aggiunga agli 80 milioni di euro annunciati dal ministro per far fronte all’emergenza in atto. Occorre, poi, dotare delle risorse necessarie la ricerca chiamata a contenere questo nuovo flagello creando un coordinamento tra tutti i soggetti coinvolti”.

Per dare una prima risposta alle aziende più esposte - si legge nel documento - bisogna disporre l’immediata sospensione dei mutui e istituire un fondo di rotazione che fornisca le garanzie necessarie a chi necessita di risorse finanziarie per proseguire l’attività. Inoltre, si devono prevedere misure che evitino la segnalazione dei soggetti coinvolti alla Crif (Centrale rischi).

Per coloro che non sono nelle condizioni oggettive di far fronte al pagamento degli oneri contributivi - viene ancora sottolineato nel documento Cia - occorre prevedere una norma che eviti l’emissione di Durc (Documento unico della regolarità contributiva). Per Cia-Agricoltori Italiani diventa inderogabile ridiscutere la proposta del nuovo Pan (Piano di azione Nazionale) sull’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari fino a prevederne la sospensione, visto gli obiettivi che si pone difficili, se non impossibili, da rispettare in considerazione dell’attuale emergenza. Inoltre, chiede con forza che l’intero Governo agisca nei confronti delle autorità competenti dell’Unione europea per confermare l’utilizzo per l’anno prossimo della sostanza chimica Metile, l’unica che assicura un parziale controllo della cimice. Occorre, poi, che tutti gli atti necessari per rendere possibile l’immissione in pieno campo, già dall’inizio della prossima primavera, dell’antagonista naturale (noto come vespa samurai) siano attuati nei tempi necessari per permettere il raggiungimento di questo imprescindibile obiettivo.

Nei confronti dell’Ue, il Governo nazionale deve chiedere le modifiche ai regolamenti comunitari per permettere l’aumento dell’aliquota di sostegno dal 50 all’80% per gli investimenti, tipo l’approntamento delle reti di protezione; l’aumento della clausola di salvaguardia per le Op sino all’80% per evitare che queste, a causa della riduzione dei conferimenti, perdano i requisiti del riconoscimento; la modifica degli orientamenti per gli aiuti di stato per permettere che la prevista soglia di danno del 30% possa contenere più calamità succedutesi nel corso dell’anno.

È necessario, poi, elevare dall’attuale 0,5% al 0,9% le risorse destinate dall’Ocm ortofrutta per il ristoro dei danni, riservando quest’aumento ai soli danni causati dalla cimice, l’attivazione dell’art. 221 del Reg. Ue n. 1308/2013 per ristorare i danni evidenziando che la calamità ha assunto ormai un carattere sovraregionale e deve essere affrontata con la dovuta risolutezza.

Infine - conclude Carenini - in considerazione dell’andamento del mercato, che vede la carenza di prodotto nazionale, si rende necessario aumentare i controlli sulla filiera per assicurare che l’origine dei prodotti sia garantita allo scopo di evitare fraudolenti indicazioni che sarebbero una ulteriore beffa al danno subito”.

 

 

http://www.comunicati.net/allegati/219365/cs68_cimice_proposta-ministro.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://www.comunicati.net/allegati/219365/cs68_cimice_proposta-ministro.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/219365/cs68_cimice_proposta-ministro.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/219365/cs68_cimice_proposta-ministro.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/219365/cs68_cimice_proposta-ministro.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/023e01d58ffa%2490b86fe0%24b2294fa0%24%40cia.it.
]]>
ERRATA CORRIGE sopralluogo Assessore Fri, 25 Oct 2019 18:57:49 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/604709.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/604709.html Cia Alessandria Cia Alessandria Gentili colleghi
riguardo il comunicato stampa Cia-Confagricoltura sul sopralluogo dell'assessore Protopapa nelle zone alluvionate inviato poco fa, rettifichiamo che nei 40 giorni dal ricevimento delle segnalazioni dei Comuni, la Regione procede con i sopralluoghi.
Grazie, cordiali saluti


--

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne Cia Alessandria
via Savonarola, 29
15121 Alessandria
+ 39 345 4528770
--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/CAMfW5peN5XQ2y1hcfyr9111AESGYRiALN56Xqn4Vpx1AbBGmBw%40mail.gmail.com.
]]>
cs - Protopapa in visita nelle aziende alluvionate Fri, 25 Oct 2019 16:25:21 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/604702.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/604702.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

In allegato un comunicato congiunto Cia-Confagricoltura del sopralluogo svolto stamattina dall’assessore regionale all’Agricoltura Marco Protopapa nelle zone e nelle aziende alluvionate.

Altre foto sulla pagina Facebook “Cia-Agricoltori Italiani Alessandria”.

Grazie

Genny Notarianni e Rossana Sparacino

 

Protopapa in visita nelle aziende alluvionate

 

L’assessore regionale all’agricoltura Marco Protopapa ha effettuato un sopralluogo nell’area alluvionata del nostro territorio, con due visite in aziende rappresentative particolarmente danneggiate, su invito di Cia e Confagricoltura Alessandria, per riscontrare la reale situazione dei danni.

Cia Alessandria era rappresentata dal presidente Gian Piero Ameglio e dal direttore Paolo Viarenghi, per Confagricoltura erano presenti il presidente Luca Brondelli di Brondello, il direttore di Zona di Novi Ligure Tiberio Quattordio, il vicedirettore di Zona di Alessandria (e sindaco di Tassarolo) Paolo Castellano, il vicedirettore di Zona di Tortona Francesco Dameri. Sul luogo è arrivato anche Roberto Ghio, produttore e presidente del Consorzio di Tutela del Gavi docg.

Le aziende visitate dall’assessore, accompagnato da Carlo Ricagni, sono state l’Azienda Agricola Gerola di Fresonara e l'Azienda Agricola La Bollina di Serravalle Scrivia.

Durante i sopralluoghi è emerso il grave quadro dell’agricoltura alluvionata: campi ancora invasi dall’acqua - nonostante siano passati quattro giorni dalla piena – e coperti di detriti, tronchi, rocce e ghiaia; strade interrotte, argini crollati (anche a causa dei buchi effettuati dai tassi e dalle nutrie, che le due Associazioni avevano fatto ben presente ai Tavoli competenti della fauna selvatica), impianti di vigneti crollati, strutture investite dal fango e attrezzature devastate (distrutti silos e botti in legno e in acciaio nelle cantine vitivinicole).

Come spiegato dagli imprenditori, ci andranno anni prima che la terra investita e mangiata dalla piena dei corsi d’acqua possa tornare fertile come lo era, mentre saranno necessarie settimane di lavoro per ripristinare una situazione ordinaria, perché bisogna aspettare che il terreno asciughi e poi togliere sassi e detriti che spaccherebbero gli ingranaggi dei macchinari agricoli nel loro passaggio.

Commenta Ameglio: “All’agricoltura, piegata dai frequenti alluvionali, deve essere riconosciuto il ruolo di manutentore del territorio, ma per farlo deve essere riconosciuta e ascoltata negli appelli che sono lanciati per prevenire i pericoli. I fondali di fiumi e rii vanno puliti, i loro argini preservati dall’impatto delle specie di fauna selvatica che abitano vicino ai corsi d’acqua. Cia aveva raccolto undicimila firme sul territorio, nel 2014, per questi motivi”. Spiega Brondelli: “Confagricoltura è vicina alle aziende che in questi giorni sono state colpite dal maltempo. Riteniamo necessario che si faccia un piano strutturale di manutenzione dei corsi d'acqua, perché questi eventi eccezionali si stanno ripetendo troppo di frequente. Chiediamo alla Regione di fare il possibile per dichiarare lo stato di calamità e fare avere i giusti risarcimenti ai comuni e agli agricoltori che hanno subito i danni”.

L’assessore Protopapa si è mostrato sensibile all’argomento e ai sopralluoghi effettuati, ricordando l’iter previsto in questi casi: gli agricoltori devono fare segnalazione dei danni subiti al Comune entro dieci giorni dall’evento, quindi le domande sono trasmesse in Regione, che ha quaranta giorni di tempo per incaricare gli addetti per i sopralluoghi, quindi inviare al Ministero la documentazione per richiedere lo Stato di calamità e procedere con l’assegnazione dei contributi per i danni.

Alessandria, 25 ottobre 2019

 

 

http://www.comunicati.net/allegati/219262/protopapa_alluvione-sopralluogo.jpgimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://www.comunicati.net/allegati/219262/protopapa_alluvione-sopralluogo.jpgimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/219262/protopapa_alluvione-sopralluogo.jpgimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/219262/protopapa_alluvione-sopralluogo.jpgimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/219262/protopapa_alluvione-sopralluogo.jpgimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/002801d58b40%240917a510%241b46ef30%24%40cia.it.
]]>
cs - Esondazioni e frane, agricoltura in crisi Tue, 22 Oct 2019 13:10:30 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/604117.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/604117.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

Invio un primo quadro dei danni in agricoltura a causa delle esondazioni e il maltempo in provincia; seguiranno aggiornamenti. Altre foto sulla pagina Facebook Cia-Agricoltori Italiani Alessandria.

Grazie,

Genny Notarianni

 

Esondazioni e frane, agricoltura in crisi

Allagati campi e capannoni, persi interi allevamenti di lumache

 

Situazione critica per tutto il basso Alessandrino agricolo, dove le piogge abbondanti hanno causato esondazioni e allagamenti.

In sofferenza la situazione stradale, in particolar modo per le vie secondarie, che permettono l’accesso alle cascine. Alcuni smottamenti e frane hanno invaso le carreggiate. Paesi isolati causa il blocco delle strade per frane e fango a Tramontana e Tramontanino.

La zona con la situazione peggiore è l’Ovadese e i suoi dintorni, con Novi Ligure, Castelletto d’Orba (uno dei centri maggiormente colpito), il tratto tra Silvano e Capriata evidenzia l’interruzione della strada. Coinvolta anche Stazzano e nemmeno il Tortonese si è salvato. L’Acquese, per il momento, è il solo che non registra danni.

Più nel dettaglio, stando alle prime segnalazioni raccolte, i consulenti tecnici Cia Alessandria a contatto diretto con gli imprenditori del territorio, riferiscono che nelle campagne si registrano danni da esondazioni sui campi, vigne di recente impianto franate, allagamenti di capannoni, strutture danneggiate, argini spazzati via e piante spezzate. Aziende “in ginocchio” a Parodi Ligure, dove i campi allagati fanno perdere il raccolto degli ortaggi; chi ha bestiame è riuscito a portarlo in salvo. A Gavi, le aziende che effettuano vendita diretta segnalano allagamenti nei negozi e negli spacci aziendali. Il Tanaro esondato ha coperto alcune colture di soia non ancora trebbiata.

Particolarmente gravosa, per le aziende Cia Alessandria, è la situazione di Repetto Pietro Andrea di Silvano d’Orba che, oltre ad avere registrato gravi danni alle strutture, con il capannone contenente il fieno allagato, i trattori a bagno, i campi allagati, vede il suo allevamento di lumache completamente sommerso dall'acqua.

Seguiranno notizie aggiornate; nei prossimi giorni sarà anche possibile fare una quantificazione più precisa dei danni economici.

 

 

 

 

 

http://www.comunicati.net/allegati/219178/cs66_esondazioni.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://www.comunicati.net/allegati/219178/cs66_esondazioni.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/219178/cs66_esondazioni.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/219178/cs66_esondazioni.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/219178/cs66_esondazioni.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/027001d588c9%2451415da0%24f3c418e0%24%40cia.it.
]]>
cs - Cimice: l'invasione nei campi Mon, 21 Oct 2019 14:10:05 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/603904.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/603904.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

Si è parlato di coltivazione di nocciolo e anche di cimice asiatica, grave minaccia dell’agricoltura, all’incontro di oggi a Bistagno organizzato dal Cipa.at (ente di formazione) della Cia di Alessandria.

In allegato anche una foto dell’assessore regionale Marco Protopapa intervenuto al corso. Altre foto sulla pagina Facebook “Cia-Agricoltori Italiani Alessandria”.

Grazie!
Genny Notarianni

 

 

Cimice: l’invasione nei campi

L’incontro Cipa.at con l’assessore Protopapa

 

Le nostre case sono piene in queste settimane, se chiedete agli agricoltori sapranno illustrare bene il problema: la cimice è nel momento di massima diffusione, anche nei campi, e non si tratta più solamente di quelle del tipo “verde”, ma con corazza grigia a piccole macchie (cimice asiatica).

Si è svolto a Bistagno, oggi, il corso di formazione del Cipa.at della Cia di Alessandria “La coltivazione sostenibile del nocciolo”, alla presenza dell’assessore regionale all’Agricoltura Marco Protopapa, che è intervenuto all’incontro con gli agricoltori facendo riferimento al problema della cimice asiatica, che sta dando problemi di resa e qualità alle nocciole del nostro territorio. “Porterò avanti la richiesta espressa dalla Cia di affrontare il problema, con l’utilizzo anche delle tecniche di lotta biologica”, ha detto l’assessore, mentre Claudio Sonnati di Agrion, docente del corso proposto dal Cipa.at ha puntualizzato che “nell’immediato si può ricorrere ai trattamenti di agricoltura convenzionale in quanto sono necessarie ancora alcune sperimentazioni per sfruttare gli insetti utili nel contrasto della cimice asiatica”.

Spiega Fabrizio Bullano, responsabile tecnico Cia Alessandria: “La presenza della cimice asiatica impatta su diverse colture, in particolare frutta e nocciole, che registrano gravi danni nelle fasi di maturazione e raccolta: le piante anneriscono e diventano quindi inutilizzabili sia per i venditori diretti che per l’industria della trasformazione”.

 

 

 

http://www.comunicati.net/allegati/219133/cs65_cimice-asiatica.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://www.comunicati.net/allegati/219133/cs65_cimice-asiatica.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/219133/cs65_cimice-asiatica.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/219133/cs65_cimice-asiatica.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/219133/cs65_cimice-asiatica.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/014d01d58808%2479e0a8e0%246da1faa0%24%40cia.it.
]]>
cs - Torna la Festa d'Autunno Cia a Cassine Mon, 14 Oct 2019 12:48:04 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/602892.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/602892.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

Per il secondo anno Cia propone la Festa d’Autunno a Cassine, la prossima domenica.

Dettagli nel comunicato allegato, con la locandina 2019 e una foto dell’edizione dello scorso anno.

Grazie!

Genny Notarianni

 

 

Torna la Festa d’Autunno Cia a Cassine

 

Torna la Festa d’Autunno a Cassine, che la Cia organizza per la seconda edizione, con il patrocinio del Comune di Cassine. L’evento si svolgerà domenica 20 ottobre con iniziative sviluppate durante tutta la giornata.

Dalle ore 9, in piazza Santa Caterina e vie adiacenti, si svolgerà il mercato agricolo de La Spesa in Campagnacon i produttori locali di frutta e verdura, salumi, piante aromatiche, formaggi, vino e altre produzioni tipiche del territorio. Nel pomeriggio, l’allevatrice Andrea Ravazzani titolare della Contea di Devon di Capriata d’Orba spiegherà le caratteristiche dei cani Jack Russell Terrier, con alcuni esemplari presenti, cuccioli e adulti che eseguiranno alcuni esercizi di educazione, frutto dell’attività del Centro di addestramento. Nella piazza del paese, sarà allestita nuovamente la mostra fotografica "Madre Terra" del concorso promosso da Cia, con una selezione di scatti tra i vincitori e i menzionati, autori di ritratti del paesaggio agricolo della provincia di Alessandria e del mondo intero.

Il momento più istituzionale è alle ore 10.30 alla Chiesa San Francesco, dedicato ad una conferenza-dibattito sul miele e le difficoltà del comparto, moderato dalla produttrice e presidente di Zona Cia Acqui Terme Daniela Ferrando, con la presenza degli associati Cia Franco Giglio (promotore lo scorso anno della Festa d’Autunno) e Andrea Bajardi. A seguire, degustazioni e intrattenimento per i bambini.

Commenta il presidente Cia Gian Piero Ameglio: "Dato il successo riscontrato lo scorso anno, Cia propone nuovamente l’evento di inizio autunno, utile anche per fare il punto sui settori produttivi tipici dell’area. Vogliamo valorizzare il meglio delle produzioni del nostro territorio, che variano dai prodotti tipici all'enologia, dalla zootecnia alla cultura. Abbiamo progettato un'offerta ampia di iniziative per evidenziare il ruolo dell'agricoltura quale tassello fondamentale dei nostri luoghi e della nostra storia".

 

 

http://www.comunicati.net/allegati/218938/cs64_festa-cassine.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://www.comunicati.net/allegati/218938/cs64_festa-cassine.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218938/cs64_festa-cassine.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218938/cs64_festa-cassine.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218938/cs64_festa-cassine.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/010901d5827c%24dc19c690%24944d53b0%24%40cia.it.
]]>
cs - Il "corso dell'Agricoltura" Cia e Confagricoltura alla Festa del Cristo Mon, 07 Oct 2019 10:37:54 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/601907.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/601907.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

Tutto pronto per la Festa del Cristo di domenica prossima: l’Agricoltura sarà tra i protagonisti, nel “Corso dell’Agricoltura” (corso Acqui), con decine di produttori associati e varie iniziative.

Dettagli in allegato.

A presto!

Grazie

 

Il “corso dell’Agricoltura” Cia e Confagricoltura alla Festa del Cristo

Le iniziative per presentare il comparto agricolo alessandrino

 

Corso Acqui sarà ribattezzato da parte di Cia e Confagricoltura Alessandria, con un doppio senso, il “corso dell’Agricoltura” il prossimo 13 ottobre, in occasione della Festa del Cristo, che vede le Confederazioni tra gli organizzatori.

Dal mattino fino a sera sarà presentata l’agricoltura del nostro territorio attraverso varie iniziative. Lungo tutto il corso (da piazza Ceriana verso Cantalupo) saranno presenti i produttori di tutta la provincia con decine di banchi di degustazione e vendita diretta, un corner sarà dedicato anche allo street food con produttori locali. Dal Cuneese e dall’Astigiano ci saranno i birrifici Kauss e Birrificio Nicese, tra soci fondatori del Consorzio BP – Birre Piemonte, creato da Cia. Oltre al mercato, ci saranno anche momenti di educazione cinofila con la Contea di Devon, allevamento di Jack Russell Terrier a Capriata d’Orba, che mostrerà anche alcuni esercizi di obbedienza, sviluppati nel centro di educazione aziendale. “Il corso dell’Agricoltura” vuole rendere omaggio anche alla trasformazione dell’economia rurale del nostro territorio: per chi ama i mezzi agricoli e le tecnologie, saranno in mostra i più moderni trattori agricoli (John Deer del concessionario Casalone), affiancati ad alcuni mezzi d’epoca utilizzati nelle nostre campagne.

Nel pomeriggio, intrattenimento in streaming dalla postazione in loco con Edicola Signorelli, dalle 15 alle 17.

Commenta il presidente provinciale Cia Gian Piero Ameglio: “Il quartiere Cristo per noi è molto importante, infatti abbiamo aperto un ufficio dedicato ai servizi per le Imprese e le Persone in corso Acqui 76 e ogni giovedì mattina si svolge il nostro mercato agricolo Cia, da oltre un anno. Abbiamo investito in questa parte di città e continueremo a farlo, anche attraverso iniziative come la Festa del 13 ottobre, che permettono di portare a conoscenza la vita agricola restando in città”. Aggiunge il presidente provinciale Confagricoltura Luca Brondelli di Brondello: “Per la Festa del Cristo anche Confagricoltura Alessandria sarà presente. I cittadini potranno trovare i prodotti di stagione delle aziende locali dell'associazione agricola. In particolare come stand enogastronomici di Confagricoltura vi saranno: La Marchesa con vini di Gavi, Cascina Boschetto con formaggi e Montebore, La Cantina sociale di Mantovana con i suoi vini, Roberto Rolando con miele, Quinoal con la quinoa, Maria Carla Gulminetti con miele”.

 

 

Alessandria, 7 ottobre 2019

 

 

http://www.comunicati.net/allegati/218782/cs_festa-Cristo.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://www.comunicati.net/allegati/218782/cs_festa-Cristo.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218782/cs_festa-Cristo.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218782/cs_festa-Cristo.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218782/cs_festa-Cristo.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/003401d57cea%24842a16c0%248c7e4440%24%40cia.it.
]]>
cs - Nocciole: le prime quotazioni in Camera di Commercio Cuneo Thu, 03 Oct 2019 08:52:54 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/601425.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/601425.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

Sono stati rilevati i prezzi delle nocciole in Camera di Commercio a Cuneo.

Dettagli in allegato

Grazie!

Genny Notarianni

 

Nocciole: le prime quotazioni in Camera di Commercio Cuneo

 

La Camera di Commercio di Cuneo (la piazza più importante per il settore corilicolo del Piemonte) ha rilevato e validato i primi prezzi delle nocciole del raccolto 2019.

Le quotazioni sono quelle della varietà “Tonda Gentile Trilobata” e vanno da 9.8 a 10.2 punto resa per arrivare a 10.3-10.7 per la Nocciola Piemonte IGP.

Come noto il punto resa è il rapporto tra il prodotto sgusciato e quello con guscio, da cui sono tolte le nocciole difettate cioè rotte, ammuffite, raggrinzite o cimiciate. In sostanza è il rapporto tra peso lordo e peso netto, fatto in genere su un campione di 1 kg. Pertanto se 100 è il lordo e 44 il netto la resa sarà di 44 punti che moltiplicata per 10.2 darà un valore di 448 €/quintale.

Spiega il responsabile tecnico Cia Alessandria Fabrizio Bullano: “Purtroppo le rese quest’anno non sono molto elevate, dati i problemi agronomici e di malattie che si sono manifestati. Anche la produzione è relativamente bassa: c’è da sperare, data la scarsità di prodotto, che il prezzo salga ulteriormente”.

 

 

 

http://www.comunicati.net/allegati/218724/cs63_nocciole_prezzi.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 �“ 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://www.comunicati.net/allegati/218724/cs63_nocciole_prezzi.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218724/cs63_nocciole_prezzi.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218724/cs63_nocciole_prezzi.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218724/cs63_nocciole_prezzi.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/091401d579b7%242f6ee330%248e4ca990%24%40cia.it.
]]>
cs - Gasolio agricolo, Cia soddisfatta per le quote supplementari Wed, 02 Oct 2019 09:52:42 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/601132.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/601132.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

Dopo le richieste avanzate da Cia in Regione, sono state assegnate quote supplementari di gasolio agricolo a seguito del massiccio utilizzo per i sistemi di irrigazione nei mesi siccitosi in provincia di Alessandria.

Dettagli in allegato.

Grazie!
Genny Notarianni

 

 

Gasolio agricolo, Cia soddisfatta per le quote supplementari

Riconosciuta l’esigenza da siccità, ora si attende il Tavolo di lavoro

 

Soddisfazione di Cia Alessandria per la determina regionale legata al gasolio agricolo n. 906/A1706A del 30 settembre 2019 inerente l'autorizzazione per la concessione di assegnazioni supplementari per carenze di piogge nel periodo estivo.

Considerato l'andamento climatico secco in provincia di Alessandria, con temperature molto elevate e siccità diffusa, gli agricoltori hanno dovuto ricorrere ad un utilizzo massivo di carburante per mettere in azione gli impianti di irrigazione. La Regione ha ritenuto quindi necessario, a seguito delle richieste Cia, concedere uno stock aggiuntivo a cui gli operatori del comparto potranno a breve accedere.

Commenta il direttore provinciale Cia Alessandria Paolo Viarenghi: “Ringraziamo l'assessore regionale Marco Protopapa e la Regione che finalmente oggi ha raccolto le richieste fatte a livello regionale da parte di Cia Piemonte che in parte risolvono il problema della mancanza di gasolio agricolo a seguito del periodo di siccità che ha coinvolto buona parte della nostra provincia - continua Viarenghi -. Spero che a breve si apra un Tavolo dedicato alle assegnazioni di gasolio agricolo per la provincia di Alessandria che affronti il problema con dei dati oggettivi che hanno portato negli ultimi anni, causa le sempre più frequenti siccità e piogge brevi e torrenziali, ad un consumo maggiore delle quote assegnate”.

 

 

 

http://www.comunicati.net/allegati/218711/cs62_gasolio.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://www.comunicati.net/allegati/218711/cs62_gasolio.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218711/cs62_gasolio.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218711/cs62_gasolio.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218711/cs62_gasolio.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/081a01d578f6%245f4b8390%241de28ab0%24%40cia.it.
]]>
cs - Vendemmia, annata positiva; il futuro nella raccolta meccanica? Thu, 26 Sep 2019 09:05:23 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/599660.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/599660.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

Invio un commento Cia sulla vendemmia 2019, quasi al termine. Grazie!
Genny Notarianni

 

Vendemmia, annata positiva; il futuro nella raccolta meccanica?

Tanta qualità ma meno resa e personale specializzato

 

Bilancio positivo per la vendemmia 2019 ma con alcune criticità, secondo i produttori associati Cia Alessandria, giunti quasi al termine delle operazioni di raccolta.

Secondo i consulenti tecnici Cia, qualitativamente si presenta un’ottima annata generalmente per tutte le uve, mentre dal punto di vista quantitativo si stanno registrando rese tra il 20 ed il 30% in meno rispetto allo scorso anno. Inoltre, prezzi delle uve non corrispondono alle aspettative dei produttori.

In particolare, il Moscato presenta eccellente qualità e un quadro aromatico favoloso e il Monferrato Casalese, dove non presenta le criticità delle aziende grandinate (alcune aziende non stanno vendemmiato perché hanno perso l’intero raccolto), evidenzia una resa maggiore sul 2018 e di qualità buona. Da segnalare, però, un incremento del Mal dell’esca e della Flavescenza Dorata della vite.

Alcuni problemi logistici sono stati riscontrati in alcune aziende che devono assumere personale per la vendemmia: risulta sempre più difficile trovare personale qualificato, riferiscono gli imprenditori, e probabilmente nei prossimi anni sarà implementata sempre più la raccolta meccanizzata.

Spiega Alvio Pestarino, produttore a Capriata d’Orba e presidente di Zona Cia Ovada: “La qualità c’è, ma la quantità non è al livello degli scorsi anni. Il grande interrogativo è sui prezzi, che registrano una leggera frizione. Non corrispondono alla qualità reale del prodotto, che rischia di essere squalificato”. Commenta Gian Piero Ameglio, presidente provinciale Cia Alessandria: “Il vitivinicolo è uno dei comparti che maggiormente traina l’economia, sia locale che nazionale. Si stanno aprendo mercato nuovi all’estero, soprattutto in Oriente, e consolidando quelli ritenuti storici, come Germania, Olanda, Canada e Paesi del Nord. Dopo un’ottima edizione del Vinitaly, assistiamo ad un’altra annata positiva per il vino del nostro territorio, nonostante le avversità meteo che gli agricoltori vivono, che hanno causato anche un po’ di ritardo nelle operazioni di raccolta”.

 

 

http://www.comunicati.net/allegati/218588/vendemmia2019.JPGimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://www.comunicati.net/allegati/218588/vendemmia2019.JPGimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218588/vendemmia2019.JPGimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218588/vendemmia2019.JPGimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218588/vendemmia2019.JPGimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/056601d57438%24c4aeac70%244e0c0550%24%40cia.it.
]]>
cs - Agricoltori e sindaci per rilanciare il Monferrato Fri, 20 Sep 2019 13:21:39 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/598392.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/598392.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

Ieri sera Cia Alessandria è stata ospite all’incontro con i sindaci e gli agricoltori del territorio organizzato dalla Lega Nord, sezione di Casale Monferrato.

Gli interventi della nostra Organizzazione, riassunti in allegato, hanno trattato i progetti sindacali in corso: la modifica alla legge 157/92 sulla fauna selvatica e il progetto di rilancio delle zone marginali del mondo rurale.

In foto, gli interventi del presidente provinciale Cia Alessandria Gian Piero Ameglio e del presidente regionale Cia Piemonte Gabriele Carenini.

A presto, grazie!
Genny Notarianni

 

Agricoltori e sindaci per rilanciare il Monferrato

Gestione del territorio e politiche di sviluppo per esaltare la provincia

 

Si è parlato di agricoltura e territorio nell’incontro organizzato dalla Lega Nord di Casale Monferrato nella serata di ieri all’Hotel Candiani. Cia Alessandria era rappresentata dal presidente Gian Piero Ameglio, dal direttore Paolo Viarenghi, dalla referente di ufficio di Casale Silvia Patrucco e dal presidente regionale Cia Piemonte Gabriele Carenini. Era presente anche l’assessore regionale all’Agricoltura Marco Protopapa.

Cia ha trovato l’Incontro molto interessante e partecipato da agricoltori e sindaci.

Ha commentato Carenini: “Turismo, agricoltura e territorio sono tre concetti che devono andare di pari passo per arrivare forti anche a livello istituzionale. Il Monferrato casalese ha potenzialità inespresse e insieme ai sindaci si deve arrivare a sviluppare le occasioni in modo organico, portando le istanze ai Tavoli competenti anche in Regione. Cia a questo riguardo ha presentato a livello nazionale il progetto “Il Paese che vogliamo” relativo al ruolo dell’agricoltura in aree rurali e marginali e al loro sviluppo”.

L’intervento di Ameglio, più incentrato su tematiche provinciali, è stato incentrato sulla fauna selvatica e i danni in agricoltura e i rischi per l’incolumità: “Cia ha depositato a Roma la proposta di modifica alla legge 157/92, che deve passare dalla conservazione alla gestione della fauna selvatica. Troppi incidenti sono causati dall’eccesso della popolazione di cinghiali e caprioli, oltre ai danni notevoli che impattano sul mondo agricolo. Sono questioni non più rinviabili, la politica deve tenerne conto e ascoltare le segnalazioni e le proposte di risoluzione, come Cia stessa ha suggerito”.

 

 

 

http://www.comunicati.net/allegati/218449/cs60_incontro-lega-territorio.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://www.comunicati.net/allegati/218449/cs60_incontro-lega-territorio.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218449/cs60_incontro-lega-territorio.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218449/cs60_incontro-lega-territorio.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218449/cs60_incontro-lega-territorio.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/03f501d56fa5%249316a740%24b943f5c0%24%40cia.it.
]]>
cs - Piano venatorio regionale: Cia chiede nuove linee di azione Mon, 16 Sep 2019 13:14:49 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/597312.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/597312.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

Invio un commento di Cia Alessandria a seguito dell’incontro di Libera Caccia cui abbiamo partecipato, lo scorso venerdì.

Grazie!

A presto

Genny Notarianni

 

 

Piano venatorio regionale: Cia chiede nuove linee di azione

Incontro all’assemblea di Libera Caccia

 

C’era anche la Cia di Alessandria, rappresentata dal presidente provinciale Gian Piero Ameglio, dal direttore Paolo Viarenghi e dal presidente regionale Gabriele Carenini, all’incontro provinciale di Libera Caccia, svolto lo scorso venerdì alla Taglieria del Pelo ad Alessandria.

Libera Caccia ha espresso una posizione critica nei confronti della scorsa Giunta regionale riguardo al Piano faunistico venatorio per il Piemonte e ha auspicato linee di intervento diverse dalla nuova Giunta, alla presenza dall’Assessore all’agricoltura Marco Protopapa e dal vicepresidente Fabio Carosso, che hanno annunciato prossimi cambiamenti di rotta.

Gian Piero Ameglio ha condiviso i punti principali discussi, spiegando che un buon piano faunistico venatorio permette di registrare meno danni all’agricoltura, attraverso un maggior contenimento delle specie cacciabili. Commenta Ameglio: “La legge 157/92 sulla fauna selvatica è stata scritta in tempi in cui la popolazione selvatica non era in sovrannumero come adesso. Per questo Cia ha lavorato per consegnare a Roma la proposta di modifica della legge, che dalla conservazione delle specie passi alla loro gestione. Per farlo, è però utile che i censimenti degli animali siano i più precisi possibili e che coinvolgano tutto il territorio, per avere una visione globale. Ma ricordiamo non si deve delegare la questione ai soli cacciatori secondo il calendario definito, sarebbe utile organizzare anche operatori che lavorino su chiamata”.

 

 

http://www.comunicati.net/allegati/218363/cs59_caccia.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://www.comunicati.net/allegati/218363/cs59_caccia.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218363/cs59_caccia.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218363/cs59_caccia.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218363/cs59_caccia.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/01f501d56c7f%24f58d9240%24e0a8b6c0%24%40cia.it.
]]>
cs - Contratto lavoro impiegati agricoli: firmato l'accordo Thu, 05 Sep 2019 11:17:19 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/595127.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/595127.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

È stato firmato il contratto collettivo regionale di lavoro per i quadri e gli impiegati agricoli; in allegato, dettagli e commento Cia.

Grazie!

Genny Notarianni

 

Contratto lavoro impiegati agricoli: firmato l’accordo

In vigore fino al 31 dicembre 2021

 

È stato sottoscritto a Torino il nuovo contratto collettivo regionale di lavoro per i quadri e gli impiegati agricoli del Piemonte. La Cia era rappresentata dal direttore di Alessandria Paolo Viarenghi e dal direttore regionale Giovanni Cardone.

Il testo è stato sottoscritto dai rappresentanti delle Associazioni agricole (Cia, Confagricoltura, Coldiretti) per i datori di lavoro e da Confederdia, Flai-Cgil, Fai-Cisl e Uila-Uil per i sindacati dei lavoratori. Le parti hanno concordato un aumento contrattuale del 2,4% con decorrenza 1° marzo 2019; per i quadri l’aumento è di 53 euro mensili e per la prima categoria di 50,91 euro. Per la sesta categoria l’aumento è di 33 euro mensili. A partire da quest’anno il contratto prevede anche il riconoscimento di una giornata di permesso retribuito aggiuntiva a quelle già fissate dalla contrattazione nazionale.

Il contratto, che avrà validità fino al 31 dicembre 2021, interessa circa 2.100 addetti in Piemonte.

Questo accordo, come i precedenti - commenta il presidente regionale Cia Piemonte Gabriele Carenini –, è stato formulato senza particolari difficoltà, seppur in un momento economico non del tutto facile. Le Organizzazioni hanno tra loro dimostrato spirito collaborativo”. Aggiunge Viarenghi: “I contratti di lavoro regionali e provinciali, grazie agli ottimi rapporti con le Associazioni sindacali, sono uno strumento utile ed indispensabile che permette di ragionare su problemi di macro-aree agricole, ottenendo così un vantaggio per entrambi i settori”.

 

 

 

 

 

 

http://www.comunicati.net/allegati/218170/cs58_contratto-collettivo.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://www.comunicati.net/allegati/218170/cs58_contratto-collettivo.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218170/cs58_contratto-collettivo.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218170/cs58_contratto-collettivo.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218170/cs58_contratto-collettivo.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/036f01d563ca%24b8aa9bb0%2429ffd310%24%40cia.it.
]]>
cs - OCM Vino, Misura Investimenti: le domande in Cia Wed, 04 Sep 2019 09:21:44 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/594388.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/594388.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

In allegato un comunicato stampa sulla Misura di finanziamento per l’OCM Vino, uno strumento per la valorizzazione e gli investimenti delle aziende vitivinicole per la promozione dei prodotti all’estero. Le domande scadono il 15 novembre, in Cia le pratiche.

Grazie!
Genny Notarianni

 

OCM Vino, Misura Investimenti: le domande in Cia

Scadenza il 15 novembre per il bando di finanziamento UE, in Cia le domande

 

Scade il prossimo 15 novembre il termine per le domande di aiuto e di saldo OCM Vino della Regione Piemonte per le aziende vitivinicole per gli investimenti 2019/2020, una misura di finanziamento che si propone di sostenere le attività di promozione del vino di qualità sui mercati dei paesi extra UE.

La misura concede un sostegno per investimenti materiali o immateriali per la realizzazione di punti vendita aziendali adibiti prevalentemente alla commercializzazione dei prodotti vitivinicoli, localizzati all’interno o all’esterno delle unità produttive di trasformazione e conservazione, comprensivi di sale di degustazione.

Sono ammissibili: opere di natura edilizia (costruzione, acquisto per un valore massimo del 30% delle spese ammissibili, ristrutturazione, riattamento di fabbricati), acquisto di attrezzature e impianti, acquisto di attrezzature informatiche e relativi programmi e piattaforme per punti vendita aziendali, comprensivi di sale di degustazione, investimenti materiali per l’esposizione e la vendita dei prodotti vitivinicoli, compresa la degustazione.

I punti vendita devo essere adibiti alla vendita di vino prodotto dal richiedente/dai partecipanti al progetto collettivo.

Possono accedere ai benefici della misura richiedenti in forma singola o associata in possesso dei requisiti previsti dal bando.

Spiega il responsabile Imprese Cia Alessandria Franco Piana: “I progetti, all’atto della ammissibilità a finanziamento, dovranno rispettare i limiti di spesa minima ammissibile pari a ventimila euro e di spesa massima ammissibile pari a trecentocinquanta mila euro. Il sostegno per gli investimenti realizzati da micro, piccole o medie imprese è concesso nel limite massimo del 40% della spesa effettivamente sostenuta”.

In Cia è possibile presentare le domande di contributo e avere tutte le informazioni sugli investimenti effettuabili (www.ciaal).

 

 

 

http://www.comunicati.net/allegati/218137/cs57_ocm-vino.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://www.comunicati.net/allegati/218137/cs57_ocm-vino.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218137/cs57_ocm-vino.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218137/cs57_ocm-vino.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218137/cs57_ocm-vino.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/02d501d562f1%246857c2c0%2439074840%24%40cia.it.
]]>
cs - Il Paese che vogliamo: a Sassello 80 ospiti di Cia a confronto Tue, 03 Sep 2019 08:59:56 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/594050.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/594050.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

In allegato il comunicato di sintesi della giornata di ieri a Sassello, organizzata con Cia Alessandria, nell’ambito di un progetto nazionale Cia di riqualificazione delle aree rurali, con due scatti (un Tavolo di lavoro al mattino, l’esposizione delle considerazioni a teatro al pomeriggio). Altre foto sulla pagina Facebook “Cia – Agricoltori Italiani Alessandria”.

Grazie!
Genny Notarianni

 

 

Il Paese che vogliamo: a Sassello 80 ospiti di Cia a confronto

Tavoli di lavoro su quattro focus tematici

 

Ottanta ospiti qualificati si sono confrontati a Sassello (SV) nella giornata di ieri per discutere i quattro focus proposti da Cia, emersi dall’ultima assemblea nazionale, ed elaborare un documento di sintesi che la Confederazione porterà al nuovo Governo come proposta per riqualificare le aree rurali. Nella prima tappa italiana (appuntamento del nord Italia, interregionale Piemonte-Liguria), Cia Alessandria ha svolto un ruolo determinante nell’organizzare la giornata di dibattito e confronto, parte del progetto “Il Paese che vogliamo”.

I Tavoli di lavoro sono stati incentrati sugli interventi di manutenzione delle infrastrutture, politiche di governo del territorio, sviluppo di filiere, nuovi sistemi di gestione della fauna selvatica, coesione istituzioni-enti locali per il rilancio delle aree interne in Europa. Nel pomeriggio, le relazioni emerse sono state riassunte al Teatro comunale di Sassello.

Sono stati invitati a prendere parte ai lavori, per quanto riguarda la provincia di Alessandria, decine di ospiti delle rappresentanze istituzionali, economiche, sociali, agricole. Tra loro, sindaci, membri GAL, presidenti di Parchi e Aree naturali, agronomi, cacciatori, Enoteca di Ovada, imprenditori, dirigenti Cia. Presente anche l’assessore regionale all’Agricoltura, Caccia e Cibo Marco Protopapa e il presidente regionale Cia Piemonte Gabriele Carenini.

Tra gli elementi emersi con più forza: il digital divide nelle aree rurali, la manutenzione viaria e la ridefinizione dei i parametri di distribuzione del fondo nazionale trasporti, la mancanza di un interlocutore a seguito dell’abolizione delle Province, la revisione della legge 157/92 sulla fauna selvatica.

Spiega il presidente provinciale Cia Alessandria Gian Piero Ameglio: “L’incontro è stato particolarmente interessante per il numero e la qualità dei contributi ai nostri Tavoli di lavoro. Dai partecipanti è emersa l’esigenza di restare in contatto tra loro e creare sinergie da sviluppare nel tempo. Cia ha messo un primo tassello di un lavoro che sarà sviluppato con efficacia a beneficio per tutti”.

Aggiunge il direttore Cia Paolo Viarenghi: “Sono i fatti che ci interrogano sulla necessità di mettere in campo le nostre strutture, per avviare un percorso di condivisione con le realtà sociali rispetto ad un'ipotesi progettuale. Siamo un’Organizzazione di agricoltori ma la vocazione generale prevede di organizzare intorno all'agricoltura un sistema che sia in efficienza, per determinare la qualità del lavoro degli operatori che popolano le aree rurali del nostro paese”.

Le conclusioni dei lavori sono state affidate al presidente nazionale Cia Dino Scanavino: “Siamo partiti da Sassello, qui inizia l'Appennino, che è la dorsale della maggior parte delle aree rurali nazionali. E’ una terra rappresentativa della aree del Nord, fatta di piccoli Comuni, ma con un gap di infrastrutture fisiche e digitali che va sanato. Su questo stiamo lavorando e continueremo a farlo passando per la tappa al Sud, il 4 settembre a Benevento, per poi arrivare a novembre in Centro Italia, tra i Comuni del cratere del sisma 2016”.

 

 

http://www.comunicati.net/allegati/218104/cs56_incontro-sassello_expost.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://www.comunicati.net/allegati/218104/cs56_incontro-sassello_expost.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218104/cs56_incontro-sassello_expost.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218104/cs56_incontro-sassello_expost.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218104/cs56_incontro-sassello_expost.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/023201d56225%24328a8af0%24979fa0d0%24%40cia.it.
]]>
cs - Nocciole: al via la campagna di raccolta Thu, 29 Aug 2019 13:07:39 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/593100.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/593100.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

In allegato una prima valutazione sulla campagna di raccolta delle nocciole, tra prezzi che sembrano al rialzo sullo scorso anno ma qualche problema dato dalla cimice asiatica.

Grazie!
Genny Notarianni

 

Nocciole: al via la campagna di raccolta

Rilevato il primo prezzo dell’annata, in rialzo sul 2018 ma non ancora definitivo

 

340/360 euro a quintale: è il primo prezzo rilevato per la produzione di nocciole, emerso a Castagliole delle Lanze al termine della Fiera della nocciola organizzata dal Comune e dalla Cia di Asti (25-26 agosto scorsi), tendenzialmente in aumento sullo scorso anno.

Il prezzo è indicativo e potrà subire variazioni a seconda dell’andamento definitivo della raccolta - per qualità e quantità -, aperta solamente da qualche giorno.

Il fattore impattante per la provincia di Alessandria, ma anche nelle province limitrofe, è ancora la cimice asiatica che causa enormi danni in agricoltura e in modo diffuso su tutte le colture. Questo parassita, per cui non esiste ancora un rimedio efficace, pungono i frutti e i sintomi associati a queste punture sono lesioni, imbrunimenti, deformazioni e anomalie cromatiche sui frutti, con scadimento commerciale della produzione. La cimice asiatica può deporre dalle 100 alle 500 uova (250 in media).

Commenta la produttrice corilicola e vicedirettrice Cia Alessandria Cinzia Cottali: “Il prezzo rilevato a Castagnole, se mantenuto, sarebbe equilibrato e potrebbe soddisfare tutta la filiera, ad iniziare ovviamente dai produttori. Purtroppo però le quantità non sono elevate, a causa della cascola di giugno e luglio di quest’anno particolarmente abbondante, e la qualità del prodotto giunto al termine della maturazione è compromessa dall’incognita cimice. La sua presenza è rilevata in tutto il territorio, attraverso i monitoraggi di trappole e frappage effettuati nelle nostre Aziende, ma fino a quando non si faranno i primi campionamenti del raccolto non sapremo esattamente in quale percentuale quantificare il danno arrecato dall’insetto, che impatterebbe pesantemente sulla resa, con il rischio addirittura di vedere l’intera produzione dell’annata deprezzata e svalutata al momento della vendita”.

Spiega il responsabile tecnico Cia Alessandria Fabrizio Bullano: “Il clima della primavera è stato assolutamente penalizzante per la coltura ed ora in raccolta se ne pagano le conseguenze, con la presenza di una notevole quantità di nocciole vuote in cui il seme non si è sviluppato. Si assiste inoltre al fatto che molti frutti, che presumibilmente non hanno terminato la maturazione, siano ancora sulle piante e non accennino a cadere, prolungando in modo inusuale il momento della raccolta. Circa il problema cimice, da qualche tempo è attivo e opera un Osservatorio Regionale che mettendo insieme tecnici, istituzioni scientifiche e industria, cerca le soluzioni ottimali al contenimento di questo insetto. Purtroppo la lotta ad Halyomorpha halys è particolarmente difficile, da un lato per la scarsa presenza di molecole insetticidi efficaci, dall’altra in quanto insetto che arriva da altre latitudini non ha nemici specifici sul nostro territorio che possano contenerlo efficacemente ed in modo naturale. Sulla ricerca e l’utilizzo di limitatori si sta lavorando sollecitamente, l’Università di Torino ha in campo una serie di prove atte a valutare l’efficacia e il possibile rischio di introduzione di insetti importati dai luoghi d’origine della cimice ma purtroppo soluzioni di breve periodo per il momento non se ne intravedono. Il consiglio è quello di seguire le indicazioni tecniche che sono diramante a seguito dei coordinamenti e di sperare che il clima sia più favorevole soprattutto nel delicato momento dell’allegagione dei frutti”.

 

 

http://www.comunicati.net/allegati/218025/cs55_nocciole.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://www.comunicati.net/allegati/218025/cs55_nocciole.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218025/cs55_nocciole.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218025/cs55_nocciole.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/218025/cs55_nocciole.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/013301d55e59%24f99d17e0%24ecd747a0%24%40cia.it.
]]>
cs - Il Paese che vorrei: parte con Cia Alessandria il progetto nazionale Fri, 23 Aug 2019 08:04:28 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/591599.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/591599.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

Al via a Sassello (SV) il prossimo 2 settembre il primo incontro sul progetto nazionale Cia di qualificazione dei territori rurali, dedicato al nord Italia. Cia Alessandria è aprifila del piano nazionale.

Dettagli in allegato.

Grazie!

Genny Notarianni

 

Il Paese che vorrei: parte con Cia Alessandria il progetto nazionale

Tavoli di lavoro con ospiti e autorità per costruire il futuro

 

Parte con la Cia di Alessandria il roadshow di Cia-Agricoltori Italiani per presentare, attraverso un viaggio in tappe nelle aree interne, il progetto di riforma, in cinque mosse, “Il Paese che vogliamo”.

L’incontro interregionale Liguria-Piemonte si svolgerà il 2 settembre a Sassello (Savona) e proseguirà a Benevento, Castelsantangelo sul Nera e nei luoghi colpiti dal sisma in Abruzzo.

L’iniziativa, lanciata da Cia nell’ultima assemblea nazionale, richiama l’attenzione sulle azioni ritenute non più rinviabili e necessarie all’Italia: interventi di manutenzione delle infrastrutture, politiche di governo del territorio, sviluppo di filiere, nuovi sistemi di gestione della fauna selvatica, coesione istituzioni-enti locali per il rilancio delle aree interne in Europa.

Spiega il presidente provinciale Cia Alessandria Gian Piero Ameglio: “L’incontro è strutturato su Tavoli tematici incentrati sui focus dei cinque punti di riforma del Paese secondo Cia. Abbiamo coinvolto le rappresentanze istituzionali protagoniste a livello territoriale per attivare un confronto costruttivo a più voci che vada al di là degli obiettivi formali”.

Sono stati invitati a prendere parte ai lavori, per quanto riguarda la provincia di Alessandria: Gianmarco Bisio – GAL Borba, Marco Lanza – Comune Ovada, Simona Gallo– CCIAA AL, Gianfranco Baldi – presidente Provincia, Dino Bianchi – presidente Parco Appennino, Francesco Ivaldi– InChiaro Acqui Terme, Marco Guerrini – sindaco Carrega Ligure, Ottavio Rube – sindaco Costa Vescovato e coop. Valli Unite, Francesco Bove – presidente Parco Fluviale del Po, Alessandro Arioli – Agronomo, Maurizio Carucci – agricoltore, le aziende agricole Naclerio, Pastorino, Morena Bruno – Federcaccia, Dario Zocco – direttore Parco Fluviale del Po, Claudio Isola– sindaco di Merana, l’imprenditore Fausto Ivaldi, Mario Arosio – presidente Enoteca Regionale Ovada, Nani Giampiero – esperto del Territorio, Bruno Lulani – Giuso SpA, i dirigenti Cia Daniela Ferrando e Domenico Biglieri. A coordinare due dei cinque Tavoli di lavoro saranno la vicedirettrice Cia Alessandria Cinzia Cottali (Filiere a vocazione territoriale) e il referente di ufficio Cia Ovada Paolo Barbieri (Governo del Territorio, Enti locali, Politiche europee).Chiuderà i lavori il presidente nazionale Cia Dino Scanavino.

Conclude il direttore Cia Paolo Viarenghi: “Tra gli obiettivi che Cia si pone c’è anche favorire la nascita di reti d’impresa territoriali, nonché accelerare il piano di intervento sulla questione fauna selvatica, che ha assunto una dimensione insostenibile anche in termini di sicurezza nazionale e i cui danni accertati al settore agricolo ammontano ormai a 50-60 milioni di euro l'anno. Occorre, quindi, spingere la riforma radicale della legge 157/62 in materia, partendo dalla proposta presentata da Cia alle Istituzioni. Infine, se ben orientate, anche le risorse europee con la nuova Pac potranno sostenere il rilancio delle economie locali, mettendo assieme Fondi strutturali, incentivi e programmi di sviluppo territoriale”.

 

 

http://www.comunicati.net/allegati/217939/cs54_incontro-sassello.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://www.comunicati.net/allegati/217939/cs54_incontro-sassello.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/217939/cs54_incontro-sassello.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/217939/cs54_incontro-sassello.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://www.comunicati.net/allegati/217939/cs54_incontro-sassello.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/00be01d55978%24a056fa60%24e104ef20%24%40cia.it.
]]>