Comunicati.net - Comunicati pubblicati - LEWIS Communication Comunicati.net - Comunicati pubblicati - LEWIS Communication Wed, 13 Dec 2017 16:10:43 +0100 Zend_Feed_Writer 1.11.10 (http://framework.zend.com) http://www.comunicati.net/utenti/877/1 Zebra Technologies: una guida all¹RFID ideata per le aziende Thu, 05 Feb 2009 15:09:08 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/72905.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/72905.html LEWIS Communication LEWIS Communication
Zebra Technologies analizza l’RFID e ne mostra le potenzialità

Gli esperti prevedono che la crisi economica farà crescere la domanda di soluzioni di Auto ID
 

Zebra Technologies, leader mondiale specializzato nelle soluzioni stampa on-demand e di identificazione automatica, annuncia la disponibilità di una guida all’RFID ideata per aiutare le aziende a capire meglio questa tecnologia e come il suo impiego possa supportarle durante questo periodo di crisi economica.
 
La guida, chiamata “Think you know RFID?”, offre alle aziende una serie di idee e suggerimenti riguardo questa tecnologia e affronta i miti che più comunemente vengono ad essa associati. L’RFID, infatti, va bene in un’economia forte, ma continua a prosperare anche in condizioni economiche sfavorevoli, perché viene adoperata in un ampio numero di mercati quali la vendita al dettagli, la logistica, il tempo libero e la sanità.
 
“Durante la recessione degli anni ’90 le vendite di RFID sono cresciute, nonostante gli alti costi, perché l’impiego di questa tecnologia ha aiutato le aziende a ottimizzare i propri obiettivi. È molto probabile che avremo uno scenario simile man mano che entreremo nel vivo dell’attuale crisi. Molte aziende stanno infatti avendo un notevole ritorno sugli investimenti grazie all’utilizzo dell’RFID e questo attira l’attenzione del mercato,” ha dichiarato Christine Watts, VP Marketing EMEA di Zebra Technologies.
 
“È solo una questione di tempo, ma prima o poi avremo anche in Europa lo stesso sviluppo della tecnologia RFID che c’è stato in America. Per questo motivo Zebra Technologies ha aumentato gli sconti offerti ai partner specializzati in questa tecnologia che hanno aderito al nostro programma PartnersFirst, ha reso disponibili alcuni upgrade per la propria linea di prodotti RFID, e ha lanciato una nuova serie di stampanti RFID,” ha aggiunto Watts.
 
Oltre a spiegare l’RFID e il perché della sua espansione nel mercato, la guida “Think you know RFID?” analizza cinque miti che clienti e prospect solitamente associano a questa tecnologia.
 

RFID - i cinque più grandi miti


1)    2009: l’anno in cui l’utilizzo dell’RFID esploderà - l’RFID è una tecnologia e come tale si sviluppa gradualmente nel tempo. Ogni anno vengono effettuate nuove implementazioni e all'interno della sfera della tecnologia mobile l’RFID ha i propri ambiti applicativi
2)    È tutta una questione di commesse - le commesse sono importanti, ma ci sono molti altri elementi che fanno crescere questa tecnologia
3)    Metteranno un tag su tutti gli animali e poi anche sulle persone - l’utilizzo di tag RFID sugli animali domestici è già una realtà, ma senza dubbio i chip RFID non verranno mai impiantati sugli esseri umani
4)    Tra dieci anni l’RFID avrà soppiantato l’uso dei barcode - la tecnologia RFID è ideale in alcuni casi, ma in altri i barcode sono la soluzione ottimale
5)    Interferenze negli ospedali? Tutta colpa dell’RFID - questo è allarmismo. L’RFID è sicuro e consente un risparmio di tempo e risorse al personale ospedaliero
 
“Lavoriamo con l’RFID da dieci anni e vantiamo una grande esperienza in questa tecnologia all’interno di numerosi mercati. Crediamo che l’accettazione dell’RFID abbia implicazioni strategiche enormi per i rivenditori al dettaglio, i produttori e i fornitori,” ha continuato Watts.
 
Zebra Technologies ha lavorato con molti partner e fornitori per l’implementazione della tecnologia RFID all’interno delle loro operazioni. Tra i clienti più importanti ci sono: US Airforce, Sony Computer Entertainment, e Heartlands Hospital. “È importante che aziende di diversi mercati lavorino insieme, per sfruttare al massimo le possibili sinergie. Ed è durante i tempi difficili che vediamo prosperare la tecnologia RFID, perché le aziende ne realizzano i benefici,” ha concluso Watts.
 
 

]]>
Zebra Technologies presenta HC100 Patient I.D. Wristbanding Wed, 27 Aug 2008 12:13:58 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/61510.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/61510.html LEWIS Communication LEWIS Communication
Zebra Technologies presenta HC100™ Patient I.D. Wristbanding

L’unione di una stampante termica e dei braccialetti con rivestimento antimicrobico migliora i processi di identificazione dei pazienti e la sicurezza all’interno delle strutture ospedaliere

Zebra Technologies (Nasdaq: ZBRA), leader mondiale nelle soluzioni di stampa termica on-demand per il settore medico, presenta la prima soluzione per la produzione di braccialetti da polso per l’identificazione dei pazienti completa e integrata, che unisce l’ingombro ridotto della stampante termica HC100™ con cartucce di stampa semplici da caricare, contenenti i braccialetti Z- Band® Direct dotati di rivestimento antimicrobico. Questa soluzione rende la stampa di braccialetti per l’identificazione più semplice ed economica ed è ideale per le strutture sanitarie.

“La perdita o il danneggiamento dei braccialetti sono tra le principali cause di errore medico,” ha dichiarato Cristina De Martini, global practice leader della divisione healthcare di Zebra Technologies. “Utilizzando braccialetti dotati di codici a barre, gli ospedali assicurano la corretta identificazione dei pazienti prima di prelievi e della somministrazione di cure o trasfusioni, riducendo così nettamente la possibilità di errori e garantendo maggior sicurezza ai pazienti”.

Progettata per consentire la massima facilità d’uso, la nuova soluzione di identificazione dei pazienti di Zebra Technologies unisce la stampante termica HC100™ con cartucce di stampa semplici da caricare, contenenti i braccialetti termici Z Band® Direct - gli unici braccialetti con rivestimento antimicrobico attualmente disponibili sul mercato. A differenza delle altre soluzioni di stampa laser, la HC100™ produce singoli braccialetti on-demand. Questo sistema evita tutta quella serie di procedure che spesso rallentano le operazioni negli ospedali, come caricare le etichette all’interno dell’apposito cassetto, stamparle, incollarle al braccialetto e applicare la guaina protettiva, consentendo quindi un risparmio in termini di tempo e denaro.

Dotata di una smart card in grado di rilevare il tipo di braccialetto utilizzato e di calibrare automaticamente le impostazioni per una qualità di stampa ottimale, la soluzione HC100™ Patient I.D. Wristbanding facilita e velocizza il procedimento di scansione, producendo codici a barre e testi in grado di resistere ad acqua, sangue, sapone e a qualsiasi liquido, per una durata superiore alla degenza media dei pazienti. La stampante HC100™ è compatibile con tutte le cartucce Zebra, sia bianche che a colori, nei formati per neonati, bambini e adulti, sia con chiusura adesiva che con clip. Un rivestimento antimicrobico agli ioni di argento, in attesa di brevetto, è in grado di impedire la proliferazione e la sopravvivenza di microrganismi quali il Tipo II, il Tipo III e il Tipo IV dello Stafilococco Aureo Resistente alla Meticillina (MRSA), la Pseudomonas Aeruginosa, e i batteri di Escherichia Coli, ovvero le tre principali cause di infezione presenti nelle strutture sanitarie, come dimostrato dai risultati dei test indipendenti condotti dai Northland Laboratories (USA).

Nonostante le stampanti laser non siano strutturalmente idonee a stampare grandi quantità di braccialetti adesivi ed etichette, la soluzione HC100™ Patient I.D. Wristbanding è stata progettata per la produzione di grandi volumi di braccialetti. In questo modo, gli amministratori possono elaborare rapidamente l’accettazione dei pazienti senza dover continuamente sostituire i supporti nella stampante e doversi preoccupare di operazioni di manutenzione, che sono ridotte al minimo.

La soluzione HC100™ Patient I.D. dispone di una connettività wireless integrata, che semplifica notevolmente l’implementazione e consente agli utenti di trasportare agilmente la stampante da un reparto ospedaliero all’altro. Inoltre, lo stretto rapporto tra Zebra Technologies e i rivenditori di software HIT (Health Information Technology) velocizza l’integrazione della soluzione HC100™ Patient I.D. con le applicazioni ADT (Admission Discharge Transfer - Sistema di Ammissione e Anagrafica).

Per ulteriori informazioni su Zebra Technologies e i suoi prodotti, visitare il sito: www.zebra.com


]]>
Wonderware amplia la rete di partner grazie al nuovo Innovation Partner Program Mon, 21 Jul 2008 15:49:00 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/60372.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/60372.html LEWIS Communication LEWIS Communication
Wonderware amplia la rete di partner grazie al nuovo Innovation Partner Program

Wonderware, business unit di Invensys, leader mondiale nel settore del software per l’automazione industriale e la gestione delle informazioni in tempo reale, annuncia l’ampliamento della propria rete di partner presentando Wonderware Innovation Partner Program, il nuovo programma per favorire la collaborazione interaziendale nello sviluppo di soluzioni innovative per un ampio numero di mercati verticali.
 
Wonderware Innovation Partner Program è aperto a tutti i diversi soggetti che costituiscono l’ecosistema di Wonderware: importanti società software e hardware, system integrator, oltre a partner strategici nei settori IT, ERP e di automazione industriale.
 
Le società che faranno parte del Wonderware Innovation Partner Program utilizzeranno Wonderware System Platform per l’implementazione di progetti di automazione e information technology. Wonderware System Platform, realizzata su standard industriali aperti e basata su tecnologia ArchestrA®, fornisce un’unica piattaforma software per la gestione delle attività in tempo reale integrando applicazioni SCADA, HMI, MES (Manufacturing Execution Systems) ed EMI (Enterprise Manufacturing Intelligence).
 
Wonderware Innovation Partner Program comprende tre livelli: Registered, Certified ed Endorsed, identificando con quest’ultimo il livello più stretto di partnership. La rete distributiva di Wonderware avrà il compito di promuovere e vendere l’offerta dei partner definiti “Endorsed”, assicurando loro un supporto di prima linea. Inoltre, i membri Certified ed Endorsed otterranno notevoli vantaggi grazie alla condivisione di tecnologie, allo sviluppo congiunto di strategie di marketing e di business, alla presenza di una struttura di supporto tecnico comune e, più in generale, potranno contare sull’esperienza e sul know-how di Wonderware.
 
“L’obiettivo di Wonderware è quello di permettere ai propri clienti e partner di espandere la loro capacità di innovazione,” ha dichiarato Mark Davidson, Vice President Global Marketing. “Grazie all’utilizzo di un’unica piattaforma software e di strumenti comuni, clienti e partner potranno accelerare il loro cammino verso l’innovazione, migliorare le capacità di differenziazione e collaborazione, riutilizzando soluzioni all’interno dell’intero ecosistema Wonderware che conta più di 4.000 aziende”.
 
I primi partner che hanno superato i requisiti per i livelli Registered e Certified e ai quali è stato offerto di diventare Wonderware Endorsed Partner sono Mtelligence, Kepware e Software Toolbox.
 
Kepware Technologies, estende l’offerta di dispositivi di comunicazione di Wonderware. Insieme a Kepware, Software Toolbox è stato scelto per fornire maggiore supporto sui prodotti Kepware.
 
Mtelligence è un’azienda leader nelle soluzioni di intelligence per la manutenzione (CBM, Condition Based Maintenance) in grado di collegare impianti produttivo e sistemi gestionali. MIMOSA Interop Server (MIS), prodotto simbolo dell’azienda, consente ai clienti Wonderware di integrare completamente i sistemi plant floor ai principali sistemi di Enterprise Asset Management (EAM), quali SAP PM, IBM Maximo, Infor Datastream, AssetPoint Tabware e Indus EMPAC.
 
Un’ulteriore risorsa per le aziende che aderiscono al Wonderware Innovation Partner Program è rappresentata da Wonderware Developer Network. La nuova community virtuale di Wonderware che mette a disposizione una vasta quantità di risorse per facilitare la collaborazione tra clienti e partner che hanno aderito al programma di supporto Customer First.


]]>
Wonderware presenta CUSTOMER FIRST e DEVELOPER NETWORK Wed, 02 Jul 2008 16:20:00 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/59354.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/59354.html LEWIS Communication LEWIS Communication
Wonderware presenta CUSTOMER FIRST, il nuovo programma di supporto tecnico clienti, e la nuova community DEVELOPER NETWORK

Wonderware, business unit di Invensys, leader mondiale nel settore del software per l’automazione industriale e la gestione delle informazioni in tempo reale, ha annunciato il lancio di Wonderware Customer First, il nuovo programma di supporto tecnico multi-level, per aiutare i propri clienti, a ottenere il massimo valore dalle soluzioni software Wonderware.
 
E’ stato presentato, inoltre, Wonderware Developer Network, un innovativo ambiente virtuale di incontro e scambio di idee, che mette a disposizione una vasta quantità di risorse per facilitare la collaborazione tra clienti, system integrator e terze parti che hanno aderito al programma di Customer First.
 
Il programma Wonderware Customer First prevede diverse modalità di supporto pensate per rispondere alle specifiche esigenze del cliente: supporto 24X7, team tecnico dedicato, servizio di risposta immediata in caso di emergenza, aggiornamenti software e suggerimenti in materia di sicurezza e architettura software.
 
Customer First va oltre i tradizionali programmi di supporto tecnico: non solo il cliente riceve una risposta tempestiva in presenza di problematiche tecniche, ma viene supportato in tutte le fasi di pianificazione, realizzazione, implementazione, funzionamento ed evoluzione delle applicazioni.
Wonderware Customer First offre al cliente la possibilità di scegliere tra quattro diversi livelli di supporto in base alla complessità e criticità delle attività svolte, alla maturità delle applicazioni e all’esperienza delle risorse impiegate sul progetto.
 
“Il programma Wonderware Customer First ha l’obiettivo di offrire supporto tecnico e servizi di altissimo livello, che soddisfino e superino le aspettative dei clienti nel corso di tutto il ciclo di vita di un’applicazione,” ha affermato Mike Pring, vice presidente, Customer Support and Services di Wonderware.
 
Tim Sowell, vice presidente, Solution Strategy and Ecosystem di Wonderware, commenta così il nuovo Wonderware Developer Network: “La natura collaborativa di questa community rappresenta un valido aiuto per migliorare la produttività dei membri di Wonderware Customer First,” ha affermato Tim Sowell,. “Questa nuova community online riunisce le persone più attive e innovative dell’intero ecosistema Wonderware, includendo clienti, system integrator, sviluppatori e architecture engineer di tutto il mondo. In questo modo si accede ad un’enorme quantità di risorse, si facilita lo scambio di idee, incoraggiando l’innovazione e accelerando la pianificazione e la realizzazione di progetti di successo.”
 
Il team di supporto Customer First può contare su oltre 20 anni di esperienza e 100.000 aziende clienti in 180 Paesi. I membri del nuovo programma Wonderware Customer First potranno avvalersi di un team globale altamente qualificato, con in più i vantaggi di un servizio di assistenza dedicato ai loro progetti e l’accesso esclusivo a Wonderware Developer Network.


]]>
ù Thu, 19 Jun 2008 15:49:00 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/58624.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/58624.html LEWIS Communication LEWIS Communication
Wonderware presenta nuove soluzioni software più potenti e integrate

Wonderware, business unit di Invensys, leader mondiale nel settore del software per l’automazione industriale e la gestione delle informazioni in tempo reale, ha annunciato il lancio di nuove soluzioni software: Wonderware Operations Software 3.4 e Wonderware Performance Software 3.4, evoluzioni dell’offerta Factelligence di Cimnet, azienda produttrice di software MES acquisita nel 2007.

Le nuove applicazioni software offrono un’integrazione avanzata con Wonderware System Platform e InTouch HMI che, insieme, costituiscono un’unica piattaforma di servizi applicativi industriali compatibile con qualsiasi sistema d’automazione preesistente. Il risultato di questa integrazione si traduce in soluzioni MES (Manufacturing Execution System), EMI (Enterprise Manufacturing Intelligence), HMI (Human-Machine Interface) e SCADA  (Supervisory Control and Data Acquisition) che utilizzano un’unica piattaforma software.

Le soluzioni integrate proposte da Wonderware possono essere implementate progressivamente, a seconda dell’evolversi delle esigenze di gestione operativa: dall’implementazione di un sistema HMI su una singola macchina si può passare ad una soluzione di supervisione sull’intero stabilimento o allo sviluppo di sistemi MES / EMI multi-impianto.  

“Le nuove soluzioni integrate di Wonderware permettono di ridurre drasticamente i costi d’inventario e di garantire un tempestivo time-to-market in risposta a qualsiasi variazione della domanda. Inoltre, le soluzioni software di Wonderware permettono di sfruttare pienamente le risorse esistenti attraverso un’ottimizzazione degli asset,” ha affermato Claus Abildgren, Marketing Program Manager di Wonderware. “Un aspetto chiave di questa integrazione è l’opportunità per i tecnici di produzione di apportare continui miglioramenti nei processi produttivi attraverso un accesso alle informazioni in tempo reale”.

Wonderware Operations Software 3.4 è disponibile in due versioni: Standard e Premium, entrambe in grado di offrire livelli incrementali di funzionalità MES.

Wonderware Performance Software 3.4 fa parte dell’offerta EMI di Wonderware e comprende nuove funzionalità in grado di monitorare le diverse cause di fermo-macchina  e di effettuare approfondite valutazioni sull’efficacia complessiva dell’impianto (OEE, Overall Equipment Effectiveness) . La nuova offerta  costituisce una possibilità di evoluzione e miglioramento per chi già utilizza le soluzioni Wonderware  dal momento che possono integrarsi perfettamente con le applicazioni già installate.

L’integrazione tra queste nuove soluzioni, Wonderware System Platform e InTouch offre agli utenti modelli logici per la gestione dei dati e dei processi produttivi. Infine, Microsoft.NET, integrabile all’interno di InTouch e di altre applicazioni di visualizzazione, consente di creare template di oggetti riutilizzabili per funzioni operative strategiche in modo semplice ed intuitivo per l’utente.


]]>
³ Thu, 05 Jun 2008 16:20:00 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/57837.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/57837.html LEWIS Communication LEWIS Communication
Frost & Sullivan assegna a Wonderware il premio “Product of the year”

Quinto anno consecutivo come Top Automation e Information Software Vendor


Per il quinto anno consecutivo, Wonderware, business unit di Invensys, ha ricevuto il premio Frost & Sullivan “Product of the year 2008” per la categoria human machine interface (HMI). I software Wonderware  InTouch 10.0 e System Platform 3.0 sono stati riconosciuti per la loro capacità nell’aiutare le realtà industriali a raggiungere l’eccellenza, sfruttando al massimo l’utilizzo delle apparecchiature e l’efficacia operativa.

Tra le motivazioni che hanno deciso l’assegnazione del premio Frost e Sullivan è stata evidenziata l’identificazione da parte degli utenti di diverse funzioni dei prodotti che si distinguono per il loro livello d’eccellenza: tra queste, la facilità d’uso offerta dall’architettura ArchestrA, la sua scalabilità grazie al fatto di essere basata su oggetti, l’interoperabilità con altri hardware e l’efficace assistenza clienti. Questi fattori sono ritenuti un elemento chiave per ridurre i tempi di implementazione e diminuire i costi complessivi legati al ciclo di vita del prodotto.

Secondo Frost & Sullivan, le soluzioni software Wonderware InTouch 10.0 HMI e System Platform 3.0 sono il punto di riferimento per approcci innovativi nella gestione in tempo reale degli impianti, soprattutto in ambito discreto, ibrido e di processo. Frost & Sullivan ha anche puntualizzato che i software InTouch 10.0 HMI e System Platform 3.0 consentono alle aziende di costruire applicazioni in grado di supportare qualsiasi complessità di business. I clienti di Wonderware possono avere in un’unica soluzione integrata il controllo di supervisione, la manutenzione preventiva, il controllo qualità, l’elaborazione sequenziale, la genealogia del prodotto, la gestione delle ricette e l’analisi del downtime.

“Wonderware conosce sempre perfettamente le sfide che le aziende devono affrontare in tema di automazione e continua a sviluppare, con grande successo, soluzioni che integrano l’automazione con i sistemi di business,” afferma Sivakali Prasad Dasari, analista di mercato di Frost & Sullivan. “Wonderware ha sempre preceduto la concorrenza poiché ha identificato da subito nuove tendenze e approcci innovativi che vanno al di la delle aspettative del cliente.”

I software InTouch 10.0 HMI e System Platform 3.0 sono stati inoltre riconosciuti per la loro interoperabilità, che consente alle aziende manifatturiere con stabilimenti in tutto il mondo di integrare facilmente tutte le operazioni. Le soluzioni Wonderware possono essere usate per sviluppare gli strumenti necessari al fine di visualizzare in modo efficace le prestazioni di business e di stabilimento, permettendo ai clienti di migliorare esecuzione e qualità, di semplificare la strategia aziendale e di fornire prestazioni di analisi per aumentare la competitività attraverso una maggiore velocità, efficienza e innovazione.

Negli ultimi cinque anni, Frost & Sullivan ha riconosciuto il software Wonderware come il miglior prodotto innovativo di design, sviluppo e assistenza clienti. “Essere nuovamente riconosciuti da Frost & Sullivan continua a rafforzare la strategia di Wonderware volta a sviluppare software di facile utilizzo in grado di offrire rilevanti benefici di business per risolvere molte delle operazioni più difficili a livello aziendale a cui il cliente deve far fronte,” ha affermato Mark Davidson, vice presidente del marketing globale di Wonderware.

I criteri utilizzati per il premio Frost & Sullivan sono stati determinati attraverso una vasta metodologia di ricerca. Il team di analisti traccia tutti i nuovi lanci di prodotto, le spese di ricerca e sviluppo, i prodotti in fase di sviluppo, le nuove funzionalità e modifiche di prodotto. Tutti i prodotti in fase di sviluppo e quelli appena lanciati sul mercato sono considerati e valutati in base al grado di innovazione e soddisfazione del cliente. Frost & Sullivan conferisce infine i premi alle aziende che si classificano al primo posto per il successo dei loro prodotti.


]]>
Honeywell potenzia il Dolphin 7600 con la tecnologia GSM/GPRS e Windows Mobile 6 Fri, 23 May 2008 10:39:00 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/57125.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/57125.html LEWIS Communication LEWIS Communication
Honeywell potenzia il Dolphin 7600 con la tecnologia GSM/GPRS e Windows Mobile 6

Una piattaforma mobile in grado di offrire funzioni per la comunicazione vocale, l’invio di messaggi, di email e per l’accesso web agli utenti in movimento
 

Honeywell (NYSE: HON) annuncia di aver potenziato il computer mobile Dolphin 7600 con la tecnologia GSM/GPRS e con il sistema operativo mobile di Microsoft: Windows Mobile 6. Questo aggiornamento consentirà di migliorare le performance di questi apparecchi, grazie soprattutto all’integrazione di una vasta gamma di funzionalità di wide area networking (WAN) e di strumenti per velocizzare e rendere sicuro l’utilizzo delle funzionalità mobile.
 
Il Dolphin 7600 è un dispositivo estremamente funzionale e robusto, adatto a soddisfare le esigenze degli utenti mobile. Integrato con la tecnologia Adaptus® Imaging 5.0, l’ultimo modello della linea Dolphin dispone di diverse funzioni utili per la raccolta dati, come la scansione di codici a barre lineari o 2D, lo scatto di fotografie digitali e l’acquisizione di firme automatiche. Il 7600 è equipaggiato con tutte le tecnologie wireless necessarie per il collegamento con i vari network telefonici, delle aziende e con gli apparecchi periferici per connessioni in tempo reale. Tutte queste funzioni sono riunite in un apparecchio durevole, dal design ergonomico e adatto ad essere comodamente utilizzato con una sola mano.
 
“L’integrazione della tecnologia GSM/GPRS all’interno del Dolphin 7600 consente agli utenti mobile di comunicare sul campo e di connettersi alle informazioni mission critical, indipendentemente dal luogo in cui si trovano,” ha dichiarato Garrison Gomez, vice president of product management and mobility systems di Honeywell Imaging and Mobility. “L’unione della tecnologia versatile di raccolta dati, della connessione wireless e della potente struttura di computing, rendono il 7600 GSM lo strumento ideale per i lavoratori mobile”.
 
“Windows Mobile 6 è una piattaforma potente e flessibile che consente di rendere mobile la forza lavoro delle aziende, dotandola delle applicazioni necessarie per ottimizzare la produttività sul campo”, ha commentato John O’Rourke, general manager di Mobile Communications Business, Microsoft Corp. “Il Dolphin 7600 GSM è un ottimo esempio di dispositivo mobile che adatta i nostri software ai computer mobili aumentando le possibilità di crescita dell’azienda”.
 
Il Dolphin 7600 GSM è ideale per le applicazioni industriali leggere nei trasporti, nella logistica, nelle spedizioni postali, nel route accounting e nei servizi sul campo. Per ulteriori informazioni su Honeywell Imaging and Mobility, visitate il sito www.honeywell.com/aidc.


]]>
¹ Thu, 22 May 2008 11:00:00 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/57062.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/57062.html LEWIS Communication LEWIS Communication
I piccoli Comuni d’Italia comunicano con CommuniGate Pro

La piattaforma per le Unified Communications di CommuniGate Systems è stata scelta dall’Associazione Nazionale dei Piccoli Comuni d’Italia come piattaforma di riferimento per le comunicazioni dei propri membri
 

CommuniGate Systems, leader nelle soluzioni software di livello carrier per le Unified Communications, e Answer VAD, business partner italiano dell’azienda, annunciano di essere stati scelti dall’Associazione Nazionale dei Piccoli Comuni d’Italia (A.N.P.C.I.) all’interno della strategia volta all’adozione e allo sviluppo di nuove soluzioni a basso costo per le comunicazioni delle Amministrazioni Pubbliche delle realtà che aderiscono all’Associazione.
 
L’accordo prevede che Answer VAD si impegni a proporre ai Comuni associati all’A.N.P.C.I. la tecnologia di CommuniGate Systems, finanziando le attività di promozione, comunicazione e marketing, mentre l’Associazione si impegna ad introdurre Answer VAD alle realtà ad essa associate. A questo scopo, CommuniGate Systems e Answer VAD avranno uno spazio espositivo all’interno dello stand dell’A.N.P.C.I. (Entrata Est - Padiglione D7 - Piazza Paesaggio Urbano) ad EuroP.A., il Salone dedicato alle Autonomie Locali che si terrà a Rimini dal 4 al 7 giugno 2008, dove mostreranno alcuni casi applicativi di CommuniGate Pro, la piattaforma scalabile per le Unified Communications.
 
“Sono molto soddisfatto della convenzione stipulata tra noi, Answer VAD e CommuniGate Systems. Credo che le Amministrazioni Locali e, in particolare i nostri associati, potranno trarre un importante vantaggio dalla soluzione proposta dai nostri nuovi partner,” ha dichiarato Arturo Manera, Vice Presidente dell’A.N.P.C.I. “Grazie all’utilizzo del VoIP e quindi della comunicazione vocale via Internet è possibile garantire agli enti locali un effettivo risparmio sui costi telefonici, in linea con le ultime direttive ministeriali.”
 
Durante la manifestazione, attraverso una demo, verrà illustrato il primo progetto pilota sviluppato grazie a questo accordo. Answer VAD ha già infatti iniziato ad implementare la piattaforma CommuniGate Pro in alcuni comuni della Comunità Montana Valli del Luinese nell'Alto Varesotto: attraverso la tecnologia di CommuniGate Systems è stato possibile fornire uno strumento condiviso che consente la comunicazione via Email, Instant Messaging Sicuro e Voce tra tutti i Comuni, come fosse un unico servizio, e che permette al pubblico di chiamare gratuitamente all’interno dei Comuni coinvolti nel progetto, attraverso Internet, i servizi VoIP o la messaggistica tradizionale.
 
“Siamo molto contenti che CommuniGate Pro abbia dimostrato ancora una volta la sua validità. I piccoli comuni italiani hanno infatti bisogno di funzionalità semplici e complete, che garantiscano tempi di implementazione brevi e certi, perché non sono in grado di affrontare le spese per progetti troppo imponenti,” ha dichiarato Carlo Petrolo, South Europe and MEA Manager di CommuniGate Systems. “Questa iniziativa mostra chiaramente come sia possibile aprirsi alla popolazione in modo semplice e senza dover affrontare investimenti consistenti.”
 
CommuniGate Pro offre una piattaforma scalabile per le Unified Communications che consente alle aziende e ai service provider di offrire servizi di messaggistica e Voip tramite una piattaforma collaudata in oltre 12.000 installazioni nel mondo e che dispone di un set modulare di caratteristiche, un potente provisioning e costanti aggiornamenti abbinati ad un sistema di change management, non disponibili nelle vecchie soluzioni di messaggistica aziendale. CommuniGate Pro offre, per la prima volta in assoluto, un singolo punto di accesso per tutte le forme di comunicazione voce e dati. La sua esclusiva architettura Dynamic Clustering fornisce il 99.999% di uptime. La piattaforma estensibile per la messaggistica può supportare implementazioni di qualunque dimensione e consente agli operatori di aggiungere senza errori nodi sia front-end che back-end, senza causare alcun downtime del sistema o interruzioni del servizio.


A proposito di A.N.P.C.I.
L’A.N.P.C.I. (Associazione Nazionale dei Piccoli Comuni d’Italia) rappresenta i Comuni con popolazione inferiore ai 5000 abitanti e le Associazioni Regionali o Provinciali. L’Associazione nasce a difesa dei Piccoli Comuni e si prefigge principalmente lo scopo di svolgere  azione di promozione e tutela delle autonomie e delle risorse locali nell’ambito delle attuali suddivisioni amministrative; rappresentare  gli interessi dei Comuni associati dinanzi agli organi centrali dello Stato, agli Organismi Comunitari, al Comitato delle Regioni e ad ogni altro organismo istituzionale; promuovere lo studio dei problemi che interessano direttamente gli Enti Locali e proporre le soluzioni relative; partecipare alla contrattazione collettiva di lavoro per il personale degli Enti; svolgere  azione di informazione degli Enti associate; promuovere  e coordinare  le relazioni internazionali e le attività di cooperazione allo sviluppo e promuovere lo sviluppo economico e sociale e la competitività dei piccoli Comuni. Attualmente aderiscono all’Associazione 5.836 piccoli Comuni, che rappresentano il 72% degli 8.104 comuni italiani.
Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.anpci.it
 
A proposito di CommuniGate Systems
Fondata nel 1991 in Germania, con sede a Mill Valley - California, CommuniGate Systems sviluppa soluzioni software di classe carrier per le Unified Communications e la trasmissione di contenuti multimediali destinate a provider di servizi mobili e broadband che intendano fornire servizi a valore aggiunto e soluzioni SaaS. CommuniGate Systems fornisce potenti framework mash-up per Unified Communications e applicazioni multimediali e di intrattenimento per portali web, social network, comunità mobili e aziendali. L’azienda sta rivoluzionando il mercato grazie alla sua speciale piattaforma basata su tecnologia Flash (Pronto!) che unisce tutte le forme di comunicazione e sta aumentando la mobilità grazie alle applicazioni Web 2.0.
Oltre 12.000 clienti, per un totale di 130 milioni di utenti finali, si affidano ai prodotti CommuniGate Systems per soddisfare le loro esigenze di comunicazione voce e dati attraverso un unico identificativo email. La piattaforma per le Unified Communications assicura flessibilità, performance e scalabilità elevate grazie a un'architettura sperimentata che non ha eguali in tutto il settore. La tecnologia di CommuniGate Systems potenzia i prodotti di partner OEM che vanno dai sistemi real-time embedded alle piattaforme di messaggistica unificata dei principali operatori di rete mondiali. L'ambiente di sviluppo aperto della società, corredato da API intuitive, assicura la massima espansibilità e flessibilità attraverso un'esclusiva tecnologia di clustering che fornisce un'operatività del 99,999% anche negli ambienti applicativi più esigenti.
CommuniGate Systems è il fornitore più fidato e stabile da punto di vista finanziario che mantiene i livelli più elevati in tema di customer satisfaction nel settore Rich Media Communications, e vanta un network mondiale di oltre 175 partner.
Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.communigate.com

]]>
à Wed, 21 May 2008 11:30:00 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/56999.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/56999.html LEWIS Communication LEWIS Communication
Wonderware presenterà le sue applicazioni software Geo-SCADA in occasione di POWERGRID Europe
 

Wonderware, business unit di Invensys e azienda leader nel software per l’automazione industriale e la gestione delle informazioni in tempo reale, presenterà le sue soluzioni software SCADA a distribuzione geografica (Geo-SCADA) durante la conferenza POWERGRID Europe , che si terrà a Milano, dal 3 al 5 luglio prossimi. Wonderware sarà presente allo stand 5/B31. L’evento è il più importante forum a livello Europeo dedicato ai professionisti delle utility per discutere le sfide legate alla trasmissione e distribuzione di energia elettrica.
 
La tecnologia di Wonderware offre non solo un supporto per soddisfare le esigenze attuali di questo settore, ma una piattaforma per crescere e andare incontro ai bisogni futuri. Le soluzioni software Geo-SCADA di Wonderware offrono infatti una potente infrastruttura tecnologica produttiva, in grado di migliorare gli asset e i sistemi del mercato energetico e forniscono una piattaforma flessibile, sicura e aggiornabile, per ambienti Geo-SCADA. Queste soluzioni sono realizzate e integrate con un’unica architettura software aperta e scalabile, che può connettersi praticamente con qualsiasi sistema di automazione, unità periferica remota (RTU), dispositivo elettronico intelligente (IED), controller logico programmabile (PLC), database, archivio storico o sistema di business attualmente in uso.
 
La flessibilità e l’agilità di cui l’industria di distribuzione dell’energia ha bisogno, per gestire in tempo reale i continui cambiamenti di questo mercato, sono garantite da System Platform. La natura aperta di questa piattaforma consente agli utenti di espandere i propri sistemi esistenti senza dover acquistare nuove unità hardware o nuovi sistemi di controllo.
 
La piattaforma associa inoltre i dispositivi di produzione a template contenenti comunicazioni con altri componenti del sistema, script, allarmi, storici, grafici e sicurezza. Quando l’utente necessita di variare un parametro associato ad un dispositivo del sistema SCADA, deve semplicemente utilizzare il template per apporre le opportune variazioni. Tutte le istanze derivanti dal template, connesse ai dispositivi, conterranno le modifiche apportate al template stesso con un grande risparmio di tempo da parte degli utenti.
 
“La Commissione Europea ha individuato fattori chiave che rappresentano una sfida per lo sviluppo di nuove e efficienti reti elettriche, tra cui la liberalizzazione del mercato, le reti elettriche paneuropee, la produzione centralizzata e distribuita, il miglioramento di reti già esistenti e le politiche ambientali” ha affermato Eduardo Ballina, business manager Geo-SCADA di Wonderware. “ Con le soluzioni aperte e scalabili Geo-SCADA di Wonderware, le aziende non devono più rimanere intrappolate in sistemi proprietari difficili da mantenere e da migliorare. Il sistema Geo-SCADA fornisce la flessibilità che serve per crescere, di pari passo con le evoluzioni dei clienti e le richieste del mercato”.
 
Arizona Public Service, uno dei principali fornitori di energia elettrica per l’Arizona e gli stati confinanti; CNFL (Compania National de Fuerza y Luz), la principale società distributrice di energia elettrica in Costa Rica;  Kansas City Power & Light, tra le prime aziende per la fornitura dei elettricità in Kansas, sono solo alcune delle aziende del mercato elettrico che, in tutto il mondo, si affidano alle soluzioni Wonderware per rispondere alle sfide di un ambiente in continua evoluzione e caratterizzato da continui cambiamenti.  
 
Per saperne di più sulla conferenza POWERGRID Europe: www.pgrid07.events.pennnet.com
 
 
Wonderware Italia S.p.A. con sede a Gallarate ed un ufficio di rappresentanza a Roma, propone soluzioni tecnologiche per il manufacturing e gestione dei processi negli impianti complessi. Consulenza progettuale, audit con l’impresa cliente, supporto tecnico qualificato e profonda conoscenza dei sistemi di automazione e di gestione delle informazioni, sono gli asset portanti che rendono Wonderware Italia leader nel segmento delle soluzioni integrate per l’automazione industriale.
Per maggiori informazioni, visitate il sito internet www.wonderware.it

Wonderware USA
è una società californiana parte di Invensys Systems Inc.
Fondata nel 1987, Wonderware è stata la prima ad utilizzare il sistema operativo Microsoft Windows per le applicazioni HMI nel settore manifatturiero. Con oltre 500.000 licenze vendute in oltre 100.000 impianti, Wonderware è presente in tutti i settori industriali: energetico, alimentare e delle bevande, chimico farmaceutico, elettronico, metallurgico, trasporti e infrastrutture, automotive e molti altri. Le soluzioni Wonderware, basate sulla tecnologia ArchestrA di Invensys, permettono di prendere decisioni strategiche in tempo reale. Con sede a Lake Forest, California, Wonderware può contare su sedi in Nord America, Europa, Sud America e Asia che supportano un network di oltre 160 distributori.
 
Invensys Systems, Inc., è leader internazionale in tecnologia e soluzioni di produzione. Il gruppo offre alle imprese soluzioni e suite software di Industrial Intelligence al fine di migliorare i livelli di produttività, performance e rendimento incrementando al massimo il rapporto fra utile e capitale investito in tecnologie produttive e di gestione dati, eliminando costi e liquidità dalla catena di fornitura.
www.invensys.com


Ufficio Stampa Wonderware Italia:
LEWIS Communications
Simonetta Radice / Gabriele Sciuto
Tel: +39 02 36531375
Email: simonettar@lewispr.com / gabrieles@lewispr.com
Web: www.lewispr.com

Wonderware Italia S.p.A.:
Kety Frachey
Marketing Manager
Tel: +39 0331 709411
kety.frachey@wonderware.com

]]>
Control Engineering Magazine assegna a Wonderware il Top Reader Award Tue, 13 May 2008 11:49:00 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/56418.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/56418.html LEWIS Communication LEWIS Communication
Control Engineering Magazine assegna a Wonderware  il “Top Reader Award”

Wonderware, business unit di Invensys e leader mondiale nel settore del software per l’automazione industriale e la gestione delle informazioni in tempo reale, annuncia che il software Wonderware InTouch 10.0 è stato scelto dai lettori di Control Engineering Magazine per il premio “Engineers’ Choice Award” nella categoria software HMI. I prodotti vincitori sono stati selezionati in base all’utilizzo, alle innovazioni tecnologiche apportate e all’impatto sul mercato.
 
Dal 2000, Wonderware ha ricevuto sei premi da questa rivista, grazie ai tanti prodotti leader di settore e alle innovazioni tecnologicheda essi apportate. Questo è il terzo anno consecutivo che Wonderware riceve il premio più importante.
 
I candidati per il premio vengono scelti tra i nuovi prodotti e soluzioni pubblicati e recensiti sulla rivista Control Engineering, sulla sua versione online e sulla newsletter. Le schede per votare vengono inviate a lettori che sono responsabili o possono influenzare l’acquisto del prodotto, o che stanno utilizzando le tecnologie elencate in ogni categoria.

I premi “Control Engineering Engineers Choice” sono rilevanti, in quanto frutto di una scelta operata dagli stessi ingegneri che lavorano nel mercato del controllo e che sanno perfettamente quali sono i tipi di strumenti di cui hanno bisogno per realizzare con successo i  propri progetti, “ ha affermato Marc Moschetto, Direttore Editoriale di Control Engineering. “Per la scelta dei prodotti da inserire in ogni categoria, è stato chiesto ai nostri lettori di considerare quali fattori hanno impatto sulle loro responsabilità quotidiane. InTouch 10.0 HMI di Wonderware è stato segnalato come il software HMI più innovativo che sia stato presentato nel 2007”.
 
InTouch 10.0 rappresenta l’ultima generazione del popolare software HMI di Wonderware, dotato delle nuove funzionalità grafiche di ArchestrA. Le sue intelligenti capacità grafiche fanno in modo che HMI InTouch 10.0 possa offrire una visualizzazione completa a tutti I livelli aziendali per un gran numero di applicazioni real time. InTouch 10.0 presenta oltre 200 nuove funzioni, offrendo la più intuitiva interazione grafica e le più recenti tecniche di animazione, potenziando al massimo la risposta e la comprensione dell’operatore e riducendo al minimo gli sforzi compiuti a livello di progettazione e sviluppo. Dal suo lancio sul mercato, InTouch è stato installato in più di 100,000 stabillimenti in tutto il mondo, una percentuale pari al 33% delle 305.544 fabbriche attive con 20 o più dipendenti.
 
Dal 1989, data del suo lancio, il software InTouch HMI di Wondeware è stato apprezzato per i suoi progressi innovativi in ambito tecnologico, ricevendo più di 10 premi da riviste come “Control Engineering”, “Control” e “Process & Control Engineering” e inoltre è stata riconosciuta in una survey della società di ricerche di mercato Frost & Sullivan.
 
“Essere scelti dai lettori di Control Engineering è un risultato significativo per Wonderware” ha evidenziato Rashesh Mody, vice presidente della gestione del prodotto. “Questo riconoscimento sottolinea infatti il nostro impegno volto a un costante miglioramento nelle offerte dei prodotti, in modo da fornire agli ingegneri applicazioni HMI che permettano a loro di ottenere un’eccellente operatività nei settori industriali e produttivi. Wonderware è famosa per le sue innovative metodologie volte connettere tra loro persone e informazioni e noi continueremo su questa linea di sviluppo, concentrati su questo obiettivo”.

 

]]>
Zebra Technologies acquisisce Multispectral Solutions, Inc Mon, 28 Apr 2008 15:20:00 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/55657.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/55657.html LEWIS Communication LEWIS Communication
Zebra Technologies acquisisce Multispectral Solutions, Inc

Il leader nella tecnologia Ultra Wideband accresce il portafoglio di soluzioni per l’identificazione e il monitoraggio di Zebra Technologies
 

Zebra Technologies Corporation (NASDAQ:ZBRA) annuncia l’acquisizione di Multispectral Solutions, Inc (MSSI). Con sede centrale a Germantown (MD), MSSI è fornitore globale di tecnologia RTLS (Real Time Location System) Ultra Wideband (UWB) e di altre tecnologie wireless basate sull’UWB. I termini della transazione non sono ancora stati divulgati. MSSI diventerà parte della business unit Zebra Enterprise Solutions.
 
“I prodotti e la tecnologia di MSSI sono un ottimo complemento per le soluzioni che utilizzano il protocollo Gen2 per l'Rfid passivo e per gli altri prodotti di RFID attivo di Zebra Technologies,” ha dichiarato John Dillon, senior vice president di Zebra Technologies e general manager di Zebra Enterprise Solutions. “La tecnologia UWB di MSSI gode di un’ottima reputazione per quanto riguarda la qualità e l’innovazione, ed è di particolare interesse, per la precisione nella localizzazione e i costi contenuti, negli ambienti industriali. Questo ci permetterà di fornire nuove soluzioni per i nostri clienti al fine di individuare, monitorare e gestire asset, persone e operazioni.”
 
I prodotti MSSI, incluso il sistema di localizzazione in tempo reale Sapphire DART, sono attualmente utilizzati in ambiti quali produzione, distribuzione, vendita al dettaglio e amministrazione all’interno di una vasta gamma di applicazioni per il monitoraggio degli asset e delle persone. I sistemi MSSI sono usati, ad esempio, per localizzare il personale in ambienti ad alto rischio, come le raffinerie, al fine di fornire una maggiore sicurezza industriale. Altre importanti applicazioni delle soluzioni MSSI includono la localizzazione e il monitoraggio di prodotti IT aziendali ad alto valore nei data center di grandi dimensioni, e il monitoraggio di inventari e attrezzature per la gestione del materiale e dei componenti in ambienti manifatturieri complessi.
 
Fondata nel 1988 dal Dr. Robert J. Fontana, membro della IEEE (Institute of Electrical and Electronic Engineers), la pluripremiata MSSI è pioniera nello sviluppo e nella commercializzazione di UWB, una tecnologia sviluppata per trasmettere e ricevere segnali mediante l'utilizzo di impulsi di energia in radiofrequenza di durata estremamente ridotta. La larghezza della banda fa sì che la densità di energia sia molto bassa, e che quindi le comunicazioni siano difficilmente intercettabili, mentre la brevità dell'impulso rende l'UWB poco sensibile alle interferenze. Questo protocollo di trasmissione di dati wireless è dunque ideale negli ambienti elettronicamente “chiassosi” come le fabbriche, i magazzini e le sale computer. La tecnologia UWB consente di localizzare asset e persone con estrema precisione. Inoltre, le piccole dimensioni, il basso costo e la lunga durata della batteria dei trasmettitori UWB rendono le soluzioni che incorporano questa tecnologia un’ottima scelta per la localizzazione in tempo reale di numerosi beni e persone, sia per motivi di salvaguardia e che di sicurezza.
 
“Entrando a far parte di Zebra Technologies, saremo in grado di accelerare lo sviluppo e la distribuzione delle nostre soluzioni UWB,” ha dichiarato Dr. Fontana. “La solidità finanziaria di Zebra, la portata globale e la profonda conoscenza di diversi settori la rendono l’organizzazione ideale con cui andare avanti.”
 
Zebra Enterprise Solutions è formata da Navis, proveo e Wherenet acquisite nel 2007. Questa business unit di Zebra Technologies dimostra la leadership dell’azienda nella fornitura di soluzioni complete per le attività di monitoraggio e localizzazione, e per l’ottimizzazione delle esigenze nella catena di fornitura globale.
 
Zebra Technologies Corporation aiuta le aziende ad individuare, monitorare e gestire gli asset, le operazioni e le persone attraverso l’uso di speciali stampante digitali on-demand e di soluzioni di identificazione automatica. In oltre 100 Paesi nel mondo, più del 90% delle aziende Fortune 500 usano le innovative e affidabili stampanti Zebra, dai materiali di consumo, dai prodotti e software RFID per aumentare la produttività, migliorare la qualità, ridurre i costi e offrire un servizio migliore alla clientela.
 
Per ulteriori informazioni su Zebra Technologies e i suoi prodotti, visitare il sito: www.zebra.com

 

]]>
Wonderware si aggiudica la certificazione Service Capability and Performance Tue, 22 Apr 2008 14:49:00 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/55365.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/55365.html LEWIS Communication LEWIS Communication
Wonderware si aggiudica per il quinto anno consecutivo la prestigiosa certificazione Service Capability and Performance

Wonderware, business unit di Invensys e azienda leader nel software per l’automazione industriale e la gestione delle informazioni in tempo reale, ha ottenuto per il quinto anno consecutivo la certificazione SCP (Service Capability and Performance). Il team del Technical Support Center di Wonderware ha infatti completato con successo il processo di certificazione, grazie a valutazioni rigorose e indipendenti di best practice nel mercato dei servizi, che rappresenta da sempre un duro banco di prova per le organizzazioni di tutto il mondo impegnate a offrire assistenza tecnica.
 
“I risultati del processo di auditing del 2007 dimostrano che il Wonderware Technical Support Center sta offrendo prestazioni ad altissimo livello, nel pieno rispetto dei rigorosi requisiti definiti nell’SCP Standard Support” ha affermato Gordy Stauffer, revisore SCP in Service Strategies Corporation.
 
Ottenere la certificazione in base al Support Standard SCP richiede verifiche complete on-site che confermino la capacità delle aziende di rispondere ai requisiti di circa 100 diversi fattori di business. “Le organizzazioni certificate devono dimostrare il loro impegno costante nel mantenere standard di alto livello, tramite verifiche annuali di ricertificazione, come Wonderware ha fatto negli ultimi 5 anni.
 
L’organizzazione di assistenza e servizi ai clienti di Wonderware e la rete associata di provider certificati offrono assistenza tecnica a più di 100,000 clienti in tutto il mondo. Questi team di servizi e assistenza globale possiedono grande competenza nelle soluzioni d’automazione e d’informazione in moltissimi settori di mercato. I provider di assistenza e di training certificati Wonderware, nonché i consulenti applicativi, aiutano i clienti a raggiungere i più alti ritorni sui loro investimenti software.
 
Per ottenere la certificazione SCP, un’azienda deve rispondere a rigorosi requisiti nei servizi di assistenza ai clienti. “Le aziende sono valutate in molti ambiti, tra cui feedback dei clienti, servizi di consegna, corsi di formazione, gestione totale della qualità, vendite e servizi, ricerca e sviluppo, impegno e strategia dell’azienda.
 
“La verifica e il processo di certificazione SCP confermano la dedizione di Wonderware al perseguimento dell’eccellenza a livello operativo e il suo impegno a raggiungere i livelli più alti nella customer satisfaction” ha affermato Neal Hatton, direttore Wonderware per l’assistenza tecnica. “Questo eccezionale team di professionisti che costituisce il Technical Support Center di Wondeware è dedicato a offrire un’assistenza di altissimo livello alle aziende clienti in tutto il mondo.“ Questa organizzazione aziendale estremamente competente offre assistenza tecnica di grande precisione e risoluzione di problemi e sostiene una vasta rete di oltre 2.000 provider certificati Wonderware che accompagnano giorno per giorno i clienti in tutto il mondo”.
 
Per saperne di più sulla certificazione SCP, consultate il sito www.scpcertification.com

 

]]>
Wonderware raggiunge un importante traguardo Tue, 15 Apr 2008 11:30:00 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/54926.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/54926.html LEWIS Communication LEWIS Communication
Wonderware raggiunge un importante traguardo:
più di 500.000 licenze software in oltre 100.000 impianti industriali nel mondo
 

Wonderware, business unit di Invensys e leader mondiale nel settore del software per l’automazione industriale e la gestione delle informazioni in tempo reale, annuncia di aver raggiunto un significativo traguardo: i suoi clienti utilizzano oggi oltre 500.000 licenze software in tutto il mondo.
 
Circa un terzo degli impianti industriali su scala mondiale adotta infatti soluzioni software Wonderware. Le licenze software sono state vendute a più di 100.000 stabilimenti e strutture industriali in tutto il mondo, che rappresentano il 33% delle 305.544 fabbriche attive con 20 o più dipendenti.
 
Sono infatti oltre 100.000 - una percentuale pari al 33% delle 305.544 fabbriche attive con 20 o più dipendenti - gli impianti industriali in tutto il mondo che utilizzano le soluzioni software Wonderware.
 
“A quanto sappiamo, nessuna altra azienda di software ha mai raggiunto un simile successo, come emerge chiaramente dai numeri delle licenze e dei clienti” ha affermato Steve Garbrecht, direttore marketing di prodotto in Wonderware. “Questi numeri sono la dimostrazione di quanto le applicazioni Wonderware siano state implementate su larga scala e in diversi mercati, senza limitazioni a livello geografico. Con una base installata così ampia, Wonderware può far tesoro dell’esperienza di tutti i clienti, del canale e dei partner al fine di rilasciare software innovativi volti a offrire le migliori soluzioni disponibili sul mercato a livello operativo e di gestione delle informazioni”.
 
Wonderware ha stretto alleanze con un gran numero di system integrator, OEM, VAR e vendor di software indipendenti, al fine di poter offrire alle aziende clienti operanti nell’industria manifatturiera modalità efficienti di progettare e costruire soluzioni competitive di automazione e gestione delle informazioni. Wonderware ha clienti praticamente in tutti i settori e in tutto il mondo, che rappresentano diversi segmenti di mercato industriali e manifatturieri, tra cui quello idrico/trattamento delle acque, petrolifero e gas, alimentare e bevande, servizi pubblici, farmaceutico, elettronico, metalmeccanico e automotive.

]]>
Gruppo ALFACOD scommette sui consumabili originali di Zebra Technologies Tue, 18 Mar 2008 16:10:00 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/53446.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/53446.html LEWIS Communication LEWIS Communication
Il Gruppo ALFACOD scommette sui consumabili originali di Zebra Technologies

Workshop, guide all’uso e cataloghi dedicati per creare una cultura delle etichette di qualità nel mercato italiano

Zebra Technologies Corporation (Nasdaq: ZBRA), leader mondiale nelle soluzioni di stampa termica on-demand per lo sviluppo del business, e Gruppo ALFACOD, il maggiore distributore ed integratore italiano specializzato nei sistemi di Identificazione Automatica, annunciano di aver siglato un accordo per la realizzazione di workshop, guide all’uso e cataloghi dedicati alla linea Genuine Zebra Supplies™, con lo scopo di creare una cultura delle etichette di qualità nel mercato italiano.
 
La linea Genuine Zebra Supplies™, composta da nastri, etichette cartacee e sintetiche, cartellini e braccialetti per l’identificazione dei pazienti, si fonda sugli stessi valori di innovazione, esclusività e affidabilità che fanno di Zebra Technologies un indiscusso leader internazionale. Questi prodotti sono infatti testati in laboratorio, al fine di garantire prestazioni ottimali, ed estendere al massimo la durata delle testine di stampa. Il Gruppo ALFACOD, che si riflette nei valori di Zebra Technologies ed è da tempo impegnato a condividere conoscenze e competenze con utenti finali e rivenditori attraverso collane di dispense e corsi/meeting periodici, ha deciso di scommettere sulla commercializzazione dei consumabili originali Genuine Zebra Supplies e di dedicare loro un workshop apposito per il 27 marzo 2008 presso la sala Academy nella sede principale di San Lazzaro di Savena (per maggiori informazioni marketing@alfacod.it). Per questo progetto il Gruppo ALFACOD ha inoltre strutturato al suo interno figure dedicate, specialisti di consumabili, che sono a completa disposizione della forza commerciale, tecnica e di supporto a tutti i clienti e partner.  
 
“Troppo spesso in Italia si ha la tendenza a scontrarsi solo sul livello di prezzo, senza comprendere che a volte può essere fondamentale identificare il giusto abbinamento di materiali e applicazioni per ottenere dei vantaggi significativi” ha dichiarato Giorgio Solferini, presidente del Gruppo ALFACOD. “Crediamo nella qualità dei consumabili originali Zebra e per questo abbiamo siglato questo accordo”.
 
La linea Genuine Zebra Supplies™, con i suoi 100 tipi differenti di materiali e le sue 10 diverse formulazioni di nastri, è ideale per le applicazioni più diverse: dagli ambienti industriali ai mercati della vendita al dettaglio, dalla logistica e gestione di magazzino alla produzione, dalla ristorazione e tempo libero, dalla sanità ai servizi di parcheggio e utilità. Grazie all’esperienza sviluppata nei mercati in cui opera e alla profonda conoscenza delle stampanti, Zebra Technologies è in grado di unire le competenze dei fornitori di nastri per la stampa e quelle dei fornitori di etichette, e di colmare il vuoto tra essi per sviluppare le migliori combinazioni di prodotti.
 
“La nostra missione è quella di identificare e sviluppare soluzioni che possano ottimizzare e migliorare i processi di stampa dei nostri clienti e questo vuol dire non fermarsi alla semplice fornitura di stampanti, ma anche offrire supporto nella scelta di tutti i materiali connessi,” ha dichiarato Davide Guerra, Regional Sales Manager di Zebra Technologies Italia. “Grazie al Gruppo ALFACOD possiamo fornire ai nostri clienti un’ampia scelta di prodotti innovativi e funzionali alle loro esigenze e di trasmettere il valore aggiunto di questi prodotti”.
 
Per ulteriori informazioni sulla linea Genuine Zebra Supplies™, visitare il sito www.zebra.com


]]>
à Thu, 14 Feb 2008 16:00:00 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/51715.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/51715.html LEWIS Communication LEWIS Communication

Artesys SA e ORION Servizi Informatici s.r.l.
annunciano la creazione di una nuova realtà

La nuova realtà italiana nasce dalla condivisione di punti di forza e competenze delle due aziende
 

Artesys SA, azienda francese leader in Europa nelle aree di produzione e gestione dei sistemi informativi, e ORION Servizi Informatici s.r.l., affermata organizzazione italiana in ambito di consulenza informatica, annunciano oggi la creazione di Artesys Orion s.r.l., una nuova realtà italiana che unisce l’esperienza internazionale nella gestione dei sistemi informativi di Artesys SA e la profonda conoscenza del mercato italiano di ORION Servizi Informatici s.r.l.
 
Obiettivo di questa iniziativa è operare nel mercato italiano con un’offerta più ampia e più ricca, sia dal punto di vista delle soluzioni tecnologiche proposte sia dei brand primari acquisiti. Le due aziende, che operano nei rispettivi mercati di riferimento in qualità di System Integrator, in particolare nell’ambito del Business Service Management, e di specialisti nella gestione e progettazione di architetture di rete e nell’Information System Security, si propongono oggi come un unico gruppo capace di offrire elevati livelli di qualità, secondo gli standard ISO e le best practice ITIL.
 
Il progetto è stato avviato agli inizi del 2007 e ha richiesto a tutto lo staff oltre 200 giorni di training sull’integrazione con le nuove tecnologie. Inoltre, sono stati effettuati grossi investimenti per dotare Artesys Orion s.r.l. sia di nuovi uffici sia di una nuova struttura commerciale. Grazie a questa scelta strategica Artesys Orion s.r.l. si presenta al mercato nazionale come un’azienda rinnovata e matura, in grado di fornire ai propri clienti una consulenza tecnologica ad elevato valore aggiunto e nel contempo, ai propri partner, nuove competenze e professionalità nell’erogazione dei servizi sulle loro tecnologie, oltre ad una forte capacità commerciale di vendita dei loro prodotti.
 
“Abbiamo sempre creduto e investito molto nell’alta qualità dei nostri servizi, e puntiamo ad estendere ulteriormente questo approccio su scala internazionale. Artesys ha registrato infatti negli ultimi quattro anni una crescita di oltre il 30% e conta tra i propri clienti aziende leader in tutti i più importanti settori verticali,” ha dichiarato Eric Chenneveau, Presidente di Artesys SA. “Oggi vogliamo intensificare la nostra presenza in ambito internazionale e ORION ci è sembrata la società giusta con cui intraprendere questa iniziativa, condividendo la nostra stessa attenzione alla qualità a tutti i livelli aziendali”.
 
“Le nostre società sono altamente complementari e in sintonia per quel che concerne l'attività svolta nel settore informatico, gli investimenti nella formazione e l’impegno verso la qualità dell’offerta,” ha dichiarato Massimiliano Faraon, Amministratore Delegato di Artesys Orion s.r.l. “Questa iniziativa rappresenta uno stimolo per la realizzazione di strategie d'azione comuni che tengano conto delle peculiarità nazionali, senza dimenticare il contesto europeo”.


A proposito di Artesys SA
Artesys SA, fondata nel 2000, offre ai propri clienti soluzioni a valore aggiunto nelle aree di Management e di Production. L’offerta tecnologica - in ambiente distribuito e Mainframe - è rivolta alle principali aziende medio-grandi. Il successo dell’azienda risiede nella forte competenza sulle tecnologie dei principali player di mercato - tra cui BMC, EMC, HP e CISCO, con partnership riconosciute a livello EMEA - e nella chiara strategia commerciale che vede Artesys SA quale unico interlocutore per i propri clienti nel fornire soluzioni tecnologiche personalizzate con un ottimo rapporto costi-benefici.

A proposito di ORION Servizi Informatici s.r.l.
ORION Servizi Informatici S.r.l. nasce nel 1999 con l’obiettivo di fornire servizi IT ad alto livello tecnologico. Con 35 dipendenti e una copertura sul territorio a livello nazionale, ORION coniuga una profonda conoscenza del mercato italiano all’eccellenza tecnologica. Personale altamente qualificato e partnership con i principali player del mercato informatico tra cui HP, VMware e BMC permettono all’azienda di fornire ai propri clienti soluzioni all’avanguardia e personalizzate.
 
Per ulteriori informazioni visitare il sito: www.artesys.eu

]]>
Accordo tra Esprinet e Zebra Technologies Thu, 31 Jan 2008 08:20:00 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/50947.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/50947.html LEWIS Communication LEWIS Communication
La stampa termica è su www.esprinet.com grazie all’accordo tra Esprinet e Zebra Technologies

Le soluzioni di stampa termica per etichette e ricevute di Zebra Technologies sono distribuite da Esprinet

Zebra Technologies, leader nella fornitura di soluzioni di stampa on-demand, e Esprinet, principale distributore di prodotti informatici ed elettronica di consumo in Italia e in Spagna, annunciano di aver siglato un accordo di distribuzione relativo alle stampanti termiche di ricevute ed etichette con codici a barre ed i relativi materiali di consumo per la stampa.
 
Grazie al marchio Zebra Technologies, Esprinet entra in un nuovo mercato a fianco di un player di primo livello, e conferma la propria strategia focalizzata su innovazione e differenziazione, per offrire agli attuali clienti nuove soluzioni e idee commerciali e insieme per incontrare nuovi clienti a cui offrire una gamma sterminata di novità.
 
Attraverso questo accordo Zebra Technologies, che vede in Esprinet il partner ideale per nuovi modelli di distribuzione, avrà la possibilità di allargare ancora di più il proprio ambito di azione e uscire da un contesto tradizionalmente legato al codice a barre. Sempre più spesso infatti, le soluzioni di stampa termica sviluppate dall’azienda vengono impiegate in ambiti diversi dall’Auto ID. Recentemente, ad esempio, le stampanti mobili di Zebra Technologies sono state adottate da Coca-Cola HBC Italia, all’interno di un progetto per il miglioramento dell’efficienza operativa del processo di gestione delle consegne giornaliere, e da Philips Medical Systems, per un progetto finalizzato al miglioramento del processo di gestione dei propri macchinari e degli interventi di manutenzione straordinaria.
 
“Questo accordo permette alla nostra azienda di approcciare un nuovo mercato potenzialmente molto vasto.” - dichiara Matteo Restelli, Country Manager di Esprinet Italia - “Metteremo a disposizione di Zebra Technologies le nostre capacità logistiche, l’efficiente infrastruttura IT e la spiccata capacità di indirizzare e supportare il canale commerciale attraverso un mix vincente di piattaforma”.
 
“Il rapporto con Esprinet dura da anni, da quando cioè abbiamo implementato una soluzione finalizzata all’automazione del loro magazzino.” - ha dichiarato Davide Guerra, Regional Sales Manager di Zebra Technologies Italia - “Per questo motivo siamo estremamente soddisfatti e orgogliosi di questo accordo: la qualità e l’affidabilità delle nostre soluzioni ha fatto sì che Esprinet, da cliente, diventasse un nostro partner.”

]]>
BAMES e GSP ricevono la certificazione IZASP Tue, 20 Nov 2007 11:00:00 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/47452.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/47452.html LEWIS Communication LEWIS Communication
BAMES e GSP ricevono la certificazione
Independent Zebra Authorised Service Partner
 
Le aziende potranno fornire servizi di assistenza tecnica altamente qualificati pur non vendendo prodotti Zebra Technologies

Zebra Technologies Corporation (Nasdaq: ZBRA), leader mondiale nelle soluzioni di stampa termica on-demand per lo sviluppo del business, annuncia di aver certificato Bartolini After Market Electronics Services Srl (BAMES) e Global Service Provider srl (GSP) come Independent Zebra Authorised Service Partner (IZASP). La certificazione consentirà alle due aziende di fornire servizi di assistenza tecnica altamente qualificati pur non vendendo prodotti Zebra Technologies.
 
Il programma IZASP, che si colloca all’interno della cornice del programma PartnersFirst, è destinato a quelle aziende che non vendono i prodotti e le soluzioni di Zebra Technologies ma che grazie al proprio know-how e all’esperienza acquisita nel mercato, desiderano sviluppare servizi e assistenza post-vendita qualificati per questi prodotti. Il programma prevede un periodo di formazione mirata, al termine della quale viene rilasciata la certificazione di Zebra Authorised Service Engineer (ZASE) ai partecipanti. Ogni due anni è inoltre richiesta una verifica che accerti che gli ZASE abbiano mantenuto un livello di competenza alto, anche sui nuovi prodotti e sulle nuove tecnologie sviluppate da Zebra Technologies.
 
“Stiamo assistendo ad un’esplosione nella distribuzione dei nostri prodotti e il numero di partner che entrano in gioco cresce di pari passo. Non sempre tutti questi hanno le competenze post-vendita necessarie,” ha dichiarato Davide Guerra, Regional Sales Manager di Zebra Technologies Italia. “Grazie a questo programma riusciamo invece a garantire un servizio di assistenza sempre ai massimi livelli e siamo estremamente felici di aver già potuto certificare due aziende così importanti come BAMES e GSP”.
 
Le aziende certificate IZASP potranno usufruire di una serie di benefici tecnici, commerciali e di marketing, quali l’autorizzazione a riparare le stampanti Zebra in garanzia e non, il rimborso della manodopera relativamente alle stampanti ancora in garanzia, l’inserimento all’interno della sezione “Come acquistare” del sito Zebra Technologies, l’accesso diretto al supporto tecnico e alla banca dati di Zebra, la possibilità di ricevere via mail bollettini di aggiornamento tecnico e l’autorizzazione ad utilizzare il logo IZASP.
 
“Per questa certificazione, abbiamo voluto mettere in campo le nostre migliori risorse. Al processo di training Zebra ha infatti partecipato solo personale tecnico di livello senior, qualificato e certificato nei processi di assistenza e riparazione, secondo standard internazionali riconosciuti nell’Industria Elettronica,” ha dichiarato Marco Butta, Business Development and Sales Director di BAMES Srl. “Grazie a questa certificazione, per il futuro ci aspettiamo di consolidare il legame con Zebra, di proporci attivamente come service provider interno del Gruppo e di offrire sempre più servizi professionali al mercato”.
 
“La nostra aspettativa è di lavorare insieme a Zebra per offrire soluzioni efficienti e efficaci, prezzi interessanti ed una gamma di servizi maggiormente rivolta all’onsite così come ad altri mercati tecnologici, dove la tendenza è quella di portare le soluzioni a casa del cliente,” ha dichiarato Roberto Brocato, Amministratore di GSP Srl. “Credo che ci sia molto lavoro da fare, sono però certo che il grande entusiasmo e la voglia di fare, di tutti coloro coinvolti, inclusa Zebra, ci darà la possibilità di avere modelli di servizio e livelli di efficienza  elevati. Questo comporterà un importante riconoscimento sia per GSP sia per Zebra, che avrà un ulteriore modo per distinguersi nel suo mercato di riferimento.”


A proposito di BAMES Srl
Bartolini After Market Electronics Services (BAMES) è un’azienda leader nella fornitura di servizi innovativi per l’Industria Elettronica. Il valore distintivo è la reale capacità di fornire servizi di classe, dovuta a conoscenza ed esperienza nella tecnologia elettronica, a processi di business solidi ed innovativi maturati a servizio di brand primari dell’Industria Elettronica, ad una catena del valore offerta completa e diretta, integrata in un unico sito.
L’offerta di servizi, che rende l’azienda unica in ambito Nazionale e Europeo, comprende: sviluppo di prodotti elettronici, laboratori di analisi, produzione di apparati elettronici, riparazione, post-vendita, servizi cliente e fine vita, configurazione prodotti e noleggi operativi, logistica integrata, supply chain management.
La società ha sede operativa a Vimercate (MI). Insieme alla consociata SEM, BAMES impiega 850 persone e occupa un’area produttiva di circa 110.000 metri quadri.
Per maggiori informazioni visitare il sito www.bartoliniames.it

A proposito di GSP Srl
Global Service Provider srl, meglio conosciuta come GSP, nasce nel 2001 da un team di professionisti nei Servizi di Assistenza Hardware nell’area dell’Auto ID. In un momento di importanti cambiamenti nel mercato di riferimento, l'azienda ha inizialmente svolto riparazioni sui prodotti Telxon per poi ampliare la gamma dei prodotti assistiti quali; Symbol, Psion, Hand Held Products, Lxe, Intermec, Datalogic ed altri ancora.
Alla base del successo di GSP ci sono il modello organizzativo e il network Europeo che permettono di gestire un vasto assortimento di prodotti delle varie marche, il tutto con livelli di servizio certificati. La vocazione ad essere un’azienda di servizi hardware indipendente ha permesso a GSP di essere riconoscita come partner credibile ed affidabile. Pur essendo un’azienda che rientra tra le PMI, Dun&Breadstreet ha riconosciuto a GSP un rating di affidabilità massimo.
Per maggiori informazioni visitare il sito www.gsp01.com/ita

A proposito di Zebra Technologies
Zebra Technologies Corporation (Nasdaq: ZBRA) offre soluzioni di stampa on demand innovative e affidabili per rendere più efficiente il business e migliorare la sicurezza delle applicazioni. Zebra opera in 100 Paesi in tutto il mondo, con sede centrale europea ad High Wycombe, Regno Unito. Oltre il 90% delle aziende Fortune 500 utilizza le stampanti con marchio Zebra®. Una vasta gamma di applicazioni trae vantaggio dalle stampanti termiche di etichette, dalle etichette intelligenti, dalle ricevute e dalle stampanti di tessere Zebra, migliorando la sicurezza, aumentando la produttività elevando il livello della qualità, abbassando i costi e offrendo ai clienti un servizio migliore.
L’azienda ha venduto più di cinque milioni di stampanti, comprese le stampanti/codificatori RFID e le soluzioni di stampa wireless. La sua offerta comprende il software ZebraDesigner, soluzioni di connettività ZebraLink, i materiali di consumo Genuine Zebra e i servizi ZebraCare.
Zebra Technologies Europe Ltd, con sede nel Regno Unito, fornisce vendite e supporto per etichette specialistiche e prodotti in tutta l’area EMEA.

]]>
SANYO rafforza il brand in Italia e nomina Simone Martorina Tue, 06 Nov 2007 15:00:00 +0100 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/46632.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/46632.html LEWIS Communication LEWIS Communication
SANYO Xacti: si rafforza il brand in Italia
 
Dal mese di novembre 2007 la società scende in campo direttamente nel mercato italiano

Sanyo Fisher Sales (Europe) GmbH, azienda appartenente al gruppo giapponese Sanyo Electric Co., Ltd. che coordina in Europa tutte le operazioni di vendita e marketing per il settore del Digital Imaging e dell’elettronica di consumo, annuncia la creazione di una nuova rete di vendita diretta per l’Italia e la contestuale nomina di Simone Martorina, in qualità di Sales e Marketing Manager. Prima di entrare a far parte di SANYO, Martorina ha maturato significative esperienze nel Marketing e nelle Vendite di importanti realtà industriali e distributive del mercato italiano, come Telecom Italia, Esprinet e INFOTO Spa.
 
Con questo passo SANYO conferma il proprio interesse per il mercato italiano, da sempre considerato di primaria importanza all’interno del panorama europeo. L’azienda ha deciso infatti di investire nuove risorse per accrescere la propria competitività nel Bel Paese, attraverso la semplificazione dell’intera struttura distributiva e la creazione di un canale diretto tra produttore e rivenditore.
 
La strategia d’ingresso di SANYO sarà quindi rivolta ad espandere le attività di promozione e di vendita, cercando di rafforzare la propria posizione nel mercato italiano. Il raggiungimento di questi obiettivi è affidato al nuovo Sales e Marketing Manager per l’Italia, Simone Martorina, che si occuperà di coordinare tutte le operazioni di SANYO Consumer Electronics.
 
“La nomina di Simone Martorina è il primo passo di una strategia più articolata che ha lo scopo di dare nuova vitalità al profilo dell’azienda in Italia,” ha dichiarato Stephan Madl, General Manager di SANYO Consumer Electronics. “Questo passo rappresenta un’occasione importante per rilanciare Xacti, il brand legato alle Digital Movie, con prodotti che integrano in un solo strumento dal design accattivante e all’avanguardia, una fotocamera digitale e un camcorder dalle funzionalità innovative”.
 
Martorina avrà dunque il compito di attuare la strategia d’ingresso nel mercato italiano per  guadagnare nuove quote nel segmento delle videocamere digitali compatte, con l’obiettivo di raggiungere una posizione di rilievo tra i brand che puntano sull’Alta Definizione. Recentemente infatti l’azienda ha lanciato due nuovi modelli basati proprio sulla tecnologia HD, la Xacti HD1000 e la Xacti HD700.
 
“Il nuovo investimento nel mercato italiano rappresenta per SANYO e per me una sfida estremamente stimolante e un’occasione importante per confermare il successo e la posizione già raggiunti a livello europeo,” ha dichiarato Simone Martorina.
 
La nuova struttura, oltre ai prodotti di Digital Imaging, si occuperà della distribuzione diretta di TV LCD con tecnologia HD, videoproiettori Home Cinema, Sistemi Hi-Fi e dell’innovativa linea di batterie ricaricabili Eneloop.
 

]]>
Due acquisizioni per Zebra Technologies Tue, 16 Oct 2007 15:10:00 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/45487.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/45487.html LEWIS Communication LEWIS Communication Zebra Technologies acquisisce Navis
 
L’acquisizione aumenta la capacità di Zebra di fornire soluzioni per il monitoraggio degli asset e la localizzazione;
L’azienda annuncia inoltre l’acquisizione di proveo, fornitore di sistemi RTLS

Zebra Technologies Corporation (NASDAQ: ZBRA) annuncia di aver siglato un accordo per l’acquisizione di tutte le quote di Navis Holdings, LLC, fornitore di soluzioni globali per la gestione della logistica, degli asset, degli inventari e dei flussi di trasporto via cargo attraverso la catena di fornitura, per circa 145 milioni di dollari in contanti, soggetti alle modifiche applicabili durante la fase post-vendita. La transazione dovrebbe chiudersi durante il quarto trimestre del 2007 ed è soggetta alla scadenza del periodo di attesa dato dall’HSR Act (Hart-Scott-Rodino Antitrust Improvements Act - la legge che, con l’art. 7 del Clayton Act, regola il controllo delle concentrazioni nell'ordinamento federale americano) e delle altre consuete condizioni di chiusura.
 
Navis, con sede centrale ad Oakland, California, fornisce soluzioni per i terminali marittimi ed altre operazioni inerenti la gestione della catena della fornitura dei servizi cargo. Fondata nel 1988, è stata la prima compagnia a fornire sistemi automatizzati per la fase terminale del trasporto di container, che migliorano la velocità e la visibilità dei movimenti cargo attraverso i porti e le strutture intermodali. Il complesso dei prodotti Navis aiuta le aziende ad aumentare la propria produttività, efficienza e redditività automatizzando ed integrando le funzioni di immissioni di dati per l’analisi e la pianificazione in tempo reale. Questi prodotti uniscono varie funzioni per ottimizzare il flusso di lavoro e ridurre i costi di gestione e di manutenzione. I servizi correlati sono: prodotti personalizzati, installazione, formazione e supporto globale. La compagnia ha un numero crescente di centri di distribuzione con l’uso delle proprie soluzioni di gestione dei depositi per monitorare anche il movimento dei beni. Navis ha più di 450 utenti finali operativi in più di 50 paesi.
 
Inoltre, Zebra ha annunciato l’estensione della sua presenza nel mercato in crescita della localizzazione in tempo reale con l’acquisizione di tutti i titoli in circolazione di proveo AG durante il terzo trimestre 2007 per un totale di 16,3 milioni di dollari in contanti. L’acquisizione si aggiunge alla precedente acquisizione di WhereNet Corporation, avvenuta nel gennaio 2007. WhereNet è uno dei maggiori produttori mondiali di soluzioni di identificazione attiva via radio frequenze (RFID) basata su sistemi di localizzazione in tempo reale (RTLS).
 
“Navis è un’eccellente piattaforma che consente a Zebra di fornire soluzioni end to end per aiutare i propri clienti ad identificare, localizzare e seguire i loro asset attraverso la catena di fornitura,” ha dichiarato Anders Gustaffson, chief executive officer di Zebra Technologies. “E’ complementare alla localizzazione in tempo reale ed alle capacità GPS di WhereNet e di proveo. Insieme, queste aziende danno a Zebra la capacità di fornire ai propri clienti maggiori applicazioni ad alto valore nel trasporto, nella distribuzione e nella logistica. La nostra abilità nell’unire sistemi software con applicazioni di identificazione in tempo reale RFID, RTLS e GPS integrati, posizionerà Zebra sul mercato come un fornitore di tecnologia strategica ad alto valore. Queste acquisizioni aiuteranno Zebra ad inserirsi sempre di più nell’offerta di applicazioni specifiche per le industrie emergenti e in rapida crescita.”
 
“La fusione con Zebra Technologies assicurerà a Navis di continuare a fornire i prodotti e i servizi innovativi e di alto livello che i nostri clienti meritano e richiedono,” ha dichiarato John Dillon, chief executive officer di Navis. “Questa transazione ci permetterà di continuare a focalizzarci sulle applicazioni in ambito marittimo così come sulle nostre iniziative strategiche di mercato. In quanto parte di Zebra, Navis beneficerà della solidità finanziaria, dell’estensione globale e dell’esperienza in ambito ingegneristico dell’azienda.
 
Zebra Technologies prevede che le entrate previste per Navis nel 2007 saranno di circa 60 milioni di dollari.
 
Acquisizione di proveo
Con sede centrale a Crailsheim in Germania, proveo fornisce un sistema completo di hardware e software rivolto alle specifiche necessità in tempo reale degli operatori di terra aeroportuali. Impiegati al momento alle attrezzature di supporto a terra  (GSE) degli aeroporti, le soluzioni proveo consentono un risparmio dei costi, portando i veicoli dove e quando sono necessari, per una gestione degli asset più efficiente, per l’aumento della sicurezza e della qualità, e per la riduzione dell’impatto ambientale. Usando principalmente la localizzazione GPS e le tecnologie di comunicazione GPRS e Wi-Fi, il sistema proveo aiuta a ridurre gli investimenti e i costi operativi. Il sistema in tempo reale di proveo al momento è installato, tra gli altri, negli aeroporti di Francoforte, Monaco, Londra, Singapore e Dubai.
 
“proveo fornisce alla localizzazione in tempo reale di Zebra una serie di prodotti, tecnologie e mercati altamente complementari,” ha dichiarato Phil Gerskovich, senior vice president for corporate development di Zebra Technologies. “L’azienda offre opportunità di crescita significative nel lungo periodo grazie alle installazioni di tecnologia ID per una gestione GSE più efficace nei 350 aeroporti di medie e grandi dimensioni in cui gestisce una flotta di veicoli motorizzati di circa 200.000 unità”.
 
Gerskovich ha aggiunto:“proveo ha ora accesso al vasto portafoglio di tecnologia Zebra per migliorare le proprie soluzioni e fornire maggiore valore ai propri clienti. Allo stesso tempo, Zebra potrà aggiungere la piattaforma di prodotti proveo alla proprie possibilità, inclusi i prodotti RFID/RTLS attivi certificati ISO 24730, per offrire nuove e più efficaci soluzioni per la localizzazione e il monitoraggio degli asset in movimento, quali carrelli, in diverse sedi logistiche e industriali.”
 
 
Dichiarazioni previsionali
Questo comunicato stampa contiene dichiarazioni previsionali, nell'accezione fornita dalla Private Securities Litigation Reform Act del 1995, incluse e senza limitazione le dichiarazioni sulle vendita di Navis. Diversi fattori potrebbero influenzare i risultati, le prestazioni e i traguardi effettivamente raggiunti dalla società, facendo sì che differiscano in modo sostanziale da quelli anticipati in questa sede. Le dichiarazioni espresse in questa sede sono però da intendersi come stime effettuate sulla base degli elementi in possesso alla data odierna. Zebra potrebbe decidere di aggiornare le dichiarazioni previsionali sebbene dichiari espressamente di non essere obbligata a farlo, anche nel caso in cui le stime dell’azienda dovessero cambiare.
 
Le dichiarazioni previsionali contenute in questo comunicato stampa si basano sulle aspettative, sulle previsioni e sulle assunzioni attuali e sono soggette a rischi e incertezze inerenti il mercato in cui opera Zebra, alle condizioni del mercato, alla congiuntura economica nazionale e internazionale e ad altri fattori tra cui, le condizioni del mercato nord americano e delle altre regioni geografiche, l’accettazione dei prodotti e delle soluzioni Zebra e dei propri concorrenti da parte del mercato, e i potenziali effetti dell’innovazione tecnologica. Altri fattori includono leggi americane o straniere riguardanti i dispositivi elettrici o elettronici, incluse direttive europee relative alla raccolta, riciclaggio, trattamento e gestione dei prodotti e la riduzione o eliminazioni di alcuni materiali particolari da questi prodotti. Il mancato adeguamento a queste leggi da parte di Zebra potrebbe comportare per l’azienda il pagamento di alcune multe, il divieto di vendere i prodotti in alcuni mercati e l’aumento del costi per la produzione dei prodotti. Il profitto e la profittabilità dipenderanno dunque dalla capacità dell’azienda di tenere sotto controllo i costi di produzione. A causa dell’investimento in un ampio portafoglio prodotti, anche i tassi di interesse e le condizioni del mercato finanziario avranno un impatto sui risultati dell’azienda. Anche i tassi di cambio esteri potrebbero avere incidere sui risultati finanziari a causa dell’ampia percentuale di vendite internazionali. Il risultato di controversie in cui Zebra potrebbe essere coinvolta e, in particolare, controversie o lamentele riferite a violazione di diritti di proprietà intellettuali di terze parti, è un altro fattore capace di influire. Inoltre, l’acquisizione di Navis e proveo comporta rischi relativi all’integrazione di queste aziende nelle operazioni Zebra. Questi e altri fattori potrebbero avere un effetto negativo sui redditi, sui margini e sul ricavo lordo di Zebra e aumentare la volatilità dei risultati finanziari.
 
Le espressioni “prevedere”, “credere”, “stimare”, “attendere” o simili, utilizzate in questo comunicato o in altri documenti ad esso collegati, essendo collegate all’azienda o al suo management, sono da intendersi come dichiarazioni previsionali, ma non in modo esclusivo. La descrizione dei rischi, delle incertezze e degli altri fattori che potrebbero influire sulle future operazioni e risultati possono essere trovati nell’archivio Zebra disponibile presso la Securities and Exchange Commission. In particolare, i lettori possono riferirsi al documento 10-K di Zebra per l’anno fiscale concluso il 31 dicembre 2006 e al documento 10-Q per il trimestre che si concluderà il 30 giugno 2007.
 
Zebra Technologies aiuta le aziende a identificare, localizzare e monitorare assets, transazioni e persone grazie a prodotti e soluzioni on-demand per la stampa digitale e l’identificazione automatica. In più di 100 paesi di tutto il mondo, oltre il 90% delle aziende Fortune 500 utilizza le innovative e affidabili stampanti, i consumabili, i prodotti RFID e i software con marchio Zebra® per incrementare la qualità, ridurre i costi e fornire un migliore servizio alla clientela. Per maggiori informazioni su Zebra e i propri prodotti, visitare il sito www.zebra.com

]]>
Zebra Technologies nomina Anders Gustafsson come nuovo CEO Tue, 18 Sep 2007 12:24:00 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/43849.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/43849.html LEWIS Communication LEWIS Communication
Zebra Technologies nomina Anders Gustafsson come nuovo Chief Executive Officer
 
Edward L. Kaplan, co-fondatore dell’azienda, lascia anche l’incarico di Presidente del Consiglio d’Amministrazione, che viene affidato a Michael A. Smith

Zebra Technologies Corporation (Nasdaq: ZBRA), leader mondiale nelle soluzioni di stampa termica on-demand per lo sviluppo del business, annuncia che Anders Gustafsson è il nuovo Chief Executive Officer dell’azienda ed entrerà a far parte del Consiglio di Amministrazione. Gustafsson succede a Edward L. Kaplan, Presidente e CEO di Zebra Technologies che andrà in pensione dopo 37 anni. Kaplan ha fondato l’azienda insieme a Gerhard Cless, che attualmente ricopre l’incarico di Executive Vice President ed è parte del Consiglio di Amministrazione. Edward L. Kaplan continuerà a far parte del Consiglio d’Amministrazione fino alla fine del suo mandato, parteciperà alla prossima riunione con gli investitori prevista per maggio 2008, e farà anche da consulente a Gustafsson.
 
Prima di entrare in Zebra Technologies, Anders Gustafsson, classe 1960, ha ricoperto il ruolo di CEO di Spirent Communications plc, azienda pubblica leader nelle telecomunicazioni. All’interno di Spirent, Gustafsson ha reindirizzato la crescita dell’azienda, dismesso attività non primarie, integrato acquisizioni storiche e ottimizzato l’organizzazione per conseguire significativi risparmi sui costi. In precedenza ha ricoperto il ruolo di Senior Executive Vice President, Global Business Operations, di Tellabs, Inc. Gustafsson ha inoltre ricoperto il ruolo di Presidente di Tellabs International, di President, Global Sales, e Vice President and General Manager per l’Europa, il Medio Oriente e l’Africa. All’inizio della sua carriera ha ricoperto ruoli dirigenziali presso Motorola e Network Equipment Technologies.
 
Il Consiglio d’Amministrazione di Zebra ha nominato Gustafsson in base ai numerosi successi commerciali registrati e alle sue competenze in ambito tecnico, produttivo, di vendite e di marketing, e alle sue rilevanti esperienze internazionali.
 
“Anders Gustafsson è la persona più indicata per essere il nuovo CEO di Zebra,” ha dichiarato Edward L. Kaplan. “Spero di poterlo assistere al meglio per continuare a potenziare la solida struttura che abbiamo creato negli scorsi anni. Ritengo che lui sia una persona insolitamente dotata e che riuscirà a portare avanti l’azienda trovando nuovi modi per creare ulteriore valore per i nostri investitori”.
 
Gustafsson ha conseguito un M.B.A. presso la Harvard Graduate School of Business e un Master of Science in ingegneria elettronica alla Chalmers University of Technology di Gothenburg, Svezia. È stato anche Fulbright Scholar e ha ricevuto numerosi riconoscimenti per l’eccellenza accademica.
 
Commentando la sua nomina, Gustafsson ha dichiarato:“Sono molto entusiasta di poter lavorare con questo team per sviluppare e gestire nuove strategie che esprimano tutto il potenziale per i nostri investitori. Zebra ha conquistato una posizione primaria nel suo mercato e ha tutte le carte in regola per continuare a crescere in modo significativo”.
 
Michael A. Smith, già componente del Consiglio d’Amministrazione dal 1991, ne è divenuto il Presidente. Ha così commentato:“Tutti noi in Zebra abbiamo delle grandi aspettative nei confronti di Anders e siamo sicuri che insieme riusciremo a sviluppare nuove opportunità di business e a guidare la nostra crescita”.

]]>