Comunicati.net - Comunicati pubblicati - luca pagni Comunicati.net - Comunicati pubblicati - luca pagni Mon, 15 Oct 2018 13:43:49 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://www.comunicati.net/utenti/5374/1 MEDITERRANEO QUARTET IN CONCERT Sat, 14 Jul 2018 09:28:53 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/alternativa/486157.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/alternativa/486157.html luca pagni luca pagni MEDITERRANEO QUARTET IN CONCERT


Domenica 22 luglio 2018 dalle ore 16:30 alle ore 18:00 è previsto un "Pomeriggio in musica" presso i locali della Casa di Riposo sita a Santeramo in Colle (Bari).


Protagonisti dell'evento:

i nostri cari anziani!


Verrà proposto l'ascolto di brani cantati e suonati dai musicisti del Mediterraneo Quartet.


Per info su chi siamo visitare

 http://www.photographers.it/free/pagnifederica/


È permesso l'accesso, gratuitamente ma con previa chiamata al 3464768940 per evitare sovraffollamento e disagi generali, anche a colleghi musicisti o a chi ama la musica in generale.


Vi aspettiamo numerosi!!!!

]]>
BIRROFORUM 2018 Mon, 25 Jun 2018 14:48:48 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/cucina/484106.html http://www.comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/cucina/484106.html luca pagni luca pagni

 

DA GIOVEDI’ 28 GIUGNO A DOMENICA 1 LUGLIO, LUNGOTEVERE MARESCIALLO DIAZ (ZONA FARNESINA)

BIRRÒFORUM 2018:

A ROMA LA PIÙ GRANDE FESTA DELLA BIRRA ARTIGIANALE

E DEL CIBO DA STRADA

 

Sesta edizione all’insegna di grandi birre e dello street food firmato Fritto Misto.

Ma anche di laboratori didattici e aree dedicate al tempo libero,

con musica, giochi per tutti e spazi dogfriendly



Quattro giornate di gusto e divertimento, con birra artigianale, cibo da strada, laboratori didattici, musica e giochi di tutti i tipi, anche per gli amici a quattro zampe. Si presenta così Birròforum 2018, in scena a Roma, da giovedì 28 giugno a domenica 1 luglio, all’ombra della pineta antistante la Farnesina, nel grande spazio di oltre 6mila quadrati in Lungotevere Maresciallo Diaz.

Protagonisti assoluti saranno i birrifici artigianali selezionati per l’evento, provenienti da Nord a Sud dello Stivale e rappresentanti di un movimento in continua espansione e crescita qualitativa. Accanto a loro ci saranno le perle birrarie estere scelte per da attivissime e appassionate realtà del mondo della distribuzione. Nel complesso un ventaglio di etichette ampio e variegato, in grado di soddisfare ogni esigenza in termini di gusto e abbinamenti.

Ecco dunque la lista dei partecipanti:

BIRRA 100 VENTI - Borgomanero (Novara); BIRRA DEI VESPRI - Altavilla Milicia (Palermo); MANTO BIANCO - Quarto d'Altino (Venezia); MALTOVIVO - Ponte (Benevento); BIRRA LOSA – Latina; CHINASCHI - Salemi (Trapani); LE SPRINGO – Cagliari; IBEER - Fabriano (Ancona); BRUNZ - Vinci (Firenze); BIRRA SALENTO - Leverano (Lecce); BIRRIFICIO L'OLMAIA - Montepulciano (Siena); ALTA QUOTA – Cittareale (Rieti); GORGONZINER – Milano; BEER FELLAS – Roma;
BREWRISE - Carmignano di Brenta (Padova) con una selezione di birre estere, FERMENTO MARSO – L’Aquila; EAST SIDE BREWING - Latina

Sul versante street food, prosegue anche per questa edizione, dopo il successo dello scorso anno, il “gemellaggio” con Fritto Misto, la più grande manifestazione italiana dedicata alla frittura che si svolge ogni anno nel centro storico di Ascoli Piceno. E la carta del cibo si fa ancora più ricca e golosa: oltre ai tanti e fragranti fritti provenienti dalla storia gastronomica regionale tricolore, sarà infatti possibile assaporare gustose ricette di pasta e succulenti carni della tradizione.

Questo il menu di Birròforum 2018:

LO SPAZIO DEL BACCALÀ FRITTO – Lazio; LA GRICIA – Lazio; LO SPAZIO DEGLI ARANCINI E CANNOLI – Sicilia; LO SPAZIO DELLE OLIVE ALL'ASCOLANA – Marche; LO SPAZIO DEI PANZEROTTI FRITTI – Puglia; RAVIOLI DI RICOTTA CON TARTUFO ESTIVO DEI MONTI SIBILLINI – Marche; LO SPAZIO DELLO GNOCCO FRITTO - Emilia Romagna; ARROSTICINI DI PECORA – Abruzzo; LO STINCO DI  MAIALE – Germania.

Neofiti e appassionati potranno inoltre partecipare agli incontri di “Quattro chiacchiere con il mastro birraio”. Ogni sera infatti, con la collaborazione di UDB - Unione Degustatori Birre, andranno in scena tre laboratori con degustazioni guidate e approfondimenti sulle tecniche e i processi di birrificazione. Un modo per rimanere sempre aggiornati sulle tante novità del mondo della birra.

Infine per tutti saranno a disposizione tantissimi giochi, vintage, di strategia, tattica e di ruolo: dal Soccer Club al Basketball Match, passando per La ruota della fortuna, lo Skee Balls e molti altri ancora.

Porte aperte anche agli amici a quattro zampe. L’associazione “A tu per tu con il cane” metterà a disposizione infatti, in uno stand attrezzato, i propri istruttori cinofili ed educatori cinofili CSEN Tante le attività che si svolgeranno in loco: educazione, sport con i cani, utilità e difesa sportivi, recupero di soggetti con problemi comportamentali.

“Birròforum sarà anche quest’anno - sottolinea Emiliano De Venuti, ideatore e organizzatore della manifestazione – una grande festa. Birra artigianale di qualità in primis, ovviamente, ma anche street food, musica e giochi per grandi, bambini e amici a quattro zampe. Un’iniziativa in grado di coinvolgere appassionati e semplici curiosi, con quell’anima giocosa che è tipica della birra. Fondamentali i laboratori didattici per approfondire la conoscenza di un mondo in continua e costante crescita”.

Birròforum| Lungotevere Maresciallo Diaz - Zona Farnesina, Roma | 28 giugno-1 luglio, dalle ore 19:00 alle 02:00. Biglietto di ingresso €8 comprensivo di bicchiere da degustazione, sacchetta portabicchiere e partecipazione gratuita agli eventi. Per la birra 1 gettone = 1 euro. Info su www.birroforum.it

]]>
Unicredit vede il Monte di Pietà ? Dove finiranno i nostri pegni ? Tue, 01 May 2018 11:21:59 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/varie/477659.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/varie/477659.html luca pagni luca pagni Lo scorso novembre Unicredit ha annunciato la firma di un accordo per la vendita della sua attività sul pegno, meglio nota come Monte di Pietà, con oltre 300 anni di storia, all'austriaca Dorotheum.

Da più di un anno sta passando  in sordina la trattativa tra Unicredit e la casa d'aste austriaca Dorotheum per cedere il ramo di azienda dei crediti su pegni in italia, attività divenuta negli ultimi anni molto redditizia.

Al momento nessuno, neanche i sindacati, conoscono  i termini di questa cessione e la fine degli impiegati, ne per quale motivo Jean Pierre Mustier che rappresenta la maggioranza francese di Unicredit, non ritenga di dover trattare anche con le banche italiane.

A questa operazione pare fosse  interessata anche il credito valtellinese ed una Cassa di Risparmio.

Non è chiaro, come intendano gestire il credito sui pegni garantiti dai preziosi degli italiani, con l'attività principale della vendita all'asta dei preziosi, considerato il netto contrasto delle predette attività  fra di loro.

Sarebbe come vedere un chirurgo che mentre esercita la propria professione, apre anche una impresa di pompe funebri.

Per chi è costretto a ricorrere al pegno come ultima forma di finanziamento, verrebbe meno.la garanzia  di poter disimpegnare i preziosi senza il rischio di vederseli mettere all'asta per impossibilità nel rinnovo delle polizze 

Cosa succederà agli ori degli italiani in caso di fallimento della casa d'aste, che diverrà una società e non sarà più un istituto di credito con regole bancarie chiare e vincolanti ?

Non è chiaro neanche se le aste si terranno in Italia o a Vienna, come  avviene attualmente, e se i preziosi degli italiani verrano conservati nei caveau in italia o viaggeranno verso Vienna.


Queste sono solo alcune delle domande poste dai
Fratelli D'Italia al M5S ed a Nicola Zingaretti, prima delle ultime elezioni.

Ad oggi questa richiesta di chiarimenti sembra essere caduta nel vuoto e non se ne parla a nessun livello istituzionale.

Purtroppo a ben vedere, non si tratta di una mera operazione finanziaria, da far conoscere solo sui quotidiani economici, ma dovrebbe arrivare a tutte quelle persone che per varie vicissitudini ricorrono sempre più numerose al pegno come ultima forma di finanziamento, e stiamo parlando di categorie molto diversificate tra cui anziani, famiglie che non arrivano a fine mese, commercianti ed imprenditori. 

Tutti Cittadini hanno il diritto di sapere che i loro ricordi prezioni  rischiano di non essere  più custoditi in "cassaforti sicure"  come si è pensato dal' 500 fino ad oggi, ma che esiste un possibile rischio di speculazione. 

A fine precauzionale i Fratelli D'Italia si raccomandano che, prima di firmare qualsiasi polizza, se ne devono leggere attentamente tutti gli articoli,  soprattutto quelli scritti in carattere più piccolo. ]]>
Fermentum: Meeting nazionale su pasta madre e lievitazioni naturali Mon, 26 Mar 2018 11:10:19 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/cucina/474397.html http://www.comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/cucina/474397.html luca pagni luca pagni

FERMENTUM
prima grande kermesse sulle lievitazioni naturali

Circa un anno fa una decina di panificatori amatoriali sono passati dalla condivisione virtuale nei gruppi facebook all'amicizia reale, dando vita a “94° al cuore”, un'associazione che ha come mission la sensibilizzazione del pubblico all'uso consapevole di farine e lieviti, sia con l'organizzazione di corsi pratici, sia con la realizzazione di grandi eventi in cui si  apra un dibattito serrato su metodi e caratteristiche dei metodi di lievitazione degli impasti.

Lo stesso nome scelto per l'associazione la dice lunga sulla passione che li accomuna: 94° al cuore perché quella è la temperatura a cui si sforna qualunque lievitato.

Dalla costituzione ad oggi l'associazione si è dotata di un gruppo facebook e di una pagina che portano il medesimo nome ed ha organizzato contest, concorsi, eventi e corsi per amatoriali con diversi maestri.

Ma veniamo all'oggi: il sogno del Presidente di 94° al cuore era da tempo quello di dar vita ad una grande kermesse in cui Maestri qualificatissimi facessero docenza sui metodi seguiti.

L'evento “Fermentum – incontri e confronti” nasce così, da un sogno condiviso che è diventato obiettivo di tutti.

Il taglio della manifestazione è quello tipico del meeting per la spaziosità delle sale a disposizione, ma anche del corso, perché ogni maestro terrà un proprio show cooking dimostrando le proprie teorie con un impasto, visibile alla platea dal grande schermo della sala.

Sono stati accuratamente scelti maestri di livello altissimo, diversi fra loro per poter dibattere, ma assimilabili per caratteristiche di serietà, passione ed impegno per ciò che fanno. Ecco dunque Elena Lipetskaia, tecnologa degli alimenti e coautrice con il Maestro Piergiorgio Giorilli di due famosi capisaldi della panificazione italiana, ragionare con Giambattista Montanari, autore di quel testo eccezionale – quale “pH 4.1 Scienza e Artigianalità della Pasta Lievitata, premiato come il miglior testo professionale di pasticceria al mondo.

Ecco ancora Ezio Marinato, Gabriele Bonci e Cristian Zaghini trattare argomenti di attualità assoluta, quali le fermentazioni spontanee e la stabilizzazione dei lieviti selvaggi, il tutto applicato a pane, pizza e a tutto il mondo dei lievitati in genere.

Uno spazio specifico e qualificatissimo è riservato, in questo mondo del mangiar correttamente, all'intervento di Francesco Favorito, che tratterà della lievitazione gluten free ed in generale degli alimenti “sani”.

Per finire con Giovanni Gandino, che chiuderà il cerchio trattando delle caratteristiche delle farine e del loro ottimale utilizzo.

L'intero convegno sarà moderato dal prof. Carlo Di Cristo, biologo docente universitario, nonché fondatore di Soulcrumbs, un marchio che sta avendo grandissimo successo a Napoli con una innovativa formula che vede il pane non come alimento di accompagnamento, ma come protagonista del pasto.

C'è tanta carne al fuoco in questo meeting, tant'è che si sta registrando da parte degli organizzatori una grande partecipazione di professionisti del settore, particolarmente interessati al dibattito che potrà scaturire dai tanti argomenti trattati.

Il 21 e 22 aprile 2018 a Roma, nel Centro congressi dell'Hotel Pineta Palace & congress Centre in Via San Lino Papa, 35 (zona Aurelia Pineta Sacchetti/Battistini),  i lavori si svolgeranno secondo il seguente programma:

Sabato 21 aprile 2018

https://www.facebook.com/events/391527214621429/?event_time_id=391527217954762



ore 8,00 Accoglienza e registrazione dei partecipanti
ore 9,00 Introduzione ai lavori del convegno
Prof. Carlo Di Cristo
ore 10,30 Relazione
La pasta madre e il gluten free: la salute a tavola
Maestro Francesco Favorito
ore 12,00 Show cooking del Maestro Favorito
ore 13,00 Pausa pranzo
ore 14,00 Relazione
La pizza e la lievitazione lenta: pasta madre, biga e poolish
Maestro Cristian Zaghini
ore 15.30 Show Cooking del Maestro Zaghini
ore 16,30 Relazione
Il mondo delle fermentazioni
Maestro Gabriele Bonci
ore 18,00 Show cooking del Maestro Bonci
ore 19.00 Fine lavori prima giornata


Domenica 22 aprile 2018
https://www.facebook.com/events/391527214621429/?event_time_id=391527221288095


 
ore 9,00 Relazione
Tecniche di gestione e mantenimento della pasta madre.
Impasti a caldo. Farine particolari
Dott.ssa Elena Lipetskaia
ore 10,30 Show cooking della Dott.ssa Lipetskaia
ore 11,30 Relazione
I lieviti naturali: specificità, gestione e loro utilizzo in relazione ai prodotti che si vogliono ottenere.
Grandi lievitati
Maestro Giovambattista Montanari
ore 13,00 Show cooking del Maestro Montanari
ore 14,00 Pausa pranzo
ore 14,30 Relazione
Lieviti, batteri, fermenti: la pasta madre e le lievitazioni spontanee
Maestro Ezio Marinato
ore 16,00 Show cooking del Maestro Marinato
ore 17,00 Relazione
Le farine: tipologie, forza, p/l e loro utilizzo negli impasti
Maestro Giovanni Gandino
ore 18,30 Show cooking del Maestro Gandino
ore 19,30 Saluto e chiusura dei lavori

Nella cartellina che sarà consegnata ai partecipanti saranno contenute due ricette – di cui una dimostrata durante lo show cooking – per ognuno dei Maestri intervenuti.

Gli interventi saranno registrati su supporto informatizzato e potranno essere acquistati in loco.

Durante tutto l'evento si potrà avere, previa preventiva richiesta via mail, una dose di pasta madre di uno dei Maestri a scelta.

Al termine dell'evento saranno messe in palio, fra tutti coloro che avranno partecipato al meeting, n. 2 giacche firmate da tutti i Maestri.

 

Fermentum


Il costo dell'evento per le due giornate è di euro 94,00.
Nel costo del meeting sono compresi anche i due pasti (lunch box).

 


Per ogni contatto occorre scrivere alla e-mail: info@novantaquattroalcuore.it

 

 

 

]]>
Vignaioli Artigiani Naturali roma 2017 Thu, 16 Nov 2017 17:59:09 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/cucina/459648.html http://www.comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/cucina/459648.html luca pagni luca pagni

Viagnaioli Artigiani Naturali

 

V.A.N. - Vignaioli Artigiani Naturali e Città dell’Altra Economia,

con la partecipazione di Coop. Oltre Onlus

 

presentano

V.A.N. - Vignaioli Artigiani Naturali

 i partecipanti

Sabato 18 e Domenica 19 novembre 2017

Città dell’Altra Economia – Testaccio, Roma

 

 

I VAN Vignaioli Artigiani Naturali sono in arrivo il 18 e 19 novembre a Roma, alla Città dell’Altra Economia, nell'unica fiera dove si trovano da tutta Italia esclusivamente vini naturali e biologici da degustare e acquistare.

 

L’elenco delle adesioni: Coop. Agr. La Ginestra (Toscana), Az. Agr. Il Casale Giglioli (Toscana), Az. Agr. Busattina (Toscana), Pod. Anima Mundi (Toscana), Az. Agr. Casa Raia (Toscana ), Az. Agr. Maria Bortolotti (Emilia Romagna), Colle S. Massimo (Abruzzo), Camerlengo (Basilicata), Bruno Ferrara Sardo (Sicilia), Etnella (Sicilia), Il Vinco (Lazio), Cantina Ribelà (Lazio),  Podere Orto (Lazio), La Casa dei Cini (Umbria), EnoTrio (Sicilia), Marco Colicchio (Lazio), Ca' Sciampagne (Marche), Fontorfio (Marche), Dei Agre (Puglia), Raina (Umbria), Az. Agr. Giovanni Iannucci (Campania), Petracavallo (Puglia), Francesco Marra (Puglia), Tenuta del Conte (Calabria), La Cantina di Enza Saldutti (Campania), Château Pascaud Villefranche (Francia), Gregorio Rotolo formaggi (Abruzzo), Pastificio Tabarrini (Lazio), Associazione agricola sociale ORTO di Soriano nel Cimino, Associazione Culturale BreadHeArt di Roma, Vinisudshop.com-enoteca on line, Porthos Edizioni – cibo, vino e cultura.

 

Alla lunga lista di esperienze italiane si aggiunge una presenza di prestigio nell’ambito del vino naturale francese: direttamente dal territorio di Bordeaux arriva l’azienda Chateau Pascaud Villefranche produttrice del Sauternes Pascaud Villefranche, delizioso risultato di un'esperienza secolare. Da quattro generazioni una cultura tramandata senza l'aiuto di alcun fertilizzante e pesticidi, per apprezzare il carattere originario del suolo e la singolarità di ogni anno. Attualmente uno dei pochi Sauternes ecologici, la Pascaud Villefranche è una scoperta che risveglia i sensi, un'orchestrazione magistrale tra l'acidità tipica del terreno Barac e la dolcezza dorata di Sauternes.

 

Insieme alla ricche degustazioni dei vini un’iniziativa per gli appassionati di cucina e del vino, bevitori e non, sul pane fatto proprio con il vino. L’associazione agricola sociale ORTO di Soriano nel Cimino produttrice di farine integrali macinate a pietra, in collaborazione con l’Associazione romana BreadHeArt, propone un laboratorio di “panificazione” al vino con pasta madre per imparare ad impastare una pagnotta a mano, utilizzando solo pasta madre ed acquisendo le tecniche necessarie a produrre in casa un pane con farine laziali, profumate e di ottima qualità, insaporito ed aromatizzato con fresco vino novello. Il laboratorio si svolgerà in due orari, alle 11.30 e alle 15.30 domenica 19 novembre 2017.

 

Alla due giorni sarà presente il team delle Edizioni Porthos, cibo vino e cultura, con un banchetto dove acquistare i libri e richiedere informazioni sui corsi, i seminari e gli incontri del gruppo.

 

L’evento è organizzato da V.A.N. - Vignaioli Artigiani Naturali

e Città dell’Altra Economia, con la partecipazione di Coop. Oltre Onlus.

 

PROGRAMMA

Sabato 11 novembre 2017, dalle ore 20

Degustazione e vendita diretta di vini naturali
e prodotti dell’agricoltura biologica

 

Domenica 10 novembre 2017, dalle ore 19

Degustazione e vendita diretta di vini naturali
e prodotti dell’agricoltura biologica

11.30 Laboratorio di panificazione con Marina Mar di BreadHeArt

15.30 Laboratorio di panificazione con Marina Mar di BreadHeArt

 

Ingresso 10 + bicchiere 2

 

e-mail:

info@vignaioliartigianinaturali.it

 

comunitasolidaleresistente@inventati.org

 

 

 

pagina Facebook di Natural Critical Wine:  

https://www.facebook.com/vignaioliartigianinaturali/?ref=br_rs


]]>
Laboratorio di panificazione da V.A.N. Vignaioli Artigiani Naturali 18 e 19 novembre a Roma- i partecipanti Thu, 16 Nov 2017 06:32:41 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/varie/460450.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/varie/460450.html luca pagni luca pagni

 

 

Da: vignaioli naturali [mailto:vignaioliartigianinaturali@gmail.com]
Inviato: martedì 14 novembre 2017 16:31
A: luca.pagni@fastwebnet.it
Oggetto: Fwd: V.A.N. Vignaioli Artigiani Naturali 18 e 19 novembre a Roma- i partecipanti

 

V.A.N. - Vignaioli Artigiani Naturali e Città dell’Altra Economia,

con la partecipazione di Coop. Oltre Onlus

 

presentano

V.A.N. - Vignaioli Artigiani Naturali

 i partecipanti

Sabato 18 e Domenica 19 novembre 2017

Città dell’Altra Economia �“ Testaccio, Roma

 

 

I VAN Vignaioli Artigiani Naturali sono in arrivo il 18 e 19 novembre a Roma, alla Città dell’Altra Economia, nell'unica fiera dove si trovano da tutta Italia esclusivamente vini naturali e biologici da degustare e acquistare.

 

L’elenco delle adesioni: Coop. Agr. La Ginestra (Toscana), Az. Agr. Il Casale Giglioli (Toscana), Az. Agr. Busattina (Toscana), Pod. Anima Mundi (Toscana), Az. Agr. Casa Raia (Toscana ), Az. Agr. Maria Bortolotti (Emilia Romagna), Colle S. Massimo (Abruzzo), Camerlengo (Basilicata), Bruno Ferrara Sardo (Sicilia), Etnella (Sicilia), Il Vinco (Lazio), Cantina Ribelà (Lazio),  Podere Orto (Lazio), La Casa dei Cini (Umbria), EnoTrio (Sicilia), Marco Colicchio (Lazio), Ca' Sciampagne (Marche), Fontorfio (Marche), Dei Agre (Puglia), Raina (Umbria), Az. Agr. Giovanni Iannucci (Campania), Petracavallo (Puglia), Francesco Marra (Puglia), Tenuta del Conte (Calabria), La Cantina di Enza Saldutti (Campania), Château Pascaud Villefranche (Francia), Gregorio Rotolo formaggi (Abruzzo), Pastificio Tabarrini (Lazio), Associazione agricola sociale ORTO di Soriano nel Cimino, Associazione Culturale BreadHeArt di Roma, Vinisudshop.com-enoteca on line, Porthos Edizioni �“ cibo, vino e cultura.

 

Alla lunga lista di esperienze italiane si aggiunge una presenza di prestigio nell’ambito del vino naturale francese: direttamente dal territorio di Bordeaux arriva l’azienda Chateau Pascaud Villefranche produttrice del Sauternes Pascaud Villefranche, delizioso risultato di un'esperienza secolare. Da quattro generazioni una cultura tramandata senza l'aiuto di alcun fertilizzante e pesticidi, per apprezzare il carattere originario del suolo e la singolarità di ogni anno. Attualmente uno dei pochi Sauternes ecologici, la Pascaud Villefranche è una scoperta che risveglia i sensi, un'orchestrazione magistrale tra l'acidità tipica del terreno Barac e la dolcezza dorata di Sauternes.

 

Insieme alla ricche degustazioni dei vini un’iniziativa per gli appassionati di cucina e del vino, bevitori e non, sul pane fatto proprio con il vino. L’associazione agricola sociale ORTO di Soriano nel Cimino produttrice di farine integrali macinate a pietra, in collaborazione con l’Associazione romana BreadHeArt, propone un laboratorio di “panificazione” al vino con pasta madre per imparare ad impastare una pagnotta a mano, utilizzando solo pasta madre ed acquisendo le tecniche necessarie a produrre in casa un pane con farine laziali, profumate e di ottima qualità, insaporito ed aromatizzato con fresco vino novello. Il laboratorio si svolgerà in due orari, alle 11.30 e alle 15.citynews.it30 domenica 19 novembre.

 

Alla due giorni sarà presente il team delle Edizioni Porthos, cibo vino e cultura, con un banchetto dove acquistare i libri e richiedere informazioni sui corsi, i seminari e gli incontri del gruppo.

 

L’evento è organizzato da V.A.N. - Vignaioli Artigiani Naturali

e Città dell’Altra Economia, con la partecipazione di Coop. Oltre Onlus.

 

PROGRAMMA

Sabato dalle 11 alle 20

Degustazione e vendita diretta di vini naturali e prodotti dell’agricoltura biologica

 

Domenica dalle 10 alle 19

Degustazione e vendita diretta di vini naturali e prodotti dell’agricoltura biologica

11.30 Laboratorio di panificazione

15.30 Laboratorio di panificazione

 

Ingresso 10 + bicchiere 2

 

e-mail: info@vignaglioliartigianinaturali.it 

comunitasolidaleresistente@inventati.org

pagina 
Facebook Natural Critical Wine

https://www.facebook.com/events/137254670256052/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

V.A.N. - Vignaioli Artigiani Naturali

Roma 18 e 19 novembre 2017

 

 

Il 18 e 19 novembre torna alla Città dell’Altra Economia l’appuntamento autunnale di V.A.N. Vignaioli Artigiani Naturali, l’imperdibile manifestazione che riunisce il top della produzione vinicola italiana dei vignaioli artigiani uniti dalla passione per il vino naturale.

 

Due giorni alla scoperta dei vini naturali per degustare prodotti genuini ottenuti da uve raccolte manualmente, da agricoltura biologica o biodinamica. Al suo secondo evento 2017 allestito negli antichi spazi restaurati del Campo Boario, V.A.N. Vignaioli Artigiani Naturali propone i migliori vignaioli d’Italia riuniti a Roma nell'unica fiera dove si trovano esclusivamente vini naturali, sinceri, biologici.

Nella due giorni di V.A.N. si incontra un vino caratteristico, unicamente da fermentazioni spontanee (senza lieviti o batteri aggiunti), e senza aggiunte di alcun additivo o coadiuvante enologico di vinificazione, maturazione e affinamento. Un vino per il palato e per il cuore, forte delle variegate tradizioni vinicole italiane.

Sarà possibile degustare i vini ininterrottamente nelle postazioni delle case produttrici arricchite di prodotti, curiosità, originali soluzioni artigiane; e ad accompagnare i vini anche profumati formaggi abruzzesi per tutti i palati.

V.A.N. Vignaioli Artigiani Naturali non è solo degustazione: si potranno acquistare i vini eccezionalmente e direttamente dal produttore, entrando in contatto proprio con le storie e l’umanità che fanno del vino naturale un incontro di vite e sapienza artigiana e contandina.

 

Tante le adesioni dei nuovi e storici vignaioli dalla Toscana, Abruzzo, Basilicata, Lazio, Sicilia, Marche, Puglia, Umbria, Emilia Romagna…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

]]>
SALA UMBERTO Fri, 10 Nov 2017 14:51:27 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/varie/459915.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/varie/459915.html luca pagni luca pagni LADYVETTE
LE DIVE DELLO SWING

regia MASSIMILIANO VADO 
direzione artistica LILLO PETROLO 
direzione musicale ROBERTO GORI 
]]>
segnalazione x ZONA online: Taste Of Roma 2017 Mon, 04 Sep 2017 17:25:28 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/varie/449471.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/varie/449471.html luca pagni luca pagni

TASTE OF ROMA 2017 – Il Festival degli Chef

Dal 21 al 24 Settembre | Giardini Pensili | Auditorium Parco della Musica | ROMA

 

 

Ormai basta il nome: Taste of Roma, dal 21 al 24 Settembre!

 

«Il successo del 2016 ha confermato che, il pubblico, sempre più attento, consapevole e numeroso, attende ogni anno con maggiore curiosità, l’evento che avvicina e racconta i migliori ristoranti della capitale» –afferma Mauro Dorigo, General Manager di Brand Events Italy. «Roma è una città in pieno fermento culinario, nuove aperture, nuove tendenze e molti premi che i ristoranti ricevono sono a testimonianza di una ristorazione che investe sempre più sulla qualità dell’offerta. L’obiettivo che si pone l’organizzazione per il 2017 è rendere il festival ancora più coinvolgente e travolgente per i visitatori e i protagonisti della cucina perché Taste of Roma è l’unica grande Festa degli Chef»

 

Un rapporto, quello tra la Capitale e la manifestazione, che può vantare un feeling speciale e che l’anno scorso è stato suggellato dal primo tutto esaurito registrato nella serata di sabato sera: un segno inequivocabile della passione dei romani per il buon cibo e per i suoi migliori interpreti.

Il Festival degli Chef punta a superare gli oltre 28000 visitatori del 2016 arricchendosi di ulteriori chef, ristoranti, partner e attività.

 

L’evento romano si inserisce ancora una volta fra le tappe italiane in calendario: segue il successo di Maggio di Taste of Milano, e conclude l’estate romana prima della grande novità invernale di Taste of Courmayeur, in programma dal 19 al 21 Gennaio 2018 presso il Courmayeur Mountain Sport Center.

 

Prima novità 2017 la conferma della collaborazione con Fondazione Musica per Roma e l’avvio dei festeggiamenti per i 15 anni di Auditorium Parco della Musica.

 

“Sono lieto di salutare questa nuova edizione di Taste of Roma, un’edizione molto importante per la nostra Fondazione – ha commentato José R. Dosal, Amministratore Delegato della Fondazione Musica per Roma - perché coincide con i 15 anni di attività dell’Auditorium Parco della Musica. E per questo compleanno gli chef hanno deciso di fare un regalo all’Auditorium e a tutti i buongustai di questa edizione: la tradizionale formula che consente a tutti di assaggiare tre prelibatezze dei grandi chef si arricchirà di un quarto piatto dedicato al nostro Auditorium e ispirato al connubio tra cucina e musica. Taste of Roma è del resto da sempre una vera e propria festa dell’enogastronomia, con una formula di grande prestigio che permette al grande pubblico la possibilità di avvicinarsi agli chef stellati e conoscere qualcuno dei loro segreti. Ma la festa non sarebbe completa se non si svolgesse in un luogo bello e ospitale come i giardini pensili del Parco della Musica, che anche quest’anno renderanno Taste of Roma una delle più importanti e prestigiose manifestazioni europee del settore enogastronomico”.

 

Al fianco di Brand Events Italy, Electrolux che dal 2013 è presenting partner di Taste Festival con un accordo di partnership che vede il Gruppo protagonista della manifestazione insieme ad alcuni tra i migliori ristoranti d’Europa. Le location toccate dall’evento internazionale comprendono oltre a Roma, Milano, Londra, Dubai, Dublino, Edimburgo, Helsinki, Stoccolma, Mosca, Parigi e Amsterdam.

Durante le quattro giornate Electrolux, fornitore in Europa di uno Chef su due tra i citati nella Guida Michelin, permetterà di vivere la magia dell’alta cucina mettendo a disposizione per tutte le attività proposte la propria gamma di elettrodomestici più innovativi – dai piani cottura ad induzione, ai forni combinati a vapore di ultima generazione e i piccoli elettrodomestici ispirati a quelli dei grandi professionisti.

La Scuola di Cucina Electrolux, capitanata da uno Chef dell’Electrolux Chef Academy, offrirà ai visitatori l'opportunità di raccogliere suggerimenti, consigli e tecniche da alcuni degli Chef italiani più rinomati, grazie a corsi di cucina che permetteranno di scoprire i più recenti metodi di cottura, tra cui il vapore e l’induzione. Mentre, nella Scuola di Pasticceria Electrolux, si potrà mettere “le mani in pasta” per creare ricette dal gusto straordinario. In entrambe si riconferma l’importante collaborazione con la scuola di cucina “A Tavola con lo Chef” che si occuperà della gestione delle attività.

 

"In Electrolux abbiamo come obbiettivo primario permettere alle persone di vivere in modo più intenso, appassionato e stimolante la propria vita, regalando nuove esperienze – conclude Daniele Siciliano, Brand and Marketing Manager Electrolux Major Appliances Italia –; per questo vogliamo essere sempre al fianco di partner di qualità, partecipando a progetti innovativi come i Taste Festivals".

 

Saranno 15 i ristoranti protagonisti con i rispettivi top chefs, il menù giungerà a ben 60 portate gourmet realizzate in loco nelle cucine dell’evento affinché il pubblico possa divertirsi a comporre il proprio menu ideale acquistando i piatti scelti ad un costo variabile fra i 6 e i 10 sesterzi (cambio 1:1 sesterzi-euro)

Ogni chef creerà una Sinfonia in musica, pensata appositamente per l’occasione: il piatto speciale a 10 euro sarà infatti ispirato dalla musica unendo così l’arte culinaria con l’arte delle sette note in un concerto di sapori.

L’evento sarà più grande ed accogliente e maggiore spazio sarà dato all’intrattenimento con scuole di cucina, degustazioni, showcooking e laboratori, tutti gratuiti e aperti a chiunque si voglia mettere alla prova.

 

I RISTORANTI E GLI CHEF PROTAGONISTI DELL’EDIZIONE 2017

Il pubblico potrà assaggiare le creazioni di:

 

Acquolina

Alessandro Narducci

Bistrot 64

Kotaro Noda

Glass Hostaria

Cristina Bowerman

Il Convivio Troiani

Angelo Troiani

Il Tino

Daniele Usai

Imago all'Hassler

Francesco Apreda

La Pergola-Hotel Rome Cavalieri

Heinz Beck                                     

La Terrazza dell'Eden

Fabio Ciervo

Marzapane Roma

Alba Esteve Ruiz

Metamorfosi

Mirabelle Hotel Splendide Royal

Roy Caceres

Stefano Marzetti

Per me

Giulio Terrinoni

Stazione di Posta

Luigi Nastri

 

Enoteca al Parlamento

Massimo Viglietti

Tordomatto

Adriano Baldassarre

 

Rinnovata la tradizione di utilizzare, per i pagamenti, la speciale valuta: il Sesterzio, dove 1 Sesterzio corrisponde a un Euro. Per gli acquisti basterà ricaricare la Card Sesterzi che verrà consegnata all’ingresso.

La formula per gustare l’alta cucina resta invariata: 3 portate in formato degustazione, con prezzi variabili tra i 6 e gli 8 Sesterzi, e un quarto piatto, del valore di 10 Sesterzi, ispirato alla musica per un totale di quattro portate realizzate da ogni ristorante.

 

I PARTNER E LE ATTIVITA’ 2017

 

Illy prosegue la partnership internazionale con i Taste Festivals. L’azienda leader globale nel segmento del caffè di alta qualità ha siglato un accordo per tutto il 2017 diventando coffee partner ufficiale di ben 9 festival, per portare nel Mondo l’eccellenza italiana e il gusto del blend unico Illy, composto da nove pregiate varietà di arabica. Una conferma del solido legame di Illy con il mondo degli chef e la ristorazione d’eccellenza, oltre alla volontà di condividere con un pubblico internazionale la cultura del caffè e l’impegno costante per la sostenibilità.

Anche a Taste of Roma sarà fitto il calendario di appuntamenti dedicati al pubblico per raccontare e degustare il blend Illy in tutte le sue declinazioni: dalle masterclass brevi per scoprire le diverse tecniche di preparazione del caffè alle lezioni intensive per conoscerne gli aspetti naturali, organolettici e geografici.

Un’esperienza sensoriale totale per immergersi a 360° nel mondo Illy, guidati dall’esperienza e autorevolezza dell’Università del Caffè e dei suoi docenti.

 

Etihad Airways torna a Taste of Roma con l’iniziativa “Taste the World”, pensata per promuovere i loro talentuosi chef di bordo fianco a fianco con le stelle della cucina del panorama romano.

Gli chef protagonisti di Taste of Roma anche quest’anno avranno la possibilità di dimostrare le loro capacità in una competizione che permetterà di eleggere il vincitore di “Taste the World”. Ognuno di loro sarà giudicato su un piatto da una giuria composta da uno chef di Etihad, un esperto dei Taste Festivals e un food influencer italiano.  Il vincitore della competition potrà avere la grande chance di volare a Taste of Abu Dhabi, a Novembre 2017, per sfidare gli altri vincitori del resto del Mondo. La competizione internazionale incoronerà il re della filosofia di cucina Etihad che al meglio rispecchia il concetto del Taste the World.

A Taste of Roma i visitatori avranno inoltre la possibilità di conoscere gli chef di bordo e la loro offerta culinaria.

 

Birrificio Angelo Poretti è il birrificio di Induno Olona (Varese), che dal 1877 diffonde con passione la cultura della buona birra attraverso la sperimentazione e la condivisione, proponendo un’ampia gamma di birre caratterizzate dalla sapiente combinazione delle diverse varietà di luppolo. I Mastri Birrai del Birrificio Angelo Poretti guidano attraverso le loro innovative ricette il pubblico di Taste of Milano nell’arte di abbinare cibo-birra.  Oltre a luogo deputato alla vendita, la “casa” del Birrificio Angelo Poretti all’interno di Taste of Roma è stata concepita come un luogo polifunzionale dove organizzare corsi, eventi e incontri a tema birra per insegnare, attraverso semplici regole, come abbinare la birra giusta ad ogni piatto sempre tutto sotto la guida attenta dei Beer Expert del Birrificio e in compagnia di influencers ed esperti del settore.

 

La cucina di casa con Esselunga
Esselunga propone un vero e proprio esperimento di Social Cooking: un’attività che rompe gli schemi in cui il sapere è una vera e propria questione di famiglia! Un ambiente intimo e gioviale, un fitto calendario di momenti interattivi dedicati alla tradizione dove testimonial d’eccezione sarà il pubblico che si vorrà mettere alla prova per essere eletto custode della cucina di casa. 8 partecipanti per appuntamento per approfondire le ricette di quella tradizione che quotidianamente invade di profumo le case di ognuno grazie alla dispensa di un partner d’eccezione quale Esselunga.

 

Per Paolo, Giovanni, Francesco e Carla dell’Enoteca Trimani, “regazzi de Roma”, Taste of Roma è l'appuntamento più importante dell'anno. L'atmosfera magica dei giardini dell'Auditorium coinvolgerà tutti e la loro selezione di vini sarà pensata per accompagnare i sapori con etichette classiche e originali, emergenti e famose: saranno più di 60 (un altro record di questa edizione!) e racconteranno terre, denominazioni, vitigni e vignaioli meglio di qualunque libro di testo.

 

Non poteva mancare poi una delle attività più apprezzate: “In Cucina Con…”, dove la cucina viene vissuta come luogo di confronto e di scoperta, ambiente intimo ed accogliente fra i più amati dagli italiani che si conferma il contesto perfetto per parlare di temi importanti in compagnia di esperti, giornalisti, influencers e dei nostri amati chef! Fil rouge di tutti gli interventi è l’innovazione. Un percorso di 24 appuntamenti ci farà scoprire come una filosofia comune sia alla base di nuovi piatti, abbinamenti e cotture di grandi Chef, di importanti vini creati da produttori che sfidano la tradizione vitivinicola e della prevenzione sostenibile “amica della salute del cuore” offerta dal nuovo integratore LopiGLIK attraverso i suoi ingredienti naturali efficaci nell’aiuto al controllo del colesterolo e con effetto favorevole sul metabolismo degli zuccheri.

Nello stesso contesto Paþabahçe, leader mondiale nel glassware, scelto dagli italiani che riconoscono il valore dell'arte del ricevimento e della convivialità, racconterà al pubblico l’importanza della ricerca di forme e materiali per creare bicchieri che possano esaltare i profumi e i sapori dei vini.

 

Durante l’intera manifestazione, la Press Room di Taste of Roma e le degustazioni a tema dell’Enoteca Trimani saranno ospitate nell’IQOS Lounge, temporary store dedicato alla presentazione del dispositivo IQOS, frutto dell’innovazione tecnologica e dell’impegno di Philip Morris International, che consente di scaldare il tabacco senza bruciarlo eliminando così il processo di combustione per un mondo senza fumo.

Autenticità del gusto e innovazione, rispetto delle materie prime e l’assunto del “tutto alla giusta temperatura” saranno gli ingredienti fondamentali di questo connubio.

 

Dopo l'esperienza positiva di Taste of Milano, anche Taste of Roma propone un’area B2b dedicata a incontri Food&Beverage, progettata per consentire a professionisti e imprese di sviluppare conoscenza e nuove relazioni di business su temi quali la gestione della materia, l'energia, la produzione, la trasformazione, il packaging, la conservazione, la distribuzione, il marketing e la comunicazione.

Obiettivo di foodMOOD: favorire nuovi rapporti con importanti stakeholder e sviluppare una fitta rete di relazioni, il tutto coordinato da un’agenda elettronica che ottimizza e consente ai partecipanti di gestire, in

assoluta autonomia, gli appuntamenti prima e durante la manifestazione.

 

Infine, per chi non si accontenta e vuole godersi l’esperienza del festival nel migliore dei modi facendosi viziare e coccolare come si deve, Taste of Roma propone la VIP Lounge: uno spazio esclusivo a disposizione di coloro che acquisteranno il biglietto VIP, che include anche un ingresso dedicato, un aperitivo di benvenuto, una Card Sesterzi precaricata e molte altre attenzioni speciali.

 

I BIGLIETTI DI TASTE OF ROMA

Il costo del biglietto di ingresso, che permette di accedere all’evento e partecipare a gran parte delle attrazioni (consumazioni escluse), parte da 16,00 Euro a persona (per i più piccoli sono previste riduzioni).
Si consiglia l’acquisto in prevendita, già disponibile su 
www.tasteofroma.it , su tutti i canali Ticketone e presso la biglietteria di Auditorium Parco della Musica.

 

TASTE OF ROMA IN BREVE

Dove: Giardini Pensili | Auditorium Parco della Musica | viale Pietro de Coubertin, 30 | 00196 ROMA

Quando: dal 21 al 24 Settembre 2017

Ingresso in prevendita acquistabile su www.tasteofroma.it, Ticketone.it

 

Orari di apertura al pubblico:

·         21 Settembre - giovedì 19:00 - 24:00

·         22 Settembre - venerdì 19:00 – 24:00

·         23 Settembre - sabato 12:00 – 17:00 | 19:00 – 24:00

·         24 Settembre - domenica 12:00 – 17:00 | 19:00 – 24:00

 

taste2017.jpg

]]>
Cena una volta 2017 Sat, 02 Sep 2017 16:42:12 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/lazio/449130.html http://www.comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/lazio/449130.html luca pagni luca pagni Roma il 9 settembre 2017 ospiterà dalle 19,30 alle 23,30 l'ennesima edizione di "Cena una Volta" nel Parco Shuster davanti alla Basilica San Paolo fuori le mura.

"Cena una volta" è la cena più bianca che c’è, e l’appuntamento torna ogni anno per salutare l’inizio o la fine dell’estate. Sul luogo dell'evento non sarà permesso accendere fuochi o fornelli elettrici, perché ognuno porterà la propria cena pronta.

"Cena una volta" dal 2012 viene organizzato dall'Associazione Culturale Boosta con sede in Viale Somalia 289 a Roma, contattabile con e-mail a: Info@cenaunavolta.com .

Abbiamo chiesto ad Andrea Manili di parlarci dell'evento.

"Cena una volta" è un momento di convivialità aperto a tutti, dove la regola fondamentale è il colore dominante BIANCO, che caratterizzerà ogni cosa, dall'abbigliamento alla tavola, dai piatti alle decorazioni.

"Cena una volta" nasce nel 2012 con il nome di "Rome White Dinner". All’inizio non era che una cena tra amici, ma ad oggi con le sue varie edizioni e la partecipazione di migliaia di commensali, "Cena Una Volta" è diventato un evento a tutti gli effetti. Da quattro anni riusciamo a organizzare "Cena una volta" autofinanziandoci, pagando i permessi al Comune di Roma, affittando i materiali e ricevendo un piccolo aiuto da qualche sponsor. Organizzare questo evento per noi è sempre un piacere, ma se ricevessimo una piccola donazione (bastano 5€) dai partecipanti saremmo più felici e più alleggeriti. "Cena una volta" si ispira al flash mob ideato a Parigi da Francois Pasquier nel 1988. Nella terra degli Champs Elysees, l’evento conta più di 10.000 persone ogni anno, da oltre 25 anni. Da Parigi a Londra, da New York a Sidney il bianco ha conquistato il mondo, lasciando intatta la tipicità delle città con le proprie tradizioni culinarie e culturali.

https://www.cenaunavolta.com/

 

cena una volta

]]>
Conserva della Neve a Roma Thu, 13 Jul 2017 17:15:01 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/lazio/440305.html http://www.comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/lazio/440305.html luca pagni luca pagni La XV edizione della Conserva della Neve a Roma in Villa Borghese, Parco dei Daini, il 16 e 17 settembre 2017. 

L'elenco dei vivaisti collezionisti è pubblicata in https://www.laconservadellaneve.it/espositori/

 

]]>
Duo Mediterraneo in concert Mon, 10 Jul 2017 08:12:48 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/439693.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/439693.html luca pagni luca pagni  

Dopo Gioia del Colle al Centro Sociale Polivalente il Duo Mediterraneo si esibirà domenica 16 luglio alle ore 16:30 nella casa di riposo di Santeramo in Colle replicando il repertorio applaudito a gran voce lo scorso 16 giugno 2017.

Programma della serata: Revaival, Se stasera sono qui, Spaghetti a Detroit, In cerca di te perduto amore, Strangers in the night, La felicità, Misty, The shadow of your smile, Un bacio a mezzanotte, Soave, Que sera-sera, Voglio amarti cosí, Tu si' 'na cosa grande, Il padrino, Borotalco, Che sarà. Protagonista dell'evento musicale-canoro il prezioso abito del talentuoso stilista santermano Paolo Fumarulo.

Vi aspettiamo numerosi

http://www.photographers.it/free/pagnifederica/
]]>
Roma: Piano Rom chiude il Camping River Sat, 03 Jun 2017 16:57:26 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/lazio/435409.html http://www.comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/lazio/435409.html luca pagni luca pagni Associazione Nazione Rom comunica e denuncia la chiusura del Camping River a Roma il 30 giugno 2017.

Nazione Rom ed i delegati del camping River (Ion Dumitru, Zarko Hadzovic, Bajram Ismaili, Mehmeti Zenepa, Enea Romulus) chiedono urgentemente incontro con il Sindaco Virginia Raggi e con l'Assessore Laura Baldassarre con immediata apertura del Tavolo di Inclusione Rom, Sinti, caminanti nel rispetto della Strategia e degli accordi eu. Denunciamo la frode in atto a roma ed in Italia.

I Fondi Strutturali Europei sono disciplinati dal regolamento eu 1303/2013. Esso stabilisce il principio di rappresentanza dei soggetti direttamente interessati. Roma Capitale è stata denunciata per falso in atto pubblico il 30 dicembre 2017.

Per la chiusura del Camping River esultano 8.000 cittadini firmatari della petizione "Fermiamo Il Campo Rom " Roma Nord Unita che vincerebbe al di là di ogni  possibile colore politico di appartenenza.

Con lettera del 1/6/2017 Prot. 45371 Roma Capitale ha di fatto comunicato l'imminente chiusura Camping River alla proprietaria Coop sociale Isola Verde Onlus, nell'ambito della procedura di gara indetta con Determina Dirigenziale 2036 del 14/06/2016.

La decisione capitolina è chiara e netta:

"Il servizio attualmente affidato in regime di prolungamento tecnico, giungerà in scadenza alla data del 30/06/2017".

Resta da capire che futuro avranno le famiglie ROM che per anni hanno trovato alloggio  e servizi ne Camping River a pochi metri dal fiume Tevere.

 

Camping River Roma zingari

 

La news di Nazione Rom è stata ripresa da:

http://www.settimanalezona.com/notizia.php?id=12113

]]>
Dolci mai dimenticati: il budino di riso Tue, 30 May 2017 10:39:07 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/cucina/434731.html http://www.comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/cucina/434731.html luca pagni luca pagni Dolci mai dimenticati.

Il budino di riso è una ricetta classica toscana ed è golosa per grandi e piccini.

budino di riso

Un tempo le nonne con un pugno di riso, latte, farina e scorza di agrumi preparavano i budini di riso, coinvolgendo i nipoti nel fare e stedere la pasta frolla, usando gli stampini mono porzioni e non dimenticando i pinoli ed una bella spolverata di zucchero a velo in superficie.

Finalmente l'ho rifatto a casa !

INGREDIENTI.

Per la pasta frolla:

125 grammi di farina

50 grammi di zucchero a velo

1 uovo

80 grammi di burro

Per il ripieno:

80 grammi di riso Carnaroli

250 ml di latte

250 ml di acqua

un tuorlo grande

50 gr di zucchero

2 cucchiai di sambuca

scorza di un limone

10 gr. di pinoli

PROCEDIMENTO

Impastiamo la pasta frolla e la messa in frigo avvolta da pellicola trasparente.

In un pentolino mettiamo il riso con acqua e latte,
e con la fiamma al minimo gli facciamo assorbire tutti i liquidi, aggiungendo lo zucchero e la scorza di limone appena sarà caldo.

Io avendo fatto da poco il limoncello ho usato la scorza di limone frullata ed alcoolizzata, messa in friezer.

Appena il riso avrà assorbito acqua e latte, aspettiamo che raffreddi.

Io ho messo il pentolino a bagnomaria in acqua fredda per portarlo prima a temperatura ambiente.

Aggiungiamo 1 bel tuorlo d'uovo ed il Sambuca, mescolando bene il tutto.

Accendiamo il forno elettrico a 180 °C.

Riprendiamo dal frigo il panetto di pasta frolla e lo stendiamo per rivestirci gli stampini.

Distribuiamo l'impasto di riso nelle vaschette di pasta frolla.

Inseriamo qualche pinolo sotto la superficie.

Facciamo riposare in frigo finché il forno sarà giunto a temperatura di 180 °C.

Lo shock termico dal frigo al forno, favorirà una bella imbrunitura della parte esterna della pasta frolla, che rimarrà fragrante all'interno.

Inforniamo i budini di riso a 180 °C per circa 30 minuti.

Lasciamo freddare bene su una teglia, prima di spolverare con lo zucchero a velo.

Quando li compro in Pasticceria noto che i budini di riso vecchi di almeno 12 ore, sono più secchi essendo stati all'aria.

Consiglio dunque di gustarli entro 6 ore dalla cottura.

Altopascio 29 maggio 2017

Luca Pagni

]]>
FESTA DELLA MADONNINA 2017 Tue, 30 May 2017 08:54:06 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/lazio/434715.html http://www.comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/lazio/434715.html luca pagni luca pagni


“La festa della Madonnina di Monte Mario”


madonnina

 

Guardare al cielo, pregare, e poi avanti con coraggio e lavorare.
Ave Maria e avanti !

 

    Sabato 3 giugno 2017 alle ore 18.30, presso la PARROCCHIA SANTA MARIA MATER DEI, in Via della Camilluccia 120 a Roma, si terrà la festa della “Madonnina” dorata, che è visibile da tutta Roma ad ogni ora del giorno e della notte.

 

    Una breve processione si snoderà dal Centro Don Orione al Piazzale della Madonnina, accompagnati dal Gruppo Bandistico N. Ferrilli di Fiano Romano e Guidonia. Seguirà la Messa, celebrata dall’arcivescovo Francesco Gioia. Al termine, l’omaggio floreale vedrà protagonisti i Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Roma che porteranno al braccio della Madonnina, a 27 metri di altezza, una corona di fiori. La serata di festa continuerà con uno spettacolo musicale animato dal Gruppo Quimar e con gastronomia casereccia.

    La “Madonnina”, la statua alta 9 metri che poggia su un piedistallo alto 18 metri, è uno dei simboli della storia recente di Roma. Fu collocata sul colle di Monte Mario come compimento di un voto popolare durante la Seconda Guerra mondiale, promosso dagli Orionini ed incoraggiato da Papa Pio XII, per il quale si raccolsero oltre un milione di firme. La liberazione di Roma avvenne il 4 giugno 1944 quando, tra lo stupore di tutti, l’esercito tedesco lasciò la capitale incrociandosi con l’esercito alleato che vi entrava, senza alcuna forma di violenza.

    I documenti storici documentano quanto è avvenuto, ma la modalità con cui avvenne la liberazione, rapida e pacifica, fece pensare a una speciale protezione di Maria. A compimento del voto, nel 1953, fu posta sul colle di Monte Mario la bella statua della Madonna “Salus Populi Romani”, opera dello scultore ebreo Arrigo Minerbi, protetto e salvato dalla comunità orionina del Quartiere Appio. “Alla Madonna fu promessa un’opera di culto e un’opera di carità”, precisa il parroco Don Flavio Peloso. “Per questo la Congregazione accettò già durante la guerra di occuparsi di Orfani e Mutilatini nei due grandi edifici di Via della Camilluccia, che ospitavano attività per la Gioventù Italiana del Littorio. Appena possibile innalzò la grandiosa statua della Madonna”.

    È divenuta tradizione cara ai romani festeggiare e ringraziare la Madonnina proprio il 4 giugno di ogni anno, anniversario della liberazione della Città avvenuta nel 1944.

    Il 13 ottobre 2009, una forte raffica di vento ha fatto crollare la statua della Madonnina di Monte Mario. Laura Mari, giornalista de “La Repubblica” così descrisse l'accaduto: “Il braccio si è staccato di netto e invece di indicare il cielo, cadendo in terra ha puntato il dito in direzione della Basilica di San Pietro. Travolta dalla furia della tromba d'aria che nel pomeriggio si è abbattuta sulla Capitale, la statua della Madonnina di Monte Mario, proprio sopra allo stadio Olimpico, si è staccata dal piedistallo su cui il 9 novembre del 1952 fu eretta sul tetto della chiesa dell'istituto Don Orione di via della Camilluccia”.

           La statua, progettata e costruita in rame sbalzato, su intelaiatura di ferro, con un rivestimento in sottili fogli d’oro, aveva subito parecchi danni, procurando un forte shock per il popolo romano che, improvvisamente, si era ritrovato senza uno dei tanti simboli della città. “La Madonnina era uno dei simboli sacri di Roma, punto di riferimento per tanti romani e abitanti del quartiere che ogni sera, prima di spegnere le luci delle loro case alzavano lo sguardo al cielo verso la statua" scriveva a riguardo, Don Achille Morabito, ex vicario generale della Congregazione.

           La statua è stata riposizionata in quel piedistallo alto 10 metri, il 24 giugno 2010. La Messa solenne fu presieduta da Papa Benedetto XVI, che durante la l’omelia, ribadì: <Don Orione visse in modo lucido e appassionato il compito della Chiesa di vivere l’amore per far entrare nel mondo la luce di Dio (cfr. Deus Caritas est, n. 39). Ha lasciato tale missione ai suoi discepoli come via spirituale e apostolica, convinto che carità apre gli occhi alla fede e riscalda i cuori d'amore verso Dio”.

           Continuate, cari Figli della Divina Provvidenza, su questa scia carismatica da lui iniziata, perché, come egli diceva, “La carità è la migliore apologia della fede cattolica”, “La carità trascina, la carità muove, porta alla fede e alla speranza” (Verbali, 26.11.1930, p.95). Le opere di carità, sia come atti personali e sia come servizi alle persone deboli offerti in grandi istituzioni, non possono mai ridursi a gesto filantropico, ma devono restare sempre tangibile espressione dell’amore provvidente di Dio. Per fare questo - ricorda don Orione - occorre essere “Impastati della carità soavissima di Nostro Signore” (Scritti 70, 231) mediante una vita spirituale autentica e santa. Solo così è possibile passare dalle opere della carità alla carità delle opere, perché - aggiunge il vostro Fondatore - anche le opere senza la carità di Dio, che le valorizzi davanti a lui, a nulla valgono>.

           Ed è con queste parole che continuiamo a pregare la Madonnina di Monte Mario, affinché – come ci insegna ogni giorno Papa Francesco – la nostra sia una vita all’insegna della carità, della misericordia e di tutte quelle buone azioni che aiutino noi, ma in particolar modo i sofferenti e i più bisognosi.

]]>
DUO MEDITERRANEO in CONCERT Sun, 28 May 2017 16:26:35 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/classica/434505.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/classica/434505.html luca pagni luca pagni DUO MEDITERRANEO in CONCERT: venerdí 9 giugno 2017 alle ore 17:30 c/o Centro Ricreativo della Casa di Riposo sita a Gioia del Colle (Bari). Ospiti dell'evento: il chitarrista Michele Simone🎸 e la cantante Angelica Difonzo🎤. Per prenotazioni contattare tramite WhatsApp il numero 3464768940. L'ingresso é gratuito ma il numero dei posti limitato ai soli nominativi segnalati in portineria entro giovedí 8 giugno 2017. Per info su chi siamo e cosa facciamo visitare la pagina web  http://www.photographers.it/free/pagnifederica/  Programma del concerto: 1)Sigla introduttiva 🎻🎷🎸 "Revival" ritmo dance-beguine 2)"Se stasera sono qui" versione Luigi Tenco/Mina 3) "Spaghetti a Detroit" di F.Bongusto 4)"Strangers in the night" di Singleton/Snyder/Kaempfert 5)"Un bacio a mezzanotte" Quartetto Cetra 6)"Soave" Valzer lento.     🎤🎸7)"La felicità" e 8)"In cerca di te" di Simona Molinari 9)"Insieme" Mina 10)"Tu si' 'na cosa grande" Domenico Modugno       🎻🎷🎸11)Moderato/Swing "Borotalco" 12)Medium/Bounce "Bounty" 13)"The Shadow of your Smile" Jehnny Mandel 14)"Misty" Errol Garner 15)"Voglio amarti cosí" Le Piccole Ore 16)"Che sarà" Jimmy Fontana. Segnaliamo inoltre che la collaborazione dei 4 musicisti 🎻🎷🎸🎤 per il suddetto evento di beneficenza ha permesso la formazione del gruppo "Il Quartetto di via Mosca" che prevede prossimamente l'esibizione anche nella Casa di Riposo sita a Santeramo in Colle (Bari). Vi aspettiamo numerosi e buona musica a tutti di vero♥

]]>
La mia ricetta di CASATIELLO Sun, 02 Apr 2017 22:29:20 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/cucina/427405.html http://www.comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/cucina/427405.html luca pagni luca pagni  

Buonasera.
Mi chiamo Luca Pagni e sono un aiuto pizzaiolo, già allievo dell'ateneo di cucina Coquis a Roma.

Anche a casa mi piace tenere le mani in pasta, per gola e per diletto.

In vista delle festività pasquali ho iniziato a testare la ricetta e gli ingredienti di prodotti classici cone la colomba ed il Casatiello.

In famiglia "Ci piace cucinare" !

Vi allego le foto del mio primo Casatiello per la Pasqua 2017.

In casa non ho ne impastatrice ne forno professionale.

Uso una Planetaria da 3 litri ed ho un vecchio forno elettrico statico, che non supera i 250 °C.

Non avendo un "Ruoto" ho usato uno stampo da forno in alluminio per ciambelloni, largo 25 cm.

RICETTA:

Casatiello per 4 persone.

250 gr. acqua fredda

350 gr. farina 0 (proteine 11 %)

100 gr. farina Tipo 1 (o Integrale)

75 gr. pasta di riporto "avanzata"

6 uova medie

15 gr. sale fino

3 gr. lievito di birra secco attivo
(o 1/2 cubetto di lievito fresco)

50 gr. strutto o sugna

75 gr. salami Napoli e Corallina

150 gr guanciale

50 gr. pecorino romano grattato

50 gr. provolone piccante

1 manciata di pepe nero

PROCEDIMENTO:

Mettere la farina nella planetaria e montare il gancio. Arieggiare la farina a velocità 1.

Metto lievito di birra secco attivo in polvere (oppure sciolgo il mezzo cubetto di lievito fresco nell'acqua).

Inserisco a filo 200 gr. di acqua.

Quando l'impasto inizia ad arrampicarsi sul gancio, staccandosi dalle pareti della vasca, fermo la planetaria e con una spatola faccio scivolare in basso l'impasto sul gancio e creo una conca al centro dell'impasto.

Sciolgo 15 gr. di sale nei 50 gr. di acqua rimasta

Riavvio la planetaria a velocità prima 1. Verso l'acqua salata a filo per farla assorbire.

Passo a velocità 2 per staccare l'impasto dalle pareti.

Scaldo un poco lo strutto e lo verso a cucchiaini nell'impasto, facendolo ben assorbire tutto.

Spolvero di pepe nero l'impasto che porto a velicità 3 per farlo "incordare".

Si noterá la maglia glutinica sotto forma prina di filo e poi di ragnatela.

La planetaria gira da 20 minuti e la temperatura sarà di circa 24 °C. (Non dovrà superare i 26 °C).

Spengo la planetaria, tolgo l'impasto dal gancio e copro la vasca con un canovaccio umido.

Dopo 30 minuti riavvio la planetaria a velocità 1 e faccio fare solo qualche giro per "rigenerare" la maglia glutinica.

Spengo la planetaria e smonto il gancio.

Su una spianatoia di legno metto un bel po' di semola rimacinara di grano duro, su cui riverso l'impasto. Porto i lembi al centro, capovolgo e chiudo a "panello".

Metto in contenitore chiuso che lascio 1 ora a temperatura ambiente o nel forno spento ma con la lucetta accesa.

Quando l'impasto inizia a gonfiare, sposto il contenitore in frigo, possibilmente a 4 °C.

Rallento la lievitazione e favorisco la maturazione dell'impasto.

Dopo 18 o 24 ore l'impasto sarà raddoppiato di volume.

Preparo 5 uova sode.

Sbatto 1 uovo in una terrina con il pecorino grattuggiato, fino a fare una consistenza cremosa.

Infarino di semola la spianaroia in legno e ci rovescio l'impasto.

Ne taglio via circa 100 grammi, da usare alla fine.

Sgonfio e stendo delicatamente l'impasto usando le falangette. Centrale a salire e laterale a scendere. Ottengo una "pala" lunga quanto la circonferenza del ruoto o della teglia da ciambellone.

Lasciando i bordi scoperti e puliti, palmo uovo e pecorino su tutta la suoerfice che copro poi con i cubetti di salami, firmaggi ed 1 uovo sodo sbriciolato.

Inizio ad arrotolare l'impasto ed ungo ogni "piega" di strutto, per avere una sorta di pasta sfoglia.

Alla fine serro bene i bordi.

L'impasto sembrerà un salame.

Ungo di strutto il ruoto o la teglia da ciambellone e vi ripongo l'impasto, serrandolo alle estremità per scongiurare la fuori uscita della farcia.

Metto le 4 uova sode alle estremità della ciambella, ruotandole delicatanente per inserirle nell'impasto, senza bucarlo e con la punta in alto.

Con i 100 gr. di impasto stagliato e messo da parte, stendo 8 striscette e ci copro a croce le 4 uova, facendo aderire le estremità all'impasto.

Spalmo la ciambella di strutto.

Copro con una teglia alta e metto a lievitare in forno spento ma con la lucetta accesa.

Dopo circa 3 ore l'impasto sarà lievitato superando il bordo.

Porto il forno a 180 °C e cuocio il Casatiello per circa 1 ora.

Velocemente verifico con uno stecchino di legno che il Casatiello non sia umido.

Richiudo il forno e lo spengo.

Quando il forno è freddo, estraggo il Casatiello e me lo gusto con amici e parenti, accompagnato da fave fresche e pecorino romano stagionato.

Roma, 1 aprile 2017


Luca Pagni - Via dei Giornalisti 25 - 00135 Roma - Cell. 328 0931821
]]>
AfeSOpsit e prof. Moreno Pagni a Caprarola (VT) Sun, 26 Mar 2017 13:19:23 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/lazio/426575.html http://www.comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/lazio/426575.html luca pagni luca pagni Venerdì 21 aprile 2017

alle ore 17 nel Palazzo della Cultura

a Caprarola (VT)

 

Con il Patrocinio del Comune di Caprarola (VT)

 

L’Associazione AfeSOpsit (Associazione familiari e sostenitori dei sofferenti psichici della Tuscia), con il suo Presidente sig. Vito Ferrante ed il prof. Moreno Pagni...

 

PRESENTERANNO

 

“Corso di Sostegno continuativo rivolto alle persone con sofferenze psichiche sia di natura psicologico-psichiatrica che dovute o correlate a malattie o a disabilità fisiche anche gravi”

 

Il Corso prevede di:
PRENDERE ATTO, CONOSCENZA, COSCIENZA ed ACCETTAZIONE di disagi, paure o sofferenze personali, al fine di cercare di ATTENUARLI o RISOLVERLI ...per poter "VIVERE MEGLIO".

 

https://www.facebook.com/dottormorenopagni/



https://business.facebook.com/dottormorenopagni/


afesopsit pagni moreno caprarola

 

http://www.dottormorenopagni.it/2017/02/08/corso-di-sostegno-continuativo/

 

 

Primo articolo pubblicato:

 

http://www.tusciatimes.eu/afesopsit-al-via-il-corso-di-sostegno-rivolto-a-persone-con-sofferenze-psichiche/

 

]]>
Roberto Herrera: TANGO NUEVO Sat, 18 Feb 2017 09:43:01 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/ballo_e_danza/421945.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/ballo_e_danza/421945.html luca pagni luca pagni

21 e 22 Febbraio 2017

Roberto Herrera  

 

 tango-nuevo-brancaccio

 

 

Il suo stile di ballo e le sue doti di coreografo sono universalmente riconosciuti. Nel suo tango, tradizione, innovazione e sperimentazione trovano forma.

Il suo lavoro ha influenzato fortemente  sia il tango tradizionale che le forme più attuali di questa espressione artistica.

Primo ballerino del Ballet Folklorico Nacional Argenetino, diretto da Santiago Ayala "El Chúcaro" e Norma Viola.

Ballerino solista della Grande Orchestra del Maestro Osvaldo Pugliese.

Protagonisti del film "Tango Bar".

Coreografo e danzatore con Julian Plaza,autore di tangos e milongas famosi come "Danzarin" "Payadora" e "Morena".

Ha partecipato a "Los Grandes del  Tango Argentino" con Orquesta  ”Color Tango” in Giappone.

Nel 1991 integra la casa spettacolo "Michelangelo", con Raul Lavie, il Sexteto Mayor, Adriana Varela e Roberto Goyeneche.

Nel 1993 entra a far parte del cast del film biografico "Grazie Maestro", sulla vita di Osvaldo Pugliese.

Tra il 1994 e il 2000 è stato il creatore e regista dello spettacolo "Tango, una storia", presso il bar leggendario "El Querandí" .

Nel 2000 è parte dello spettacolo iconico "Tango Argentino", diretto da Claudio Segovia, presentato per due mesi a Broadway; nel "Gershwin Theatre" New York

Autorevole giurato in tutte le edizioni del Campionato del Mondo di  Tango a Buenos Aires.

Direttore di "Tango" con la musica di "Decarísimo Quintet" (diretto da Ariel Rodriguez), con più di 4000 spettacoli in tutto il mondo.

Fondatore di una delle più famose scuole di Tango a Buenos Aires, " ROBERTO HERRERA ACADEMY"

Direttore artistico della Scuola di Tango House Cambalache nella Palazzina Liberty di Milano dal settembre 2013, la ROBERTO HERRERA ACADEMY EUROPE

Autore, coreografo e ballerino dello spettacolo "Tango di moda e una Passione" evento nella settimana del "Milano Moda Donna", tenutosi il 23 settembre 2013.

Nel 2015 ha aperto i lavori di EXPO con lo spettacolo "Malambo Argentino"

Ariel Rodriguez

Direttore, compositore e pianista

Pianista e autore, fa parte della generazione di musicisti che a metà degli anni 1990 ha dato ai suoni del Tango Nuevo rinnovate suggestioni pur mantenendo le radici e l’essenza dei Maestri del genere.

Membro dell'Orchestra START (fondata nel 1996), con 7 dischi sul mercato e altri in collaborazione.

E 'stato premiato due volte in successione dalla Fondazione Konex, con diploma Miglior Gruppo Tango degli ultimi 10 anni.

Nominato due volte "Latin Grammy", due volte vincitore del premio "Carlos Gardel"e assegnato da “SADAIC” come Rivelazione Tango Gruppo del decennio.

Con "El Arranque" è stato in Tour nelle principali città e teatri in Europa, USA, Giappone e in America Latina.

Ha stretto prestigiose collaborazioni con Leopoldo Federico, Raúl Garello e Nestor Marconi e con musicisti provenienti da altri generi come Wynton Marsalis, Leo Masliah e Kevin Johansen.

Direttore del Decarissimo Quintetto formatosi nel 2002 con il quale ha registrato due dischi esibendosi in diverse capitali del mondo.

Decarissimo Quintetto accompagna, dal 2007, tutte le produzione della Roberto Herrrera Tango Company

Tra le collaborazioni più prestigiose quelle con l'Orchestra Filarmonica di Montevideo e l'Orchestra Nazionale di Musica Argentina "Juan de Dios Filiberto".

 

Estanislao Herrera

Special Guest

Ballerino poliedrico, grande tecnico del tango e del folklore argentino (malambo), già membro del Ballet Folklorico Nacional dell'Argentina. Da sempre alter ego in tutte le creazioni della Roberto Herrera Tango Company.

E’ stato in Tour in vari paesi come il Giappone (Mariano Mores 1992 José Colangelo il 1997 il Tango Venus 2005), Uruguay, Stati Uniti, Francia, Spagna e Germania (Tango Metropolis); Guatemala, Nuova Zelanda e Australia (Estampas Porteñas); Cina, Russia e Brasile (Tango Seduction); Cile (Orchestra Atilio Stampone).

Ha partecipato alla World Exhibition 1998 Lisbona (Portogallo) e Hannover2000 (Germania) come rappresentante ufficiale dell'Argentina.

A Buenos Aires negli spettacoli di "La Ventana", "Señor Tango", "El Viejo Almacen", "Michelangelo", "Tango Palace" e "El Club del vino".

Ha condiviso il palco con i migliori esponenti del Tango contemporaneo: Ariel Ramirez, Chango Spasiuk, Viviana Vigil, Sexteto Mayor, Horacio Salgán, Daniel Binelli, Nestor Marconi, JuliánPlaza, Roberto Goyeneche, María Graña, Alberto Podestà e Guillermo Fernandez.

Si è esibito nei teatri "Colon", "Gran Rex", "Opera", "Lola Membrives", "Presidente Alvear" e "Coliseo" (Buenos Aires, Argentina), "Solis" (Montevideo, Uruguay), "Smeraldo" (Milano , Italia), "Bellini" (Napoli, Italia), "Philharmonie" (Monaco, Germania), "Studio Opera House" (Sydney, Australia), "Teatro del Kremlin "(Mosca, Russia)," Teatro Albeniz "(Madrid, Spagna) e" Centro culturale Belem "(Lisbona, Portogallo).

Nel film "La Peste" del regista Luis Puenzo (premio Oscar) ha eseguito una coreografia di Ana Maria Stekelman, nei programmi televisivi "Argentinisima" (Canale 2), "Grandes Valores del Tango" (Canale 9)," Maurizio Costanzo Show "(Canale 5, Italia) e" Alle Falde del Kilimangiaro "(Rai Tre, Italia)

Selezionato come un potenziale artista "Cirque du Soleil"; coreografo nel lavoro "Bacanazo" che è stato presentato presso il teatro "Empire" in Citta Autonoma de Buenos Aires nel 2009.

Negli ultimi anni si è esibito in tutto il mondo e ha insegnato l’arte del Tango e del folklore argentino nei cinque continenti.

 

CAST

Musicisti Ariel Rodriguez (pianoforte), Javier Weintraub (violino), Nicolás Enrich (bandoneon), Pablo Mota (Bass).

Voce Esteba Riera

Ballerini Laura Legazcue, Roberto Herrera, Ayse Gencalp, Estanislao Herrera, Johanna Aranda, Nicolas Minoliti;Barbara Wainnright,Juan Ruggieri;Rocio Leguizamon e German Filipeli.Direzione generale Roberto Herrera

 

http://www.teatrobrancaccio.it/stagione-2016-2017/stagione-teatrale-2016-2017/789-roberto-herrera-tango-nuevo.html

 

]]>
SALA UMBERTO - I SUOCERI ALBANESI Fri, 17 Feb 2017 15:53:11 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/421880.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/421880.html luca pagni luca pagni

Viola Produzioni Srl

presenta


i-suoceri-albanesi

 

FRANCESCO PANNOFINO | EMANUELA ROSSI

 

I SUOCERI ALBANESI

di  Gianni Clementi

 

con
ANDREA LOLLI | SILVIA BROGI | MAURIZIO PEPE

FILIPPO LAGANÀ | ELISABETTA CLEMENTI

 

regia di

CLAUDIO BOCCACCINI

 

produzione Viola Produzioni

 

Dal 7 al 19  FEBBRAIO 2017 

 

 

Una famiglia borghese: un padre, una madre e 2 figli. Lui, Lucio, 55enne, consigliere comunale progressista, lei, Ginevra, 50enne, giornalista illuminata, con un passato fatto di lotte politiche e rivolte generazionali, conducono un’esistenza improntata al politically correct, cercando quotidianamente di trasmettere ai figli, Camilla, 16enne, e Pietro, 23enne, questo loro stile di vita, pregno di valori importanti, di parole mai banali: l’importanza della politica, della solidarietà, della fratellanza. 

Ogni occasione è buona per ribadire simili concetti: a tavola, ascoltando un telegiornale, commentando episodi di vita. Ma come in tutte le famiglie anche le incombenze pratiche occupano uno spazio importante nella vita di Lucio e Ginevra e la rottura di una tubazione del bagno di servizio, che rischia di allagare l’appartamento sottostante, obbliga i coniugi a chiamare una ditta per il restauro completo del servizio igienico. La ditta è formata da due ragazzi: Igli, 27 anni e Lushan di 18. Sono albanesi, con una storia alle spalle di quelle che si leggono tutti i giorni sui quotidiani. Viaggi su barconi fatiscenti, periodi di clandestinità, infine l’agognato permesso di soggiorno e adesso una Ditta, con tanto di partita Iva e lavoro in quantità. Un esempio da seguire per Camilla e Pietro! È questo che Lucio e Ginevra pensano, guardando a quella luce che illumina gli sguardi dei 2 ragazzi. Una luce piena di vitalità, voglia di fare, come solo chi ha davvero conosciuto la fame può ancora avere. Ma un giorno Lucio dimentica un importante documento, torna a casa ad un orario imprevisto e le certezze sue e di Ginevra crollano come un castello di carte. E i vecchi proverbi non passano mai di moda: chi predica bene, razzola male….

Torna anche per la stagione 2016/2017, la commedia “I suoceri albanesi” di Gianni Clementi, reduce dal grande successo di critica e di pubblico della scorsa stagione in tutto il territorio nazionale, riassumibile in pochi numeri: 50 città, 86 repliche, 50.000 spettatori e una lunga serie di “sold-out”.

 

 

SALA UMBERTO

Via della Mercede, 50 Roma

Tel. 06 6794753

www.salaumberto.com

giovedì e venerdì ore 21, sabato ore 17 e 21, domenica ore 17

Prezzi da 32€ a 23€

 

http://www.salaumberto.com/stagione/stagione-teatrale-2016-2017/672-i-suoceri-albanesi-2016-2017.html

 


]]>
Federica Pagni suona per Paolo Mingone di Zelig Circus Sat, 24 Dec 2016 13:14:21 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/arte_popolare/416482.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/arte_popolare/416482.html luca pagni luca pagni Il Maestro Federica Pagni suona a Santeramo in Colle per Paolo Mingone di Zelig Circus

 

In uno scenario pittoresco e suggestivo in piazza "La Pietà" a Santeramo in Colle provincia di Bari, la poliedrica artista romana di nascita santermana per amore Federica Pagni esegue al violino  "La Compagnia" di Lucio Battisti-Mogol ed altri brani appositamente rielaborati ed eseguiti per l'occasione. Un ospite d'eccezione, Paolo Mingone: comico-cabarettista-disegnatore italiano, presente nel cast di Zelig Circus su canale 5. "Mi é sembrato di stare sul set di un film di Fellini" dice l'artista brasiliano nato a San Paolo nel 1956 Paolo Mingone dopo aver ascoltato l'esecuzione a sorpresa organizzata a sua insaputa che lo ha visto protagonista "senza volere". Ancora una volta il linguaggio universale della musica arriva dritto al cuore rompendo con semplicità ed efficacia le barriere della diversità culturale, delle divergenze religiose e politiche.

 

http://www.photographers.it/free/pagnifederica/

]]>