Comunicati.net - Comunicati pubblicati - assgentedel2000 Comunicati.net - Comunicati pubblicati - assgentedel2000 Mon, 16 Dec 2019 12:52:38 +0100 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://www.comunicati.net/utenti/482/1 Primo Piano- Articolo-Intervista ad Agnese Ginocchio a cura di Rosa Anna Buonomo Thu, 12 Apr 2012 11:14:11 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/214356.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/214356.html assgentedel2000 assgentedel2000
Una DONNA per la PACE: "Agnese Ginocchio, La mia voce per la Pace.." Intervista a
cura di "Rosa Anna Buonomo" giornalista
Per leggere l'articolo intervista collegarsi al seguente link: (sezione Musica e
Arte): you-ng.it

Una Donna per la Pace...Di seguito si riporta la seguente segnalazione
riguardante l'ultimo articolo - intervista dal titolo: " Agnese Ginocchio, La mia
voce per la Pace. ." Pubblicata sul giovane portale d' informazione della
provincia "YOU-ng" . Il servizio, é stato curato dalla giovanissima giornalista
impegnata "Rosa Anna Buonomo" ( casertana doc, abruzzese di adozione. Laurea a
Napoli nel 2005 in Lettere Moderne, specializzazione in Filologia e
contemporaneamente porta avanti una collaborazione con Il Mattino di Caserta.
Frequenta il Master in Giornalismo, che le hato dà la possibilità di entrare come
stagista nella redazione de Il Centro di Pescara e nella sede abruzzese della
Rai. Giornalista professionista dal 2009, attualmente collabora con Il Centro nei
settori Cronaca, Cultura e Spettacoli. Porta avanti parallelamente la passione
per la recitazione e nel tempo libero si dedica alla scrittura di racconti. Nel
sito "You-ng " in coda all'articolo la nota biografica della giovane giornalista
). Diffondere e far conoscere queste notizie significa far conoscere soprattutto
l'informazione di Pace, e chi cerca di impegnarsi ogni giorno per la "rinascita",
il "riscatto" ed il "cambiamento" di questa terra senza speranza., in preda alle
redini della criminalità e dell' illegalità diffusa...Ce n'é tanto bisogno. C'é
tanto bisogno di diffondere un'altra cultura affinché un giorno la nostra terra
non possa più essere ricordata come la terra dei clan e della camorra, ma essere
definita " Terra per la Pace e la Giustizia".




---- Nuova grafica e nuove funzionalità! Crea subito Gratis la tua nuova Casella di Posta Katamail


]]>
Caserta- Tema 45° Giornata Mondiale della Pace: " Educate i Giovani alla Giustizia e alla Pace " Thu, 15 Dec 2011 17:02:14 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/192843.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/192843.html assgentedel2000 assgentedel2000 Il tema della 45a "Giornata Mondiale della Pac del 1 Gennaio 2012 e: "Educare i giovani alla Giustizia e alla Pace"
 
Caserta- Per uscire dalla crisi investiamo sull' educazione alla Giustizia e alla Pace! Educare alla giustizia e alla Pace è una responsabilità di tutti. E tutti, famiglie, scuole, università, gruppi, associazioni, istituzioni, mezzi di comunicazione e informazione hanno la responsabilità di fare in modo che i giovani possano diventare operatori di giustizia e di Pace. ll tema della 45a Giornata Mondiale della Pace, del prossimo 1 Gennaio 2012 proposta da Papa Benedetto XVI,  recita proprio questo slogan: "Educare i giovani alla Giustizia e alla Pace". Proprio perché si deve ripartire dai luoghi e centri di educazione, a partire dalla famiglia, a rilanciare una nuova cultura fondata sulla giustizia sociale e sulla Pace. Non lasciamo cadere invano queste parole e facciamole come nostre. Dalla formazione a questi argomenti essenziali dipende la vita ed il futuro dei giovani! Ma é necessario che anche e soprattutto gli adulti siano educati a questi temi, senza i quali non si va da nessuna parte, senza la formazione ai quali sarà solo un'illusione pensare al proprio benessere, al proprio futuro. Educare alla giustizia e alla Pace è una priorità a cui tutti noi siamo indistintamente chiamati a realizzar. Quando diciamo tutti, ci riferiamo alle famiglie,  alle scuole,, alle università, ai gruppi, alle associazioni, alle istituzioni, ai mezzi di comunicazione e di informazione . Chi fa informazione si faccia promotore di Pace e di unita, non di conflitto o di divisione. Tutti abbiamo in mano la chiave per salvare il futuro. A noi sta scegliere da che parte stare. Tutti hanno la responsabilità di fare in modo che i giovani possano diventare operatori e promotori di giustizia e di Pace. La crisi sta colpendo e travolgendo il mondo, il nostro paese incluso. Non facciamoci illusioni é questione di momenti, anche noi saremo inevitabilmente travolti da questa "bomba" che sta per esplodere e come una reazione a catena, ci travolgerà tutti indistintamente. La nostra indifferenza, il nostro disinteresse unito al disimpegno per la cosa pubblica e le problematiche dei territori in cui viviamo, la mancata difesa dei Beni Comuni, la mancata apertura per una cultura più aperta e più solidale con le fasce più disagiate, e ancora la mancanza di una cultura fondata sul rispetto, sull' integrazione e sulla tolleranza verso il diverso e lo straniero, ha favorito l'aumento della crisi economica, in primis la crisi dei valori. C'é bisogno di riportare equilibrio, ma c'é bisogno di riportare responsabilità e far emergere in ciascuno la coscienza civile. E' da irresponsabili limitarsi ancora a guardare e a coltivare il proprio orticello, dimenticando di dare un' "occhiata" ed una mano anche a quelli dei vicini intorno a noi. Educare i giovani alla Giustizia e alla Pace significa essere solidali e rispettosi dei propri spazi, senza eccedere o andare oltre, senza sprecare le risorse che ci sono state affidate e che purtroppo a causa dei nostri sprechi, avremo ancora per poco a disposizione. Educare alla Giustizia e alla Pace significa infine condividere con chi meno ha. Mettiamocelo bene in testa. La povertà che attanaglia i 3/4 di globo del nostro mondo ci travolgerà come un boomerang. Bisogna ricorrere ai ripari, prima che la situazione ci fugga letteralmente dalla mano: non facciamo finta di non vedere, di non sentire, di non udire. Non adottiamo l'atteggiamento dello struzzo che per non vedere il pericolo di fronte mette la testa sotto la sabbia! Svegliamoci! Organizziamoci e agiamo "ora", perché domani sarà troppo tardi! Non lasciamo che questi appelli cadino nel vuoto! Tutto dipende solo dal nostro accettare e quindi corrispondere a questo progetto di salvezza. L' Educazione alla Pace é l' unica strada per uscire dalla crisi. Ci si aggiorni dunque a questi argomenti e vi si presti massima attenzione. E' questione di responsabilità,  é questione di civiltà, ma é questione di futuro. Buon 2012 di Pace e di Giustizia! ("Agnese Ginocchio- Movimento per la Pace e la Salvaguardia del Creato- III ML")
-Per leggere il Messaggio della 45a Giornata mondiale della Pace collegarsi a questo link: http://www.avvenire.it/Dossier/Benedetto%20XVI/Messaggi%20e%20lettere/Pagine/messagio-pace-2012.aspx
]]>
Pignataro Maggiore(Ce)- Giornata della Pace con la presidente Unicef e Agnese Ginocchio.Gli Alunni protagonisti del cambiamento Sun, 11 Dec 2011 18:41:28 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/192001.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/192001.html assgentedel2000 assgentedel2000

Pignataro Maggiore(Ce)- All'IAC "Martone "Giornata della Pace con la presidente Unicef e Agnese Ginocchio. Gli Alunni protagonisti del cambiamento

Pignataro Maggiore(Ce)- Nella mattinata di Lunedi 12 Dicembre presso L'IAC Martone di Pignatato Maggiore diretto dal dinamico preside Paolo MESOLELLA, si é celebrata la Giornata della Pace e dei Diritti Umani. La giornata ha avuto come ospiti  la presidente del Comitato Unicef Caserta dott.ssa Emilia Narciso e Agnese Ginocchio, cantautrice e Testimonial per la Pace. La presidente del Comitato regionale Unicef Campania dott.ssa Margherita Dini Ciacci, come già annunciato nei comunicati precedenti, si é dovuta assentare in seguito a impegni sopraggiunti all'ultimo momento, ma con un messaggio inviato al preside Mesolella ha assicurato la sua presenza al più presto. Gli Alunni del comprensivo sono stati i protagonisti della giornata. Dopo l'introduzione ed il saluto del dirigente scolastico Paolo Mesolella seguito dall'intervento sul tema della giornata della presidente del Comitato Unicef Caserta Emilia Narciso, gli alunni, come si annunciava nel titolo, hanno eloquentemente trattato il tema della giornata spiegando attraverso disegni, cartelloni esposti e ricerche da loro svolte, tutti gli otto obiettivi di sviluppoo del millennio che sono:  1) Sradicare la povertà estrema e la fame, 2) Rendere universale l’educazione primaria , 3) Promuovere l’eguaglianza di genere e l’empowerment delle donne4) Ridurre la mortalità infantile, 5) Migliorare la salute materna, 6) Combattere l'AIDS, la malaria e le altre malattie, 7) Assicurare la sostenibilità ambientale, 8) Sviluppare una partnership globale per lo sviluppo "Nel settembre 2000, - ha spiegato il preside Paolo Mesolella- con l'approvazione unanime della Dichiarazione del Millennio, 191 Capi di Stato e di Governo hanno sottoscritto un patto globale di impegno congiunto tra Paesi ricchi e Paesi poveri. Dalla Dichiarazione del Millennio delle Nazioni Unite sono nati otto obiettivi (MDG) che costituiscono un patto a livello planetario fra Paesi ricchi e Paesi poveri, fondato sul reciproco impegno a fare ciò che è necessario per costruire un mondo più sicuro, più prospero e più equo per tutti. Si tratta di otto obiettivi cruciali da raggiungere entro il 2015. "Siamo già in ritardo - ha ribadito la presidente del Comitato Unicef Caserta Narciso- "ecco perché é necessario che ognuno di noi faccia la sua parte e contribuisca almeno nel progetto di cooperazione per impedire che la morte per fame e per sete colpisca altri innocenti bambini nei paesi in via di sviluppo, che non hanno alcuna colpa di morire. Tutti noi possiamo fare qualcosa, permettere loro di essere nutriti con delle semplici bustine di vitamine. Rinunciare a pochissimi centesimi per salvare la vita di un bambino. Se poi voi giovani vi mettete insieme, potrete salvare la vita di tantissimi bambini e regalare loro un futuro certo". " E sono proprio loro il futuro del mondo- ha ribadito la Testimonial per la Pace Agnese Ginocchio- nel volto dei senza voce, degli invisibili di questa terra si riflette la nostra vita. Non potremo mai dire di poter vivere condizioni di Pace e di Giustizia, finché vedremo morire intorno a noi l'umanità deturpata dalla piaga della povertà.. E' necessario che ognuno faccia la propria parte, che rifletta su questi argomenti, che faccia qualcosa per impedire che si continui a morire. Occorre rinunciare a qualcosa di nostro per darlo a chi non ne ha, essere solidali con il mondo intorno a noi, portare l'uno il peso dell'altro, e pensare che anche noi, vista la situazione di crisi globale che ci sta toccando tutti da vicino,  potremmo subire la stessa sorte. Nulla ci viene dato per scontato, ogni cosa che abbiamo è un dono che va custodita ed amministrata con responsabilità e saggezza". La manifestazione é terminata sulle note del canto di Pace dedicato all' Unicef e ai diritti dell'infanzia composto da Agnese Ginocchio, il canto é stato ben eseguito da tutti gli alunni del comprensivo, coordinati dalle loro docenti. Si avvicina sempre più il momento in cui la scuola diretta da Paolo Mesolella, che con il progetto scolastico sulle tematiche della Pace, legalità, Giustizia e Diritti che mira alla formazione dei valori fondanti e alla formazione della coscienza civile mediante l'incontro con Testimoni diretti, potrà ricevere il titolo di "Scuola Ambasciatrice per la Pace". Il dott. Mesolella  proprio per il suo enorme impegno umano e sociale  é stato già insignito della "Croce missionaria della Pace". Nel periodo di Natale l' Istituto IAC Martone di Pignataro, in collaborazione con il "Movimento per la Pace" e  la partecipazione dell' Amministrazione comunale si renderà protagonista di un altro importante e significativo evento: " Il Falò- Fuoco della PACE", con la presenza di Testimoni e di giornalisti coraggio, intorno al quale ci si riunirà e si rifletterà sul significato dei valori fondamentali, e per celebrare soprattutto un altro Natale all' insegna della solidarietà e della Pace.

]]>
Pomigliano d'arco(NA)- 17 Dicembre Manifestazione finale progetto "Crescere nella cultura della legalità" Pon C3 Leg(ali) al sud con Testimoni Fri, 09 Dec 2011 19:28:06 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/191748.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/191748.html assgentedel2000 assgentedel2000  17 Dicembre Manifestazione finale progetto "Crescere nella cultura della legalità" Pon C3 Leg(ali) al sud con la presenza di Testimoni
 
La manifestazione si terrà presso l’istituto Comprensivo Statale “Pomigliano 2” e il IV Circolo Didattico “G. Falcone”

Pomigliano d’Arco (Na). - Sabato 17 Dicembre2011, dalle ore 16,30 l’istituto Comprensivo Statale “Pomigliano 2” e il IV Circolo Didattico “G. Falcone”, nell’ambito dei P.O.N. 2007/2013 si terrà la manifestazione conclusiva  nell’auditorium della S.M. “ G. Falcone” di Via Nazionale delle Puglie, 31 a Pomigliano d’Arco.

Nell’ambito della manifestazione interverranno:

alunni coinvolti nel progetto - Comandante Stazione CC - Comandante Stazione G. d. F. -  Michele Buonomo, presidente Lega Ambiente - Vincenzo D’Onofrio, P.M. Antimafia Procura di Napoli - Pasquale Lauri, Assessore alle Politiche Educative e alla Cultura Comune Pomigliano d’Arco - Raffaele Del Prete, Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Statale “Pomigliano 2” - Raffaele Russo, Sindaco di Pomigliano d’Arco - Tommaso Sodano, vice sindaco di Napoli;

con le testimonianze:

Bum Bum Track, alunni del 3° C. D. “don Milani” di Sant’Antimo - Amici Africani, ospiti di Pomigliano d’Arco - Agnese Ginocchio, cantautrice per la legalità - Don Tonino Palmese,  Associazione “Libera” - Don Salvator Romano, Parrocchia S.M. del Suffragio - Maurizio Capone, musicista -

Enzo Gragnaniello, cantautore - Cesare Moreno, maestri di strada - NApoliEXtraCOmunitaria, gruppo musico-popolare - Rarecanova, gruppo musicale - Franco Ricciardi, cantante - Elisa Volley, associazione sportiva - Rosario Verde, attore-cabarettista . (Comunicato da segreteria IC Pomigliano2 e il IV Circolo Didattico “G. Falcone”)

]]>
Pignataro Maggiore(Ce)- Incontro Legalità all' IAC, Agnese Ginocchio ha presentato il brano con video contro " 'O sistema" ultimo progetto educativo Tue, 29 Nov 2011 15:58:13 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/190261.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/190261.html assgentedel2000 assgentedel2000  
Incontro Legalità all' IAC, Agnese Ginocchio ha presentato il brano con video contro " 'O sistema" ultimo progetto educativo
 
Pignataro Maggiore(Ce) -  Presso l'IAC di Pignataro Maggiore diretto dal dinamico preside Paolo Mesolella, si é svolto qualche giorno fa un imporante incontro sul tema della Legalità, il cui scopo é stato quello di contrastare la dispersione scolastica e di risvegliare le coscienze. All'incontro sono stati presenti testimonial coraggiosi del nostro tempo, fra questi il prete anticamorra d. Luigi Merola, il giudice Giovanni Caparco e la cantautrice per la Pace e l'impegno civile Agnese Ginocchio. Molto incisivi i messaggi lanciati dagli ospiti. Nell'ambito di quest'incontro Agnese Ginocchio, ha presentato il suo ultimo progetto educativo musicale attraverso un video molto significativo, con il quale la testimonial della Pace partendo dalla simbolica parodia dell' atteggiamento delle tre scimmiette( non vedo - non sento - non parlo), ha voluto lanciare un forte messaggio di impegno civile e di denuncia contro il sistema marcio e le ingiustizie quotidiane che si susseguono interminabili,  nell'indifferenza e con la complicità dell' omertà di quella parte di cittadini omologati alla mentalità di massa. L' ultimo brano musicale che fa parte del progetto educativo dell'artista per la Pace presentato per la prima volta agli allievi dell' Istituto comprensivo, porta il titolo: "Contro l' Indifferenza, mafia, racket e camorra..." e si può ascoltare su youtube (collegarsi al link: http://www.youtube.com/watch?v=lrvRE-NUz_I ) oppure collegandosi dal sitodi  www.agneseginocchio.it. Ricordiamo che per il suo impegno di attivista e di donna coraggiosa del nostro sud, Agnese Ginocchio ha meritato diversi riconoscimenti, fra questi il premio per la Legalità P. Borsellino. Di recente é stata anche premiata dal comune lucano di Bernalda(Mt) nell'ambito della "Giornata nazionale e Festa dell'Albero 2011". Le canzoni e i testi da lei composti vengono adottati da tante scuole in Italia nell'ambito di progetti educativi sulle tematiche della Pace, legalità, ecologia, ambiente, diritti umani, dialogo, solidarietà, sociale, celebrazioni storiche, costituzione, cittadinanza, etc,  e sono stati usati inoltre anche come materia di studio per la presentazione di tesine per esami scolastici e di laurea.  
]]>
PIGNATARO MAGGIORE(Ce)- All'I C. Incontro con i Testimonial Coraggiosi d. Luigi Merola, Agnese Ginocchio e il giudice Giovanni Caparco Sun, 27 Nov 2011 16:17:09 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/189827.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/189827.html assgentedel2000 assgentedel2000 All'Istituto Comprensivo Incontro con i Testimonial Coraggiosi d. Luigi Merola, Agnese Ginocchio e il giudice Giovanni Caparco
 
PIGNATARO MAGGIORE(Ce)- Saranno Don LUIGI MEROLA , AGNESE GINOCCHIO e il giudice GIOVANNI CAPARCO, Testimonials di riguardo di una giornata dedicata alla LEGALITA', martedì 29 novembre con inizio della manifestazione alle 15:30. Tale iniziativa di alto valore civile è stata fortemente voluta dal DS dell'ICAS di Pignataro Maggiore prof. PAOLO MESOLELLA, che per la sua sensibilità é impegnato in prima linea sulle tematiche educative dei valori e della formazione alla coscienza civile dei giovani, argomenti dai quali dipende il futuro dell'umanità. L'incontro con i Testimonial  sopracitati, sarà un momento di riflessione e dibattito su un tema che ha come slogan non propagandistico, ma di forte impatto CIVILE, la frase: "MEGLIO MORIRE IN PIEDI CHE VIVERE INGINOCCHIATI". Il dirigente scolastico Mesolella già insignito con la "Croce della Pace" per il suo enorme impegno educativo e formativo, ha invitato tutti i docenti dell'ICAS a preparare gli alunni, a sensibilizzare i genitori, le istituzioni, le associazioni affinchè la manifestazione assuma quel valore di risveglio delle coscienze. Sul sito dell'Istituto Autonomo comprensivo ( http://www.iacpignataromaggiore.it/) sono dedicate parole mirate al fine di far capire appieno chi sono gli ospiti che porteranno la lora testimonianza di vita per promuovere la LEGALITA', che non può non avere rapporti con i valori della GIUSTIZIA, DELLA BONTA', DELLA VERITA' e della BELLEZZA, come erano soliti esprimersi i pensatori della filosofia scolastica allorchè affermavano che "Istum, Bonum, Verum et Pulchrum convertuntur". In un tterritorio definito la S"vizzera dei clan"  e martoriato dalla piaga dell'omertà diffusa, l'incontro organizzato dal Dirigente Mesolella assume un aspetto deciviso, un indibbio segnale dei tempi che stanno cambiando. I giovani allievi dell' IC e tutti i partecipanti, visto che l'incontro é aperto a tutti, avranno la possibilità di conoscere da vicino modelli di vita che con le loro scelte coraggiose e controcorrenti hanno saputo fare la differenza e insegnano a tutti oggi che é possibile credere ancora in una speranza di cambiamento, partendo in primis da se stessi.(Comunicato stampa)
 
 
]]>
Bernalda(Mt)- Giornata Nazionale dell'Albero 2011: Sindaco e Amministrazione premiano Agnese Ginocchio per l'impegno per la Pace, l'Ambiente, i Diritti umani Tue, 22 Nov 2011 12:57:31 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/189109.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/189109.html assgentedel2000 assgentedel2000

Bernalda(Mt)- Ambiente e Pace alla Festa dell’Albero 2011: Sindaco e Amministrazione premiano Agnese Ginocchio per l'impegno per la Pace, l'Ambiente, i Diritti umani

Bernalda(Matera)- 21 Novembre 2011. Nella cittadina lucana di Bernalda, in provincia di Matera, gemellata con l’ Aquila e Siena e nota per avere dato i natali al famoso regista Francis Ford Coppola, (vincitore di un Oscar per Lost In Translation e del Leone di Venezia per l’ultimo Somewhere), alla presenza degli alunni dell’Istituto comprensivo e dei cittadini bernaldesi, in occasione della Giornata nazionale dell’ Albero é stata celebrata la Festa dell’Albero 2011 che ha avuto come Ospite la cantautrice e Testimonial per la Pace Agnese Ginocchio. La manifestazione ambientalista svoltasi nell’anno in cui si celebra l’anno internazionale delle foreste ed il 150° dell’Unità d’Italia, ha avuto per titolo il tema: “Se abbracci un Albero abbracci una vita“ . L’ importante evento, patrocinato dalla Regione Basilicata e dal Comune di Bernalda retto dal sindaco avv Leonardo Chiruzzi, dall’assessorato alla Pubblica Istruzione e Cultura prof.ssa Anna Maria Scarnato e dall’ Assessorato all’ Ambiente dott. Massimiliano Cospite, ha visto la piantumazione di numerevoli Alberi di arancio, simbolo di questa terra, dedicati alla memoria dei giovani bernaldesi e metapontini scomparsi negli ultimi anni. A capofila degli Alberi di arancio é stato piantato un grande Albero di Carrubo, simbolo per eccellenza di questa terra, dedicato alla “PACE ” affinché potesse rappresentare simbolicamente la Madre che veglia, accompagna e abbraccia tutti i suoi figli. Dopo il saluto tenuto dal Sindaco Chiruzzi, dall’assessore alla cultura Scarnato, dall’assessore all’ambiente Cospite e dal rappresentante del Corpo forestale dello Stato dott.ssa Malaspina, é seguito l’intervento in parole e musica per la Pace e la difesa del Creato di Agnese Ginocchio, che ha ricordato appunto l’importanza del binomio Ambiente - Pace (“Se vuoi la Pace custodisci il Creato“). L’intervento di Agnese é stato accompagnato da letture di brani e di poesie sempre sulle tematiche della Pace e dell’ambiente da parte degli alunni dell’ Istituto comprensivo coordinati dalle loro insegnanti. La manifestazione é cultminata con la cerimonia di piantumazione e d’intitolazione dell’Albero della Pace, attraverso una bellissima targa marmorea collocata ai piedi dell’albero riportante il simbolo della colomba di Pace. La targa é stata scoperta dal sindaco Chiruzzi e dalla Testimonial della Pace A. Ginocchio. Alla presenza dei familiari dei giovani bernaldesi e metapontini scomparsi negli ultimi anni, il sindaco ha poi declamato ad alta voce i nomi degli scomparsi, a seguire, come da comunicazione del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, é stato dedicato un minuto di silenzio al giovane volontario Sandro Usai, insignito della Medaglia d’oro al Valore civile, che ha perso la vita per prestare soccorso ai cittadini di Monterosso ed inoltre a tutte le vittime dell’ alluvione abbattutosi in Liguria e Veneto. La cerimonia dedicata all’a festa dell’ Albero per la tematica affrontata quest’anno é stata molto commovente, partecipata, vissuta e sentita da tutti. Al termine il Sindaco e l’Amministrazione Comunale, l’Assessorato alla cultura dott.ssa Anna Maria Scarnato, l’Assessorato all’ Ambiente Cospite nel ringraziare la Testimonial per la Pace Agnese Ginocchio per avere onorato con la sua presenza la città ed aver apportato il suo importante contributo all’ evento, l’ hanno voluta premiare consegnandole una bellissima Targa premio ( vedi foto, autore Andrea Pioltini) sulla quale é stata riportata la seguente motivazione: “ Per il costante impegno volto alla sensibilizazione ai diritti umani, al dialogo fra i popoli, al rispetto per l’ambiente, alle buone pratiche per una cultura di Pace“. Anche Agnese Ginocchio ha voluto a sua volta ringraziare l’ Amministrazione tutta e restituire la fiducia consegnando al Sindaco della città di Bernalda, la bellissima “Croce della PACE”, alto riconoscimento di Pace, in memoria di quest’ incontro e della manifestazione ambientalista dedicata all’ “Albero simbolo della Vita” incoraggiando quindi l’ Amministrazione che, in sinergia con le scuole e la comunità tutta, devono coltivare uniti l’ impegno nel proseguire i percorsi formativi ed educativi sulle tematiche Pace - Ambiente, dalle quali dipende il futuro delle nostre terre ed il futuro dei giovani. Si ringrazia in particolare la dott.ssa Anna Maria Scarnato, assessore alla P.I. e cultura per l’accoglienza mostrata, la gentilezza e la bravura con cui ha saputo coordinare l’intera manifestazione. (Comunicato stampa)
]]>
Assisi(Pg)- L'altro volto della Marcia per la Pace: L'arte e la musica a servizio della Pace alla 50° ed.ne della Perugia Assisi Mon, 26 Sep 2011 19:02:11 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/180709.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/180709.html assgentedel2000 assgentedel2000 L'altro volto della Marcia per la Pace: L'arte e la musica a servizio della Pace alla 50° ed.ne della Perugia Assisi
 
Marcia per la Pace e la fratellanza fra i popoli Perugia - Assisi 25 Settembre 2011 Assisi Piazza S. Maria degli Angeli .Performance artistica per la Pace e la Nonviolenza di Agnese Ginocchio e Isabella Horn
 
-Per visualizzare il Video della performance delle artiste per la Pace collegarsi a questo link: http://www.youtube.com/watch?v=B4nT4007nmI

Assisi(Pg)- "CAMBIARE, c'é bisogno di CAMBIARE la nostra non é civiltà! Lontano da palchi e da riflettori, il nostro teatro é stata la strada a contatto con i marcianti. "Tre lunghe ed ininterrotte ore accompagnate dalla forza di Madre Pace che ci ha sorrette e dai riflettori di Fratello Sole che ci ha illuminate per cantarlo e per gridarlo a tutti i passanti della Marcia". "Agnese Ginocchio" cantautrice per la Pace  e la Nonviolenza (di origine casertana) e l'amica "Isabella Horn" attivista e poeta della "Fucina per la Nonviolenza" (Movimento Nonviolento sezione fiorentina) "Isabella HORN" di Firenze si sono esibite  in piazza S. Maria degli Angeli, proprio di fronte allo stand del Movimento Nonviolento, per rendere omaggio al 50° della Marcia della Pace che fu ideata da Aldo Capitini, apostolo laico che ha scritto una pagina importante della storia della Nonviolenza in Italia.
La Perugia-Assisi quindi, non ha valore per le passarelle mediatiche dei politici di turno, o per i discorsi impostati sia all'inizio che alla fine della manifestazione, ma per le centinaia di migliaia di piedi che hanno camminato, guidati da cuori e menti. La Marcia per la Pace ha acquistato valore anche per quella quasi " invisibile " parte mischiata nella grande platea dei marcianti, di " Artisti per la Pace", ci riferiamo non a quelli che all'occorrenza si dichiarano per la Pace, ma a quelli che ai grossi palchi con amplificazione, luci ed effetti speciali, hanno preferito come palcoscenico la strada e i propri strumenti scarni: la voce, la chitarra, uno stereo ed un megafono..esattamente come 50 anni fa fu per Aldo Capitini con la prima Marcia....per lanciare l' unico messaggio di impegno per la Pace e la Nonviolenza, un' impegno che va ben oltre le parole perché intessuto in scelte di vita e azioni quotidiane...."Cambiare, c'é bisogno di cambiare la nostra non é civiltà! - hanno ripetuto le artiste attiviste "Ginocchio" e la  " Horn "durante i loro interventi- Tre lunghe ore sotto il sole per cantarlo e per gridarlo a tutti i passanti della Marcia. "L'impegno per la Pace- hanno ripetuto le artiste- é fondato sull'azione nonviolenta che é lotta quotidiana ad ogni forma di ingiustizia....". E' stato bello vedere tantissima gente di tutte le categorie: giovani, famiglie con i loro bimbi in passeggino, o con i loro cagnolini che esibivano in mostra la Bandiera della Pace, ed ancora tante associazioni di volontariato, quel "volontariato" che diventa scelta fondamentale, decisiva, educativa e formativa per i giovani affinché imparino a fare la differenza tra vivere e vivere...Tutti scesi tutti in piazza per manifestare la propria idea di Pace. Infine é le artiste per la Pace e la Nonviolenza Ginocchio e Horn, hanno lanciato a tutti i marcianti che ivi passavano, in particolare ai giovani, il messaggio educativo di impegno per la Pace tanto necessario da diffondere in tutti gli ambienti (scuole, piazze, manifestazioni..)... "perché sapevamo - ha riferito Agnese Ginocchio- "che questo momento rappresentava l'occasione giusta per farlo conoscere a tutti, visto che i mezzi di comunicazione e i giornali hanno interesse a diffondere solo "pagliacciate e teatrini politici" da disinformazione...Durante la performance artistica delle due artiste attiviste, é stato ricordata  in particolare da Isabella Horn della Fucina per la Nonviolenza (sezione fiorentina) la figura del grande Aldo Capitini ed inoltre un pensiero anche per il giovane volontario "Angelo Frammartino", martire per la Pace, come modello per la gioventù di oggi che non riesce a trovare dei validi punti di riferimento ne forti ideali a cui ispirarsi...Il motto di Angelo Frammartino era: "Fare l'Amore con la nonviolenza per partorire la Pace dal grembo della società". Agnese Ginocchio rivolgerndosi ai giovani ha lanciato la provocazione. "Ci domandiamo se  i nostri giovani oggi siano capaci di arrivare a pensare a tanto?" . Ed ancora: "Siate operatori di Pace non solo oggi ma in ogni giorno della vita, testimoniate con l'esempio la scelta di Pace. L'impegno pe rla Pace é decisivvo per salvare la vostra vita, i vostri sogni ed il futuro dell'umanità". Per chi ha partecipato all'esperienza di domenica potrà senz'altro dire un giorno: " Io c'ero..".Insieme abbiano scritto un'altra pagina della storia nel 50° dell'anniversario della prima Marcia per la Pace e nel 50° della nascita del Movimento fondato da Aldo Capitini ideatore della Marcia Perugia Assisi, grande Apostolo laico che ha segnato la storia della Nonviolenza in Italia. "Sono stata felice - ha concluso Agnese Ginocchio- di avere visto partecipare anche alcuni amici della mia zona di origine (Piedimonte Matese-Caserta), da me salutati pubblicamente ( particolare presente anche nel video), dopo essersi fermati ad ascoltarmi e a salutarmi felici di avermi e di averci incontrate. Un sentito ringraziamento anche al Movimento Nonviolento per la disponibilità e l'attenzione mostrata".

-Per maggiori info e per contattare la cantautrice per la Pace e la Nonviolenza Agnese Ginocchio con l'artista attivista e poeta Isabella Horn del Movimento Nonviolento, per incontri di testimonianza sulle tematiche educative della Pace (musica per la Pace, attivismo, educazione alla Pace, istruzione, educazione, storia, scuola, legalità, sociale, impegno civile, azione nonviolenta etc..), info: www.agneseginocchio.it
]]>
Video - Agnese Ginocchio canta per la Pace a 50° Marcia Pace Perugia Assisi. Sun, 25 Sep 2011 21:27:05 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/180508.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/180508.html assgentedel2000 assgentedel2000 VIDEO- Agnese Ginocchio canta per la Pace a 50° Marcia Pace Perugia Assisi.
Con la partecipazione dell'autorevole amica attivista e poeta della "Fucina per la Nonviolenza" (Movimento Nonviolento sezione fiorentina) "Isabella HORN" di Firenze
 
Per visualizzarlo collegarsi al seguente link.
http://www.youtube.com/watch?v=B4nT4007nmI

Note: Ci si riferisce agli "Artisti per la Pace" ( non quelli all'occorrenza che si dichiarano per la Pace) che ai grossi palchi con amplificazione, luci ed effetti speciali, hanno preferito come palcoscenico la strada e i propri strumenti scarni, per lanciare il loro messaggio di impegno per la PACE e la Nonviolenza.. Un' impegno che va ben oltre le parole perché intessuto in scelte di vita e azioni quotidiane....
]]>
ASSISI(Pg)- AVVISO- 25 Settembre Marcia per la PACE Parugia - ASSISI performance artistica presso lo stand del Movimento Nonviolento Fri, 23 Sep 2011 16:49:53 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/180196.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/180196.html assgentedel2000 assgentedel2000 25 Settembre Marcia per la PACE Parugia - ASSISI performance artistica presso lo stand del Movimento Nonviolento

Assisi(Pg)- 25 Settembre 2011 Marcia per la PACE Parugia - ASSISI. Si AVVISA che in occasione della "Marcia per la Pace e la fratellanza fra i popoli" Perugia - Assisi che quest'anno celebra il 50° anniversario, presso lo stand del "Movimento Italiano Nonviolento" fondato da Aldo Capitini, sito in piazza Santa Maria degli Angeli in Assisi, intorno alle ore 12 si terrà una perfomance artistica in musica e parole di testimonianza d'impegno per la Pace e la Nonviolenza, a cura della poetessa e scrittice "Isabella HORN" ( attivista del Movimento NONVIOLENTO) e della cantautrice per la Pace Agnese Ginocchio ( Movimento per la PACE) per rendere omaggio al 50° anniversario della "Marcia per PACE" che fu ideata da Aldo Capitini e al 50° anniversario della nascita del Movimento Nonviolento. Si informa che per info e contatti con le artiste - attiviste per la Pace e la Nonviolenza "A. Ginocchio" e "I. Horn" le stesse saranno a disposizione di tutti i presenti e partecipanti alla Marcia sempre presso lo stand del Movimento Nonviolento, dove tra l'altro sarà possibile conoscere anche gli storici e autorevoli soci fondatori del Movimento che fu fondato da Aldo Capitini 50 anni fa. Il presente avviso vale come invito alla partecipazione. Si ringrazia per l'attenzione e si saluta nel nome della Pace e della Nonviolenza. (Comunicato stampa)

Ps: Per info: www.agneseginocchio.it
---- Nuova grafica e nuove funzionalità! Crea subito Gratis la tua nuova Casella di Posta Katamail


]]>
23 Settembre: Agnese Ginocchio ricorda il giornalista anticamorra Giancarlo Siani Thu, 22 Sep 2011 20:30:39 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/180237.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/180237.html assgentedel2000 assgentedel2000 23 Settembre: In Memoria del giornalista anticamorra Giancarlo SIANI (di Agnese Ginocchio)
 

23 Settembre: Agnese Ginocchio ricorda il giornalista anticamorra Giancarlo Siani

Per leggere l'articolo collegarsi al seguente link:

 
]]>
Impegno per la Pace: AGNESE Ginocchio sul settimanale nazionale " FAMIGLIA CRISTIANA Fri, 02 Sep 2011 16:52:20 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/177314.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/177314.html assgentedel2000 assgentedel2000

Impegno per la Pace: AGNESE Ginocchio sul settimanale nazionale " FAMIGLIA CRISTIANA"

"AGNESE Ginocchio su FAMIGLIA CRISTIANA". L' impegno della cantautrice campana per la Pace, dii origini matesine, Agnese Ginocchio, sbarca sul settmanale nazionale Famiglia Cristiana. Il ruolo di "cantautrice impegnata per la Pace, i diritti umani e la legalità" é stato posto accanto a quello di artisti impegnati, quali "Stevie Wonder" e gli "U2". L'articolo, a firma dell'autorevole giornalista di Famiglia Cristiana Giulia CERQUETI (Uche si ringrazia) é stato scritto in relazione alla figura del grande "MARTIN Luther KING" e all' ultima iniziativa editoriale, partita una settimana fa e dedicata agli "Uomini Liberi" . Leader del popolo di colore, difensore dei diritti civili, dell'uguaglianza fra i popoli e Premio Nobel per la Pace, Marthin Luther King é stato un uomo coraggioso e coerente fino in fondo al suo ideale, senza mai tradirlo. " Con il suo esempio di coerenza rimane l'espressione più alta di ciò che dovrebbe essere la politica" ha ribadito Agnese Ginocchio nell'articolo. Beh, i nostri politici invece, sono buoni solo a parlare e a complicare le cose e si vede l'Italia che fine sta facendo..Sulle orme di Marthin Luther King anche la cantautrice campana ha espresso il suo sogno, declamato nel brano dedicato all'Unità d'Italia, dove accanto a personaggi importanti come il presidente Giorgio Napolitano, i giudici Falcone e Borsellino, spicca proprio la figura di M. L. King: "Che l'Italia diventi realmente il paese dell'accoglienza". Ciò in relazione all'escalation degli episodi di razzismo, di discriminazione che si verificano soprattutto nel territorio casertano e del litorale domitio. Il settinanale Famiglia Ctristiana di questa settimana( n° 36 in edicola dal 1 settembre 2011) si può acquistare in tutte le edicole italiane oppure presso le proprie parrocchie, essendo il giornale anche di stampo cattolico.
 
Fonte: http://movimentopaceambasciatori.blogspot.com/2011/09/agnese-ginocchio-sul-settimanale.html
]]>
Caserta- 22 Aprile Giornata Mondiale della Terra. Il sito nazionale ufficiale della giornata lancia la colonna sonora composta da Agnese Ginocchio Thu, 22 Apr 2010 18:29:10 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/109734.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/109734.html assgentedel2000 assgentedel2000  
Invio del comunicato con preghiera di pubblicazione
Si ringrazia per l'attenzione
 
l'ufficio stampa del movimento
 
 
 
 
"22 Aprile Giornata Mondiale della Terra Il brano di Agnese Ginocchio lanciato dal sito ufficiale della Giornata"
 
    La colonna sonora della Giornata Mondiale della Terra 2010
 
Caserta-22 Aprile: Earth Day- Giornata mondiale della Terra. "Salviamo la Terra". La colonna sonora della "Giornata Mondiale della Terra" é stata pubblicata su "Decrescita", l' Organizzazione ufficiale Italiana della 'Earth - day'. Il brano d'impegno per la Pace e i diritti dell' ambiente é stato composto dalla cantautrice e Testimnonial del "Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato" Agnese Ginocchio, originaria di una delle terre più colpite dai disastri ambientali: la Campania, un tempo definita Felix,  ma in pochissimi anni trasformatasi in Campania infelix. L’ultimo scandalo saltato fuori proprio nelle ultime settimane é stato quello dei “Regi Lagni- Giardini d’Europa ” nella provincia casertana, la provincia di cui l'artista é nativa (é di Alife, comune dell' Alto casertano zona Matesina). "In questo bacino ed i suoi affluenti, "- ha spiegato la Testimonial per la Pace- "é stato illegalmente riversato di tutto senza passare per il depuratore, una vera e propria vergogna, se si può arrivare a tanto...Scopo di questo brano"- ha poi proseguito- "consistente in un progetto educativo rivolto innanzitutto alle giovani generazioni, che sono i custodi del futuro"- é quello di sensibilizzare e di spronare l’uomo ad impegnarsi concretamente per la salvaguardia del creato e a comprendere che non potranno mai persistere condizioni di Pace (la Pace é la massima aspirazione dell’uomo) e di sicurezza nel mondo, se non si adotterà uno stile di vita equo e solidale. L’ambiente ed il creato, che sono doni di Madre Natura, ci sono stati affidati in custodia, essi vanno dunque tutelati come la nostra stessa vita. I diritti dell’ambiente sono i diritti della Pace, sono i diritti della vita! La situazione ambientale che stiamo vivendo é drammatica, e a breve, se non si deciderà di fare un serio cambio di rotta, rischieremo tutti di precipitare nell’affondo totale. Occorre sensibilizzarem fare cultura e informarsi sull'argomento. I disastri ambientali (che si elencano nella canzone) stanno distruggendo la vita, il pianeta ed il futuro dell'uomo, occorre"- e concluce- " un decisivo cambio di rotta". Il brano "Salviamo la Terra" egregemente arrangiato dal maestro Niky Esse/ Saggiomo di Napoli, é di stile moderno, rap misto al pop. Alle incitazioni e ai forti messaggi di denuncia recitati, si alternano quelli cantati dalla voce dell'artista per la Pace. Agnese Ginocchio,  é spesso ospite nelle scuole e altri ambienti, nell'ambito di manifestazioni sulle tematiche educative della Pace, della Legalità, dei diritti dell'ambiente & d, per parlare ai giovani di impegno civile. Fortemente impegnata da anni per la causa ambientalista, l'abbiamo vista più di una volta scendere in campo e schierarsi a fianco dei comitati ambientalisti nell'ambito di tantissime iniziative per la difesa dell' ambiente e dei beni comuni. Dirompente nel brano "Salviamo la Terra " il forte messaggio contro la privatizzazione dell'acqua, diritto fondamentale dell'uomo; e ancora il messaggio contro le cave, i cementifici, le discariche e gli inceneritori, mostri che aggrediscono l'ambiente e la vita. Dulcis in fundo il "No al Nucleare"! Insomma c'é n'é proprio per tutti. Il resto é da ascoltare. La Testimonial della Pace pensa proprio a tutto, quest' ennesimo capo-lavoro della Ginocchio, altro non é che il risultato ed il frutto del suo impegno costante e permanente per la Pace senza se e senza ma. L'artista per la Pace, nel ringraziare "Decrescita" l'organizzazione Italiana della Giornata mondiale della Terra per la pubblicazione del brano in oggetto, ha annunciato che a breve sarà realizzato anche un video di denuncia corerlato al brano, contro tutti gli scempi ambientali. Per ascoltare la canzone "Salviamo la Terra" collegarsi al sito nazionale della Giornata mondiale della Terra ( http://www.giornatamondialedellaterra.it/terra/?p=886 )
(Fonte: Comunicato stampa)
]]>
Alife(Ce) - Solidarietà terremoto: Sindaco Mucciante di Castel Del Monte(AQ)accoglie martedi 14 Aprile 2 furgoni provenienti da Alife, Piedimonte Matese(CE) e Lecce per le popolazioni terremotate Mon, 13 Apr 2009 20:59:14 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/78390.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/78390.html assgentedel2000 assgentedel2000  
Comunicato con preghiera di massima diffusione e pubblicazione.
Si ringrazia per la cortese disponibilità
 
Per info rispondere a quest'e-mail
Comunicato da ufficio stampa
 
 
 
 Sindaco per la Pace Luciano Mucciante di Castel del Monte(AQ)accoglie martedi 14 Aprile 2 furgoni provenienti da Alife, Piedimonte Matese(CE) e Lecce, in favore delle popolazioni terremotate
 
Alife(Ce)- Il dott. Luciano Mucciante, Sindaco del Comune di Castel del Monte(AQ), storico borgo che si trova a pochi chilometri dalla provincia aquilana, accoglierà nella giornata di martedi 14 Aprile presso le strutture allestiste per l'emergenza terremoto site nel proprio comune, 2 furgoni colmi di generi di prima necessità, alimenti a lunga conservazione, coperte ed altro, da destinare ai terremotati della provincia aquilana colpita dal terribile terremoto che ha devastato e raso al suolo l'intera città e comuni limitrofi. I 2 furgoni provenienti dai comuni matesini di Alife e Piedimonte Matese ed Alife(Ce) e dalla provincia di Lecce saranno accompagnati: 1) dal prof. Ranieri Vitagliano insieme all'ambasciatrice internazionale per la Pace Agnese Ginocchio, al fotoreporter Andrea Pioltini del portale d'informazione "Alto Casertano-Matesino & d" e al giornalista Quinzio De Sisto e 2) dalla dott.ssa Luisa Stifani, presidente dell'Associazione per la Pace "L'Impronta" de l'Aquila. A donare i generi di prima necessità e altro materiale sono stati gli esercizi commerciali, i cittadini che hanno raggiunto in questi giorni i vari punti raccolta coordinati dalla dott.ssa Luisa Stifani, dal prof. Ranieri Vitagliano, dall' Ambasciatrice per la Pace Agnese Ginocchio, rispettivamente da Lecce, Piedimonte Matese e Alife(Ce). Nei prossimi comunicati saranno riportati i dettagli e ringraziate indistintamente, riportando nome per nome, tutte le persone che rispondendo all'appello lanciato in questi giorni hanno dato il proprio contributo affinché si potesse realizzare questa grande causa di solidarietà sociale e di grande umanità a favore dei fratelli terremotati d'Abruzzo. "Il Sindaco di Castel del Monte (uno dei borghi più importanti e più belli d'Italia) dott. Luciano Mucciante, già difensore ideale dell'infanzia "Unicef", - ha ricordato l'Ambasciatrice internazionale per la Pace Agnese Ginocchio- é stato il primo sindaco in Italia ad essere stato insignito dell' importante riconoscimento della: "Croce internazionale per la Pace" . Insieme a lui anche la presidente dell'Ass. L'Impronta Luisa Stifani de l'Aquila, ed il presidente della Corale Fonte Vetica di Castel del Monte Alessandro Petricola, sono stati insigniti di questo grande riconoscimento". Dunque ancora una volta il Comune di Castel Del Monte si distingue per il suo impegno in favore della Pace e della Solidarietà.
 
]]>
Campania- Sociale: Immigrato bruciato a Nettuno(Roma), Condanna di Agnese Ginocchio per attacco di xenofobia e invito ai giovani a riflettere... Tue, 03 Feb 2009 18:02:54 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/72664.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/72664.html assgentedel2000 assgentedel2000  
Sociale: Immigrato bruciato a Nettuno(Roma), Condanna di Agnese Ginocchio per attacco di xenofobia e  invito ai giovani a riflettere...
 
 
"Ero forestiero e non mi avete ospitato..."
 
(Campania Caserta, Alife)- Si annoiavano, per questo andavano in cerca di nuove emozioni ... ora invece si ritrovano in galera a scontare forse l'ergastolo per tutta la vita. Avranno tempo per ravvedersi, per riflettere e per provare abbastanza rimorsi per quello che hanno fatto quei 3 giovani scellerati di Nettuno (Roma) colpevoli di avere attentato alla vita del prossimo suo, quel prossimo che Cristo, Re e profeta di Pace ci dice di amare e di rispettare come noi stessi..E ancora in un' altra parabola ci dice ancora: "Ero forestiero e non mi avete ospitato, carcerato e non mi avete visitato...". Nel giorno in cui si é celebrata la 31ma giornata nazionale della Vita del 1 Febbraio 2009, abbiamo appreso un'alltra notizia che ha destato in tutti noi sconcerto, amarezza, indignazione. Ancora una volta in mezzo al dilagare di tanto male é sempre l'ultimo, il povero, il forestiero, a dover fare i conti a, fare il capro espiatorio, e a subire con inaudita violenza la repressione di questo assurdo modo di concepire il significato di quello che non si può più chiamare vivere, ma stato di oppressione. Quei 3 squilibrati e scellerati giovani, colpevoli del gesto infame e xenofobo di avere attentato alla vita di un povero e remingo forestiero "Singh Navtè "mediante l'assurdo e premeditato tentativo di incendiarlo, hanno dimostrato come si può sciupare in un batter d'occhio e abusare del dono della vita che ci é stato dato in affido e custodia; hanno dimostrato cioè come ci si può trasformare in mostri di civiltà quando, del tempo che ci viene affidato lo gestiamo male abbandonandoci a deplorevoli follie e devianze mentali, conseguenza di chi lascia che il tempo trascorra nell'inerzia e nella passività, senza impegnarsi in prima persona a dare una mano perché questo stato di cose che non va cambi in questo mondo. Ci si annoia e ci si allontana sempre più da quello che invece dovrebbe rappresentare l'obiettivo principale e lo scopo della vita: realizzare un mondo di Pace, essere costruttori di Speranza, cittadini solidali del mondo, infaticabili provocatori di Giustizia e di Nonviolenza, protagonisti della nuova civilità dell'Amore. C'é tanto da lavorare basta allargare lo sguardo, quanti poveri e quante ingiustizie intorno a noi...Costruire un mondo diverso e migliore, visto che il futuro diventa sempre più un traguardo lontano e irraggiungibile da realizzare, perché ora ci troviamo a vivere nel pieno del furore di questo stato di crisi, di precarietà, di insicurezza, di illegalità, nel pieno di una politica che non ha più il volto di politica a servizio dei diritti del povero, ma di una politica senza scrupoli schiava del potere corrotto dalla radice mafiosa. Quei 3 scelllerati sono l'immagine di una società gravemente malata, una società in crisi esistenziale, che vive nella piaga sociale dell' indifferenza, prima causa dei conflitti che separa sempre più l'uomo dall'uomo suo simile, con conseguente sfascio dei valori esistenziali, una piaga che degenera metastasi e dispersione totale, caos, abbandono al degrado dei comportamenti immorali e alle subdole follie. Una società che guarda solo al culto dell' esteriorità- perfetti sepolcri imbiancati- trascurando tutto il resto, l'essenza del vivere, cioé, il servizio, l'impegno sociale, il valore della condivisione, della solidarietà attiva che ci rende invece uomini e donne veri, liberi da ogni schiavitù, fratelli e sorelle senza discriminazioni e senza distinzioni di colore, uomini e donne appartenenti alla stessa umanità, é una società arida in fase di estinzione. Il nostro pianeta sta soffocando...Quando si perde il senso della condivisione, della donazione, del valore dell' umanità, allora l'essere umano diventa un mostro potenzialmente dannoso, pericoloso non solo per se stesso ma per l'intera comunità. Le piante velenose vanno estirpate alla radice prima che avvelenino le pianticelle buone. Non é per questo che siamo venuti in questo mondo. Bisogna trovare il coraggio di reagire al vuoto che genera solitudine e angoscia, il coraggio di sconfiggere questo sistema di morte che ci riempie sempre più in ingranaggi mentali inutili, il coraggio di boicottare la disinformazione, il culto dell' apparenza e la televisione spazzatura. Bisogna trovare il coraggio di indignarsi e di gridare contro i silenzi e contro le paure che generano in noi i mostri dell'assuefazione a questo stato di cose che non va...Bisogna trovare il coraggio di reagire e di vincere il male con la forza nonviolenta del bene e dell'Amore. " Povero Singh Navtè...Desideriamo farti sentire tutta la nostra solidarietà, la nostra amicizia, il nostro dolore per quello che ti hanno fatto. Desideriamo chiederti "SCUSA" perché non siamo stati capaci abbastanza di dare un calcio a questa mentalità subdola e superficiale che gioca sulla pelle del prossimo nostro fratello e sorella. Scusaci Singh Navtè, non ci sono parole per quello che ti hanno fatto ci vergogniamo di sentirci uomini..".Hanno attentato un povero, hanno attentato alla nostra stessa umanità, a noi stessi, sì perché siamo tutti parte dello stesso corpo. Se un membro del corpo in noi sta male tutto il corpo ne risente.... Ancora una volta Cristo non é stato riconosciuto nel volto di quel prossimo ultimo, forestiero, clandestino ed emarginato in questo mondo....in quel prossimo che ci dice di amare e di rispettare come noi stessi.. "Ogni volta infatti che non avrete fatto una di queste cose ad uno di questi miei fratelli più piccoli- ci ricorda nella parabola- non le avrete fatte a me". Un invito a tutti i giovani del mondo: Non perdetevi nell'inerzia, ma abbiate il coraggio di dare una svolta alla vostra vita, di esporvi e di fare della vostra vita un dono per l'Umanità sofferente, quell'umanità accanto a voi come a noi tutti che necessita di aiuto. Ci sono molte associazioni di volontariato, un invito a fare un'esperienza di volontariato, saprà gratificarvi, riempire i vuoti e la solitudine, saprà donarvi tanto, colmarvi di gioia e di pienezza interiore, e soprattutto, saprà farvi capire quanto grande é il senso dell'umanità, della vita che é dono gratuito d'amore, e più si dona al prossimo e più ci si riempie di felicità e si costruisce così Pace dentro e fuori di noi. Un dono incommensurabile capace di trasformare ogni forma di sofferenza, di dolore e di male in gioia, danza, serenità e Pace, colmando pian piano gli spazi vuoti e di solitudine che possono inesorabilmente presentarsi davanti a noi in qualsiasi stagione della vita.  Non é la droga, la canna, l' alcool o altra diavoleria a farci raggiungere la felicità e stare bene, tutto ciò é pura follia che conduce a conseguenze devastanti....e lo vediamo ogni giorno, specie in questo grave fatto di cronaca accaduto, ma é piuttosto riuscire a raggiungere equilibrio e discernimento in noi attraverso il valore della donazione al prossimo. Il grande Martin Luther King, difensore dei diritti del popolo diceva: "Se non riusciremo a vivere come fratelli (e quindi amarci e rispettarci fra di noi, portare l'uno il peso dell'altro, condividere gioie e dolori dell'umanità, impegnarci per la causa del bene comune e della Pace...) moriremo tutti come stolti..." Chi ha orecchi intenda...Un appello a riflettere su questa parole e sul vero senso della vita. Shalom!!! ( di Agnese Ginocchio, Ambasciatrice internazionale per la Pace & d www.agneseginocchio.it )
]]>
SAN NICOLA LA STRADA(CE) Crescere nella Legalità, progetto del 2° circolo didattico con Testimonial Pace Agnese Ginocchio Fri, 23 Jan 2009 12:21:30 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/71765.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/71765.html assgentedel2000 assgentedel2000  

Comunicato stampa tratto dai giornali web della provincia, regione & d

con preghiera di diffusione

Da segreteria prov. Movimento

 

 

SAN NICOLA LA STRADA Crescere nella Legalità, progetto del 2° circolo didattico con Ambasciatrice Pace Agnese Ginocchio

 

SAN NICOLA LA STRADA (CE)- di Nunzio De Pinto)  Presso i locali del 2° Circolo didattico intitolato a "Giovanni Paolo II" di cui é dirigente scolastica la dott.sa Giuseppina Presutto, si é tenuto l'incontro di presentazione del progetto sulla legalità dal titolo: "Crescere nella Legalità". Un progetto che sarà sviluppato durante le 25 ore extra curricolari e che coinvolgerà in particolare gli alunni delle classi IV sez A e B di via Einaudi. "Il progetto"- hanno spiegato le docenti referenti Marisa Magnifico e Adele Serino,- "consisterà nell'insegnare agli alunni di scuola primaria le regole basilari della convivenza civile, dell'apertura e della tolleranza con il vicino, senza alcuna distinzione di credo religioso e di colore. Particolare attenzione sarà dedicata inoltre anche al rispetto dell'ambiente, essendo San Nicola La Strada il comune martire della discarica Lo Uttaro che per tanto tempo ha afflitto la vita e la salute della popolazione". All'incontro di presentazione del progetto al quale hanno partecipato molti genitori degli alunni della scuola, é stata presente la testimonial ed Ambasciatrice internazionale della Pace Agnese Ginocchio, che, dietro invito della dott.sa Magnifico, collaborerà strettamente al progetto Legalità del 2009, che si concluderà a maggio con una grossa manifestazione alla quale parteciperanno tutte le maggiori Istituzioni di San Nicola e dintorni. In tale circostanza il 2° circolo didattico "Giovanni Paolo II" sarà premiato dall'Ambasciatrice internazionale della Pace Agnese Ginocchio e riceverà  la nomina di: "Scuola primaria per la Legalità e l'Ambiente" mediante Attestato di Merito che possiede a tutti gli effetti un titolo internazionale. (Art. di NUNZIO DE PINTO )
]]>
Per la Pace in medio Oriente tra Israele e Palestina- Testo Canto di Pace " Verrà un giorno...la Pace"... Sat, 10 Jan 2009 11:46:32 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/70689.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/70689.html assgentedel2000 assgentedel2000 Riceviamo e giriamo
 
----- Original Message -----
From: arcobalenodipace
Sent: Saturday, January 10, 2009 0.19 AM
Subject: Per la Pace in medio Oriente tra Israele e Palestina- Testo Canto di Pace" Verrà un giorno...la Pace"...
 
 
Comunicazione da segreteria Movimento internazionale per la Pace.
 
Si invia il testo (leggi allegato) della Canto di impegno per la Pace composto dalla Cantautrice ed Ambasciatrice Internazionale per la Pace Agnese Ginocchio per invocare Pace e Giustizia in Medio Oriente tra lo stato di Israele e la Palestina.
 
E' possibile inoltre ascoltare il file audio (provino non professionale registrato in maniera semplice dall'autrice). Per maggiori info rispondere a quest'e-mail . Per l'uso del testo chiedere esplicito permesso all'autrice (pena la violazione dei diritti d'autore)
 
Comunicazione da Segreteria del Movimento per la Pace
 
_________________________________________________________________________________________________________________________________-
 
 

Verrà un giorno…la Pace..

 

Per visualizzare il testo definitivo e originale del Canto e per ascoltare il file audio collegarsi al seguente link:

 

http://www.agneseginocchio.it/Canzoni_agnese/Verrà%20un%20giorno..la%20Pace.htm

 

]]>
Alife(Ce)- Festeggiamenti di Natale e cani abbandonati lungo le strade. Indifferenza e consumismo? Dove sono i canili? Le Istituzioni scendano in campo.Appello e Monito dell'Ambasciatrice di Pace Agnese Ginocchio Sun, 21 Dec 2008 21:54:32 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/69809.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/69809.html assgentedel2000 assgentedel2000  
Festeggiamenti di Natale e cani abbandonati lungo le strade. Indifferenza e consumismo? Dove sono i canili? Le Istituzioni scendano in campo.
Appello e Monito dell'Ambasciatrice di Pace Agnese Ginocchio per un Natale altro più equo, più sobrio e più solidale.
 
 
Alife(Ce)- Ci risiamo, la solita storia, ci ritroviamo alle imminenti feste natalizie, catturati dalle sfavillanti luci degli addobbi natalizi, dalle cure per la propria casa, dal cenone di Natale, dal vestito e dal regalo da ricevere, insomma a tutto si pensa tranne che ricordare l'essenza o meglio il vero significato di questa tradizionale ricorrenza, che non é da celebrare come festa materialistica e consumistica, bensì festa in cui dovrebbero essere messi in rilievo quei valori importanti come la difesa della vita e la pratica della solidarietà attiva in tutte le sue sfacettature e triangolazioni. Invece capita di assistere sempre più spesso a scene di indifferenza totale verso le problematiche del territorio, a partire da quelle che potrebbero essere le più banali, ma che in certe circostanze, per chi é costretto a farne esperienza in prima persona, diventano veramente difficili da affrontare a causa dell'assenza di servizi e strutture sociali nel territorio. Nella giornata di domenica 21 Dicembre 2008, mentre la maggior parte della cittadina era alle prese degli eventi natalizi che sis tavano svolgendo nel centro storico della città, c'é stato chi invece da un altro fronte é stato costretto ad assistere in diretta ad una scena di impotenza che ha suscitato non poco sconcerto e rabbia. Ma veniamo subito al dunque e non ci dilunghiamo di più. A raccontarci l' accaduto la Testimonial della Pace Agnese Ginocchio, protagonista dell'accaduto. Di seguito riportiamo la sua testimoniza, invitando la società civile a riflettere su queste parole." Potrebbe essere banale, proprio perché si parla di animali, ma vi assicuro che non lo é affatto, in quanto anche queste creature, considerate i migliori amici dell'uomo, sono dono di Dio e vanno rispettati in quanto tali. Mi é capitato al ritorno da Grazzanise, sulla strada statale in direzione verso Alife, dopo il ponte Margherita esattamente quasi all'altezza del nuovo distributore della Repsol, assistere ad una scena che mi ha profondamente indignata. Ho visto sulla strada un cane, un pastore tedesco, penzolante e a stento camminare. Le sue zampe posteriori le poggiava a terra con molta difficoltà, nel suo affannoso cammino ho notato qualcosa di strano, il dorso posteriore da un lato presentava come una specie di deformazione, é probabile che la povera bestia, sia stata investita da qualcuno e poi abbandonata al proprio stato. A stento riusciva a camminare, con molto affanno proprio come una persona storpia. Era ora di pranzo e dovevo recarmi a casa perché mi aspettavano, ma mi ero subito riproposto di recarmi nuovamente sul posto non appena mi sarei liberata dagli impegni di casa. Così ho fatto e verso le ore 16:00 mi sono rimessa in auto in direzione della strada dove ho incontrato la bestiola. Sulla corsia di andata (in direzione del ponte Margherita) non ho visto nulla, in compenso ho individuato una pattuglia dei carabinieri in sosta per i controlli. Sono arrivata con l'auto fino al ponte Margherita, poi subito mi sono immessa sulla corsia di ritorno, o meglio la stessa strada percorsa in mattinata. Mentre camminavo ad un certo punto, un pò prima del neo distributore della Repsol individuo da lontano la bestia, si trovava dentro una stradina privata, al lato destro della statale. Sono entrata dentro con l'auto e, dopo essermi accertata della non pericolosità dell'animale, sono scesa dall'auto per osservarla meglio da vicino. Mentre scendevo ho visto l'animale venirmi incontro con molto affanno, quasi come se volesse domandarmi: "Aiutatemi, sto male"!!! Questo é quello che ho percepito. Dietro a lui subito un altro cane, si é avvicinato per farmi festa. Sono stata lì, ho cercato di fare qualche foto per documentare il fatto (quelle che vedete in questo servizio) poi subito mi sono rimessa in auto per andare ad avvisare immediatamente la pattuglia dei carabinieri che si trovava lì vicino. La pattuglia dei carabinieri di Alife, molto gentili devo dire, dopo alcuni minuti la mia segnalazione, si sono recati sul luogo dove si trovava il cane, dove nel frattempo mi ci ero recata nuovamente, e dopo essersi resi anche loro conto del fatto, mi hanno messo al corrente che purtroppo, a causa dell'assenza di canili e di strutture sociali nel nostro territorio in grado di ospitare animali,  pochissime sarebbero state le possibilità di sistemare la bestiola da qualche parte. Tuttavia, dopo i vari accertamenti, mi avevano assicurato che avrebbero fatto il possibile per segnalare il caso e mandare qualcuno a prelevare la bestia. Dopo essersene andati, in quanto erano stati chiamati per un altro servizio di monitoraggio sul territorio, io sono rimasta ancora lì a fare compagnia alla bestiola, anzi alle bestiole, perché ne erano 2, nella speranza che potesse sopraggiungere qualcuno ( erano infatti passate molte auto, mi avevano anche vista, ma nessuno si é fermato), e che soprattutto potesse arrivare il proprietario della casa confinante (assente nel momento che si erano svolte queste indagini) e spiegarmi qualche particolare in più sulla bestia. Dopo un pò di tempo ho sentito dei rumori e da lontano ho visto un uomo che stava tagliando la legna. L'ho chiamato, mi sono avvicinata a lui e gli ho chiesto se lui fosse a conoscenza della storia di quel cane abbandonato e storipio. Il signore mi ha risposto che purtroppo quell'animale si trovava lì già da un pò di tempo, che quando era arrivato presentava le stesse condizioni fisiche che sopra ho descritto. Il signore mi aveva riferito che per compassione lui insieme agli altri vicini delle confinanti case, portava qualcosa alla bestiola per non farla morire di fame e che inoltre quel posto era diventato un ritrovo di cani abbandonati, tant'é che pure lui, avendo un pò di terreno davanti la propria abitazione, si era visto costretto a prendersi cura di due o tre cani, pur di non farli morire al proprio destino. Dopo tutte le notizie raccolte, mi sono rimessa in auto e ritornata a casa, con una profonda indignazione dentro di me. Nessuna delle nostre istituzioni finora si é preoccupata di dare una sistemazione a queste povere bestiole abbandonate. Non ci sono strutture adeguate. Non è giusto che gli animali siano lasciati soli e abbandonati dopo essere stati usati e sfruttati dai propri padroni. Anche queste sono igiustizie, violazioni di diritti. Mentre pensavo a tutte queste cose sono sopraggiunta a casa. Il corso principale della città era addobbato con decori natalizi, luci sfavillanti, bancarelle per il mercatino di Natale, gente lungo la strada che spensierata camminava ammirando le bellezze natalizie. Ed io che ero appena ritornata da un' ennesima scena di degrado sociale....Ho provato un senso di nausea e di ribellione a questo sistema di concepire le cose e la vita. Non è giusto. Ma di quale Natale stiamo parlando? C'é una profonda spaccatura nell'ordine sociale, un divario enorme, uno scontro di civiltà. Un dilemma, uno stile di vita subdolo e superficiale, deviante e dispersivo, che banalizza l'esistenza umana fino a renderla schiava della materia, a deformarla nel suo concetto primario, quello cioé di affermare il valore della cittadinanza attiva di sentirsi cioé cittadini attivi e solidali, appartenenti non ad  un solo mondo, ma al mondo di tutti, cittadini quindi che si muovono e si impegnanpo per la difesa del bene comune, bene di tutti, che si impegnano per la salvaguardia del creato, dono di Dio,  che si adoperano per  la tutela di ogni specie di vita, a partire da quelle animali, che sono anche dono di Dio. La crisi, prima di essere definita crisi economico-politica, é innanzitutto crisi d'identità interiore, malanno sociale, piaga profonda; l'umanità lacerata dal disordine morale, dal male dell'indifferenza, dal culto dell'esteriorità e dell'apparenza. Fumo che il vento disperde e porta via....Si é perso il senso del vivere. Lo scenario al quale assistiamo é indecoroso, mortificante e banalizza l'essenzialità dell'uomo. L'uomo nasce e viene al mondo se non per uno scopo: quello di globalizzare il valore della solidarietà e per dare il proprio contributo a costruire a quella che viene definita la civiltà della Giustizia e della Pace senza confini. Quando si esce fuori e si stravolgono i connotati di questo grande progetto d'Amore, allora l'uomo ed il mondo vanno alla deriva fino allo sfascio e alla distruzione totale. Ma di, e a quale uomo ci sentiamo di appartenere, NOI ,Uomini e Donne del terzo millennio? Dove vertono i nostri interessi? Quale Natale festeggiare dunque? Un'appello alle istituzioni locali perché siano più attente alle problematiche che riguardano il territorio. Fare politica significa servire la comunità, assicurare quei servizi, a partire da quelli più banali, che consentono un minimo di vita dignitosa, che assicurano condizioni di vivibilità a tutte le specie di vita. Non lasciamo i cani abbandonati per strada per favore, é una tristezza infinita vederli abbandonati come barboni ad un immane destino. Quanti divari intorno a noi. Bisogna correre ai ripari. Eppure non ci vogliono grandi sforzi per migliorare le cose, ma bisogna possedere però un ingrediente indispensabile: buona volontà, cooperazione, condivisione e infine partecipazione. Un appello perché si rifletta meglio sulle proprie risorse e sulle spese da gestire. Basta con gli sprechi di denaro pubblico male investiti in feste patronali, sagre dispersive, cenoni succulenti e addobbi natalizi e fuochi spettacolari. Meno esteriorità e più compassione per favore, con-passione!!! Un rilancio dunque per uno stile di vita più equo, più sobrio e più solidale, perché sia Pace vera e Giustizia senza confini per tutti. Un'appello alla mobilitazione delle coscienze a scendere in campo per ripristinare il senso, l'ordine, la sicurezza, la difesa dei Diritti e della Vita per tutti! Auguri di Buon Natale di Pace e di Impegno solidale senza confini. Auguri di Buon 2009 di altrettanto Impegno sociale perché migliorino le condizioni sociali di ogni uomo e donna della Terra. Shalom" !
 
Agnese Ginocchio-Ambasciatrice internazionale per la Pace
 
]]>
Alife e Matese(Ce)- Evento 60° Anniversario Diritti dell'Uomo 12 Dicembre Alife diviene Provincia per la Pace e i Diritti Umani Thu, 11 Dec 2008 20:24:47 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/69078.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/69078.html assgentedel2000 assgentedel2000  
 
GRANDE EVENTO PROVINCIALE
Celebrazioni 60° Anniversario Diritti dell'Uomo. Alife e Matese divengono provincia per la Pace e i Diritti Umani
 
 
Alife(Ce)- Evento provinciale. Il Sindaco di Alife avv. Roberto Vitelli e le maggiori istituzioni scolastiche, civili, militari e religiose del comprensorio matesino-provinciale tutte riunite per celebrare il 60° Anniversario della Dichiarazione universale dei Diritti dell'Uomo. L'evento che si svolgerà a partire dalle ore 11 presso l'auditorium della scuola media N. Alunno di Alife in via Gramsci, culminerà con la consegna del Premio Speciale Pace e Diritti Umani a due personalità simbolo del Matese scelte per l'impegno profuso con grande senso d'umanità nel mondo dell'istituzione scolastica, si tratta del presidente del distretto scolastico 21 dott. Angelo Versaci e della dott.ssa Anna Maria Pascale dirigente scolastico dell'Istituto comprensivo statale di Alife. Promotore dell'evento e del premio in oggetto il Movimento internazionale per la Pace presieduto dall'Ambasciatrice internazionale per la Pace Agnese Ginocchio regista dell'intera manifestazione. L'evento inoltre gode del patrocinio di:  Provincia di Caserta, Ufficio scolastico Regionale provincia di Caserta, Comunità Montana del Matese, Comitato EDA Piedim. Matese, Città di Alife, Diocesi Alife-Caiazzo, Città di Piedimonte Matese. Sarà presente la presidente del Comitato Unicef Campania dot.ssa Margherita Dini Ciacci. Un particolare messaggio di augurio é pervenuto anche dal presidente regionale e provinciale della LIDU (Lega Internazionale Diritti Umani) dott. Corrado Caiola. Alife e tutto il Matese dunque si trasformerà in capitale e provincia per la Pace.(Fonte: Comunicato stampa)
 
Note: Info: www.agneseginocchio.it
 
 
 
 
]]>
Alife(Ce)-Napoli Castel S. Elmo, Testimonial Pace Agnese Ginocchio a Giornata internazionale Diritti dell'Infanzia Unicef Campania Wed, 19 Nov 2008 10:27:02 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/67242.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/67242.html assgentedel2000 assgentedel2000  
Napoli- Castel S. Elmo , Testimonial Pace Agnese Ginocchio a Giornata internazionale Diritti dell'Infanzia Unicef Campania
 
Alife(Ce)- Napoli Castel S. Elmo. Su invito della Presidente del Comitato Unicef Campania e vice presidente Comitato Unicef Italia, dott.ssa Margherita Dini Ciacci Gallo, la testimonial ed artista internazionale della Pace Agnese Ginocchio (www.agneseginocchio.it) ,  già premio Unicef Campania, sarà presente alla Giornata internazionale dei Diritti dell’Infanzia che si terrà il prossimo 20 novembre 2008 presso Castel Sant’Elmo in Napoli. L'evento gode del patrocinio oltre che dell' Unicef Campania anche di: istituto italiano studi filosofici, Regione Campania, assessorato alle politiche sociali, all’istruzione e alla formazione lavoro, provincia, assessorato alla pace e in partenariato con il comune di Napoli e l’ufficio scolastico regionale del MPI.  Saranno presenti le scuole della Campania che presenteranno i lavori sulla ”Città amica delle bambine e dei bambini”, un contributo per la costruzione di città e quartieri a misura di bambini partendo dalle loro riflessioni e proposte. La cantautrice e testimonial internazionale per la Pace Agnese Ginocchio ospite alla manifestazione, presenterà la canzone di impegno per la Pace scritta per l'Unicef e i diritti dell'infanzia dal titolo: "Sono loro il futuro del mondo", il cui testo é stato ispirato da uno scritto della Presidente dell'Unicef Dini Ciacci (CD compilation "Artisti Casertani e Campani per l'Unicef").  Diventa necessario e urgente assumersi la responsabilità di crescere con responsabilità  le nuove generazioni senza le quali l’Italia ed il mondo non avranno futuro.
 
(Foto: al centro presidente Unicef Dini Ciacci e testimonial Agnese Ginocchio con i giovani presentatori Giò Russo e Gianluigi Cioffi. Manifestazione Unicef Pro Acqua Vico Equense-Napoli. Autore foto: Andrea Pioltini)
]]>